Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Lodi

Comunicati Stampa

 

 Andamento delle fenomenologie delittuose più diffuse in ambito territoriale

L'attenzione della Prefettura è stata nuovamente rivolta all'andamento delle fenomenologie delittuose più diffuse in ambito territoriale, con particolare riferimento ai reati contro il patrimonio.

Nella mattinata odierna, infatti, il Prefetto ha incontrato i vertici territoriali delle Forze di Polizia, con i quali ha approfonditamente esaminato l'andamento dei reati commessi in provincia nel primo semestre dell'anno in corso.

Dal confronto statistico con i dati relativi al primo semestre 2015 è emerso che il totale dei delitti perpetrati sull'intero territorio provinciale risulta in diminuzione di circa il 20%.

Nell'ambito della generale contrazione del dato, particolarmente significativa appare la flessione dei reati predatori , a maggiore allarme sociale: sono in calo, infatti, i furti in genere (- 18%) , i furti in abitazione (- 12%) , le rapine in genere (- 37%) e le rapine in abitazione (- 82%) .

Nel corso della riunione è stata effettuata un'analisi complessiva e georeferenziata degli episodi criminosi, per i quali prosegue con efficacia l'attività investigativa delle Forze di Polizia, che ha consentito l'individuazione di numerosi autori di reati contro il patrimonio (+ 67), con una percentuale di aumento del 63% rispetto all'analogo periodo dello scorso anno.

L'unico dato in controtendenza si registra nella città di Lodi , con un incremento dei furti in abitazione . Tuttavia, l'analisi condotta dai vertici territoriali delle Forze di Polizia ha consentito di far emergere che il picco più elevato è stato concentrato nei primi due mesi dell'anno, mentre da marzo a giugno si è registrato una contrazione del fenomeno, anche grazie al significativo incremento dell'attività di prevenzione generale e di controllo coordinato del territorio - disposto in sede di Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica - concentrato soprattutto nel capoluogo.

Allo scopo di incrementare la sicurezza del capoluogo, il Comitato ha disposto l'ulteriore intensificazione dei servizi coordinati di vigilanza, specie in orario serale e notturno, a cura delle Forze di Polizia territoriali, con la previsione di intervento del Reparto prevenzione Crimine di Milano.

Al termine dell'incontro, il Prefetto ha ringraziato le Forze di Polizia per l'eccellente lavoro svolto, che continua a garantire alla provincia di Lodi il mantenimento di adeguati livelli di sicurezza, tra i più elevati dell'intera Regione Lombardia.

Il Comitato continuerà a seguire l'evolversi dell'andamento della delittuosità per calibrare in maniera sempre più mirata ed efficace i dispositivi di prevenzione e di contrasto.

F.to Il Viceprefetto Vicario

(Savastano)

Pubblicato il :

 
Torna su