Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Lodi

Comunicati Stampa

 

 Cerimonia celebrativa del Giorno dell'Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate

Anche a Lodi, oggi 4 novembre, si è tenuta la cerimonia celebrativa del Giorno dell'Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate, alla presenza del Prefetto, Patrizia Palmisani in rappresentanza del Governo, delle massime autorità civili, religiose e militari del territorio e di una rappresentanza di insegnanti e studenti delle scuole del capoluogo.

La manifestazione ha avuto inizio con la celebrazione della Santa Messa officiata da Mons. Bassiano Uggè, Vicario del Vescovo.

Durante la cerimonia, svoltasi dinanzi al Monumento ai Caduti, caro alla memoria storica della città, è stata data lettura della Preghiera del Soldato ed è stata  eseguita  l'alzabandiera da parte dei Carabinieri che hanno preso in consegna  il tricolore da una studentessa.

In un secondo e significativo momento si è tenuta la deposizione delle corone d'alloro da parte del Prefetto, del Sindaco di Lodi, del Presidente della Provincia e del Ten. Col. Vittorio Carrara, a simboleggiare l'ideale condivisione del significato della ricorrenza da parte delle comunità locali.

Particolarmente apprezzato è stato il messaggio del Capo dello Stato, letto dal Prefetto durante la cerimonia, con il richiamo ai valori della pace e dell'unità.

Prendendo spunto dalle parole del Presidente Mattarella, il Prefetto ha ricordato il ruolo che le Forze Armate continuano a svolgere per il mantenimento della pace nel mondo ed in diversi impegnativi contesti nazionali ed internazionali, tra cui anche il salvataggio di vite umane nel Mediterraneo e l'assistenza ai cittadini delle zone del Centro-Italia duramente colpite dal recente terremoto.

La dr.ssa Palmisani ha, infine, rivolto un pensiero particolare anche ai numerosi studenti presenti per un costante impegno per la difesa dei valori di coesione e solidarietà.

Lodi, 4 novembre 2016                                                        

                                                                                  F.TO   IL CAPO DI GABINETTO

                                                                                                  (Ramunni)

Pubblicato il 04/11/2016 ultima modifica il 08/11/2016 alle 10:22:25

 
Torna su