Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Macerata

NOTIZIE

 

 COMUNICATO STAMPA- Riapertura dei termini per errori d'invio della dichiarazione di emersione

Riapertura dei termini per errori d'invio della dichiarazione di emersione ex art. 103 c. 1 del D.L. n. 34/2020

 

Con circolare n. 4623 del 17 novembre 2020 il Ministero dell'Interno autorizza il perfezionamento della procedura di regolarizzazione nei seguenti casi:

 

- datori di lavoro che, pur avendo effettuato il versamento forfetario di almeno €500,00, non hanno inviato alcuna istanza di regolarizzazione di un lavoratore straniero oppure, erroneamente, hanno inviato l'istanza all'I.N.P.S. ed intendono completare la procedura di regolarizzazione.

 

A partire dalle ore 9:00 del giorno 25 novembre 2020 e fino alle ore 20:00 del giorno 31 dicembre 2020 sarà possibile inviare le domande accedendo al sistema di inoltro telematico delle istanze all'indirizzo https://nullaostalavoro.interno.it .

Il sistema abilita l'utente alla compilazione dei modelli di domanda dopo aver verificato l'esatta corrispondenza dei dati inseriti con quelli presenti sul modello F24.

Si rammenta, inoltre, che il sistema d'inoltro telematico delle istanze è accessibile tramite autenticazione:

- del datore di lavoro munito di identità SPID;

  • degli intermediari autorizzati (patronati, CAAF, consulenti del lavoro, ecc.)
 Macerata, 24 novembre 2020

L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - Inserimento del Palazzo del Governo nel programma degli interventi di ricostruzione post-sisma

Grande la soddisfazione manifestata dal Prefetto nella giornata di oggi per il raggiungimento di un risultato importantissimo che vede l'inserimento della Prefettura di Macerata nel programma degli interventi di ricostruzione, riparazione e ripristino delle opere pubbliche con un finanziamento  pari a 11.788.741 euro.

Un edificio che da sempre rappresenta uno dei monumenti più significativi della storia e della vita cittadina, la cui ristrutturazione permetterà di restituire maggiore valore a tutto il centro storico della città.

Per l'occasione il Prefetto ha voluto ringraziare il Commissario Straordinario per il leale e costruttivo dialogo istituzionale dimostrato in ogni occasione di confronto sul delicato tema della ricostruzione dei territori colpiti dal terremoto del 2016 che, come ribadito dal Presidente della Repubblica nel corso della cerimonia di inaugurazione  dell'anno accademico dell'università di Macerata, rappresenta un impegno primario.

L'avvio dei lavori di ristrutturazione dell'immobile, ubicato nella piazza principale del centro storico della città, rappresenterà un contributo fondamentale alla valorizzazione della città e una positiva ricaduta sia culturale che di bellezza non disgiunta da effetti positivi per il territorio ed il suo tessuto produttivo.

Un segnale importante non solo per la ricostruzione, ha evidenziato il Prefetto, ma anche per la popolazione Maceratese e per la città che riacquisirà tra i sui beni di elevatissimo pregio un immobile di rilevante valore storico artistico monumentale consentendo un'importante accelerazione nel processo di "rigenerazione "del centro storico di Macerata.

Una notizia di importanza fondamentale, che segue, a distanza di pochi giorni, quella dell'imminente sottoscrizione del verbale di consegna dei locali destinati all'ufficio Immigrazione della Questura che avrà luogo il prossimo 26 novembre.

Macerata, 24 novembre 2020

 

                                                                                                L'ADDETTO STAMPA

 

 

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - nuova sede dell'Ufficio Immigrazione della Questura di Macerata.

Consegna dei locali da destinare a nuova sede dell'Ufficio Immigrazione della Questura di Macerata.

E' quanto si verificherà il prossimo 26 novembre, giornata in cui verranno firmati i verbali di consegna anticipata della struttura sita a Piediripa alla presenza di qualificati rappresentanti della Prefettura, della Questura, dell'Agenzia del Demanio, del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, della ditta appaltatrice e della direzione lavori.

