Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Lecco

Comunicati Stampa

 

 ACCORDO PROMOZIONE SICUREZZA INTEGRATA STAZIONI FERROVIARIE DEI COMUNI DI LECCO (CAPOFILA), MANDELLO DEL LARIO, BELLANO, COLICO, DORIO, DERVIO, MERATE, OLGIATE MOLGORA, CALCO, AIRUNO, CALOLZIOCORTE

Sottoscritto oggi a Lecco l'Accordo per la promozione della sicurezza integrata nelle stazioni ferroviarie e zone limitrofe.

A promuovere l'Accordo sono stati il Prefetto di Lecco Castrese De Rosa e l'Assessorato alla Sicurezza di Regione Lombardia.

Saranno attivati da subito specifici servizi per garantire migliori condizioni di sicurezza sui treni e nelle stazioni ferroviarie nel territorio della provincia di Lecco.

I servizi saranno espletati, soprattutto nelle ore serali, dalle Polizie locali, nelle stazioni dei comuni di Lecco (con funzioni di Capofila), Mandello del Lario, Bellano, Dervio, Merate, Olgiate Molgora, Calco, Airuno e Calolziocorte, e all'interno delle medesime stazioni, quando non siano presidiate dalla Polizia ferroviaria, in coordinamento con le Centrali Operative della Questura e dell'Arma dei Carabinieri nonché con il Centro Operativo Compartimentale della Polizia Ferroviaria della Lombardia. 

Concorreranno anche le Polizie locali dei Comuni limitrofi alle predette stazioni, vale a dire Brivio, Olginate, Cernusco Lombardone, Santa Maria Hoe', La Valletta Brianza.

Nel Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica saranno individuate e valutate le criticità nelle aree oggetto dell'Accordo e disposta l'attuazione dei servizi di prevenzione, controllo e contrasto dei fenomeni illegali con il coinvolgimento delle Polizie Locali.

La Prefettura di Lecco manterrà e svilupperà, d'intesa con i Sindaci, scambi di informazioni tra le Forze di polizia e le Polizie Locali, sulle materie oggetto dell'attività coordinata.

Regione Lombardia mette a disposizione, per lo svolgimento dei predetti servizi straordinari, specifiche risorse finanziarie, per un importo complessivo di € 40.000,00 nell'annualità in corso. 

La società TRENORD fornirà al Compartimento Polizia Ferroviaria e alle Polizie locali coinvolte tutte le informazioni utili e agevolerà la connessione con la sala operativa d'esercizio, mediante le dotazioni tecnologiche in uso (telefoni, hardware e software ) e quelle che saranno successivamente sviluppate. 

" La mobilità delle persone è un diritto. Muoversi in sicurezza senza una percezione di pericolo lo è ancora di più. E' questa la finalità che persegue l'Accordo con gli Enti locali. Rendere le stazioni un luogo sicuro e garantire maggiore fruibilità degli spazi in totale tranquillità " - ha commentato il Prefetto De Rosa.  

 

Lecco, 22 settembre 2021

 

Il Capo di Gabinetto
  Marcella Nicoletti

 


 

Pubblicato il
:

 SI AVVIA A CONCLUSIONE LA PROCEDURA DI EMERSIONE PRESSO LA PROVINCIA DI LECCO

Definito il 78% delle istanze di emersione presentate.
 
Si avvia a conclusione, nella provincia di Lecco, l'intera procedura di emersione dei rapporti di lavoro per la regolarizzazione dei cittadini stranieri presenti sul territorio nazionale. Su un totale di   n. 1146 istanze di emersione presentate, n. 895 sono state definite (di cui n. 735 contratti conclusi e n. 160 provvedimenti di rigetto).
 
 

Numero di domande presentate

Esito positivo

Rigetto

In istruttoria

Lavoro domestico

916

550

134

232

Assistenza alla persona

216

181

17

18

Lavoro subordinato

14

4

9

1

 
 
Lo Sportello Unico per l'immigrazione, rinforzato temporalmente dall'innesto di 8 lavoratori interinali, ha raggiunto un risultato significativo, rispetto al quale il Prefetto Castrese De Rosa esprime grande soddisfazione.

