Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Milano

Modifica dell'ambito territoriale

Modifica dell'ambito territoriale nei quali l'Istituto svolge l'attività
L'istituto può presentare richiesta per variare, per documentati e giustificati motivi, l'ambito territoriale ove opera, per effetto dell'estensione di una licenza già assentita o per effetto della unificazione di due o più licenze rilasciate per ambiti territoriali diversi.
 
 
DIRIGENTE IN POSIZIONE DI STAFF - Viceprefetto Aggiunto:Dott.ssa Sabrina PANE
Email DIRIGENTE IN POSIZIONE DI STAFF - Viceprefetto Aggiunto: sabrina.pane(at)interno.it

Istituti di Vigilanza Privata

Addetto: sig. Vincenzo PAGLIARO
Ricevimento: Per appuntamento
Ubicazione dell'Ufficio: Corso Monforte, 31 - Secondo Piano - Stanza 71
Email dell'ufficio:
Telefono:
 
 
Chi può fare la richiesta
Il titolare della licenza ex art.134 per l'Istituto di vigilanza autorizzato.
 
Cosa fare
Il richiedente deve presentare al Prefetto una domanda con la quale chiede l'autorizzazione a svolgere l'attività dell'Istituto in altri ambiti territoriali, oltre a quelli già indicati nella licenza.
 
Indirizzo P.E.C.:
(nell'Oggetto della P.E.C. indicare "Istituto Vigilanza")
 
Documentazione richiesta
  1. domanda in bollo da € 16,00 (vedi il modello 7)
  2. relazione che giustifichi la richiesta di estendere l'ambito territoriale ove l'Istituto intende operare
  3. atti e/o documenti che dimostrino la capacità tecnica per estendere l'ambito territoriale in cui l'Istituto intende svolgere la propria azione
 
NOTA: in caso di approvazione, l'istante dovrà regolarizzare il provvedimento di accoglimento della domanda ai fini del bollo.
 
 
 
 
Riferimenti normativi
R.D. 06.05.1940, n. 635, art. 257 (Regolamento di attuazione del T.U.L.P.S.). D.P.R. 04.08.2008, n. 153.

Data pubblicazione il 10/01/2019
Ultima modifica il 19/04/2021 alle 18:38

 
Torna su