Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Massa-Carrara

NOTIZIE

 

 Estate sicura: sotto la lente del Comitato Provinciale la vigilanza e il controllo del territorio del Comune di Massa.

 
Nella giornata di ieri si è riunito, presieduto dal Prefetto, dr. Enrico Ricci, con la partecipazione del Questore, dei vertici delle Forze dell'Ordine, del Dirigente della Sezione Polizia Stradale, del Presidente della Provincia e del Sindaco di Massa, il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica.

Durante la riunione, nel prendere atto dei positivi risultati ottenuti grazie alle attività svolte dalle Forze di Polizia, si è concordato di proseguire nei servizi già in corso, con particolare attenzione all'attività di prevenzione del fenomeno della prostituzione e di contrasto e repressione delle tipologie di reati suscettibili d'incremento, per il presumibile maggior movimento di persone nel periodo estivo, come quelli contro il patrimonio e quelli  legati allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti e alcoliche.

Una mirata attenzione è stata riservata anche alla tematica della sicurezza stradale, con il più rigoroso contrasto delle violazioni al codice della strada, con particolare riferimento alla guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti.

 

Il Capo di Gabinetto

    (Montemarano)

Pubblicato il :

 Massa Carrara: sotto la lente dell'Osservatorio Provinciale il fenomeno degli incidenti stradali del 2016.

 
Si è riunito in  Prefettura, presieduto dal Prefetto, dr. Enrico Ricci, alla presenza del Comandante della Sezione di Polizia Stradale di Massa Carrara, dei rappresentanti delle Forze dell'Ordine, dei Comandi di Polizia Municipale, del 118 e dell'ACI l' "Osservatorio per il monitoraggio degli incidenti stradali", costituito, ai sensi della Direttiva del Ministro dell'Interno del 14 agosto 2009, per il monitoraggio dei sinistri stradali e la misurazione dell'efficacia delle attività di contrasto adottate.

Nel corso della riunione sono stati analizzati i dati, così come riportati in un apposito report redatto da quest'Ufficio, dell'anno 2016, aggregati e raffrontati con quelli dell'anno precedente, concernenti il fenomeno degli incidenti stradali.

Al riguardo, si è registrato, un leggero aumento del numero di incidenti stradali nell'anno di riferimento (1445) rispetto al 2015 (1401), un incremento delle persone interessate (3680 nel 2016 contro le 3436 nel 2015), dovuto, in parte, all'aumento del numero di veicoli coinvolti in ogni singolo evento e delle persone trasportate per veicolo.

Il numero dei decessi, invece, pur essendosi ridotto nel 2015 (7) rispetto al 2014 (14), torna ad aumentare nel 2016 (9).

Dal focus in parola è emerso, altresì, che il maggior numero di incidenti si è verificato in concomitanza con l'aumento della mobilità legata ai periodi di vacanza nel periodo estivo, per ridursi, seppur lievemente, nella stagione autunnale.

Le prime cause di incidentalità dipendono da comportamenti di guida errati: velocità troppo elevata, mancato rispetto della distanza di sicurezza, guida distratta o in stato di ebbrezza, mancato rispetto delle regole di precedenza. A fronte della sostanziale conferma del numero d'incidenti rispetto alla scorso anno, si è registrato un aumento, rispetto al 2015, delle persone coinvolte con meno di 30 anni  e di quelle ultrasessantenni.

E' emersa, ancora, una concentrazione degli incidenti  nelle ore diurne, primo pomeriggio; mentre, per quanto attiene alla caratteristica del luogo del sinistro, la maggior parte degli eventi mortali e dei ferimenti  avviene su rettilineo a causa di scontri frontali/laterali.

Per quanto concerne, invece, le strade che appaiono interessate con più alta frequenza da sinistri stradali, si segnalano gli assi viari, anche nel contesto urbano, che intersecano il territorio con direzioni est-ovest e nord-sud.

Dopo ampia trattazione su alcune problematiche inerenti la sicurezza di alcuni tratti stradali del territorio provinciale, sono state discusse eventuali soluzioni a garanzia dell'incolumità degli utenti della strada.

I componenti dell'Osservatorio hanno convenuto di avviare, con la collaborazione della Polizia Stradale, dell'Ufficio Scolastico Provinciale e dell'ACI,  alcune iniziative finalizzate all'informazione sulla sicurezza ed educazione stradale, da rivolgere in particolar modo ai giovani che frequentano le classi delle scuole superiori della provincia.

 

Il Capo di Gabinetto

 (Montemarano)

 

Pubblicato il :

 Firmato in Prefettura un protocollo di intesa con il Comune di Montignoso per favorire l'integrazione e l'accoglienza dei migranti.

 
N ei giorni scorsi, presso la sede della Prefettura di Massa Carrara, il Prefetto, dr. Enrico Ricci, ed il Sindaco di Montignoso, Gianni Lorenzetti, hanno dato il via ad un progetto che prevede la realizzazione di attività di volontariato da parte dei migranti ospitati nelle strutture di accoglienza presenti sul territorio comunale.

Il percorso, educativo e di accoglienza, si prefigge l'obiettivo di permettere ai migranti di conoscere ed integrarsi nel contesto sociale che li ospita, attraverso lo svolgimento di attività di volontariato finalizzate all'abbellimento e alla cura della città mediante opere di pulizia degli spazi pubblici e la manutenzione delle aree destinate a verde.

Il Capo di Gabinetto

(Montemarano)

Pubblicato il :

 
Torna su