" Voglio ringraziare, oltre al personale della Prefettura, anche l'Ispettorato Territoriale del Lavoro e la Questura di Lecco per la solerzia e la professionalità con cui ci hanno supportato nella gestione della procedura di emersione in un momento in cui anche il lavoro nelle Pubbliche Amministrazioni è pesantemente condizionato dalle difficoltà causate dalla pandemia ".

Lecco, 15 settembre 2021

 

Il Capo di Gabinetto
        Nicoletti

 

 

Pubblicato il
:

 LANCIATA LA RACCOLTA PER IL FONDO "AIUTIAMOCI NEL LAVORO" UNA SINERGIA CHE PROVOCA IL TERRITORIO

Entra nella sua fase operativa Il Patto territoriale per il lavoro sottoscritto a Lecco il 22 giugno scorso: la campagna informativa tra le aziende per raccogliere nuove risorse destinate al Fondo, le assemblee sindacali per proporre la donazione di un'ora in busta paga, e ovviamente l'avvio degli sportelli per la raccolta delle richieste di sostegno. Il tutto, per un modello " unico sul panorama nazionale ".

E' stato fatto il punto su tre temi tecnici del Fondo, a partire dalle condizioni soggettive per poter accedere alla richiesta da parte dei lavoratori subordinati ( status di disoccupazione intervenuto dal 01/01/2021, residenza in provincia di Lecco o ultima occupazione in un'azienda con sede in Provincia, Isee ordinario o corrente in corso di validità minore o uguale a 25mila euro) e da parte dei lavoratori autonomi P.Iva (aver cessato partita Iva successivamente all'1 gennaio 2021 o aver avuto una riduzione di fatturato di almeno il 30% rispetto periodo 2019, residenza o sede operativa in provincia di Lecco, Isee in corso di validità minore o uguale a 25mila euro). Per quanto riguarda le prestazioni erogate si parla di un massimo di 1400 euro di aiuti per ciascun nucleo famigliare, (800 euro forfait più 200 euro per ogni componente del nucleo). Le tipologie di aiuti sono di fatto tre: beni alimentari o di prima necessità, prodotti farmaceutici e materiale didattico, ma anche rimborsi spese per fruizione di servizi alla persona (nidi, servizi a minori, anziani, disabili) o ancora il rimborso delle spese di affitto, condominiali o abbonamenti al trasporto pubblico. La richiesta può essere ovviamente rivolta ad una sola tipologia di erogazione o a tutte e tre. Infine, come avanzare richiesta? E' possibile la modalità online accedendo al sito della Fondazione, oppure presso uno degli sportelli attivati, tra Camera di Commercio, sede di Alpl Cup Lecco, e le sedi sindacali CGIL, CISL e UIL di Lecco e Merate.

   " Il Patto territoriale per il Lavoro - ha affermato il Prefetto di Lecco, Castrese De Rosa - recentemente stipulato e sottoscritto, rafforza l'identità comunitaria di Lecco e definisce in modo emblematico quello che mi piace chiamare il modello Lecco. Occorre salutare con grande soddisfazione la sottoscrizione unitaria di tutti i comuni del territorio, del mondo dell'impresa e dei sindacati, delle libere professioni, del terzo settore e della grande distribuzione. Uno sforzo corale che non era affatto scontato. Ecco allora che la coesione sociale di cui tanto parliamo in questi tempi complessi, non viene semplicemente evocata ma si traduce in fatti concreti,  istituendo un fondo con una dotazione già presente di un milione di euro. Nelle prossime settimane, inoltre, gli impegni dei sottoscrittori si tradurranno in ulteriori iniziative concrete per implementare la dotazione del Fondo. In provincia di Lecco, insomma, nessuno sarà lasciato solo nelle difficoltà ".

Ha concluso gli interventi la presidente della Fondazione Comunitaria del Lecchese Onlus, Mariagrazia Nasazzi: " Se dovessi riassumere il percorso che ci ha condotti fin qui, citerei anzitutto giugno 2021, il momento in cui nasce il Patto territoriale per il Lavoro. Quindi luglio, quando prende corpo il Patto, ma soprattutto settembre: una sinergia che finalmente provoca il territorio. Il tutto orientato a due azioni vitali: una raccolta fondi e le successive erogazioni. Una concretezza finale che ha alle spalle un'opera di tessitura nata mesi fa, sostenuta da un lavoro relazionale netto e forte che si identifica in un Comitato di indirizzo granitico. Ora, finalmente, il Patto può "ascoltare" i bisogni del territorio ed intervenire. ".


