Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Lodi

Comunicati Stampa

 

 Programma cerimonia 4 novembre 2018 ... Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate

SI COMUNICA CHE QUESTA PREFETTURA, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE E LA PROVINCIA DI LODI, HA ORGANIZZATO, IN QUESTO CAPOLUOGO, IL 4 NOVEMBRE PROSSIMO, LA CERIMONIA COMMEMORATIVA DEL GIORNO DELL'UNITA' NAZIONALE, DELLA GIORNATA DELLE FORZE ARMATE E IL CENTENARIO DELLA FINE DEL PRIMO CONFLITTO MONDIALE.

LA CELEBRAZIONE AVRA' INIZIO IN PIAZZA BROLETTO ALLE ORE 9.00 PER POI RECARSI IN DUOMO, ALLE ORE 9.30, PER LA SANTA MESSA CELEBRATA DAL VICARIO GENERALE DELLA CITTA' DI LODI, MONS. BASSIANO UGGE'.

AL TERMINE DELLA FUNZIONE RELIGIOSA, SI PROSEGUIRA', IN CORTEO, PER LA DEPOSIZIONE DELLE CORONE IN PIAZZA MEDAGLIE D'ORO E SUCCESSIVAMENTE IN PIAZZA ZANINELLI (PORTA CREMONA).

SUCCESSIVAMENTE, SEMPRE IN CORTEO PER LE VIE DELLA CITTA', CI SI RECHERA' IN PIAZZA DELLA VITTORIA DOVE SI TERRANNO L'ALZABANDIERA E I DISCORSI DELLE AUTORITA'.

SI RENDE NOTO, ALTRESI' CHE NELLA MATTINATA DEL MEDESIMO GIORNO SARA' DISPONIBILE IN PIAZZA DELLA VITTORIA UN CANNONE STORICO DI CUI SI ALLEGANO SIA LE CARATTERISTICHE TECNICHE SIA LA STORIA UTILIZZATO DURANTE LE GUERRE RISORGIMENTALI E LA 1^ E 2^ GUERRA MONDIALE, GENTILMENTE MESSO A DISPOSIZIONE DAL REGGIMENTO ARTIGLIERIA "A CAVALLO" DELL'ESERCITO.

SI POTRANNO AMMIRARE ANCHE UN CAPITANO ED UN CAVALLEGGERO CON UNIFORMI STORICHE UTILIZZATE NEL PERIODO 1915 - 1918 CON INDOSSO IL CLASSICO ELMETTO DENOMINATO "ADRIAN" RIMASTO POI TRISTEMENTE SIMBOLO DELLA GRANDE GUERRA; IL TUTTO GENTILMENTE CONCESSO PER L'OCCASIONE DAL GRUPPO STORICO DELL'ASSOCIAZIONE NAZIONALE ARMA DI CAVALLERIA "CAVALLEGGERI 15° LUIGI FERRARI" DI LODI.

LA CITTADINANZA E GLI ORGANI DI STAMPA INTERESSATI SONO INVITATI A PARTECIPARE.

 
Pubblicato il 30/10/2018
Ultima modifica il 30/10/2018 alle 15:20:29

 CONVOCATO IN PREFETTURA IL GRUPPO TECNICO DI LAVORO PER L'AGGIORNAMENTO DELLA MAPPATURA DEGLI IDRANTI DELLA RETE IDRICA LODIGIANA DA UTILIZZARE PER IL SOCCORSO TECNICO URGENTE DEI VIGILI DEL FUOCO

Si è svolta stamattina in Prefettura una riunione del Gruppo tecnico di lavoro-presieduto dal Prefetto, dott.ssa Patrizia Palmisani, per fare il punto della situazione sulle attività di aggiornamento della mappatura  degli idranti (c.d. bocche da incendio stradali) della rete idrica lodigiana, allo scopo di verificarne le caratteristiche e lo stato manutentivo, in modo tale da rendere più efficaci gli interventi di soccorso tecnico urgente dei Vigili del Fuoco.

All'incontro hanno partecipato il Consigliere Delegato della Provincia di Lodi per la protezione civile, funzionari tecnici dei Vigili del Fuoco e della Sede Territoriale di Regione Lombardia, il Direttore  generale di Società Acqua Lodigiana, il Sindaco di Lodivecchio e funzionari del Consorzio di bonifica della Muzza.

Il Prefetto - che attribuisce grande rilievo alla necessità di addivenire alla completa mappatura degli idranti in provincia - ha sottolineato che l'efficacia delle attività di soccorso dei Vigili del Fuoco richiede l'adozione di ogni forma di collaborazione operativa tra le Amministrazioni e gli Enti presenti sul territorio finalizzata all'individuazione e alla realizzazione delle misure utili a favorire le operazioni di soccorso pubblico e di estinzione degli incendi per la salvaguardia delle persone e la tutela dei beni , tra le quali risultano di fondamentale importanza l'installazione e la manutenzione degli idranti stradali, la cui competenza è posta, dalla normativa vigente in materia, in capo alle Amministrazioni Comunali.

L'attività di aggiornamento della mappatura -già avviata per i Comuni di Casalpusterlengo e Sant'Angelo Lodigiano e per 11 aziende a rischio di incidente rilevante-  dovrà ora proseguire per tutti i Comuni della provincia e per le restanti aziende a rischio.

Poiché la rete idrica lodigiana ha un'estensione di circa 1000 km, alcuni idranti potrebbero non essere in perfette condizioni di funzionamento o non adeguatamente segnalati o, ancora,   divenuti col tempo inaccessibili a seguito di interventi di manutenzione del manto stradale, è stato concordato il coinvolgimento dei Gruppi volontari comunali di protezione civile, i quali saranno adeguatamente formati dai tecnici SAL e VV.FF. e potranno così procedere all'aggiornamento della mappatura, segnalando le criticità riscontrate su cui SAL potrà successivamente intervenire.

Nel corso dell'incontro è stato deciso, altresì, che la Provincia di Lodi - che ha il ruolo di coordinamento dei Gruppi di volontari della protezione civile del territorio - provvederà a sensibilizzare i Sindaci sulla necessità e sull'utilità di conoscere esattamente la posizione degli idranti,  organizzando presso la propria sede gli incontri di formazione necessari per l'avvio delle attività.

Una volta completata la mappatura, si procederà ad attivare interventi tecnici idonei a garantire la piena efficienza dei punti di erogazione dell'intera rete idrica.

 

Pubblicato il :

 
Torna su