Grandissima la soddisfazione manifestata dal Prefetto per il raggiungimento di un risultato che vede concretizzarsi, dopo mesi di intensa attività di dialogo e fattiva collaborazione con l'agenzia del Demanio e le altre parti istituzionali e private che hanno preso parte al processo istruttorio, l'aspettativa di una sede dignitosa per gli operatori della Polizia di Stato.

Una struttura che assicurerà una maggiore funzionalità degli uffici garantendo sia un miglioramento significativo del benessere organizzativo e lavorativo del personale sia un innalzamento della qualità delle prestazioni agli utenti finali del servizio.

Un esempio virtuoso di buona amministrazione, ha evidenziato il Prefetto, che, consentirà finalmente al personale della Polizia di Stato e dell'Amministrazione civile di operare in una sede più moderna e più efficiente al servizio delle Istituzioni e a garanzia della sicurezza della collettività.

 Macerata, 21 novembre 2020

                                                                                                 L'ADDETTO STAMPA


 
Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - Incontro Presidente CNA Macerata

Nella mattinata di oggi si è svolto in Prefettura un incontro tra il Prefetto di Macerata Flavio Ferdani e  il  Presidente di CNA di Macerata, Ligliani

La riunione si è rivelata un'utile occasione di confronto per  approfondire le difficoltà che gli artigiani della provincia stanno incontrando in questo difficile. Difficoltà che si aggiungono a quelle già note che hanno messo a dura prova il tessuto sociale ed economico di Macerata in seguito agli eventi sismici del 2016.

Sono state poi affrontate le azioni da mettere in campo per il rilancio del mondo dell'artigianato e si è convenuto sull'importanza di una costante forma di collaborazione istituzionale nella lotta al lavoro irregolare.

Al riguardo è stata assicurata da parte del Prefetto una costante opera di monitoraggio e controllo da parte delle Forze dell'Ordine al fine di contrastare ogni forma di illegalità e di prevenire tutti quei fenomeni di concorrenza sleale che possano danneggiare le aziende che svolgono la loro attività nel rispetto delle norme ma anche l'utente finale, che per effetto di tale fenomeno rischia di avere prestazioni di scarsa qualità e dannose per la salute.

Nel ribadire l'importanza di mantenere vivo e costante il dialogo tra lo Stato e il settore dell'artigianato, il Prefetto ha garantito la massima disponibilità e collaborazione sui temi di comune interesse rivolgendo un sincero apprezzamento nei confronti della categoria sia per gli sforzi profusi nell'adeguamento alle prescrizione previste dai Protocolli di settore sia per il rispetto delle regole vigenti in tema di contenimento del contagio a tutela della salute pubblica.

Macerata,  19 novembre 2020

 L'ADDETTO STAMPA


Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - Incontro Alfiere del Lavoro Diego Ciccarelli

Nella mattinata di oggi, il Prefetto Flavio Ferdani unitamente al Sindaco di Macerata Sandro Parcaroli ha incontrato in Prefettura Diego Ciccarelli, allievo del liceo scientifico "Galileo Galilei" di Macerata, diplomatosi con lode lo scorso giugno e insignito con l'attestato di Alfiere del lavoro.

Si tratta del primo allievo del liceo scientifico di Macerata ad essere insignito della benemerenza, istituita dalla Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro in collaborazione con la Presidenza della Repubblica Italiana, che viene riconosciuta ogni anno ai 25 migliori studenti d'Italia.

La consegna da parte del Presidente della Repubblica inizialmente programmata per il 30 ottobre scorso è stata rinviata a causa dell'evoluzione dell'emergenza Covid-19.

