Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Livorno

NOTIZIE

 

 Nubifragio a Livorno. Riunione del CCS aggiornamento ore 12

Il Centro Coordinamento Soccorsi, presieduto dal Prefetto di Livorno, Anna Maria Manzone, si è riunito alle ore 12.00 del 18/9/2017 presso la Sala Operativa Provinciale Integrata per un aggiornamento sulla situazione emergenziale in corso a Livorno e zone limitrofe.

In tale sede, preso atto del superamento della fase della prima emergenza, relativa ai soccorsi per le popolazioni del livornese colpite dall'alluvione, il Prefetto d'intesa con Regione Toscana e Provincia di Livorno, ha disposto la chiusura del Centro Coordinamento Soccorsi, attivato fin dall'inizio dell'emergenza.

Nel corso della riunione è stata, altresì, effettuata una ricognizione della situazione con tutti i soggetti che, a vario titolo, sono stati operativi nel corso dell'emergenza. Tenuto conto dei risultati emersi dalla verifica, il Prefetto, in accordo con il Presidente della Provincia, ha ritenuto di poter chiudere le attività della sala operativa SOPI.

A seguito del bollettino meteo con codice giallo, emesso dal CFS delle Regione, su proposta del responsabile del Servizio Protezione civile della Provincia, rimarrà attivo, fino alla mezzanotte di oggi, il Centro Situazionale, presidiato da personale della Provincia, del Genio civile della Regione, dei Vigili del fuoco e della Croce Rossa.

Pubblicato il :

 Comune di Rio nell'Elba - Decreto di sospensione del Consiglio Comunale e nomina del Commissario Prefettizio

Con provvedimento in data odierna il Prefetto di Livorno  Anna Maria Manzone ha sospeso il Consiglio comunale di Rio nell'Elba e nominato Commissario Prefettizio per la provvisoria gestione dell'Ente il Viceprefetto Salvatore Parascandola.

Lo scioglimento si è determinato ai sensi dell'articolo 141, comma 1, lettera b) n. 4) del Decreto Legislativo 18 agosto 2000 n. 267, atteso che, nel citato ente, per effetto delle dimissioni, rassegnate da sette consiglieri in tempi diversi, non può essere assicurato il normale funzionamento degli organi e dei servizi, per impossibilità di surroga degli stessi.

Pubblicato il :

 Nubifragio a Livorno - Comunicato ARPAT sulla situazione ambientale del territorio livornese.

Nella serata di ieri l'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana - ARPAT ha diramato il comunicato stampa riguardante l'istituzione del tavolo tecnico di coordinamento per la gestione ambientale.

Il comunicato è consultabile al seguente link di ARPAT Toscana:

http://www.arpat.toscana.it/notizie/comunicati-stampa/2017/alluvione-del-10-settembre-a-stagno-collesalvetti-li-istituzione-del-tavolo-tecnico-di-coordinamento-per-la-gestione-ambientale
Pubblicato il :

 Nubifragio a Livorno - Comunicato ARPAT sulla situazione ambientale del territorio livornese

A seguito dei sopralluoghi e degli accertamenti tecnici svolti nella giornata di ieri, l'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Toscana - ARPAT ha diramato un comunicato stampa consultabile al seguente link:

http://www.arpat.toscana.it/notizie/comunicati-stampa/2017/il-punto-sulla-situazione-a-livorno
Pubblicato il :

 Nubifragio a Livorno ... Riunione del CCS del 13/9/2017 ... Aggiornamento ore 14;00

Il Centro Coordinamento Soccorsi, presieduto dal Capo Dipartimento Protezione Civile Dr. Angelo Borrelli e dal Prefetto di Livorno, Anna Maria Manzone, si è riunito alle ore 14,00 del 13/9/2017 presso la Sala Operativa Provinciale Integrata per un aggiornamento sulla situazione emergenziale in corso a Livorno e zone limitrofe.

 

  1. Per quanto riguarda la viabilità:
 

- Rimane chiusa al traffico la SP n.8 di Popogna - collegamento tra Livorno e Gabbro.

- E' stata realizzata una viabilità alternativa mediante l'uso di percorsi su terreni di proprietà    privata nella zona di Via del Giaggiolo e la cittadinanza è in grado di raggiungere le proprie abitazioni.

