Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Lodi

Comunicati Stampa

 

 Protocollo di Intesa “Mille occhi sulle città”

Protocollo di Intesa “Mille occhi sulle città”

Un nuovo, importante strumento operativo a supporto delle attività di prevenzione e contrasto al diffondersi di fenomeni delinquenziali sul territorio.

È il Protocollo di Intesa “Mille occhi sulle città”, diretto a realizzare sinergie tra Forze di Polizia dello Stato e locali e Istituti di Vigilanza operanti in provincia.

Lo hanno sottoscritto questa mattina in Prefettura, nel corso di una apposita seduta del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, il Prefetto della provincia di Lodi, i Sindaci delle Città di Lodi, Casalpusterlengo, Codogno, Lodi Vecchio e Sant’Angelo Lodigiano, i responsabili degli Istituti di vigilanza I.V.R.I. e Rossetti Group.

Ricevuta una specifica formazione, le Guardie Giurate dei suddetti Istituti comunicheranno alle Sale Operative della Questura, dei Carabinieri e delle Polizie locali dei Comuni firmatari, le notizie riguardo situazioni rilevanti per la sicurezza pubblica e la sicurezza urbana, assunte durante lo svolgimento degli ordinari servizi di controllo delle proprietà mobiliari e immobiliari dei soggetti committenti.

Le medesime Guardie Giurate potranno così segnalare la presenza di persone sospette (si pensi, tra i fenomeni delinquenziali, ai furti in abitazione), di auto o moto rubate, di ostacoli al regolare transito dei veicoli sulle vie di comunicazione, l’interruzione dei servizi di forniture energetiche e ogni altra situazione che faccia ritenere imminente la commissione di reati o che appaia particolarmente indicativa di situazioni di disagio e degrado urbano.

Tale attività informativa contribuirà altresì a rendere quanto più tempestiva e qualificata la assistenza a bambini, persone in evidente difficoltà, persone anziane, persone in trattamento sanitario obbligatorio allontanatesi da presidi ospedalieri, vittime di reati già commessi o anche solo tentati.

Con la stipula del Protocollo di Intesa, che potrà essere successivamente esteso ad altri Comuni e Istituti di vigilanza, si intende implementare significativamente il novero degli strumenti a disposizione delle locali Istituzioni deputate ad assicurare, alle comunità del territorio, standard di sicurezza adeguati alle correnti esigenze e alle mutevoli condizioni di una società in continuo divenire.

“Mille occhi sulle città”: uno “sguardo” in più a tutela della serena e pacifica convivenza.
Pubblicato il 19/09/2014
Ultima modifica il 23/09/2014 alle 09:39:04

 
Torna su