Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Milano

NOTIZIE

 

 Lo "smart working nella pubblica amministrazione" - giornata di studio e approfondimento.

Si è tenuta nella giornata del 24 giugno scorso, attraverso modalità da remoto, la giornata di studio ed approfondimento che la Prefettura di Milano, in collaborazione con l'Osservatorio Smart Working operante presso il Politecnico di Milano, ha inteso dedicare al tema del lavoro agile, istituto giuslavoristico che, giocoforza entrato nelle abitudini di vita relazionale e professionale del Paese su input dell'emergenza pandemica da COVID-19, ha in tal modo acquisito l'ampia ed indiscussa legittimazione alla quale puntava da tempo.

La sfida che adesso si impone all'attenzione di istituzioni, parti sociali e comunità civile, giunti all'auspicata conclusione della crisi pandemica, è quella di emancipare il lavoro agile dagli angusti spazi delle valutazioni emergenziali, attraverso uno stabile ed effettivo cambio di passo nell'ordinaria gestione dei rapporti di lavoro che sappia valorizzare lo strumento dello smart working come fisiologica alternativa alla prestazione professionale "in presenza".

La Tavola rotonda ha costituito preziosa occasione per disegnare i confini applicativi entro i quali il lavoro agile ha finora mostrato le sue potenzialità, attraverso una compiuta analisi delle caratteristiche del modello organizzativo, dei punti di forza e delle possibili criticità che, in termini di rinuncia a momenti di socialità e di scambio di competenze ed esperienze, l'applicazione dell'istituto può comportare sul lavoratore, sulla comunità professionale di appartenenza e, in ultima analisi, nell'intero contesto territoriale.

All'incontro hanno aderito, attraverso collegamento in videoconferenza, circa 80 rappresentanti di amministrazioni territoriali, uffici statali periferici, rappresentanze sindacali e categorie produttive, tutti invitati all'iniziativa al fine di favorire, attraverso un congiunto e costruttivo confronto sul tema, l'individuazione di spunti di riflessione, interrogativi e nuove prospettive nell'ambito della concreta gestione dei rapporti di lavoro.

Al tavolo dei relatori, alcune tra le più autorevoli voci del settore accademico e del mercato del lavoro:

ci si riferisce, in particolare, al Prof. Mariano Corso, ispiratore e animatore dell'Osservatorio sul lavoro agile; il Prof. Pietro Ichino, docente universitario e noto giuslavorista da anni impegnato sul fronte della piena legittimazione del lavoro agile nei rapporti di lavoro, ed il Dott. Marco Bentivogli, autore di numerosi studi sulla trasformazione digitale e sulla transizione tecnologica, nella piena tutela del benessere organizzativo del personale dipendente.

La chiusura dell'incontro, coordinato dal Prefetto di Milano Renato Saccone, è stata sugellata dall'intervento dell'Assessore al Lavoro ed Attività produttive del Comune di Milano Cristina Tajani, in rappresentanza di una città che negli anni si è resa dinamica portavoce di innovative esperienze di semplificazione, agilità e produttività dei rapporti di lavoro.

Sullo sfondo del dialogo, particolarmente dedicato ai profili applicativi dello smart working nelle pubbliche amministrazioni, la consapevolezza per la quale qualsiasi opzione strategica e gestionale debba essere improntata al delicato equilibrio tra tutela delle esigenze di vita del lavoratore e soddisfacenti livelli di efficienza ed efficacia dell'azione amministrativa, nel segno della centralità dell'interesse del cittadino e del servizio alla comunità.

Alla giornata di studio seguirà, per un proficuo ed ulteriore momento di confronto ed interlocuzione con gli stakeholders del territorio, la divulgazione del resoconto delle osservazioni dei relatori del Tavolo in ordine ai quesiti sottoposti dai partecipanti all'incontro e, per ogni utile approfondimento, le slides presentate durante il convegno e rese disponibili dai relatori che le hanno curate.
Pubblicato il 28/06/2021
Ultima modifica il 28/06/2021 alle 11:54:19

 Cerimonia di consegna delle Onorificenze dell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana"

Domani, sabato 26 giugno, alle ore 10.00, presso la Sala Verdi del Conservatorio di  Musica "Giuseppe Verdi", via Conservatorio 12, si terrà la Cerimonia di consegna delle Onorificenze dell'Ordine "Al Merito della Repubblica Italiana", concesse dal signor Presidente della Repubblica.

E' nutrita la presenza di insigniti proposti dal Prefetto di Milano, Renato Saccone, che per il loro impegno si sono distinti nella lotta alla pandemia, in particolar modo nel campo sanitario.

In allegato l'elenco degli insigniti.

 
 
Pubblicato il 25/06/2021
Ultima modifica il 28/06/2021 alle 12:00:05

 PROCEDURA DI ACCESSO ALLA PRENOTAZIONE DELLA VACCINAZIONE ANTI COVID-19 PER I CITTADINI STRANIERI IN EMERSIONE

Dal 25 giugno 2021 i cittadini stranieri in attesa di definizione delle procedure di emersione (di cui all'art.10 del 34/2020) potranno accedere al sistema di prenotazione della vaccinazione anti Covid-19, in autonomia, direttamente dal portale dedicato prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it, cliccando sul tasto "Prenota il vaccino".

