Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Milano

Ricongiungimenti Familiari

Ricongiungimenti familiari
Le domande di ricongiungimento familiare devono essere presentate ESCLUSIVAMENTE mediante procedura informatizzata attivabile sul sito dedicato del Ministero dell'Interno ( https://nullaostalavoro.dlci.interno.it )
Al momento dell'inserimento della domanda dovranno essere allegati tutti i documenti utili per lo svolgimento dell'istruttoria. I dati anagrafici di richiedente e famigliari da ricongiungere dovranno essere inseriti così come riportati sul passaporto.
 
DOCUMENTAZIONE ANAGRAFICA  
  1. fotocopia delle pagine del passaporto relative al numero del medesimo e alle generalità anagrafiche, sia per il richiedente che per i familiari all'estero;
  2. copia del titolo di soggiorno (carta, permesso) in corso di validità, ovvero copia permesso scaduto con ricevuta di presentazione dell'istanza di rinnovo;
  3. codice fiscale del richiedente;
  4. originale e copia certificato di stato famiglia del richiedente rilasciato dal comune di residenza con la dicitura "uso immigrazione"
 
  DOCUMENTAZIONE RELATIVA ALL'ALLOGGIO  
  1. fotocopia contratto di locazione/comodato/compravendita;
  2. ricevuta di registrazione e/o rinnovo contratto di locazione/comodato;
  3. certificato di idoneità abitativa e igienico-sanitaria, rilasciato dal Comune per finalità di ricongiungimento familiare ;
  4. in caso di ospitalità presso terzi conduttori dell'immobile ;
  5. a) dichiarazione redatta dal titolare/i del contratto di locazione su "S1" per minori (allegato 1) e "S2" (allegato 2)  , attestante il consenso ad ospitare i familiari da ricongiungere, corredata di copia del documento d'identità o permesso di soggiorno del medesimo/i;
  6. b) certificato stato di famiglia dell'ospitante rilasciato dal comune di residenza con la dicitura "uso immigrazione";
  7. c) dichiarazione del proprietario dell'alloggio redatta su "S2", con precisazione immobile da utilizzare, corredato di copia del documento di identità e con indicazione nr telefonico del sottoscrittore;
 
  DOCUMENTAZIONE CONCERNENTE IL REDDITO  
PER IL REDDITO DEI LAVORATORI DIPENDENTI
  1. per l'anno precedente CU o documento equipollente corredato di ricevuta di presentazione;
  2. 730/unico in caso di più datori di lavoro per l'anno precedente
  3. fotocopia modello unilav di assunzione ed eventuali  successive trasformazioni;
  4. ultime tre buste paga;
  5. modello "S3" (allegato 3), redatto dal datore di lavoro/legale rappresentante della ditta da cui risulti l'attualità del rapporto di lavoro e la retribuzione mensile corrisposta;
  6. fotocopia del documento d'identità del datore di lavoro, debitamente firmata dal medesimo;
 
PER IL REDDITO DEI LAVORATORI DOMESTICI
  1. per l'anno precedente CUD o documento equipollente corredato di ricevuta di presentazione;
  2. comunicazione di assunzione al Centro per l'Impiego o all'I.N.P.S.;
  3. ultimo bollettino di versamento dei contributi I.N.P.S.;
  4. modello "S3" (allegato 3) redatto dal datore di lavoro da cui risulti l'attualità del rapporto di lavoro e la retribuzione mensile corrisposta;
  5. fotocopia del documento d'identità del datore di lavoro, debitamente firmata dal medesimo;
  6. 730/unico in caso di percezione di reddito superiore agli 8.000 euro su base annua
 
PER IL REDDITO DEI TITOLARI DI DITTE INDIVIDUALI
  1. certificato di iscrizione alla Camera di Commercio;
  2. certificato di attribuzione P. IVA;
  3. licenza comunale, ove prevista;
  4. per l'anno precedente modello Unico persone fisiche o equipollente con allegata ricevuta di presentazione telematica
  5. e per l'anno in corso prospetto contabile analitico, (indicativo di entrate ed uscite e quindi tutti i costi inerenti l'attività compresi gli oneri) che dovrà essere timbrato e sottoscritto dal professionista abilitato con allegata copia del documento di identità dello stesso, del tesserino o della visura camerale aggiornata inerente l'attività svolta;
  6. copia fatture di acquisto e vendita relative alle operazioni eseguite nell'anno in corso a corredo bilancino;
  7. copia modelli f24 inerente i versamenti dei contributi previdenziali obbligatori;
  8. copia documentazione inerente versamenti iscrizione I.N.P.S. e I.N.A.I.L.
 
