Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Lodi

Comunicati Stampa

 

 15 novembre 2017 ... Alternanza Scuola-Lavoro in Prefettura a Lodi

E' stata sottoscritta stamane, in questa Prefettura, una convenzione finalizzata alla realizzazione di un percorso di Alternanza Scuola-Lavoro - secondo le modalità previste dalla riforma "Buona Scuola" inserita nella Legge n. 107/2015 - per gli studenti del Liceo Linguistico "Maffeo Vegio" di Lodi. Alternanza scuola-lavoro

All'incontro tenuto dal Prefetto Patrizia Palmisani e dal Capo di Gabinetto Francesco Ramunni hanno partecipato alcuni studenti della classi 4 ^ e 5^ I del predetto istituto accompagnati dalla prof.ssa Danila Baldo, docente di Filosofia e referente per l'alternanza e dalla prof.ssa Micaela Antonietti, docente di Francese e tutor stage.

Sono circa venti i ragazzi che per alcuni giorni, ripartiti in gruppi nelle varie Areee e Servizi, affiancheranno i dipendenti della Prefettura nelle quotidiane attività svolte dall'Ente Prefettizio nel territorio della provincia con l'obiettivo di orientare e indirizzare gli stagisti verso il mondo del lavoro attraverso l'acquisizione di una esperienza professionale immersa nel contesto lavorativo.

Nel corso dell'incontro il Prefetto, sottolineando l'importanza di questo tipo di esperienza, ha poi rivolto parole di apprezzamento per tale collaborazione affinché i giovani possano capire i valori che ispirano il lavoro nelle pubbliche amministrazioni.

Lodi, 15 novembre 2017

                                                                                  F.TO   IL CAPO DI GABINETTO

                                                                                                        (Ramunni)

Pubblicato il :

 Cerimonia celebrativa del Giorno dell'Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate

Anche a Lodi, oggi 4 novembre, si è tenuta la cerimonia celebrativa del Giorno dell'Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate alla presenza del Prefetto, Patrizia Palmisani in rappresentanza del Governo, delle massime autorità civili, religiose e militari del territorio e di una rappresentanza di insegnanti e studenti delle scuole del capoluogo.

La manifestazione ha avuto inizio con la deposizione di corone d'alloro presso le lapidi commemorative dei portici di Palazzo Broletto e di Piazza Medaglie d'Oro. A seguire, nel Santuario delle Grazie, la celebrazione della Santa Messa officiata da S.E. Mons. Maurizio Malvestiti, Vescovo della Diocesi di Lodi

Durante la cerimonia, svoltasi dinanzi al Monumento ai Caduti, caro alla memoria storica della città, il Capo Reparto Amministrativo dell'Istituto Idrografico della Marina Militare ha, con grande commozione, letto  la  "Preghiera per i Caduti e per quanti si sono immolati nell'assolvimento del  loro dovere di Soldati e di Cittadini al servizio della Patria e della Comunità" e subito dopo è stata  eseguita  l'alzabandiera da parte dei Carabinieri che hanno preso in consegna  il tricolore da una studentessa.

In un secondo e significativo momento si è tenuta la deposizione delle corone d'alloro da parte del Prefetto, del Sindaco di Lodi, del Presidente della Provincia e del Comandante Provinciale dei Carabinieri - in rappresentanza della Regione Lombardia - a simboleggiare l'ideale condivisione del significato della ricorrenza da parte delle comunità locali.

Particolarmente apprezzato è stato il messaggio del Capo dello Stato  letto dal Prefetto durante la cerimonia con il richiamo ai valori del sacrificio e della fedeltà alla Repubblica oltre a un riferimento alla ricorrenza del centenario della ritirata di Caporetto, episodio estremamente doloroso per i soldati e le popolazioni coinvolte.  A seguire, la lettura del messaggio del Ministro della Difesa da parte del  Comandante del 2° Reggimento Artiglieria "A Cavallo" dell'Esercito Italiano.

Il Prefetto ha poi tenuto la sua allocuzione e prendendo spunto dalle parole del Presidente Mattarella,  ha ricordato il ruolo che le Forze Armate continuano a svolgere per il mantenimento della pace nel mondo ed in diversi impegnativi contesti nazionali ed internazionali, spiegando come proprio l'odierna ricorrenza, possa essere da stimolo per un ritrovato senso civico. Ancora un riferimento particolare a parole di grande significato per le Forze Armate, tra i quali spirito di sacrificio, amore per la Patria, senso di responsabilità, impegno verso il rispetto e solidarietà.

A seguire anche le allocuzioni del Sindaco e del Presidente della Provincia di Lodi.
Pubblicato il 04/11/2017 ultima modifica il 07/11/2017 alle 10:39:44

 Cerimonia 4 novembre 2017

SI COMUNICA CHE QUESTA PREFETTURA, IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE E LA PROVINCIA DI LODI, HA ORGANIZZATO, IN QUESTO CAPOLUOGO, IL 4 NOVEMBRE PROSSIMO, LA CERIMONIA DELL'UNITA' NAZIONALE E DELLE FORZE ARMATE.

LA CELEBRAZIONE AVRA' INIZIO IN PIAZZA BROLETTO ALLE ORE 10.00 PER POI PROSEGUIRE, IN CORTEO, IN PIAZZA MEDAGLIE D'ORO E SUCCESSIVAMENTE AL SANTUARIO DELLE GRAZIE,  OVE, ALLE ORE 11.00, VERRA' CELEBRATA, DA S.E. IL VESCOVO DI LODI, LA SANTA MESSA.

AL TERMINE DELLA FUNZIONE RELIGIOSA, NELL'ATTIGUA PIAZZA ZANINELLI, SI TERRANNO L'ALZABANDIERA, LA DEPOSIZIONE DELLE CORONE E I DISCORSI DELLE AUTORITA'.

LA CITTADINANZA E GLI ORGANI DI STAMPA INTERESSATI SONO INVITATI A PARTECIPARE.

 

LODI, 2 NOVEMBRE 2017

                                                                                               IL CAPO UFFICIO STAMPA

                                                                                                             (RAMUNNI)

Pubblicato il :

 
Torna su