Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Livorno

NOTIZIE

 

 LIVORNO, 26 e 27 NOVEMBRE - ESERCITAZIONE DI DIFESA CIVILE

Il 26 e 27 novembre scorsi si è svolta a Livorno una importante esercitazione di difesa civile, nell’ambito della quale è stato simulato un attacco terroristico mediante diffusione di un virus letale.
Si è trattato di un’attività che annualmente viene svolta in città diverse e che ha coinvolto Forze dell’Ordine, Vigili del Fuoco, Esercito, Capitaneria di Porto, Autorità Portuale, Provincia e Comune di Livorno, A.S.L. 6, Sanità Marittima, ARPAT, Ufficio Scolastico Provinciale, Camera di Commercio, Ferrovie, Croce Rossa, Enel, ASA, Telecom, AAMPS e Consorzio Toscano Trasporti.
Tutte le fasi dell’esercitazione sono state coordinate direttamente dal Prefetto Tiziana Costantino, secondo le linee guida fornite dal Dipartimento Vigili del Fuoco e Difesa Civile del Ministero dell'Interno.
“La capacità professionale e la competenza dimostrate da tutti gli enti partecipanti – ha sottolineato il Prefetto Costantino – hanno consentito, nonostante la complessità degli interventi ipotizzati, la positiva conclusione dell’esercitazione raggiungendo quello che era l’obiettivo principale dell’iniziativa: verificare l’efficacia ed il funzionamento operativo della catena di comando in una situazione di estrema emergenza quale quella affrontata, che ha permesso di testare la capacità di risposta sinergica di tutte le forze coinvolte”.
Pubblicato il :

 STIPULATO AL PALAZZO DEL GOVERNO IL PATTO PER LA SICUREZZA DEL TERRITORIO LIVORNESE ALLA PRESENZA DEL VICEMINISTRO SEN. FILIPPO BUBBICO

Questa mattina al Palazzo del Governo di Livorno è stato sottoscritto il "Patto per la Sicurezza" nel territorio della provincia livornese, alla presenza del Viceministro al Ministero dell'Interno, Senatore Filippo Bubbico.
L'accordo, elaborato dal Prefetto Tiziana Costantino in collaborazione con la Regione Toscana, la Provincia di Livorno e le Amministrazioni locali - che si inserisce nella cornice del Patto stipulato il 20 marzo 2007 tra il Ministero dell'Interno e il Presidente dell'ANCI - rappresenta un efficace strumento per l'attuazione di azioni integrate volte a garantire le migliori condizioni di sicurezza e vivibilità nei territori interessati, anche attraverso la predisposizione di progetti di intervento nei  settori della sicurezza integrata, della sicurezza stradale, della prevenzione antimafia, della  videosorveglianza, della prevenzione sociale e dell'educazione alla legalità.
Nell'ambito di tale sinergia interistituzionale potranno essere sviluppate integrate strategie di intervento per la qualificazione e il miglioramento del controllo sul territorio attraverso programmi finalizzati ad incrementare i livelli di sicurezza urbana, valutati in sede di Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica e nel pieno rispetto dell'esclusiva competenza statale in materia
di ordine pubblico e di sicurezza e concernenti la collaborazione tra Forze di Polizia dello Stato e Polizie Locali.
Per la realizzazione di tali strategie e previsto il concorso finanziario della Regione Toscana, che sottoscrive l'atto pattizio, nell'ambito degli interventi a favore delle politiche locali per la sicurezza previsti dalla Legge Regionale 16 agosto 2001, n . 38.
Il "Patto per la Sicurezza" è stato firmato dall'Assessore al Welfare e alle Politiche per la casa della Regione Toscana, dal Vice Presidente della Provincia di Livorno, dal Vice Sindaco di Livorno, dai Sindaci dei Comuni di Bibbona, Castagneto Carducci, Cecina, Collesalvetti, Piombino, Rosignano Marittimo e San Vincenzo e dai responsabili provinciali delle Forze di Polizia.
Pubblicato il 28/11/2013 ultima modifica il 28/11/2013 alle 15:21:32

 COSTITUITO IN PREFETTURA IL TAVOLO DI COORDINAMENTO PER LA VIGILANZA E IL CONTROLLO DEI SETTORI AGROALIMENTARE E DELLA PESCA

Il Ministero dell'Interno ha recentemente richiamato l'attenzione di tutte le Prefetture sull'importanza del comparto agroalimentare e della pesca, evidenziando la rilevanza di un settore produttivo tradizionalmente importante per l'economia del nostro paese, la cui promozione e valorizzazione può rivelarsi fondamentale per sostenere la competitività italiana a livello internazionale.

Per assicurare un'azione sinergica e programmata delle attività ispettive e di controllo nei predetti comparti, ai quali sono istituzionalmente preposti molteplici soggetti ed organismi, anche al fine di poter esercitare funzioni di prevenzione e contrasto delle attività criminali e garantire un attento e costante monitoraggio dei fenomeni che avvengono sul territorio per la tutela dei consumatori, il Prefetto Tiziana Costantino ha costituito il Tavolo di coordinamento che si è insediato nella giornata di ieri, con la partecipazione dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine e delle istituzioni competenti a vario titolo ad effettuare attività ispettive.

Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti di Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Vigili del Fuoco, Capitaneria di Porto di Livorno e Portoferraio, Ufficio di P.S. Frontiera Marittima, Direzione Territoriale del Lavoro, Ispettorato Centrale Tutela Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari, Agenzia delle Dogane, Azienda USL 6, Confindustria, Camera di Commercio, Confagricoltura, Coldiretti, Federpesca e Consorzio La Strada del Vino e dell’Olio Costa degli Etruschi.

I partecipanti hanno accolto l’invito del Prefetto Costantino di costituire due tavoli tecnici separati per i comparti agroalimentare e pesca, coordinati dalla Prefettura in collaborazione con l’Ispettorato Centrale Tutela Qualità e Repressione Frodi dei prodotti agroalimentari e composti dai rappresentanti degli enti interessati e delle associazioni di categoria, al fine di avviare un percorso comune per assicurare l’eliminazione dei fattori di rischio per la tutela dei consumatori e la formazione congiunta degli addetti ai lavori, anche attraverso una campagna informativa da realizzarsi nei prossimi mesi. 

Pubblicato il :

 PREFETTURA DI LIVORNO ATTIVATA LA GESTIONE ON-LINE DI TUTTI I PROCEDIMENTI RELATIVI ALLE VIOLAZIONI DEL CODICE DELLA STRADA

La Prefettura di Livorno ha reso operativo il progetto denominato “SANA”, che consente la gestione on-line di tutti i procedimenti relativi alle violazioni al codice della strada e realizza un sistema documentale e procedimentale informatico unitario nelle Prefetture, a norma del codice dell’amministrazione digitale.

L’interazione via Internet, con accesso al sito http://sana.interno.it , rende possibile al cittadino di presentare istanze e ricorsi, nonché di partecipare all’intero procedimento amministrativo.

L’area “Servizi per il cittadino”, infatti, mette a disposizione uno spazio dedicato alla consultazione, in qualsiasi momento, dello stato del procedimento amministrativo e consente di ottenere l’accesso agli atti via Internet, con le modalità indicate nella scheda di consultazione. 

Pubblicato il :

 
Torna su