Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Milano

Esposizione Universale Milano 2015

Il 31 marzo 2008 a Parigi, i Paesi membri del Bureau International des Expositions (BIE) hanno scelto Milano come sede dell'edizione 2015 dell'Expo che riguarderà il tema "Nutrire il pianeta, energia per la vita".

L’Expo 2015 è stata dichiarata “grande evento” con il D.P.C.M. 30 agosto 2007 ai sensi dell’art. 5-bis, comma 5, del D.L. 343/2001.

In data 22 ottobre 2008 è stato emanato il D.P.C.M. recante Interventi necessari per la realizzazione dell’Expo Milano 2015, poi integrato dal D.P.C.M. 1° marzo 2010. Il decreto ha istituito gli organi – tra i quali si ricorda la Società di gestione Expo Milano 2015 S.p.A. (Soge) - che provvedono a porre in essere tutti gli interventi necessari per la realizzazione dell'Expo, vale a dire le opere essenziali e le attività di organizzazione e di gestione dell'evento, nonché le opere connesse, secondo quanto previsto nel dossier di candidatura approvato dal BIE.

L'articolo 3-quinquies del D.L. 135/2009 ha introdotto alcune disposizioni volte a garantire la trasparenza e la libera concorrenza nella realizzazione delle opere e degli interventi connessi allo svolgimento dell'Expo Milano 2015. A tal fine, è affidato al Prefetto della provincia di Milano il coordinamento delle attività finalizzate alla prevenzione delle infiltrazioni della criminalità organizzata nell'affidamento ed esecuzione dei contratti pubblici nonché nelle erogazioni e concessioni di provvidenze pubbliche. In tale attività il Prefetto è supportato dal Comitato di coordinamento per l'alta sorveglianza delle grandi opere, chiamato a elaborare apposite linee guida, che sono state pubblicate in data 19 aprile 2011. E’ stata altresì prevista la costituzione, presso la Prefettura di Milano, di elenchi di fornitori e prestatori di servizi, non soggetti a rischio di inquinamento mafioso (cd. white list).

Con D.P.C.M. 5 agosto 2011 (pubblicato sulla G.U. n. 233 del 6/10/2011) sono stati nominati, fino al 31 dicembre 2016, Giuliano Pisapia Commissario straordinario del Governo e Roberto Formigoni Commissario generale per la realizzazione dell'Expo 2015. L'art. 2 del citato decreto ha, quindi, provveduto e definirne le rispettive attribuzioni.
Data pubblicazione il 09/02/2012
Ultima modifica il 13/09/2016 alle 11:28:17


 
Torna su