Dopo un breve colloquio nel corso quale lo studente ha rappresentato il desiderio di proseguire il suo percorso di studi in medicina e della ricerca medica più in generale, il Prefetto ha espresso il suo più vivo compiacimento per i risultati fin qui ottenuti, evidenziando come l'impegno e l'abnegazione dimostrata negli studi dall'insignito rappresenti per i più giovani un modello positivo da emulare e a riprova che "investire" nell'istruzione significa "investire" nei cittadini di oggi e di domani.

Dopo aver ribadito il rilievo assegnato al diritto allo studio e il valore dell'istruzione pubblica nella nostra Costituzione  ha consegnato una copia della nostra Carta Fondamentale della Repubblica Italiana allo studente.

Anche il Sindaco ha voluto esprimere il proprio apprezzamento per la benemerenza conseguita e dopo  aver evidenziato l'importanza della formazione nel percorso professionale di ogni cittadino ha voluto omaggiare l'insignito con il crest della città di Macerata.

Macerata,  19 novembre 2020

 L'ADDETTO STAMPA


Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - Comitato ordine e sicurezza pubblica situazione contenimento e gestione emergenza sanitaria

Nella giornata di oggi ha avuto luogo la consueta riunione, in modalità da remoto, del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza pubblica. All'incontro, presieduto dal Prefetto Flavio Ferdani, hanno preso parte, oltre i vertici delle Forze dell'Ordine, il direttore dell'Azienda sanitari regionale, i Sindaci dei comuni di Macerata, Appignano, Civitanova Marche, Corridonia, Mogliano, Montecassiano, Petriolo, Pollenza, Potenza Picena, Recanati, Tolentino, Treia, Urbisaglia, nonché il referente dell'ATS 15.

 Oltre al consueto punto di situazione sull'andamento delle misure di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19, è stata affrontata la  problematica relativa alla gestione del tracciamento dei contatti la cui risoluzione è stata ritenuta da parte dei sindaci presenti di fondamentale importanza nella lotta alla pandemia. Sono state poi evidenziate le peculiari criticità relative ai singoli territori cui i rappresentanti degli enti locali si trovano a far fronte. Criticità che attengono non solo alla presenza di posti nelle strutture sanitarie ma anche ad aspetti di tipo sociale connessi all'emergenza in atto

  Al riguardo il dirigente dell'Asur Marche, dopo aver rappresentato la situazione epidemiologica della Regione ed in particolare dopo aver illustrato le criticità connesse alla provincia di Macerata, ha offerto la massima collaborazione nell'individuazione di tutte le misure necessarie per il superamento delle problematiche evidenziate nel flusso di comunicazione dei tracciamenti e ha fornito risposte ai quesiti posti dai sindaci recependo, in alcuni casi, proposte dagli stessi avanzate in un clima di unità e di massima collaborazione.

Ha poi evidenziato la necessità che ciascuno, per quanto di propria competenza, apporti il proprio contributo nella lotta alla pandemia, non solo sotto il profilo sanitario ma anche in tema di pubblicizzazione delle regole di condotta e di impegno sul piano sociale nel contrasto alla diffusione del contagio e ai problemi dallo stesso derivanti. Un impegno sinergico che, in questo momento, si rivelerebbe di fondamentale importanza per evitare ulteriori pressioni sulle strutture sanitarie.

In questo senso il Prefetto, anche in ragione dell'annunciata ordinanza del Presidente della Regione Marche la cui finalità è quella di disinnescare ogni possibile occasione di assembramento in linea con quanto previsto con l'ultimo D.P.C.M., ha voluto ulteriormente sensibilizzare le Forze dell'ordine a svolgere, in stretta collaborazione con le polizie locali e la polizia provinciale, una costante attività di monitoraggio e controllo delle zone interessate da forme di concentrazione di persone nonché degli spostamenti non giustificati dalle motivazioni previste dal d.p.c.m dello scorso 3 novembre.