- Le problematiche più urgenti da risolvere permangono per il crollo dei ponti di via Pian di Rota, Via di Vallicelle e Chioma. Sono comunque stati individuati e predisposti percorsi alternativi. Sono stati definiti gli interventi congiunti per la soluzione delle predette problematiche in tempi brevi.

 

  1. Per quanto riguarda le fornitura idrauliche, elettriche e telefoniche:
 

- tutte le utenze sono state ripristinate ad eccezione di alcune zone per quanto riguarda le utenze telefoniche fisse .

 

  1. La ripulitura della tombatura del Rio Maggiore è stata affidata ad ASA , Genio Civile della Regione, Comune di Livorno e Consorzio di Bonifica congiuntamente che, autonomamente, si incontreranno per definire le modalità e le procedure di intervento.
 

  1. La Soprintendenza ai Beni Culturali ed Ambientali intervenuta ha informato che sono in corso verifiche per accertare eventuali danni dal punto di vista architettonico.
 

  1. Il Capo del Dipartimento di Protezione Civile Nazionale, assicura la permanenza sul territorio della colonna mobile per tutto il weekend.
 

  1. La prossima riunione del Centro Coordinamento Soccorsi si terrà domani alle ore 12,00.
Pubblicato il :

 Nubifragio a Livorno - Riunione di aggiornamento del Centro Coordinamento Soccorsi.

Il Centro Coordinamento Soccorsi, presieduto dal Prefetto Anna Maria Manzone, si è riunito alle ore 8.00 di questa mattina presso la Sala Operativa Provinciale Integrata, per un aggiornamento sulla situazione emergenziale in corso a Livorno e zone limitrofe.

- Non ci sono aggiornamenti sui deceduti e continuano senza sosta, anche via mare, le ricerche delle persone disperse. Attive anche le unità cinofile dei Vigili del Fuoco.

- Per quanto riguarda le persone evacuate, a Livorno sono state rilevate solo due richieste di sistemazione per la notte, mentre invece a Stagno 29 persone sono state sistemate, in via precauzionale, in strutture alberghiere dal  Comune di Collesalvetti.

- Corsi d'acqua, ancora critica la situazione del Torrente Ugione; nella notte si è lavorato per predisporre l'area dei lavori e la ditta incaricata sta trasportando in loco il materiale necessario al ripristino dell'argine crollato. Le operazioni si devono svolgere con estrema cautela per evitare danni alle condutture dell'acqua.

- L'Enel sta procedendo nel ripristino delle linee, restano ancora circa 500 utenze da riallacciare. Importante sottolineare che molte linee sono state disalimentate per consentire i lavori alle cabine centrali, quindi è probabile che nelle prossime ore la gran parte dei riallacci sarà conclusa.

- Viabilità provinciale: resta chiusa la SP 8 via di Popogna per verifiche statiche alla frana all'altezza del km 7, si cerca di lavorare per aprire almeno una corsia a senso unico alternato e consentire di raggiungere le abitazioni sparse nel territorio. Nella zona vi sono molte abitazioni  ; la SP 5 via della Valle Benedetta è aperta solo per i residenti; la SP 4 via delle Sorgenti, è ancora chiuso il tratto tra Cisternino e via Pian di Rota per allagamenti e detriti, ma è garantita la viabilità alternativa da Via degli Archi; la SGC FIPILI è stata riaperta in entrambe le direzioni, così come è consentito il transito, nei due sensi di marcia e con restringimento della carreggiata, sul ponte del fiume Chioma.

Anas informa che entro la mattina sarà riaperta la SS 67 bis, la strada dell'Arnaccio. La Variante Aurelia è ancora chiusa nella parte sud, Maroccone-Livorno sud, mentre l'uscita nord è percorribile, ma ci sono forti rallentamenti a causa dei lavori al torrente Ugione. Squadre di Carabinieri  forniranno supporto per verifica su strade provinciali e comunali.

Per quanto riguarda il ripristino dei tre ponti divelti a Livorno, è allo studio l'ipotesi di utilizzare strutture temporanee come i ponti mobili, per consentire almeno la normalizzazione della viabilità.

