Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Massa-Carrara

NOTIZIE

 

 Sottoscrizione Patto per l'attuazione della Sicurezza Urbana tra il Prefetto di Massa Carrara e il Sindaco del Comune di Carrara

 
Nel pomeriggio di ieri, 19 giugno 2018, Il Prefetto di Massa Carrara Dott. Enrico RICCI e il Sindaco del Comune di Carrara hanno sottoscritto il Patto per l'attuazione della Sicurezza Urbana finalizzato al rafforzamento delle azioni di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria che consentirà all'Amministrazione Locale di presentare uno specifico progetto per la realizzazione di sistemi di videosorveglianza nelle aree del territorio comunale, individuate nell'accordo sottoscritto, maggiormente interessate da situazioni di degrado e di illegalità.

Le zone individuate sono:  

  • Avenza (Piazza Finelli e zone limitrofe);
  • Avenza Via Campo d'Appio (zona centro commerciale La Prada);
  • Avenza Via Passo Volpe e Via Bernieri (in prossimità del campo nomadi) - sistema lettura targhe;
  • Viale XX Settembre loc. Fabbrica (sistema lettura targhe in entrata in centro città);
  • Marina di Carrara, Piazza Nazioni Unite - Via Venezia;
  • Carrara, Parco Padula in prossimità del nuovo complesso museale CARMI e sulla principale via di uscita dal parco (telecamere tradizionali e lettura targhe).
 

Pubblicato il :

 Formazione addetti ai servizi di sicurezza sussidiaria, via alle Commissioni d'esame

Il Ministero dell'Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, ha emanato la Circolare del 4 aprile 2018, avente ad oggetto la  "Costituzione delle Commissioni d'esame per la certificazione della formazione del personale addetto alle attività di sicurezza sussidiaria, di cui all' art.  6 del  d.m.  154/2009 e all' art.  3 del Disciplinare del Capo della Polizia del 24 febbraio 2015" 

Il Ministero dell'Interno con la suddetta circolare ha fornito aggiornati e integrativi indirizzi operativi con riferimento alla disciplina dei servizi di sicurezza sussidiaria nell'ambito dei porti, delle stazioni ferroviarie e dei relativi mezzi di trasporto e depositi, delle stazioni delle ferrovie metropolitane e dei relativi mezzi di trasporto e depositi, nonché nell'ambito delle linee di trasporto urbano.  
Pubblicato il 18/06/2018
Ultima modifica il 18/06/2018 alle 11:51:40

 'Creativamente", un'esperienza educativa contro la dipendenza da droghe e da comportamenti disadattivi.

Si è conclusa il 7 giugno u.s., con il " Meeting dei tutor " degli studenti della Provincia di Massa Carrara, la nona  edizione del progetto "CreativaMente" per la prevenzione dell'uso e abuso di sostanze psicoattive, promosso dalla Prefettura di Massa Carrara, dal Dipartimento delle Dipendenze dell'U.S.L. Zona Apuane, in collaborazione con l'Ufficio Scolastico Provinciale, la comunità riabilitativa Monte Brugiana e l'Osservatorio Provinciale sulle Dipendenze.

  Presso la "Sala della Resistenza" di Palazzo Ducale, alla presenza del Prefetto di Massa Carrara, dr. Enrico Ricci, sono stati consegnati agli alunni gli attestati di partecipazione al progetto, che quest'anno ha visto l'adesione di 56 alunni  di n.12  Istituti Scolastici Superiori: ITI  A.Meucci Massa,  Istituto  Salvetti Massa, IPSIA Barsanti Massa, Istituto Fiorillo Carrara, Istituto Zaccagna Carrara, Istituto Galileo Galilei Carrara, Liceo artistico e musicale Palma Massa, Liceo Pascoli  Massa,    Liceo Classico Rossi Massa , Liceo Scientifico Marconi Carrara,   Liceo Scientifico Fermi Massa, Istituto Minuto, Massa.

Gli studenti  sono stati  coinvolti  in un percorso di formazione guidato da medici, psicologi,  educatori,  esperti del mondo della scuola,  dell'ordine dei Farmacisti e delle Forze dell'Ordine  e nella giornata conclusiva del progetto, si sono  confrontati con gli esperti che li hanno seguiti nel percorso progettuale, raccontando la loro esperienza con elaborati e filmati.

Come nelle passate edizioni, anche quest'anno "CreativaMente"   ha fatto parte delle iniziative del territorio  programmate per  la " Giornata Internazionale di lotta al consumo e traffico di droga " indetta dall'ONU nel mese di giugno  e  si è occupato non solo dell'uso ed abuso di droghe, ma anche della prevenzione  di altre forme di dipendenza che  minacciano gli adolescenti, quali, ad esempio, l'abuso di internet, il gioco d'azzardo patologico, promuovendo la diffusione degli insegnamenti acquisiti secondo il principio della peer education .

A conclusione dell'incontro un gruppo di  Tutor  si sono rivolti ai coetanei  con un  messaggio  di Jim Morrison, idolo degli anni sessanta e simbolo della ribellione  giovanile " Comprare droga è come comprare un biglietto per un mondo fantastico, ma il prezzo di questo biglietto è la vita ".

Il  Viceprefetto  Vicario

         (Larosa)

Pubblicato il :

 Racket e usura - vademecum spiega come accedere fondo solidarietà

 
A cura dell'Ufficio del Commissario straordinario del Governo per il coordinamento delle  iniziative antiracket ed antiusura.
 
 
Pubblicato il :

 Sottoscritto con il Comune di Pontremoli il 'Patto per l'attuazione della sicurezza urbana".

Nella giornata odierna il Prefetto di Massa Carrara, dr. Enrico Ricci, e il Vice Sindaco del Comune di Pontremoli, Manuel Buttini, hanno sottoscritto, alla presenza dei vertici provinciali delle Forze dell'Ordine, il Patto per l'attuazione della Sicurezza Urbana, finalizzato al rafforzamento delle azioni di prevenzione e contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e predatoria.

Si tratta del primo tra i Comuni della provincia che ha aderito alla sottoscrizione di tale tipologia di Patto, che costituisce precondizione per l'accesso, da parte dei Comuni, alle risorse stanziate dalla legge 18 aprile 2017, n. 48, di conversione del c.d. "decreto Minniti" (D.L. 20 febbraio 2017, n. 14), per il finanziamento di progetti per la realizzazione o l'ampliamento di impianti tecnologici di videosorveglianza.

L'accordo consentirà all'Amministrazione Locale di presentare uno specifico progetto per la realizzazione di sistemi di videosorveglianza nelle aree del territorio comunale, individuate nel patto sottoscritto tra quelle maggiormente interessate da situazioni di degrado e di illegalità.

Il Comune di Pontremoli potrà, pertanto, rafforzare l'impianto di videosorveglianza già presente sul territorio, implementando le telecamere in alcuni punti ritenuti sensibili posti all'ingresso della Città o in prossimità di chiese, scuole, parchi o altri luoghi di interesse culturale o sede di aggregazione.

Un' ulteriore linea di azione, per fornire un efficace supporto agli organi di polizia, sarà costituita dal collegamento dell'impianto di videosorveglianza con la centrale operativa dei Carabinieri, consentendo in tal modo alle Forze dell'Ordine un più accurato controllo del territorio anche mediante la rilevazione delle targhe dei  veicoli circolanti.


 

Pubblicato il :

 
Torna su