Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Macerata

NOTIZIE

 

 Comunicato stampa del 30 marzo 2021 del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica

                                        COMUNICATO STAMPA

 

Si è tenuta nella mattinata di ieri, in modalità da remoto, una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto Ferdani alla quale hanno preso parte, oltre ai vertici delle Forze dell'Ordine, i Sindaci dei Comuni di Macerata e di Tolentino, i rappresentanti del Comune di Civitanova Marche, il Comandante della Sezione Polizia Stradale di Macerata, il Direttore Regionale dell'ASUR Marche, il Direttore dell'ASUR Area Vasta 3, il rappresentante della Capitaneria di Porto di Civitanova Marche, che ha affrontato diverse tematiche.

In merito all'andamento della diffusione del Covid-19, è stato in primo luogo rappresentato che, in ambito regionale, si assiste ad una tenue riduzione dei contagi, mentre nella provincia di Macerata si riscontra un loro incremento. Emerge inoltre un abbassamento dell'età media dei soggetti contagiati indice di rischio più elevato trattandosi di persone che mantengono una seppur limitata socialità; nel complesso, il quadro epidemiologico continua ad essere caratterizzato da un livello di contagi che richiede la massima attenzione.

Pertanto, è stata ribadita e condivisa la necessità di continuare a garantire su tutto il territorio provinciale controlli capillari sia attraverso una costante attività di controllo circa l'osservanza della normativa vigente in materia, sia l'applicazione delle conseguenti sanzioni nelle ipotesi di accertamento di infrazioni.

A tali attività prenderanno parte ciascuno nel proprio ambito ma in modo coordinato la Polizia di Stato, l'Arma dei Carabinieri, la Guardia di Finanza, le  Polizie Locali e provinciali, la Polizia Stradale di Macerata e la Capitaneria di Porto.

In particolare, saranno svolti controlli mirati lungo le strade potenzialmente interessate da flussi di traffico più intensi, onde accertare il rigoroso rispetto delle disposizioni in materia di mobilità, specialmente in corrispondenza delle prossime festività pasquali.

Saranno inoltre garantiti controlli adeguati anche sulla fascia costiera e nei principali centri urbani e nelle località turistiche.

La necessità di svolgere le predette attività di controllo è stata ribadita anche per l'esigenza di non accentuare ulteriormente la pressione sulle strutture sanitarie, le quali incontrerebbero consistenti difficoltà ove si rendesse necessario affrontare una quarta ondata di contagi.

In tema di disposizioni anti-contagio, in aggiunta a quanto previsto dalla normativa statale, il Presidente della Giunta Regionale, con l'ordinanza n. 11 del 27 marzo 2021, ha adottato prescrizioni restrittive circa l'ingresso in Regione di persone ivi non residenti o domiciliate con il fine di recarsi presso le c.d. seconde case, se non adeguatamente motivato.

L'intensità della attività di prevenzione da parte delle Forze dell'Ordine è confermato dai risultati conseguiti:

  • - dal 1 al 29 marzo sono state controllate 14.916 persone, 170 sono stati i verbali elevati per violazioni, 6371 gli esercizi commerciali controllati, 10 i titolari di attività sanzionati di cui 8 le sospensioni cautelari dell'esercizio.
Quanto alla campagna vaccinale è stata comunicata, con riferimento ai Comuni di Macerata e di Civitanova Marche, la recente attivazione della piattaforma per la prenotazione dei vaccini per gli ultrasettantenni, nonché la predisposizione del percorso di vaccinazione dei soggetti c.d. fragili.

Inoltre, per entrambi i Comuni sono in via di allestimento dei nuovi centri, maggiormente capienti, da destinare al prosieguo della campagna vaccinale.

Il Prefetto, ha ringraziato i vertici delle Forze dell'Ordine, le Autorità Sanitarie  e i Sindaci per il particolare impegno profuso, ed ha raccomandato agli Amministratori locali, di attuare la massima sensibilizzazione delle rispettive comunità ad osservare scrupolosamente le limitazioni e le regole anti contagio (uso corretto mascherina, distanziamento, pulizia frequente delle mani), sia di rivalutare la possibilità di interdire le zone maggiormente a rischio dei centri urbani per scongiurare il pericolo di assembramenti.

La consapevolezza dell'emergenza deve portare ad un ulteriore impegno da parte dei tutti per contenere la diffusione dei contagi ed evitare le conseguenze negative sulla salute pubblica e le ricadute negative sulle attività economiche.