 Macerata, 18 novembre 2020

 

                                                                                                L'ADDETTO STAMPA

 

Pubblicato il
:

 Sorteggio per il Rinnovo del Revisore dei Conti per i Comuni di: Caldarola (ore 11), Belforte del Chienti (ore 11,45) e Ripe San Ginesio (ore 12,30)

Venerdì 20 novembre p.v. si procederà al sorteggio per il Rinnovo del Revisore dei Conti per i Comuni di: Caldarola (ore 11), Belforte del Chienti (ore 11,45) e Ripe San Ginesio (ore 12,30).

 

Pubblicato il
:

 COMUNICATO STAMPA - Riunione emergenza Covid-19, D.P.C.M. del 3 novembre 2020

Si è svolta nel pomeriggio di oggi, in modalità da remoto, una riunione presieduta dal Prefetto Flavio Ferdani alla quale hanno preso parte, oltre i vertici delle Forze dell'Ordine, il direttore dell'Azienda sanitari regionale, i Sindaci dei comuni di Macerata, Civitanova Marche, Potenza Picena, Recanati, Porto Recanati, Corridonia, Morrovalle, Montecosaro, Tolentino, Treia, Camerino, San Severino Marche, Montecassiano, San Ginesio, Fiastra  e delegati dei comuni di Civitanova Marche e Montecosaro per monitorare l'andamento delle misure di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 anche alla luce del nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 3 novembre 2020 che ha fissato ulteriori limitazioni volte a contenere la diffusione del virus.

 Durante il consueto incontro settimanale finalizzato ad un costante aggiornamento sull'andamento della curva epidemiologica in provincia, sono state esaminate le criticità evidenziate da alcuni Sindaci in ordine alle comunicazioni trasmesse quotidianamente all'azienda sanitaria regionale relative alla presenza dei soggetti positivi e in quarantena nei vari territori comunali.

  Al riguardo il dirigente dell'Asur Marche, dopo aver fatto un quadro generale della situazione epidemiologica della Regione, ha riferito che in area vasta 3 sono ricoverati più di 80 pazienti covid  e ci sono al momento 24  pazienti nelle aree grigie del pronto soccorso in attesa di essere ricoverati.  Ha poi evidenziato come resti costante il monitoraggio all'interno delle r.s.a.  e che, a seguito del bando emanato dalla regione Marche, sono 2 le strutture nella provincia di Macerata ad aver dato la loro disponibilità ad accogliere i positivi che non possono restare isolati nelle loro abitazioni,

In particolare ha sottolineato la necessità di un'ulteriore sensibilizzazione da parte dei Sindaci nei confronti dei cittadini con riferimento a tutte quelle regole di condotta il cui rispetto è di fondamentale importanza in questo momento per contenere la diffusione del virus evidenziando la necessità che l'attenzione resti altissima per evitare che i posti in terapia intensiva e sub intensiva vadano ad esaurimento.

Per questo, anche in relazione alle nuove misure introdotte dal D.P.C.M. del 3 novembre scorso, il Prefetto ha voluto sensibilizzare nuovamente le Forze dell'ordine a svolgere, in stretta collaborazione con le Polizie Locali, una scrupolosa attività di monitoraggio e controllo in tutte quelle zone interessate da forme di concentrazione di persone, vie, piazze, strade, centri commerciali, parchi commerciali e comunque nei luoghi interessati da fermate di mezzi pubblici.

E' stato chiesto inoltre di rafforzare i dispositivi di controllo del territorio specie nei fine settimana e di verificare che coloro che si spostano nella fascia oraria che va dalle 22.00 alle 5.00 del mattino siano muniti di apposita autocertificazione.

Il Prefetto ha poi voluto ribadire ancora una volta l'importanza che l'attività di informazione e la scrupolosa osservanza delle regole di condotta quali l'uso della mascherina e il distanziamento fisico rivestono nella lotta al contenimento della diffusione del virus.

Contestualmente ha rammentato ai Sindaci la possibilità di intervenire con ordinanza sindacale per interdire strade e piazze anche attraverso un contingentamento degli accessi agli stessi al fine di assicurare, nel rispetto del principio di proporzionalità, l'adozione delle misure più idonee a contenere la diffusione del virus con il minor sacrificio possibile per i soggetti destinatari del provvedimento.

