Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Milano

Autorizzazioni Lavoro Subordinato in casi particolari (art. 27 T.U. 286/98)

Per alcune tipologie di rapporto di lavoro, la legge prevede l'ingresso in Italia senza limitazioni di quota. Il datore di lavoro deve inoltrare richiesta di autorizzazione esclusivamente mediante compilazione on-line del relativo modulo sul sito del Ministero dell'Interno
  • E' molto importante, ai fini dell'istruttoria, indicare nel modulo da compilare un indirizzo di posta elettronica valido.
  • E' cura dell'azienda richiedente essere già in possesso di tutta la documentazione richiesta al momento dell'invio delle domande.
  • A seconda della tipologia contrattuale cambia la lista dei documenti da produrre ai fini dell'ottenimento del nulla osta [presenti in calce].
 
Successivamente all'invio della richiesta on-line, lo Sportello Unico Immigrazione richiederà l'invio, tramite posta elettronica, di tutta la documentazione necessaria per l'istruttoria. Solo dopo le necessarie verifiche, sarà fissato un appuntamento per la consegna dei documenti anticipati telematicamente e per il ritiro del Nulla Osta.
 
Una volta ricevuto il Nulla Osta, il lavoratore dovrà recarsi presso l'Autorità Consolare italiana presente nel suo Stato di provenienza per richiedere il Visto d'Ingresso con cui entrare regolarmente in Italia.
 
Entro 8 giorni dalla data di ingresso in Italia, il lavoratore (o, in sua vece, il datore di lavoro) dovrà prenotare un appuntamento presso la Prefettura di Milano per la stipula del contratto di soggiorno.

Per prenotare l'appuntamento utilizzare esclusivamente la sezione del sito Servizi ai Cittadini -> Agenda
 
Per informazioni sulla procedura è possibile inviare una e-mail all'indirizzo art27.pref_milano(at)interno.it
 
PROROGA (RINNOVO)
Le istanze vanno spedite esclusivamente via e-mail all'indirizzo art27.pref_milano(at)interno.it utilizzando il modello precompilato del Ministero dell'Interno. Il modello non può essere modificato . Nel caso in cui ci siano delle informazioni in più da inserire, potrà essere fatto su carta intestata dell'azienda, sottoscritta dal legale rappresentante.

In seno al Consiglio Territoriale per l'Immigrazione di questa Prefettura è stato promosso un lavoro di condivisione con Assolombarda e Sportello Unico Immigrazione delle procedure inerenti all'ingresso dei cittadini extracomunitari che si è concretizzato con la guida pubblicata al seguente link:
 






Data pubblicazione il 01/01/2001
Ultima modifica il 18/04/2017 alle 16:13

 
Torna su