Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Lodi

Permessi di circolazione

Cos'è il permesso in deroga?

Il Prefetto, ogni anno, emette un decreto - in base a quanto stabilito dal Codice della Strada e da un Decreto annuale del Ministero dei Trasporti - con il quale viene approvato un calendario delle limitazioni alla circolazione fuori dai centri abitati di tutte o alcune categorie di veicoli.
Il Prefetto su istanza degli interessati può autorizzare, in deroga alle disposizioni vigenti e per accertate necessità, la circolazione di tali automezzi nei giorni del divieto.

Ufficio:

Responsabile del procedimento: dott. Michele Bergamaschi
 
Orario di apertura al pubblico: Mercoledì
E' comunque garantito il contatto telefonico tutti i giorni dalle 11.00 alle 12.00.
Il contatto telefonico deve essere utilizzato solo per informazioni di servizio. Ogni quesito o problematica giurido-interpretativa connessa alla fattispecie che coinvolge l'utente dovrà essere rappresentata per iscritto e inviata tramite e-mail al dirigente o agli indirizzi indicati. Si precisa che la telefonata avrà una durata necessaria ad indicare le modalità sopra riferite e che la risposta all'e-mail verrà inviata entro e non oltre le 48 ore dal ricevimento.
Telefono: 0371447425
Indirizzo di posta elettronica: michele.bergamaschi(at)interno.it

Chi può fare la richiesta?

I casi nei quali è possibile chiedere l'autorizzazione alla circolazione sono  espressamente previsti  dal decreto del Prefetto di approvazione del calendario annuale (ciascuna Prefettura deve inserire il proprio decreto).
 

Cosa fare?

L'istanza deve essere indirizzata alla Prefettura-U.T.G. della provincia di partenza, almeno 10 giorni prima della data di inizio del trasporto per il quale si chiede l'autorizzazione alla circolazione.
L'autorizzazione può essere rilasciata anche dalla Prefettura-U.T.G. nel cui territorio di competenza ha sede legale la società che esegue il trasporto.
La domanda con bollo da €16,00 più un bollo da 16,00 per ciascun mezzo da autorizzare. La domanda deve contenere:
 
  • Generalità del richiedente
  • Targa e tipo di automezzo
  • Itinerario (luogo di partenza - di arrivo e percorsi con denominazione delle relative direttrici da percorrere)
  • Merci da trasportare (merci deperibili ecc.)
  • Motivo per la quale si chiede l'autorizzazione
  • Periodo (non superiore a 4 mesi estendibile a 6 mesi per le merci deperibili)
 
Per i veicoli provenienti dall'estero , la domanda di autorizzazione alla circolazione può essere presentata alla Prefettura-U.T.G. della provincia di confine dove ha inizio il viaggio in territorio italiano.

Riferimenti normativi:

Codice della Strada (Decreto Legislativo 30.4.1992 n. 285, art. 6)
Decreto annuale del Prefetto

Data pubblicazione il 01/01/2001
Ultima modifica il 26/09/2018 alle 10:49

 
Torna su