Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Massa-Carrara

NOTIZIE

 

 Reddito di cittadinanza e procedure operative: incontro con i referenti regionali di Poste Italiane S.p.A.

Questa mattina si è tenuta, in Prefettura, una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto di Massa-Carrara, Paolo D'Attilio, nel corso della quale, tra l'altro, è stata esaminata l'organizzazione predisposta da Poste Italiane S.p.A. in vista dell'avvio, fissato per il 6 marzo prossimo, della presentazione delle domande di accesso al c.d. reddito di cittadinanza.

L'incontro - al quale hanno partecipato i Vertici provinciali delle Forze di polizia e i Sindaci di Massa, di Carrara e, in rappresentanza dell'Unione dei Comuni della Lunigiana, di Filattiera - ha consentito ai responsabili regionali di Poste di illustrare le iniziative intese a prevenire eventuali disagi in caso di un numero elevato di utenti.

In particolare, per cercare di limitare le possibili code agli sportelli, Poste ha definito un calendario di presentazione delle domande agli uffici in base all'ordine alfabetico degli interessati - che, secondo le stime riferite dalla citata Società, dovrebbero essere 12.500 nell'intera provincia di Massa-Carrara - fermo restando che saranno accettate anche le istanze proposte in giorni diversi dal previsto.

Inoltre, per l'occasione, presso gli uffici postali, saranno a disposizione locandine informative e sarà garantita la presenza di personale incaricato che, nel rispetto della privacy di ciascuno, fornirà la necessaria informazione e indirizzerà l'utenza agli sportelli.

I referenti di Poste Italiane, dopo avere ricordato che la documentazione potrà essere consegnata in qualsiasi ufficio a prescindere dal luogo di residenza, hanno evidenziato che, dalla giornata di domani, si partirà dai richiedenti con i cognomi A e B e poi a seguire, specificando che non è prevista una graduatoria in base all'ordine di presentazione delle stesse.

Le domande, oltre che presso qualsiasi ufficio postale d'Italia, potranno essere presentate, in alternativa, ai C.A.F. di zona ovvero tramite il sito internet dedicato ( www.redditocittadinanza.gov ).

Gli interessati dovranno allegare all'istanza la dichiarazione ISEE, il documento d'identità in corso di validità e il codice fiscale.

Il Prefetto, nel prendere atto delle misure adottate dalla citata Società, ha evidenziato che la situazione è costantemente monitorata e ha assicurato che saranno garantiti dalle Forze di polizia i servizi di prevenzione e controllo a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica.

Massa, 5 marzo 2019

Pubblicato il :

 
Torna su