Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Lecco

Comunicati Stampa

 

 GIORNO DELLA MEMORIA

 

" Il passato non ha diritti. Fra i tanti diritti affermati o auspicati, quello di essere ricordati non è mai stato neppure proclamato. Ricordare può essere soltanto un dovere, e dunque il passato può sfuggire all'oblìo, e aiutarci a vivere, se ci sono persone che avvertono il dovere di dedicare tempo, intelligenza, e cura a mantenere viva la memoria degli uomini e delle cose ".

 

La legge 20 luglio 2000, n. 211 ha riconosciuto il 27 gennaio, giorno dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, " Giorno della Memoria ", al fine di " ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subito la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati ".

Il permanere dell'emergenza da Covid-19 e del quadro epidemiologico complessivamente e diffusamente grave su tutto il territorio nazionale comportano una fortissima limitazione alla possibilità di intraprendere iniziative per rendere omaggio alle vittime di quel tragico e oscuro periodo della storia del nostro Paese e dell'Europa e per conservare la memoria, impedendo di consegnare, nella consueta formula collettiva degli scorsi anni, le 83 Medaglie d'Onore che lo Stato italiano ha concesso, ai sensi della legge n.296/2006, a cittadini di questa provincia, militari e civili, che nell'ultimo conflitto mondiale sono stati deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra e, nel caso che il diretto beneficiario sia deceduto, al familiare più stretto.

Per questo motivo, il Prefetto di Lecco Castrese De Rosa ha concordato direttamente con i Sindaci la consegna in loco delle Medaglie ai congiunti dei medagliati, al fine di evitare spostamenti in un periodo ancora molto delicato da un punto di vista sanitario.

Il 27 gennaio Il Prefetto si recherà nei comuni di Casargo, Premana e Valmadrera per consegnare le prime n. 41 medaglie alla memoria.

Si riportano di seguito i nomi di coloro ai quali è stata concessa la medaglia d'onore ripartiti per comune.

 

Comune di BALLABIO

 

INVERNIZZI Battista                      nato il 4 agosto 1915 a Morterone

luogo internamento Stalag n. 603 di Kreisberg dal 24/11/1943 al 8/05/1945

 

VALSECCHI Fedele Amabile                     nato il 17 aprile 1911 a Morterone

luogo internamento Germania dal 8/09/1943, deceduto durante la prigionia il 16/04/1945    

 

 

Comune di BARZIO

 

BUZZONI Mario                               nato il 24 agosto1921 a Barzio

luogo internamento Germania dal 9/09/1943 al 02/10/1945.

 

ELLI Pietro                                        nato a Lecco il 26 agosto 1923

luogo internamento Torgan, Muhlberg dal 17/09/1943 al 01/08/1945.

 

 

Comune di CALCO

 

BRIOSCHI Luigi                              nato a Calco il 15 gennaio 1913

luogo internamento Bezeichnung dal 8/09/1943 al 01/05/1945.

 

 

Comune di CASARGO

 

CRESSERI Rinaldo                          nato a Casargo il 14 agosto 1910

luogo internamento Flossemburg dal 07/09/1944 deceduto durante la prigionia il 17/11/1944.

 

PENSOTTI Domenico                      nato a Casargo il 24 settembre 1927

luogo internamento Ludwighafen dal 27/06/1944 al 01/06/1945.

 

PENSOTTI Felice                             nato a Casargo il 21 settembre 1923

luogo internamento Sustech dal 09/09/1943 al 01/07/1945.

 

 

Comune di CASSINA VALSASSINA

 

BERGAMINI Angelo                       nato a Pasturo il 7 settembre 1922

luogo internamento stammlager III c alt, Drewitz dal 09/09/1943 al 01/09/1945

 

FANCIOSTI Luigi                            nato a Corbetta (MI) il 5 aprile1919

luogo internamento stammlager X B, Bremervorde dal 12/09/1943 al 0          8/08/1945

 

LOCATELLI Natale                         nato a Cassina Valsassina il 30 agosto 1913

luogo internamento Hohenstein dal 09/09/1943 al 01/09/1945.