 

Macerata, 31 marzo 2021

 

 L'ADDETTO STAMPA

 

 

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - PUBBLICITA' SITUAZIONE PATRIMONIALE DI TITOLARI CARICHE DIRETTIVE PRESSO ENTI (LEGGE 5.7.1982 N. 441)

Si comunica agli interessati che è possibile consultare il bollettino relativo all'anno 2020 (redditi anno 2019) concernente le dichiarazioni patrimoniali e reddituali dei titolari di cariche direttive di cui all' art. 12 della Legge 5 luglio 1982, n. 441.

I dati contenuti nel Bollettino sono accessibili alla consultazione, ai sensi della Legge n. 441 del 1982, secondo le modalità indicate nella circolare della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 18 gennaio 2013, previo inoltro di una apposita email di richiesta all'indirizzo di posta elettronica prefettura.macerata(at)interno.it.

In particolare, i richiedenti possono consultare il predetto bollettino e, previa richiesta, estrarne copia cartacea o informatica, anche presso questa Prefettura, esibendo un documento di riconoscimento in corso di validità..

 Macerata, 30 marzo 2021

 L'ADDETTO STAMPA

 Ferraccioni

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - Sospensione divieto di circolazione giorni festivi

Sospensione divieto di circolazione nei giorni festivi sulle strade extraurbane dei veicoli adibiti al trasporto di cose di massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate.

Per opportuna conoscenza si comunica che il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, con apposito decreto, ha disposto la sospensione del calendario dei divieti di circolazione dei veicoli adibiti al trasporto di cose di massa complessiva superiore a 7,5 tonnellate per i giorni 28 marzo, 2, 3, 4, 5 e 6 aprile 2021.

Si comunica che il Decreto è consultabile sul sito della Prefettura ai seguenti indirizzi: http://www.prefettura.it/macerata/news/ http://www.prefettura.it/macerata/contenuti/Decreti_circolazione_stradale-11738.htm

Macerata, 26 marzo 2021

L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - Nuove adesioni al badge elettronico di cantiere

Nell'ambito della ricostruzione post-sisma continua la sperimentazione del badge elettronico che consente la connessione tra le banche dati delle casse edili che gestiscono i dati sulle presenze nei cantieri con quella dell'Ufficio Speciale per la Ricostruzione e degli Uffici dell'Anticorruzione del Ministero dell'Interno e che permetterà di rendere sempre più trasparente l'attività dei cantieri.

I costanti contatti avviati dal Prefetto con gli altri soggetti istituzionali interessati hanno fatto sì che il progetto abbia registrato altre adesioni dopo quelle già manifestate dal Presidente della Provincia, da S.E. il Vescovo di Camerino, dal Dirigente della Cedam Cassa Edile delle Marche, dal rappresentante legale di MIC S.r.l., dall'Università degli Studi di Camerino e dal Sindaco del Comune di Castelsantangelo sul Nera.

Hanno comunicato in questi giorni la partecipazione al progetto anche l'Associazione nazionale costruttori edili (A.N.C.E.) di Macerata che ha indicato n. cinque cantieri e S.E. il Vescovo di Macerata che ha indicato n. un cantiere a dimostrazione della capacità del sistema di raggiungere gli obiettivi pianificati in sede di protocollo.

L'iniziativa fa dunque registrare un interessamento sempre più diffuso, grazie al quale il modello Macerata registra ulteriori passi in avanti per la legalità, la sicurezza e la salute nei cantieri che saranno interessati dalla ricostruzione.

Un progetto, quello del badge  elettronico, che si pone quale obiettivo  ambizioso quello della prevenzione nei cantieri di possibili infiltrazioni da parte della criminalità organizzata, ma anche di assicurare il rispetto delle regole contrattuali, retributive e contributive e che sia garantita, in questo particolare momento storico interessato dalla pandemia, l'osservanza della normativa anti-Covid con particolare riferimento al rispetto del divieto di assembramento all'interno dei cantieri mediante il

controllo elettronico migliorando quindi i livelli di salute e di sicurezza sul lavoro con riduzione del rischio epidemiologico.

 Macerata, 20 marzo 2021

L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il
:

 Comunicato stampa riunione C.P.O.S.P. DEL 18 MARZO 2021

Si è tenuta nella mattinata di oggi, in modalità da remoto, una riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal Prefetto Ferdani alla quale hanno preso parte, oltre ai vertici delle Forze dell'Ordine, il rappresentante della Provincia, i Sindaci dei Comuni di Macerata e di Recanati, l'Assessore del Comune di Civitanova Marche, il Comandante della Sezione Polizia Stradale di Macerata, il Direttore dell'ASUR Area Vasta 3, il rappresentante dell'ASUR Marche, i rappresentanti dell'Associazione Industriali di Macerata, della Confartigianato Imprese di Macerata, del Compartimento POLFER, della RFI Rete Ferroviaria - DTP, che ha affrontato diverse tematiche.

