Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Livorno

NOTIZIE

 

 Riunita in Prefettura la Conferenza provinciale permanente per l’applicazione dell’istituto giuridico della “messa in prova” dell’imputato

Questa mattina il Prefetto Tiziana Costatino ha presieduto al Palazzo del Governo la riunione della Conferenza provinciale permanente, convocata per esaminare l’applicazione dell’istituto giuridico della “messa in prova”.
L’istituto della sospensione del processo penale con “messa alla prova” dell’imputato, orientato a ridurre gli accessi in carcere, è stato introdotto dalla legge delega 67/2014 – Deleghe al Governo in materia di pene detentive non carcerarie e di riforma del sistema sanzionatorio. Disposizioni in materia di sospensione del procedimento con messa alla prova e nei confronti degli irreperibili – e la sua concessione può essere chiesta dall’imputato in ipotesi tassative, in relazione a reati di modesto allarme sociale.
E’ subordinata allo svolgimento di un lavoro di pubblica utilità, da effettuare presso le Amministrazioni Statali, le Regioni, le Province, i Comuni, le Aziende sanitarie e presso altri Enti o organizzazioni operanti sul territorio.
L’attività lavorativa non è retribuita, restando a carico dell’Amministrazione che si avvale della prestazione i soli oneri della copertura assicurativa.
Il positivo esito del lavoro di pubblica utilità comporta l’effetto estintivo del reato.
Per discutere congiuntamente la concreta applicazione della “messa alla prova”, il Prefetto Costantino ha convocato al tavolo della Conferenza permanente i rappresentanti degli Enti locali, degli Uffici giudiziari e delle Forze dell’Ordine, di tutte le Amministrazioni periferiche dello Stato e della A.S.L. 6, nonché di Croce Rossa Italiana, Società Volontaria di Soccorso e Misericordia.
Tutti i partecipanti, nel riconoscere la forte valenza sociale dell’innovativo istituto giuridico, hanno assicurato di valutare la possibilità di utilizzare nelle strutture pubbliche persone in lavoro volontario che potranno anche costituire un valore aggiunto alle attività ed ai servizi erogati dalle singole amministrazioni.

 
Pubblicato il :

 AL VIA IL PROGETTO FEI “LE STRADE DELL’ACCOGLIENZA: PERCORSI DI COMUNICAZIONE E MEDIAZIONE NELLA PROVINCIA DI LIVORNO”

Nella giornata di ieri si è tenuta al Palazzo del Governo una riunione del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione.
Durante l’incontro è stato presentato ufficialmente il progetto “Le strade dell’accoglienza: percorsi di comunicazione e mediazione nella provincia di Livorno”, elaborato da questa Prefettura ed approvato dal Ministero dell’Interno, in qualità di Autorità Responsabile del Fondo Europeo per l'Integrazione dei cittadini di Paesi Terzi (FEI).
Il progetto, da svilupparsi nei prossimi mesi e completarsi entro il mese di giugno 2015, è rivolto agli utenti dello Sportello Unico per l’Immigrazione della provincia di Livorno e si propone di potenziare la capacità di fornire servizi qualificati di orientamento e informazione a favore della popolazione immigrata, agevolando altresì la comunicazione telematica tramite la creazione di una piattaforma digitale accessibile dal sito internet della Prefettura e l’installazione di totem touchscreen ed user-friendly a disposizione dell’utenza.
Sarà così possibile consultare anche da remoto apposite sezioni informative e di orientamento ai servizi sul territorio, richiedere informazioni, prenotare appuntamenti, inviare moduli concernenti specifiche pratiche.
E’ stata sottolineata l’importanza di un coinvolgimento attivo del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione i cui componenti, riconoscendo la funzione del Consiglio quale organo promotore delle esigenze della popolazione immigrata e portavoce delle opportunità offerte dal territorio locale, si sono dichiarati disponibili a collaborare alla realizzazione degli obiettivi del progetto nonché alla massima diffusione dei risultati dello stesso.
Dalla riunione è emersa altresì l’opportunità di prevedere nel breve periodo un coinvolgimento dei patronati che assistono gli immigrati nella compilazione e gestione delle pratiche, affinché possano svolgere l’attività di intermediazione indispensabile al fine della migliore riuscita dell’iniziativa e della sua sostenibilità nel tempo.
A breve verranno pubblicati i bandi di gara inerenti le procedure per l’affidamento dei servizi esterni, informatici e di mediazione/traduzione, previsti dal progetto, con l’indicazione dei capitolati sulle opere da realizzare.
Pubblicato il :

 Chiusura Ufficio Relazioni con il Pubblico il 21 Novembre p.v.

