Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Livorno

NOTIZIE

 

 ELEZIONI POLITICHE 2013

Alle ore 16.00 di oggi, si sono regolarmente insediati tutti i seggi della provincia di Livorno ad eccezione del seggio dell'Isola di Gorgona a causa delle avverse condizioni meteo-marine che non hanno consentito l'arrivo dei componenti del seggio.
Si prevede comunque la regolare apertura del seggio nella mattina di domenica.
Pubblicato il :

 APPROVATO IL PIANO PROVINCIALE PER LA RICERCA DELLE PERSONE SCOMPARSE

Il Prefetto Tiziana Costantino ha firmato il Piano per la ricerca di persone scomparse nella provincia di Livorno , in esito a quanto stabilito nel corso della riunione che si svolta venerdì 15 febbraio al Palazzo del Governo, per l’esame congiunto e la sua approvazione definitiva.
All’incontro, che ha costituito il momento conclusivo di un percorso coordinato dalla Prefettura ed avviato da alcuni mesi, coinvolgendo numerosi enti ed associazioni, hanno partecipato i rappresentanti degli Enti locali, delle Forze di polizia, dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto, del Centro intercomunale protezione civile Colline Marittime, del Soccorso Alpino e Speleologico Toscano, dell’Associazione Penelope Toscana e dell’Associazione Radioamatori.
“Le dimensioni del fenomeno delle persone scomparse e l’allarme sociale che ne deriva – ha sottolineato il Prefetto – impongono strategie operative sempre più immediate ed efficaci. In tal senso la Prefettura ha elaborato un documento che definisce, scenario per scenario, l’organizzazione territoriale della rete dei soggetti coinvolti nelle ricerche, le procedure da seguire per ciascuna fase operativa (dall’allarme alla chiusura delle ricerche) e i ruoli e le responsabilità del personale coinvolto a seconda delle circostanze della scomparsa”.
Pubblicato il 19/02/2013 ultima modifica il 19/02/2013 alle 11:32:29

 Riunita in Prefettura Conferenza Provinciale Permanente per l’analisi dei dati relativi all’anno 2012 degli incidenti nei luoghi di lavoro e degli incidenti stradali dipendenti da eccesso di velocità

Il 15 febbraio scorso si sono svolte al Palazzo del Governo due riunioni della Conferenza provinciale permanente, presiedute dal Prefetto Tiziana Costantino.
Nel corso del primo incontro, al quale hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine e dei Vigili del Fuoco, i direttori dell’I.N.A.I.L. e della Direzione Territoriale del Lavoro, i rappresentanti della A.S.L. 6, dell’I.N.P.S. e delle Autorità Portuali di Livorno e Piombino, sono stati esaminati i dati relativi agli incidenti nei luoghi di lavoro avvenuti nel 2012. In base ai dati forniti dall’ I.N.A.I.L., comparati con quelli dell’anno precedente, è emerso un significativo miglioramento, in quanto dai 6405 del 2011 si è passati a 5582 nel 2012 ( -12,8 % ). Tale diminuzione può attribuirsi, oltre che ad un aumento dei controlli, anche ad una efficace azione svolta congiuntamente con le aziende per promuovere una sempre maggiore attenzione in favore della prevenzione antinfortunistica. Anche secondo l’ Azienda USL 6 , considerando che i dati rilevati dall’Azienda si riferiscono, per competenza territoriale, anche agli incidenti registrati in una parte di territorio della provincia di Pisa e che gli stessi riguardano gli incidenti che comportano il ricorso al Pronto Soccorso, si rileva che il numero degli incidenti è sceso dai 5341 del 2011 ai 4891 del 2012 ( -8,4 % ) e riguardano in particolare i settori dell’edilizia e dell’agricoltura, atteso il rilevante numero di addetti. Già da alcuni anni, peraltro, si registra una costante diminuzione del numero degli incidenti (7228 nel 2006, 6775 nel 2007, 6747 nel 2008, 5944 nel 2009, 5877 nel 2010, 5341 nel 2011 ed infine 4891 nel 2012 ). In termini assoluti gli incidenti riguardano principalmente il sesso maschile (62,5%), la classe di età maggiormente interessata è 30-50 anni e la percentuale di cittadini stranieri è di circa il 5 %.. Il Dirigente della Sezione della Polizia Stradale , invece, ha comunicato che gli incidenti stradali in itinere (da e per i luoghi di lavoro) hanno registrato una significativa riduzione, passando dai 77 del 2011 ai 55 del 2012 (- 28,5 % )e che questirappresentano il 17% del totale degli incidenti stradali.
Nella successiva riunione, alla quale erano presenti i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco e dell’I.N.A.I.L., sono stati esaminati i dati degli incidenti stradali, avvenuti sempre nel 2012, con particolare riguardo a quelli dipendenti da eccesso di velocità.
Il Dirigente della Polizia Stradale ha rappresentato che il maggior numero di incidenti stradali viene registrato sulle principali arterie extraurbane ( S.G.C. Fi-Pi-Li, S.R. 206, SS1 termine Variante Aurelia località Maroccone, ss1 Aurelia località Quercianella ed SS1 Variante Aurelia nel tratto compreso tra Cecina Sud e Donoratico ), dove insiste un considerevole volume di traffico di mezzi pesanti soprattutto per la presenza di porti commerciali e turistici, due dei quali (Livorno e Piombino ) con partenze dirette verso le maggiori Isole nazionali.
Complessivamente gli incidenti stradali registrati sono stati 322 nel 2012 rispetto ai 377 del 2011 ( -14,6 % ).
In particolare gli incidenti dipendenti da eccesso di velocità sono stati 83 nel 2012 rispetto ai 101 del 2011 ( -17,8 % ).
Analoga riduzione si evidenzia per gli incidenti con lesioni , 158 nel 2012 rispetto ai 199 del 2011 ( -20,6 % ) e per il numero di feriti , 255 nel 2012 mentre ne sono stati registrati 288 nel 2011 ( -11,4 % ).
Non si rileva invece alcuna variazione per quanto riguarda il numero di incidenti mortali (7 sia nel 2012 che nel 2011).
Anche secondo i dati in possesso del Comando Provinciale Carabinieri , in base alle segnalazione dalle diverse articolazione provinciali del Comando (Stazioni C.C. e Nuclei Radiomobili) si registrano 81 incidenti stradali nel 2012 rispetto ai 192 del 2011 , con un significativo -57,8 % .
“Voglio ringraziare le Forze dell’Ordine e tutti gli Uffici interessati – ha affermato il Prefetto Costantino - per l’apprezzabile lavoro svolto sinergicamente, che ha consentito di realizzare nel 2012 risultati molto positivi”.
“La salvaguardia dell’incolumità dei lavoratori e l’attività di prevenzione degli incidenti stradali – ha aggiunto – sono obiettivi primari nei confronti dei quali deve essere tenuto costantemente alto il livello di attenzione, per radicare sempre più la cultura della sicurezza”.
Pubblicato il :

