Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Massa-Carrara

Comunicato stampa 2 giugno

2 giugno 2016 - 70° anniversario della Repubblica Italiana
 
Questa mattina, nella magnifica cornice della Piazza Aranci di Massa, con lo sfondo di Palazzo Ducale imbandierato con il tricolore, si è svolta la celebrazione del 70° anniversario della nascita della Repubblica Italiana.

La scelta della Piazza ha consentito di coinvolgere la popolazione  nella cerimonia, che è patrimonio di tutti, a fianco delle Autorità civili, militari e religiose, ed alle Associazioni combattentistiche e d'arma.

Dopo l' alzabandiera e la deposizione della corona ai caduti, presso il Teatro "Guglielmi" di Massa,  una studentessa del Liceo "Rossi" di Massa  ha dato  lettura del tradizionale messaggio del Presidente della Repubblica.

Sono state, di seguito, consegnate dal Prefetto, con la collaborazione degli studenti degli Istituti scolastici "Salvetti" e "Minuto" di Massa, 19 medaglie d'onore ai superstiti, o familiari, di cittadini della Provincia che furono internati o deportati nei lager nazisti e 79 "Medaglie della Liberazione", istituite dal Ministero della Difesa in occasione del 70° anniversario della Guerra di Liberazione e della Resistenza, concesse ai partigiani, agli ex internati nei lager nazisti ed ai combattenti inquadrati nei reparti regolari delle Forze Armate.

Il riconoscimento, finalizzato a ricordare l'impegno, spesso a rischio della propria vita, di donne e uomini per affermare i principi di libertà ed indipendenza sui quali si fonda la Repubblica e la Costituzione, nonché di trasmettere i relativi valori alle nuove generazioni, è stato consegnato dal Prefetto Menghini, alla presenza dei Sindaci dei Comuni di residenza degli insigniti e dei rappresentanti provinciali dell' A.N.P.I. (Associazione Nazionale Partigiani Italiani).

Il Prefetto, dr.ssa Giovanna Menghini,  nel suo saluto, richiamando le significative parole del Presidente Mattarella, ha rimarcato l'importanza del rispetto della legalità, dell'etica, del servizio e della trasparenza, principi sui quali si fonda l'efficacia e la credibilità dell'azione pubblica. "E' importante - ha aggiunto il Prefetto - che le Istituzioni nel porsi al servizio del pubblico bene si confrontino quotidianamente con le necessità dei cittadini assicurandone l'esercizio dei diritti fondamentali, mantenendo vivo il dialogo e il confronto".

Nel rivolgersi, poi, ai presenti, alla cittadinanza tutta, ed in particolare agli studenti, ha esortato a considerare la Festa del 2 giugno come l'occasione per trarre nuovi stimoli, facendo affidamento nelle capacità di ognuno di  affrontare insieme, con spirito di coesione e solidarietà,  le  difficoltà e  sfide del nostro presente,  guardando con fiducia al futuro e facendo tesoro della memoria del passato, "preziosa perché permette di capire e  di crescere".

Ultima modifica il 03/06/2016 alle 11:38

 
Torna su