Lecco, 14 settembre 2021 

 

Il Capo di Gabinetto
         Nicoletti

 


 
Pubblicato il
:

 PIANO DEI CONTROLLI ANTI ASSEMBRAMENTO PER LA RIPRESA DELLE ATTIVITA' DIDATTICHE IN PRESENZA

In vista dell'imminente ripresa dell'attività didattica in presenza nelle scuole della provincia, il Prefetto di Lecco, Castrese De Rosa, ha riunito il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica allargato alla partecipazione dei componenti il Tavolo di Coordinamento Comparti Scuola-Trasporti per riesaminare il piano dei controlli anti-assembramento predisposto per agevolare i flussi di studenti in entrata ed uscita da scuola e l'ordinato utilizzo dei mezzi pubblici.

Nel corso dell'incontro è stato condiviso il Piano Operativo che prevede le misure di supporto finalizzate ad evitare assembramenti ed a gestire le criticità che dovessero verificarsi in relazione agli spostamenti della popolazione studentesca presidiando i punti maggiormente sensibili.

In particolare, sono stati indicati, tra i punti da presidiare, le stazioni ferroviarie, le principali fermate del trasporto pubblico locale in prossimità degli istituti scolastici, i punti di passaggio obbligato per transito da fermate a strade comunali.

La pianificazione prevede che a cura dei Centri Operativi Comunali dei Comuni sede degli Istituti scolastici di scuola secondaria di secondo grado o di Centri di Formazione Professionale (Lecco, Calolziocorte, Casatenovo, Monticello, Colico, Merate, Oggiono e Valmadrera) vengano individuati i punti di maggiore criticità e svolta attività di raccordo a cura delle Polizie locali.

Il Questore D'Agostino, in un apposito Tavolo Tecnico, definirà, nel dettaglio, il dispositivo operativo, coordinando tutte le forze in campo nell'attuazione delle procedure definite nel Comitato.

Il Tavolo di Coordinamento Provinciale Scuola Trasporti, istituito presso la Prefettura di Lecco, continuerà a svolgere la propria attività di verifica e monitoraggio sul generale andamento della pianificazione che, come noto, si pone a valle di un più ampio dispositivo che coinvolge attivamente le Istituzioni scolastiche ed i gestori del trasporto pubblico locale e ferroviario in uno sforzo corale volto a consentire la ripresa delle attività didattiche in condizioni di massima sicurezza.

Specifici servizi di controllo sugli autobus in ordine al rispetto della normativa anti- covid , saranno svolti, a cura dell'Azienda di Trasporto Pubblico Locale, anche avvalendosi di guardie giurate in aggiunta a consueti controllori.

Il dettaglio degli orari delle corse, opportunamente potenziate, sarà pubblicato in tempo utile sul sito web dell'Atpl, consultabile attraverso il seguente indirizzo: http://www.leccotrasporti.it/oraristampabili.asp

" Sono convinto-ha affermato il Prefetto De Rosa- che le misure adottate, unanimemente condivise, grazie al contributo di tutti, possono concorrere ad assicurare il rientro a scuola in sicurezza insieme ai comportamenti corretti anche all'esterno della scuola e al di fuori dei mezzi di trasporto. Per questo rivolgo un appello a tutti gli studenti affinchè continuino a dimostrare il grande senso di responsabilità che finora li ha contraddistinti ".

Lecco, 8 settembre 2021

 

Il Capo di Gabinetto
  Marcella Nicoletti

 


 

Pubblicato il
:

 RIUNITO IL TAVOLO DI COORDINAMENTO DEI COMPARTI DELLA SCUOLA E DEI TRASPORTI: ASSUNTE LE NUOVE DETERMINAZIONI PER L'ANNO SCOLASTICO 2021/2022

Rientro in presenza per la totalità degli studenti con unico turno di ingresso e potenziamento dei servizi di trasporto .