 Sicurezza …al lavoro! Consigli e suggerimenti per lavorare in sicurezza

Questa mattina al Palazzo del Governo si è riunito il Consiglio Territoriale per l’Immigrazione, presieduto dal Prefetto Tiziana Costantino, per la presentazione della campagna di comunicazione “ Sicurezza …al lavoro! Consigli e suggerimenti per lavorare in sicurezza ”, cofinanziata dall’Unione Europea, Fondo Europeo per l’Integrazione dei cittadini dei Paesi Terzi, in collaborazione con il Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Ministero dell’Interno.

Al termine della presentazione – realizzata dai funzionari del Comando Provinciale Vigili del Fuoco con l’ausilio di un rappresentante dell’I.N.A.I.L. – il Prefetto ha richiamato l’attenzione sulla preoccupante problematica del lavoro “sommerso”, che interessa un numero elevato di residenti in Italia e che dà luogo ad una serie di infortuni “invisibili”, dei quali l’I.N.A.I.L. non viene a conoscenza a causa dell’irregolarità del rapporto stesso.

Il problema coinvolge in larga misura cittadini extracomunitari, per i quali è tuttora in corso la procedura di emersione dal lavoro irregolare, gestita dallo Sportello Unico per l’Immigrazione della Prefettura.

Nell’ottica della sensibilizzazione dei datori di lavoro e dei lavoratori stranieri, affinché possano acquisire i principi elementari della sicurezza sui luoghi di lavoro accrescendo le capacità di autotutela e solidarietà sociale, sono stati consegnati ai partecipanti, ai fini di una adeguata divulgazione agli stranieri, appositi opuscoli informativi tradotti in 6 lingue (albanese, cinese, francese, inglese, spagnolo ed ucraino).
Pubblicato il :

 NUOVI ORARI DELL’UFFICIO RELAZIONI CON IL PUBBLICO DELLA PREFETTURA DI LIVORNO

Al fine di rispondere adeguatamente alle maggiori esigenze manifestate dall’utenza, l’Ufficio Relazioni con il Pubblico della Prefettura – U.T.G. di Livorno, nei giorni lavorativi dal lunedì al venerdì, osserverà i seguenti orari:

-          dalle ore 09.00 alle ore 12.30 l’Ufficio sarà aperto al pubblico;

-          dalle ore 08.00 alle ore 09.00 e successivamente dalle ore 12.30 alle ore 13.30 gli addetti all’U.R.P. risponderanno alle telefonate pervenute ai numeri 0586/235424 - 235425.

Pubblicato il :

 
Torna su