In merito all'andamento della diffusione del Covid-19, è stato in primo luogo rappresentato che, nel territorio provinciale, il quadro epidemiologico continua ad essere caratterizzato da un livello di contagi molto alto e preoccupante. Al contempo, è stato riferito che, in base ai dati disponibili su scala regionale, la curva epidemiologica risulta aver raggiunto il suo picco e sono stati registrati dei segnali di lieve riduzione della diffusione del virus. Pertanto, viene ribadita e condivisa la necessità di continuare a garantire su tutto il territorio provinciale una costante attività di controllo circa l'osservanza della normativa vigente in materia, anche alla luce delle disposizioni recentemente adottate ai fini della prevenzione e del contrasto alla diffusione del Covid-19.

In relazione a quanto prescritto dalle suddette disposizioni, è stata richiamata l'attenzione sulla necessità che i servizi di controllo vengano disposti con accuratezza e si concentrino specificamente nelle aree urbane più sensibili, potenzialmente interessate da fenomeni di assembramento, specialmente in corrispondenza delle giornate festive e prefestive nonché in vista delle prossime festività pasquali.

In particolare, è stata evidenziata l'opportunità di attuare mirati controlli lungo le strade potenzialmente interessate da flussi di traffico più intensi, onde accertare il rigoroso rispetto delle disposizioni in materia di mobilità.

E' stata altresì rappresentata la necessità di prestare uguale attenzione alle stazioni ferroviarie, come pure agli altri snodi della mobilità urbana. E' stata inoltre ribadita la necessità di continuare a garantire l'attuazione delle predette misure di prevenzione e contrasto anche allo scopo di decongestionare le strutture sanitarie, presso le quali è stata registrata, in alcuni casi, una saturazione dei posti disponibili.

 

Per quanto riguarda la tematica relativa al Protocollo di legalità tra Prefettura ed Enti finalizzato alla prevenzione di fenomeni di infiltrazioni mafiose, è stato rappresentato che la situazione emergenziale connessa alla diffusione del Covid-19 ha causato, in conseguenza del blocco forzato delle attività produttive dell'intero Paese, una consistente sofferenza della liquidità a disposizione  delle famiglie e delle imprese con particolare riferimento, in relazione a queste ultime, a settori quali quello alberghiero e dei servizi di ristorazione.

Ciò posto, l'attuale congiuntura economica, caratterizzata dalle citate difficoltà economiche sofferte da ampie fasce di cittadini e imprenditori, può costituire forte richiamo per gli interessi illeciti delle consorterie della criminalità organizzata.

Alla luce di quanto sopra, è stata rappresentata l'opportunità di realizzare, attraverso il sopra richiamato Protocollo di legalità, predisposto d'intesa con il Ministero dell'Interno, delle strategie e degli interventi finalizzati ad incrementare il livello di efficacia dell'attività di prevenzione generale antimafia.

In particolare su tale iniziativa i rappresentanti della Provincia, dei Sindaci dei Comuni di Macerata, Civitanova e Recanati, dei rappresentanti dell'Associazione Industriali, delle Categorie produttive hanno espresso la loro piena condivisione alla sottoscrizione del Protocollo per contrastare qualsiasi forma di "welfare illegale"; in particolare il Protocollo prevede  ulteriori e più ampie forme di verifica, monitoraggio e controllo tese a contrastare il pericolo di infiltrazioni criminali, a tutela della libertà economica e della libera concorrenza, in particolare tramite l'estensione delle cautele antimafia all'interno del comparto turistico e dei citati settori commerciali, a norma del D. Lgs. 159/2011 (Codice delle leggi antimafia), nonché attraverso il costante monitoraggio sulle vicende inerenti i beni aziendali e sulle relative titolarità.

Infine, per ciò che concerne la tematica dei furti di rame recentemente commessi ai danni della Rete Ferroviaria nel territorio del Comune di Civitanova Marche, è stato riferito che il fenomeno è oggetto da parte delle Forze dell'Ordine di una costante attività di prevenzione, che ha contribuito a determinare una forte riduzione dello stesso. Tale risultato è stato conseguito anche grazie all'impiego di nuovi sistemi tecnologici e al rapporto sinergico intercorrente tra i diversi soggetti istituzionali competenti. 

 

Macerata, 18 marzo 2020

L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il
:

 Sorteggio Revisore dei Conti - Comune di CAMERINO

Il 23 marzo 2021 alle ore 10,00 si procederà al sorteggio del Revisore dei conti per il Comune di CAMERINO
Pubblicato il
:

 
Torna su