Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Messina

Spettacolo

Presso la Prefettura è istituita la Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. La Commissione, come prevede l'art. 142 del Regolamento per l'esecuzione del T.U.L.P.S. ( R.D. 6.5.1940, n. 635 ):

  • Esprime un parere sui progetti di nuovi locali di pubblico spettacolo e impianti sportivi, o di sostanziali modificazioni a quelli esistenti (c.d. parere di fattibilità) nei Comuni in cui, ai sensi del D.P.R. 28 maggio 2001 n. 311, non è costituita la Commissione Comunale di Vigilanza, nonché ai locali di pubblico spettqcolo la cui capacità recettiva è superiore a 1.300 posti al chiuso e 5.000 all'aperto;
  •  verifica le condizioni di solidità, di sicurezza e di igiene dei locali realizzati o ristrutturati dei locali sopraindicati (c.d. verifica dell'agibilità).

Vicario:Dott.ssa Maria Carolina IPPOLITO
Email Vicario: mariacarolina.ippolito(at)interno.it

Commissione Provinciale di Vigilanza sui Locali di Pubblico Spettacolo

Addetto: Dott. Giuseppe Manfrè
Orari di ricevimento: Dal Lunedì al Venerdì dalle 09:00 alle 13:00
Ubicazione dell'Ufficio: Primo piano (stanza 17)
Telefono:


Chi può fare la richiesta

Gestori di locali pubblici e organizzatori di manifestazioni pubbliche possono presentare domanda per la verifica di agibilità e/o il parere di fattibilità tramite il Comune competente.

Cosa fare

Il parere e la verifica vengono richiesti dal Comune ove ha sede il locale o l'impianto competente a rilasciare la licenza di agibilità (art. 80 T.U.L.P.S.) e di esercizio (art. 68 T.U.L.P.S.), ove prevista. Le relative domande devono essere indirizzate al Sindaco, che provvederà ad inoltrarle alla competente Prefettura-U.T.G., e devono contenere le seguenti indicazioni:

  1. Tipo di richiesta:
    • a. Esame progetto per parere preventivo di fattibilità. Specificare se si tratta di:
      • nuova realizzazione;
      • variazione allo stato attuale;
      • adeguamento alle norme vigenti;
      • integrazione a precedente progetto;
      • attuazione di precedenti prescrizioni.
    • b. Sopralluogo per verifica dell'agibilità.
  2. Tipo di attività (con riferimento al Decreto del Ministro dell'Interno 19.8.1996 "Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio dei locali di intrattenimento e di pubblico spettacolo" -, S.O. n. 149 alla G.U., S.G. n. 214 del 12.9.1996 - art. 1 per i locali di pubblico spettacolo e al Decreto 18.3.1996 "Norme di sicurezza per la costruzione e l'esercizio degli impianti sportivi" -, S.O. n. 61 alla G.U., S.G. n. 85 dell'11.4.1996 - art. 1 per gli impianti sportivi).
  3. Dati relativi al proprietario (o al responsabile legale dell'attività, se l'immobile è condotto in locazione):
    • Nome e cognome;
    • data e luogo di nascita;
    • residenza;
    • recapito telefonico.
  4. Nome, cognome e recapito telefonico del progettista.
  5. Eventuali riferimenti a precedenti atti della C.P.V.L.P.S. (citare n. di protocollo e data).
  6. Elenco dei documenti tecnici allegati alla domanda.
Documentazione richiesta e Circolare "carichi sospesi"


 
Riferimenti normativi

 

Data pubblicazione il 26/09/2006
Ultima modifica il 25/05/2011 alle 11:10

 
Torna su