In vista dell'Anno Scolastico 2021/2022, il Prefetto di Lecco Castrese De Rosa ha riunito stamattina il Tavolo di Coordinamento dei Comparti Scuola - Trasporti, al fine delle determinazioni per la ripresa delle attività didattiche in sicurezza.

Nel corso dell'incontro, svoltosi in videoconferenza, acquisiti i contributi dei partecipanti e tenuto conto dello scenario epidemiologico che attualmente classifica la regione Lombardia in zona cd. bianca , è stata condivisa l'opzione che prevede l'attività didattica in presenza per la totalità degli studenti con unico ingresso alle ore 08:00 , eccetto per l'I.I.S.S. Vittorio Bachelet di Oggiono, per il quale è previsto il doppio ingresso alle ore 8:10 e alle ore 9:10.

La pianificazione adottata prevede un consistente potenziamento dei servizi di trasporto: in particolare, nell'ambito del trasporto su gomma sono stati programmati quotidiani servizi aggiuntivi, a supporto delle linee extraurbane, con ulteriori n. 27 bus (di cui n. 17 a cura di NCC) e n. 8 (di cui n. 4 a cura di NCC) per il trasporto urbano. Trenord metterà a disposizione anche un bus integrativo al treno 10419, con partenza dalla stazione di Molteno alle ore 8.15 per servire il secondo ingresso dell'istituto Bachelet di Oggiono.

E' stato altresì concordato di rivedere la pianificazione delineata, ove se ne presenti la necessità al mutare del quadro epidemiologico e delle misure governative volte a contrastare la pandemia da covid-19 . In particolare, è stata condivisa la necessità di monitorare l'attuazione del documento operativo elaborato nel corso delle prime tre settimane di avvio dell'anno scolastico e procedere, fin d'ora, all'approfondimento della fattibilità di modelli organizzativi con orari di ingresso scaglionati di almeno un'ora.

Per l'esame dei dispositivi da mettere in campo per prevenire assembramenti, il Prefetto ha preannunciato la convocazione di un ulteriore incontro, esteso alla partecipazione dei Responsabili provinciali delle Forze di polizia, per mercoledì 8 settembre p.v.

" E' stato profuso tutto l'impegno possibile per riportare in classe i nostri ragazzi, a lungo privati di un luogo - come la Scuola- in cui si costruisce e rafforza il senso civico di una collettività e si condividono importanti spazi di socialità e di crescita, in condizioni di massima sicurezza. Ringrazio tutti per il grande sforzo collaborativo che si sta mettendo in atto anche al fine di non determinare appesantimenti organizzativi a carico delle famiglie " -ha commentato il Prefetto De Rosa.

Lecco, 2 settembre 2021

 

Il Capo di Gabinetto
  Marcella Nicoletti

 

Pubblicato il
:

 IL PREFETTO DI LECCO RICEVE LA VISITA DEL COMANDANTE PROVINCIALE DELLA GUARDIA DI FINANZA EMILIO FIORA

Il Prefetto di Lecco, Castrese De Rosa, ha ricevuto oggi in Prefettura la visita del Colonnello Emilio Fiora, Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Lecco.

Il Colonnello Fiora, già Comandante provinciale della Guardia di Finanza di Crotone, si è insediato a Lecco nello scorso mese di agosto. Nel corso della sua brillante carriera, ha ricoperto numerosi e prestigiosi incarichi di comando, anche in ambito internazionale come Esperto della Guardia di Finanza.

Nel corso dell'incontro, molto cordiale, il Prefetto De Rosa ed il Colonnello Fiora hanno avuto modo di approfondire sia argomenti di interesse generale che di più stretta attinenza al prezioso ruolo svolto dalla Guardia di Finanza sul territorio lecchese, con particolare riguardo alle attività connesse alla criminalità economico-finanziaria.

" Oggi, nell'ambito del Comitato provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, ho dato ufficialmente il mio benvenuto al Comandante Emilio Fiora al quale mi accomuna un approccio pragmatico per una strategia di contrasto puntuale ed efficiente. Un coordinamento condiviso, pratico e costante resta la chiave di volta per un'efficace attività di prevenzione e repressione dei reati " -ha commentato il Prefetto De Rosa.

Lecco, 1 settembre 2021

 

Il Capo di Gabinetto
          Nicoletti

 


 

Pubblicato il
:

 
Torna su