Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Livorno

NOTIZIE

 

 Riunita in Prefettura la Conferenza Provinciale Permanente per l’analisi dei dati relativi agli incidenti nei luoghi di lavoro ed agli incidenti stradali dipendenti da eccesso di velocità

Il 15 ottobre al Palazzo del Governo si sono svolte due riunioni della Conferenza provinciale permanente, presiedute dal Prefetto Tiziana Costantino .

Nel corso del primo incontro, al quale hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco, i direttori dell’I.N.A.I.L. e dell’I.N.P.S., i rappresentanti della A.S.L. 6, della Direzione Territoriale del Lavoro e delle Autorità Portuali di Livorno e Piombino, sono stati esaminati i dati relativi agli incidenti nei luoghi di lavoro.

Il Direttore dell’ I.N.A.I.L. ha illustrato i dati degli infortuni riferiti al periodo gennaio-settembre 2013, raffrontati con l’analogo periodo dell’anno precedente, evidenziando una riduzione dell’8% sia del numero complessivo degli incidenti sul lavoro che di quelli mortali. Anche gli incidenti stradali configurabili come incidenti sul lavoro sono diminuiti di 43 unità rispetto all’anno precedente.

Il rappresentante della Direzione Territoriale del Lavoro, invece,hacomunicato che per quanto concerne il cd. “lavoro nero” gli indicatori di irregolarità evidenziano un trend crescente a fronte della diminuzione dei livelli occupazionali. Per quanto riguarda gli infortuni sul lavoro, nel corso del 2013 l’ufficio ha registrato complessivamente 67 infortuni , dei quali 8 riconducibili ad incidenti stradali.

Per quanto concerne l’ Autorità Portuale di Livorno, da un’analisi dei dati relativi agli incidenti sul lavoro verificatisi dal 2002 al 2012, emerge che dopo un picco di 313 incidenti registrato nel 2006, gli infortuni sono costantemente calati fino ai 215 del 2012 , che peraltro risulta il dato più basso di tutto il periodo analizzato. Negli ultimi tre anni, in particolare, si è passati dai 265 incidenti del 2010 , ai 246 del 2011 ed infine ai 215 del 2012 . Il numero medio di incidenti registrati dal 2002 al 2012 è di 261 .

Il Prefetto , nel commentare favorevolmente i dati esposti, ha affermato che risultati così lusinghieri sono da ascriversi senza dubbio all’intensa attività di prevenzione e controllo svolta anche congiuntamente da vari uffici. Ritiene necessario, comunque, mantenere alto il livello di attenzione sul fenomeno in questione, ponendo quale obiettivo primario la tutela dei lavoratori e radicando sempre più la cultura della sicurezza.

 

Nella successiva riunione, alla quale erano presenti i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco, della A.S.L. 6 e della Direzione Territoriale del Lavoro, sono stati esaminati i dati degli incidenti stradali, con particolare riguardo a quelli dipendenti da eccesso di velocità.

Il rappresentante Sezione della Polizia Stradale di Livorno ha comunicato che dal raffronto dei dati riferiti al periodo gennaio-settembre 2013, rispetto allo stesso periodo del 2012, emerge che complessivamente il numero di incidenti stradali è aumentato, risultando 257 incidenti nel 2013 rispetto ai 222 del 2012 ( +15,7% ) .

Sono aumentati, in particolare, gli incidenti da ritenersi causati da eccesso di velocità , in quanto ne risultano 95 nel 2013 rispetto ai 74 del 2012 ( +28,4% ) .

Analogo incremento si rileva per gli incidenti con lesioni , 131 nel 2013 rispetto ai 115 del 2012 ( +13,9 % ), mentre è in diminuzione il numero di feriti , 185 nel 2013 rispetto ai 198 nel 2012 ( -6,5 % ).

Non si evidenzia, invece, alcuna variazione per quanto riguarda il numero di incidenti mortali (6 sia nel 2013 che nel 2012).

Il Prefetto , nell’esprimere forte preoccupazione per il numero crescente di incidenti, ha ravvisato l’esigenza di un forte impegno congiunto ai fini della formazione e prevenzione, soprattutto nei confronti dei giovanissimi. Al riguardo ha proposto di estendere anche alle scuole del capoluogo labronico il progetto guida sicura , organizzato anche per l’anno scolastico 2013-2014 in favore degli alunni delle scuole dell’Isola d’Elba. L’iniziativa, coordinata dalla Prefettura in collaborazione con gli organi di polizia presenti sull’isola, è stata già proposta lo scorso anno scolastico e si è rivelata di importante valore formativo, consentendo di illustrare agli studenti le principali regole di comportamento da tenersi alla guida di un veicolo.

Pubblicato il :

 PALAZZO DEL GOVERNO FIRMATO IL PROTOCOLLO DI LEGALITA’ TRA PREFETTURA E CAMERA DI COMMERCIO DI LIVORNO

Questa mattina al Palazzo del Governo il Prefetto Tiziana Costantino e il Presidente della Camera di Commercio Roberto Nardi – alla presenza dei responsabili locali delle Forze dell’Ordine e della Direzione Investigativa Antimafia regionale – hanno sottoscritto un Protocollo di legalità finalizzato a potenziare gli strumenti di prevenzione e contrasto alle infiltrazioni della criminalità nel sistema economico, a garanzia del principio di libertà di impresa e di concorrenza leale.

Il documento deriva da analoga iniziativa stipulata a livello centrale tra il Ministero dell’Interno e Unioncamere - Camere di Commercio d’Italia, diretta a favorire l’acquisizione e lo scambio di dati e informazioni attinenti ai reati arrecati dalla criminalità agli esercizi commerciali e alle diverse realtà imprenditoriali, attraverso l’utilizzo delle nuove modalità di visualizzazione camerale denominate “Re.visual” e “Ri.build”.

“Con la firma del protocollo – ha spiegato il Prefetto Costantino – la Prefettura e la Camera di Commercio di Livorno intendono rafforzare e rendere più incisiva la collaborazione in atto per la tutela della sicurezza e della legalità in favore del mondo dell’impresa e del lavoro”.
  

Pubblicato il 16/10/2013 ultima modifica il 16/10/2013 alle 13:56:15

 
Torna su