  PER IL REDDITO DEI SOCI LAVORATORI
  1. visura camerale della cooperativa;
  2. certificato di attribuzione P. IVA;
  3. dichiarazione del presidente della cooperativa da cui risulti l'attualità del rapporto di lavoro;
  4. modello CU (dichiarazione dei redditi), ove posseduto;
  5. ultime tre buste paga;
  6. fotocopia del modello unilav ed eventuali successive trasformazioni;
  7. 730/unico in caso di più datori di lavoro per l'anno precedente
 
In caso di ricongiungimento con familiare avente più di 65 anni dovrà essere prodotta dichiarazione di impegno a sottoscrivere una polizza assicurativa sanitaria o altro titolo idoneo a garantire la copertura di tutti i rischi nel territorio nazionale
 
L'Ufficio, esaminata la documentazione allegata, comunica al richiedente l'esito dell'istruttoria ESCLUSIVAMENTE sulla casella di posta elettronica inserita in domanda .
E' possibile inserire due indirizzi di posta elettronica: quello del richiedente e quello di un soggetto delegato, appositamente identificato.
La mancanza totale di documentazione comporterà la definizione della procedura per improcedibilità.
In caso di inserimento di documentazione carente o non idonea, il richiedente verrà informato delle necessarie integrazioni mediante comunicazione sulla casella di posta elettronica inserita in domanda.
Nel caso in cui il richiedente non provveda a trasmettere la documentazione richiesta o trasmetta documentazione non idonea, la procedura verrà definita con un provvedimento di improcedibilità/rigetto.
Nel caso in cui la documentazione inserita o successivamente trasmessa venga ritenuta completa e idonea, l'utente riceverà il nulla osta on line all'indirizzo e-mail fornito in domanda .
 
Per informazioni sarà possibile trasmettere una e-mail al seguente indirizzo: ricongfamiliari.pref_milano(at)interno.it
 
 

 
PER IL RILASCIO DEL MODELLO 209 (RICHIESTA DEL PERMESSO DI SOGGIORNO) E DELL'ACCORDO DI INTEGRAZIONE per i  cittadini stranieri entrati in Italia con visto d'ingresso per ricongiungimento familiare a seguito di nulla osta la procedura per la richiesta di permesso di soggiorno è la seguente:
 
occorre inviare una email all'indirizzo:  richiestapermesso.pref_milano(at)interno.it contenente i seguenti documenti:

- Passaporto del richiedente comprensivo di tutte le pagine contenenti i dati anagrafici  completi.
- Permesso di soggiorno del richiedente in fronte e retro.
- Nulla osta al ricongiungimento del familiare ricongiunto.
- Copia del passaporto del familiare ricongiunto con  le pagine riportanti i dati anagrafici, la pagina con timbro di entrata in Europa e la pagina del visto di ingresso.
- Copia del codice fiscale del familiare ricongiunto, se già in possesso.
A seguito dell'invio della suddetta documentazione, verrà inviata a mezzo email la richiesta del permesso di soggiorno e l'eventuale Accordo di Integrazione.

ATTENZIONE! IL MANCATO INVIO DELLA COMPLETA DOCUMENTAZIONE SOPRA RIPORTATA COMPORTERÀ IL MANCATO RILASCIO DELLA RICHIESTA DI PERMESSO DI SOGGIORNO E DELL'ACCORDO DI INTEGRAZIONE.
 
I cittadini stranieri entrati in Italia con visto d'ingresso per ricongiungimento familiare senza il preventivo nulla osta  devono recare entro otto giorni presso un qualsiasi ufficio postale abilitato (Sportello Amico) per il ritiro del kit idoneo per la richiesta del primo permesso di soggiorno per motivi familiari.
 
 

Data pubblicazione il 01/01/2001
Ultima modifica il 08/10/2020 alle 15:06

 
Torna su