- Asa informa che le reti idriche in corso di riparazione sono in Via di Popogna e in via delle Fontanelle, Parrana San Giusto e Parrana San Martino. Per quanto riguarda il gas, sottolinea che non ci sono fughe di gas. Inoltre è stato sottolineato che, comunque, non ci sono problemi nell'erogazione dell'acqua, né di inquinamento delle falde. Eventuali cali di pressione sono dovuti ai lavori alle linee elettriche. Invita la popolazione a non diffondere falsi messaggi per non creare allarmismi e disagi.

- La linea ferroviaria tirrenica è stata completamente ripristinata in entrambi i binari anche se i treni viaggeranno con alcuni rallentamenti.  La stazione di Livorno è parzialmente agibile e si lavora per i pieno ripristino dei sottopassi.

- Protezione civile e forze dell'ordine stanno lavorando senza sosta per aiutare la popolazione nello sgombero del fango e per liberare le strade e gli alvei dei corsi d'acqua dall'accumulo di detriti. A questo scopo il Comune di Livorno ha predisposto una serie di aree per il conferimento del materiale rimosso (residui vegetali, carcasse auto, etc.). I cittadini possono trasportare fango e detriti raccolti presso le aree predisposte in via Gioberti/Allende, e in via del Litorale. Altre aree sono a disposizione dei soggetti accreditati.

Inoltre, sono in arrivo ulteriori uomini e mezzi messi a disposizione dal Ministero della difesa tramite i paracadutisti della Caserma Vannucci e il Genio Pontieri di Piacenza.

- Si ricorda che è attivo il numero per le emergenze 0586.824000, attivato dal Comune di Livorno.

Si rinnova l'invito alla popolazione a non far circolare informazioni non verificate e a  prestare attenzione solo alle notizie ufficiali diffuse dalla Prefettura, dai Comuni e dalla Provincia.

Alle ore 12.30 circa nella sala del SOPI è prevista una riunione con il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti e nel pomeriggio arriverà il Capo Dipartimento della Protezione Civile Nazionale Angelo Borrelli.

Pubblicato il :

 Nubifragio a Livorno - Riunito il Centro Coordinamento Soccorsi

Il Centro Coordinamento Soccorsi, struttura a livello provinciale presieduta da Prefetto, che assicura il coordinamento strategico-istituzionale in caso di eventi di rilevanza sovra comunale, si è riunito alle 16 presso la Sala Operativa Provinciale Integrata per seguire gli sviluppi della situazione emergenziale in corso a Livorno, Collesalvetti e Rosignano, a seguito del nubifragio che si è abbattuto sul capoluogo e sui territori circostanti a partire dalla serata di sabato 9 settembre.

Nella riunione effettuata sono stati esaminati i seguenti punti.

- I morti accertati nel comune di Livorno risultano sei, mentre sono in corso le ricerche coordinate di due persone ancora disperse, alle quali partecipa anche la Guardia Costiera di Livorno, con un elicottero e due motovedette che stanno perlustrando un'ampia area davanti alla costa, in particolare alla spiaggia dei Tre Ponti.

- Per quanto riguarda la situazione dei corsi d'acqua, il Rio Ardenza è ritornato a livelli normali, mentre è ancora preoccupante la situazione del Torrente Ugione, dove sono in corso le operazioni di ripristino dell'argine crollato che ha provocato l'allagamento del zona di Stagno. Allagamenti anche a Guasticce, nella zona industriale, dove sono in azione le idrovore.

- Dall'inizio dell'evento l'Enel ha ricevuto 13.000 chiamate per mancanza di energia elettrica e sta intervenendo per ripristinare la piena funzionalità della rete.

- La situazione della viabilità provinciale è tuttora critica, anche se in corso di miglioramento grazie all'intervento delle ditte specializzate che stanno ripulendo le strade dai detriti. Le strade rimangono comunque chiuse per la presenza di fango: SP 8 via di Popogna chiusa per frana all'altezza del km 7, zona ex Barcas; SP 5 via della Valle Benedetta, chiusa in località Limoncino verso Livorno; SP 4 via delle Sorgenti lungo l'intero percorso ci sono detriti, chiuso il tratto tra Cisternino e via Pian di Rota per allagamenti e detriti; la SGC FI-PI-LI è stata riaperta in direzione Livorno, mentre rimane chiusa la corsia verso Firenze. I soggetti gestori di strade e autostrade effettueranno delle verifiche sulle strade di competenza, soprattutto per quanto riguarda la tenuta dei ponti e attraversamenti.