Prima di procedere con la prenotazione dell'appuntamento, i cittadini stranieri appartenenti a questa categoria dovranno selezionare nella pagina " Gestione appuntamento per il Vaccino anti Covid-19 " la voce " Se sei uno straniero in possesso del codice STP, di un codice fiscale italiano o di un Codice univoco a 11 cifre emesso dalla prefettura, effettua una richiesta di abilitazione alla prenotazione al seguente link " e richiedere l'abilitazione alla prenotazione e l'inserimento nelle liste di prenotazione.

Entro 24/48 ore dalla richiesta di registrazione (pre-adesione) il cittadino potrà accedere alla piattaforma e procedere con la prenotazione della vaccinazione anti Covid-19.

Successivamente alla fase di pre-adesione i cittadini stranieri in emersione dovranno:

  1. selezionare dal menu a tendina la voce della categoria di appartenenza ed inserire il codice fiscale italiano o il codice univoco ad 11 cifre emesso dalla Prefettura.
  2. Dichiarare di aver preso visione dell'informativa privacy, selezionare il pulsante "Accedi". Proseguire successivamente con la scelta dell'appuntamento e la conferma della data, ora e luogo della vaccinazione.
NB: Si precisa che per "codice univoco ad 11 cifre" si intende il codice fiscale provvisorio, composto esclusivamente da numeri, accessibile dal sistema di invio telematico delle istanze, nella parte relativa ai dati del lavoratore.
Il medesimo codice è del resto già noto al datore di lavoro, in sede di versamento del contributo forfettario.
Pubblicato il
:

 Tavola rotonda "Lo smart working per il futuro del lavoro: prospettive e sfide per imprese e pubbliche amministrazioni"

Digitalizzazione, flessibilità, sostenibilità, efficienza organizzativa e produttività: sono queste le parole chiave che disegnano il futuro dello smart working, modello di gestione della prestazione lavorativa che l'emergenza sanitaria indotta dal COVID-19 ha emancipato dalla mera previsione di legge e da una timida applicazione pratica, rendendolo strumento centrale per assicurare la continuità dei servizi a cura del settore privato e delle pubbliche amministrazioni anche nella fase più acuta del contagio virale.

Ad oggi invece, superata la crisi ed in vista di un pieno ritorno alle consuete abitudini di vita individuale e relazionale, la sfida diventa quella di fare tesoro dell'esperienza vissuta, trasformando il lavoro agile da modello emergenziale a strumento capace di costituire fisiologica alternativa alla prestazione lavorativa tradizionale, coniugata alla costante attenzione per l'efficienza e la funzionalità del servizio.

Sono questi i temi principali su cui verterà la giornata di studio e di approfondimento che la Prefettura di Milano, in collaborazione con l'Osservatorio Smart Working operante presso il Politecnico di Milano, ha organizzato per il 24 giugno prossimo, alle ore 16.30, attraverso collegamento da remoto che coinvolgerà dirigenti delle Amministrazioni locali e degli uffici pubblici territoriali, Associazioni di categoria e Organizzazioni sindacali, già chiamati a far pervenire le proprie adesioni entro il 21 giugno prossimo.

La Tavola Rotonda sarà animata dagli spunti di analisi e riflessione che verranno assicurati all'incontro da alcuni dei massimi esperti del settore giuslavoristico e da esponenti del mondo accademico: ci si riferisce, in particolare, al Prof. Mariano Corso, ispiratore e animatore dell'Osservatorio sul lavoro agile che, attraverso il proprio impegno scientifico e una vision innovativa, ha aperto la strada all'affermazione dello smart working in Italia; presenti altresì il Prof. Pietro Ichino, docente universitario e noto giuslavorista da anni impegnato sul fronte della piena legittimazione del lavoro agile nei rapporti di lavoro, ed il Dott. Marco Bentivogli, che da profondo conoscitore delle dinamiche del mercato del lavoro si è reso autore di numerosi studi sulla trasformazione digitale sulla transizione tecnologica, nella piena tutela del benessere organizzativo del personale dipendente.

I lavori del Tavolo saranno coordinati dal Prefetto di Milano Renato Saccone che, in chiusura dell'evento, lascerà spazio alle conclusioni dell'Assessore al Lavoro ed Attività produttive del Comune di Milano Cristina Tajani, in rappresentanza di una città che negli anni ha fatto da apripista ad esperienze di semplificazione, agilità e produttività dei rapporti di lavoro.

I giornalisti interessati ad assistere da alla videoconferenza possono richiedere il link di accesso al collegamento da remoto inviando una mail all'indirizzo dell'Ufficio Stampa della Prefettura di Milano ufficiostampa.pref_milano(at)interno.it
Pubblicato il
:

 Rinnovo del 'Protocollo d'intesa per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne" con Regione Lombardia

Oggi è stato rinnovato, per un altro triennio, il "Protocollo d'intesa per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne".
 