Si comunica che il 21 Novembre l'Ufficio Relazioni con il Pubblico sarà chiuso.
Pubblicato il :

 Diritti per le disabilità uditive, incontro al Palazzo del Governo

Una delegazione dell’Ente nazionale per la protezione e l'assistenza dei sordi - sezione di Livorno - è stata ricevuta nei giorni scorsi al Palazzo del Governo dal Prefetto Tiziana Costantino.
Nel corso dell’incontro sono state illustrate le difficoltà che quotidianamente vivono le persone affette da questo tipo di disabilità.
Nell’occasione i componenti della delegazione hanno rappresentato la necessità di una rapida approvazione della proposta di legge, presentata più di un anno fa, per il riconoscimento ufficiale della Lingua italiana dei segni (Lis) e dei diritti delle persone sorde e sordo-cieche.
E’ stato evidenziato, tra l'altro, come il riconoscimento della LIS, oltre a creare i presupposti per una concreta integrazione, garantirebbe alle persone sorde e sordo-cieche libertà di scelta in ordine alle modalità di comunicazione e di accesso alle informazioni.

Pubblicato il :

 Vertice in Prefettura in materia di protezione civile e situazione idrogeologica

La scorsa settimana il Prefetto Tiziana Costantino ha presieduto al Palazzo del Governo una riunione sulla pianificazione comunale in materia di protezione civile e sulla situazione idrogeologica complessiva del territorio provinciale.
All’incontro hanno partecipato il Presidente della Provincia, nonché i Sindaci ed i tecnici di tutti i Comuni.
Dopo una verifica complessiva dei vari piani di protezione civile è stata esaminata la situazione idrogeologica del territorio livornese.
Il Presidente della Provincia, Alessandro Franchi, ha comunicato che la  Regione Toscana – il cui Presidente Enrico Rossi è peraltro commissario unico per le opere pubbliche –  ha richiesto, in attuazione del programma 2010 per l’attuazione delle opere definite urgenti, lo stato di avanzamento e ultimazione delle opere riguardanti i progetti già finanziati.
I Sindaci, in particolare dell’Isola d’Elba e della Val di Cornia, hanno evidenziato forti criticità nel fronteggiare situazioni di potenziale emergenza, dovute alla riduzione dei finanziamenti regionali ed ai vincoli del “Patto di stabilità”.
Al termine dell’incontro il Prefetto Costantino ha assicurato il proprio intervento presso le competenti autorità centrali in merito alle diverse esigenze rappresentate da tutti i partecipanti.

Pubblicato il :

 Legge di Stabilità - Art. 1 commi 444-450 - Alienazione straordinaria dei veicoli sottoposti a sequestri amministrativi e sanzioni accessorie previste dal C.d.S. – Pubblicazione ELENCO n.25–

Si rende noto che è stato pubblicato su questo sito l‘Elenco n.25 dei veicoli sottoposti a sequestro amministrativo e sanzioni accessorie previste dal Codice della Strada fino al 31.12.2011 e ancora giacenti presso le depositerie autorizzate di questa Provincia. Entro 60 giorni dalla data di pubblicazione, i proprietari dei mezzi o gli aventi diritto ai sensi dell’art.196 del C.d.S. potranno esercitare la facoltà di assumere la custodia dei veicoli sequestrati formalizzando tale facoltà alla Prefettura di Livorno e provvedendo direttamente al pagamento a favore della depositeria delle spese di recupero e custodia dovute, con conseguente estinzione del debito maturato nei confronti dello Stato allo stesso titolo. In caso di  mancata assunzione della custodia  entro il predetto termine di 60 giorni, i mezzi saranno alienati al custode anche ai soli fine della rottamazione.

L’elenco n.25 è pubblicato nella sezione “ Comunicazioni ” di questo sito ed allegato al presente avviso.

Pubblicato il 17/11/2014
Ultima modifica il 17/11/2014 alle 15:25:13

 
Torna su