Inoltre è stato evidenziato come possa contribuire a una più efficace prevenzione degli assembramenti  il ricorso dal parte dei Sindaci alla misura prevista dall'art. 1, comma 9 del decreto legge 16 maggio 2020, n.33, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 luglio 2020, n. 7, norma  in base alla quale il sindaco può disporre la chiusura  temporanea  di  specifiche aree pubbliche o aperte al pubblico in cui sia impossibile assicurare adeguatamente il rispetto della distanza di sicurezza  interpersonale di almeno un metro.

Da parte dei presenti è stato unanime l'invito a tutti i cittadini al rispetto delle regole finalizzate al contenimento del contagio da Covid-19 nella consapevolezza che solo lo sforzo unitario fondato sul senso di responsabilità di tutti può rivelarsi strumento efficace nella lotta alla diffusione del virus.

 Macerata, 11 novembre 2020

 

                                                                                                L'ADDETTO STAMPA

 

 

 

 

 

Pubblicato il
:

 Messaggio del Presidente Mattarella in occasione del Giorno dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate

«Il 4 novembre - Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate - celebra il valore dell'unione dei territori e dei popoli che con il Risorgimento hanno dato origine all'Italia.
In questa importante giornata, in cui onoriamo le Forze Armate, protagoniste, nella prima guerra mondiale, del compimento del disegno risorgimentale, rivolgo il più commosso pensiero a quanti hanno sacrificato la propria vita per la Patria lungo il tormentato percorso che ha permesso l'edificazione nella Repubblica di uno Stato finalmente unito e libero.
I sacrifici compiuti sono stimolo ad adempiere ai nostri doveri di cittadini, a maggior ragione nei momenti difficili come quello attuale, che richiedono responsabilità, determinazione, probità.
Le Forze Armate hanno saputo corrispondere all'emergenza sanitaria senza risparmio di energie, con il proprio personale altamente specializzato, medici, infermieri, mezzi e strutture mediche, nonché con la intensificazione dei contributi alla sicurezza della convivenza civile nell'ambito dell'Operazione Strade Sicure per il controllo delle aree più a rischio.
Insieme supereremo questi giorni difficili così come insieme abbiamo costruito la Repubblica, libera e prospera.
Le donne e gli uomini delle Forze Armate, con la prontezza e la professionalità che li contraddistingue, dimostrano, ancora una volta, il loro essere risorsa preziosa e insostituibile, in armonia con le altre articolazioni dello Stato.
Il loro operato, silenzioso ed efficace, e la loro genuina dedizione suscitano orgoglio e profonda riconoscenza in tutto il Paese.
La capacità di coniugare valore e coraggio con altruismo, generosità ed empatia nei riguardi del tessuto sociale locale - di qualsiasi cultura e fede - è peculiarità che caratterizza i nostri militari ed è patrimonio della nostra storia. Il contributo fornito sul territorio e nei diversi contesti di crisi nel mondo è unanimemente riconosciuto e valorizza l'autorevolezza e il prestigio delle nostre Forze Armate.
Soldati, Marinai, Avieri, Carabinieri, Finanzieri e personale civile della Difesa che, in questo stesso momento, state profondendo le vostre migliori energie al servizio del Paese, siate sempre degni del giuramento di fedeltà prestato alla Repubblica dinnanzi alla Bandiera, suo emblema unitario più rappresentativo, in nome e per l'affermazione dei valori di pace, giustizia e libertà.
A ciascuno di voi esprimo il ringraziamento per la vostra opera e rivolgo l'augurio più cordiale e un affettuoso saluto, con le espressioni della più viva stima, a nome del popolo italiano.
Viva le Forze Armate, viva la Repubblica»

 

 Roma, 04/11/2020

Pubblicato il
:

 
Torna su