Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Milano

Fattura Elettronica

Obbligo della fatturazione in forma elettronica
A decorrere dal 6 giugno 2014, in applicazione del d.m. del 3 aprile 2013, n. 55, gli operatori economici dovranno trasmettere a questa Prefettura le fatture in formato elettronico secondo le modalità previste dal citato d.m.
Al fine di consentire la corretta emissione e ricezione delle fatture elettroniche si comunica il "Codice Univo Ufficio" da inserire obbligatoriamente nella fattura: U50SHT . Inoltre in OGNI fattura oltre ai dati obbligatoriamente previsti dalle norme vigenti (in particolare il codice CIG) dovrà essere indicato l'Ufficio/Reparto presso il quale è avvenuta la fornitura/lavoro/servizio.
Le fatture cartacee emesse prima del 6 giugno dovranno essere recapitate entro il 6 settembre 2014, mentre saranno rifiutate quelle pervenute oltre tale ultima data nonché quelle emesse in forma cartacea successivamente al 6 giugno.
 
Trasmissione delle fatture
Le fatture elettroniche saranno recapitate alle P.A. attraverso il Sistema di Interscambio (SDI), gestito dall'Agenzia delle Entrate. Lo SDI è un sistema informatico di supporto al processo di "ricezione e successivo inoltro delle fatture elettroniche alle amministrazioni destinatarie" nonché alla gestione dei dati in forma aggregata e dei flussi informativi anche ai fini della loro integrazione nei sistemi di monitoraggio della finanza pubblica.
Gli utenti coinvolti nel processo di fatturazione elettronica sono:
  • gli operatori economici , cioè i fornitori di beni e servizi verso le PA, obbligati alla compilazione/trasmissione delle fatture elettroniche e all'archiviazione sostitutiva prevista dalla legge (sono derogate dagli obblighi le fatture emesse dagli intermediari per la trasmissione delle dichiarazioni dei redditi e per la riscossione mediante modello F24);
  • le Amministrazioni pubbliche , che devono effettuare una serie di operazioni collegate alla ricezione della fattura elettronica;
  • gli intermediari  (banche, Poste, altri intermediari finanziari, intermediari di filiera, commercialisti, imprese Ict), vale a dire soggetti terzi ai quali possono rivolgersi gli operatori economici per la compilazione/trasmissione della fattura elettronica e per l'archiviazione sostitutiva prevista dalla legge e le PA per la ricezione del flusso elettronico dei dati e per l'archiviazione sostitutiva.

Ultima modifica il 14/09/2016 alle 12:32

 
Torna su