Il documento, siglato nel pomeriggio dal Prefetto di Milano Renato Saccone, con i Prefetti delle Prefetture lombarde, e dall'Assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità di Regione Lombardia Alessandra Locatelli, prosegue, per altri tre anni, l'attività iniziata nel 2017, con l'obiettivo di realizzare iniziative e attività di prevenzione e contrasto del fenomeno della violenza contro le donne, con particolare riferimento all'individuazione di percorsi di formazione e specializzazione rivolti al personale delle Forze dell'Ordine.
 
Nel corso del biennio 2018-2019, hanno partecipato alla formazione complessivamente 723 operatori tra Polizia di Stato e Arma dei Carabinieri per assicurare la migliore assistenza alle donne vittime di violenza e ai loro figli, con un efficace collegamento con i centri antiviolenza territoriali.
 
A conclusione della positiva esperienza del triennio passato, e in considerazione della priorità che il tema continua a rivestire, l'accordo, sottoscritto oggi, riprende e rafforza le iniziative già messe in campo con l'attivazione di ulteriori percorsi formativi, sia sotto il profilo operativo che tecnico-giuridico, e con l'implementazione della rete regionale antiviolenza.
 
 
Pubblicato il
:

 Protocollo di legalità per la realizzazione degli interventi di 'Riqualifica e potenziamento SP ex SS 415 'Paullese" da Peschiera Borromeo a Spino d'Adda (escluso ponte sull'Adda)"

Oggi è stato firmato in Prefettura il protocollo di legalità per la realizzazione degli interventi di "Riqualifica e potenziamento SP ex SS 415 "Paullese" da Peschiera Borromeo a Spino d'Adda (escluso ponte sull'Adda)".

Il protocollo, siglato dal Prefetto di Milano Renato Saccone, dal Vicesindaco della Città Metropolitana Arianna Censi e dall'Amministratore Unico della Società GIMACO Costruzioni S.r.l., ha ad oggetto gli interventi di riqualificazione e potenziamento della strada provinciale ex SS 415 -  cosiddetta Paullese - che rientrano nel primo programma delle infrastrutture strategiche di preminente interesse nazionale, deliberato dal CIPE e pone a carico dell'appaltatore adempimenti ulteriori rispetto alla vigente normativa, intesi a rendere più stringenti le verifiche antimafia.

Il protocollo prevede infatti che l'approfondito regime di verifica previsto per le informazioni antimafia, di cui all'art. 91 del Codice Antimafia, sia esteso a tutti i soggetti appartenenti alla Filiera delle Imprese e per tutte le fattispecie contrattuali (Contratto di Appalto e Subcontratti) indipendentemente dal loro importo, oggetto, durata e da qualsiasi condizione e modalità di esecuzione.  Sono esentate unicamente le acquisizioni destinate all'approvvigionamento di materiale di consumo di pronto reperimento nel limite di € 9.000 iva inclusa.

Verrà, inoltre, assicurata dall'Appaltatore la costituzione di una banca-dati informatica nella quale sono raccolti i dati relativi ai soggetti che intervengono a qualunque titolo nella progettazione e/o nella realizzazione dell'opera ("Anagrafe degli esecutori") e tutte le informazioni relative alle attività in corso nel cantiere ("Settimanale di cantiere o sub-cantiere"). Alla banca dati accederanno le locali Forze dell'Ordine e la DIA, presenti alla sottoscrizione del Protocollo, per acquisire tempestivamente ogni utile informazione al contrasto dei tentativi di infiltrazione della criminalità organizzata.

Alla sottoscrizione hanno partecipato anche i rappresentanti dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro di Milano e delle Organizzazioni Sindacali di categoria, (FILLEA-CGIL, FILCA CISL, FENEAL-UIL) che, nell'ambito di un tavolo di monitoraggio da costituirsi presso la Prefettura, verificheranno il rispetto della legalità in ordine alle modalità di assunzione e gestione della manodopera.

In tutto il ciclo di realizzazione dell'Opera, grande attenzione verrà dedicata anche ai profili inerenti alla sicurezza sul lavoro, da parte tanto dell'appaltatore che delle Organizzazioni Sindacali e degli enti di controllo.

Pubblicato il
:

 RICONGIUNGIMENTI FAMILIARI

I cittadini residenti a Milano per richiedere informazioni, orientamento e supporto sulla procedura del ricongiungimento familiare, possono rivolgersi a "RaggiungiMI" del Centro Servizi "WEMI Inclusione" del Comune di Milano.
Pubblicato il
:

 FESTA DELL'ARMA DEI CARABINIERI - 207° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE

Pubblicato il
:

 2 giugno, festa della Repubblica: cerimonia dell' alzabandiera in piazza Duomo

Pubblicato il
:

 
Torna su