- La linea ferroviaria tirrenica è ancora bloccata tra Cecina e Livorno, e si sta lavorando per ripristinare la funzionalità di almeno un binario, mentre è normalmente attiva la linea Livorno-Pisa. - A Rosignano una tromba d'aria ha scoperchiato alcune abitazioni del Villaggio Solvay e il Comune ha realizzato un punto di raccolta per le persone colpite presso la zona del Mercato.

E' in corso di verifica la situazione per quanto concerne le persone sfollate e/o che necessitano di sistemazione temporanea in attesa di poter tornare nelle loro case.

Sono in corso le attività di volontari, coordinati dalla colonna mobile inviata dalla Regione, per portare aiuto presso le zone maggiormente colpite.

Per qualsiasi informazione o segnalazione si può chiamare il numero per le emergenze 0586.824000, attivato dal Comune di Livorno.

Un aggiornamento della situazione verrà effettuato presso il Centro Coordinamento Soccorsi alle ore 19.30.
Pubblicato il :

 Nubifragio a Livorno - Aggiornamento

Il Centro Coordinamento Soccorsi si è riunito alle 19.30 presso la Sala Operativa Provinciale Integrata, presieduto dal Prefetto Anna Maria Manzone,  per un aggiornamento sulla situazione emergenziale in corso a Livorno, Collesalvetti e Rosignano.

- Non ci sono aggiornamenti su deceduti e persone disperse.

- Per quanto riguarda le persone evacuate, a Livorno sono state rilevate solo due richieste di sistemazione per la notte. Un condominio di 20 persone è in attesa di riallaccio dell'energia elettrica, per evitare l'evacuazione degli abitanti. A Stagno 29 persone sono state sistemate in via precauzionale in strutture alberghiere, dal  Comune di Collesalvetti.

- Per quanto riguarda la situazione dei corsi d'acqua, ancora critica la situazione del Torrente Ugione; le operazioni di ripristino dell'argine crollato inizieranno in serata. Si precisa che non è in corso alcuna esondazione dell'Ugione e non è in corso alcuna evacuazione dell'abitato di  Stagno da parte del Comune di Collesalvetti.

- L'Enel sta procedendo nel ripristino delle utenze non funzionanti, ma restano ancora circa 2000 linee da  riallacciare.

- La situazione della viabilità provinciale è tuttora critica e restano chiuse le strade già segnalate: SP 8 via di Popogna chiusa per frana all'altezza del km 7, zona Kaiser; SP 5 via della Valle Benedetta, chiusa in località Limoncino verso Livorno; SP 4 via delle Sorgenti, chiuso il tratto tra Cisternino e via Pian di Rota per allagamenti e detriti; la SGC FIPILI è stata riaperta in direzione Livorno, mentre rimane chiusa la corsia verso Firenze.  E' stato riaperto al transito, nei due sensi di marcia, il ponte sul fiume Chioma, con restringimento della carreggiata.

- Le criticità maggiori sulle strade urbane permangono a Montenero basso, Ardenza, Quercianella e Stagno. Sat sta procedendo nelle verifiche dei cavalcavia di propria competenza e non sono state rilevate situazioni di criticità.

- La linea ferroviaria tirrenica è stata ripristinata nel binario 1 e si cerca di ripristinare anche la linea 2, i treni subiranno dei rallentamenti. 

- Presso il Centro Operativo Comunale di Livorno sono in corso le operazioni di coordinamento per la rimozione dei detriti e dei rottami dalle strade, conferiti presso le aree individuate dal Comune.

Per qualsiasi informazione o segnalazione si può chiamare il numero per le emergenze 0586.824000, attivato dal Comune di Livorno.

Sui social stanno circolando notizie su evacuazioni, sversamenti idrocarburi e perdite gas che sono prive di fondamento. Si invita, pertanto, la popolazione a prestare attenzione solo alle notizie ufficiali diffuse dalla Prefettura, dai Comuni e dalla Provincia.

Pubblicato il :

 
Torna su