Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Milano

CORONAVIRUS - Attivazione del Centro di Coordinamento Soccorsi (C.C.S)

Il 23 febbraio 2020, all'indomani dei primi casi  positivi al covid-19 registrati in Lombardia, presso la sala di Protezione Civile della Prefettura è stato attivato un "Centro di Monitoraggio Permanente", allo scopo di monitorare l'andamento della situazione sanitaria, al fine di verificare le azioni  amministrative necessarie per contenere il contagio. Dello stesso hanno preso parte  oltre alla Prefettura,  con il ruolo di coordinamento, anche la Polizia di Stato, l'Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, l' Esercito,  la Polizia locale del  Comune di Milano,  la Città Metropolitana, i  Volontari di Protezione Civile, l' ATS Regione Lombardia, la Croce Rossa, ATM e Trenord.
 
Successivamente, con l'aggravarsi della situazione epidemiologica da COVID-19, il 4 marzo, è stato attivato il Centro di Coordinamento Soccorsi (C.C.S.), secondo le misure operative diramate dal Dipartimento di Protezione Civile che definiscono il modello di intervento da attuare ai diversi livelli territoriali per la gestione dell'emergenza.
 
Il Centro Coordinamento Soccorsi, in stretto raccordo con l'Unità di Crisi Regionale, espleta le funzioni di supporto per la gestione dell'emergenza con le componenti delle Forze dell'Ordine, dell'Esercito, dei Vigili del Fuoco, dell'ATS e dell'AREU 118. Assicura altresì il raccordo con i centri operativi comunali (C.O.C.), laddove attivati, e i rappresentanti di Enti, Amministrazioni e Aziende di servizi, raccogliendo dati e informazioni sulle attività svolte quotidianamente.
 
In particolare, il C.C.S., a livello provinciale, ha compiti di:
  1. Pianificazione e organizzazione del supporto ai Servizi Sanitari, sociosanitari e sociali;
  2. Supporto ai trasporti ospedalieri dedicati (organizzazione di staffette);
  3. Pianificazione e gestione delle misure di ordine pubblico e di supporto pubblico (cancelli stradali, servizi di emergenza, soccorso tecnico urgente)
  4. Supporto a livello regionale per le azioni di propria competenza, per assicurare la continuità dei servizi essenziali e della fornitura dei beni di prima necessità delle aree interessate, o che potrebbero essere interessate, da misure urgenti di contenimento.
Il Centro Coordinamento Soccorsi sarà operativo presso la Prefettura, anche con collegamento delle sale operative  da remoto, fino alla dichiarazione della cessazione dell'emergenza.
 
 
 
 
  •  
 
 
 
 
 
 
 

Data pubblicazione il 01/03/2020
Ultima modifica il 30/06/2020 alle 19:28

 
Torna su