 

 

Comune di CORTENOVA

 

ACQUISTAPACE Custode Federico          nato a Cortenova il 2 settembre 1909

luogo internamento Limburg dal 8/09/1943 al 1/11/1945

 

GALPERTI Giuseppe                       nato a Cortenova il 14 agosto1916

luogo internamento Stalag Feldport-Gurlitg (Slesia) dal 13/09/1943 al 01/09/1945

 

RIZZI Abramo                                  nato a Premana il 27 febbraio 1923

 luogo internamento Pirna Copitz dal 23/10/1944 al 04/07/1945

 

Comune di CREMENO

 

 

INVERNIZZI Angelo                      nato a Cremeno il 6 giugno 1916

luogo internamento Stammlager VI J Fichtenhaii dal 9/09/1943 al 01/10/1945

 

 

Comune di DERVIO

 

PANDIANI Onorato                         nato a Tremenico il 19 febbraio del 1921

luogo internamento Germania dal 11/09/1943 al 02/08/1945

 

 

Comune di ELLO

 

CORTI Mario                                    nato a Oggiono 8 febbraio 1918

 luogo internamento Furstemberg dal 09/09/1943 al 01/05/1945

 

 

Comune di GALBIATE

 

RIVA Alessandro                              nato a Galbiate il 14 luglio 1914

luogo internamento Albania dall' 8/09/1943 e deceduto durante la prigionia il 09/01/1944

 

 

Comune di LECCO

 

BONRIPOSI Franco                         nato a Bergamo il 14 marzo 1923

 luogo internamento Dachau dal 17/09/1943 al 23/06/1945

 

CORTI Giuseppe                               nato a Lecco il 25 agosto 1920

 luogo internamento Stalg Pirna Copitz dal 23/10/1944 al 29/07/1945

 

MANZINI Bixio                               nato a Primaluna il 29 aprile 1916

luogo internamento Norimberga dal 09/09/1943 al 01/06/1945

 

SPADA Natale                                  nato a Voghera il 9 marzo1920

luogo internamento Stammlager XI , Altengrabow dal 09/09/1943 al 13/08/1945

 

 

Comune di LOMAGNA

 

PIROVANO Pietro                           nato a Lomagna il 7 ottobre 1918

  luogo internamento Serbia dal 25/09/1943 al 25/08/1945

 

 

Comune di MALGRATE

 

MAGGI Mario                                  nato ad Annone Brianza il 19 ottobre 1923

luogo internamento Purstein dal 09/09/1943 al 01/05/1945

 

 

Comune di MANDELLO

 

ZUCCHI Antonio                              nato a Mandello del Lario il 1 giugno 1920

  luogo internamento Salisburgo dal 10/11/1943 al 01/06/1945                    

 

 

Comune di OGGIONO

 

COMBI Rinaldo                                nato a Cassina Valsassina il 27 febbraio 1910

luogo internamento Stammlager III C di Alt Drewits e Stammlager IX C di Bad Sulza dal 09/09/1943 al 02/06/1945

 

STEFANONI Giovanni                    nato a Suello il 16 dicembre 1923

  luogo internamento Amburgo dal 12/09/1943 al 01/07/1943

 

 

Comune di PARLASCO

 

BERI Costante                                  nato a Casargo il 25 giugno 1920

luogo internamento M. Stammlager XI A - Altengrabow dall'8/09/1943 al 18/05/1945

 

BUSI Clemente                                 nato a Parlasco il 2 gennaio 1916

  luogo internamento Luckenwalde dall' 8/09/1943 al 1/08/1945

 

 

Comune di PASTURO

 

BERGAMINI Giovanni                    nato a Pasture il 25 gennaio 1923

luogo internamento M Stammlager VIII B - Lamsdorf dall' 11/09/1943 al 27/07/1945

 

BERGAMINI Pietro                         nato a Pasturo il 7 febbraio 1920

luogo internamento Stammlager X A Schleswig e Stammlager X B Sandbostel dal 09/09/1943 al 01/08/1945

 

BIANCHI Raul                                nato a Buenos Aires l' 8 marzo 1914

luogo internamento Freiburg dal 09/09/1943 al 1/07/1945

 

GALBANI Antonio                          nato a Pasturo il 21 luglio 1911

 luogo internamento Germania dal 09/09/1943 al 1/04/1945

 

INVERNIZZI Giovanni                   nato a Pasturo il 5 dicembre 1913

luogo internamento M Stammlager III C - Alt Drewitz , Kustrin dal 09/09/1943 all'8/05/1945

 

ORLANDI ARRIGONI Enrico       nato a Pasturo il 16 dicembre 1911

 luogo internamento Hammerstein dall'8/09/1943 al 1/05/1945

 

ORLANDI ARRIGONI Rodolfo    nato a Pasturo il 9 settembre 1914

  luogo internamento Teschen dal 09/09/1943 al 1/08/1945

 

PIGAZZI Pietro                                nato a Pasturo il 16 aprile 1911

luogo internamento Stammlager III C Alt Drewitz - Berlino dall'8/09/1943 al 20/08/1945

 

PLATTI Giuseppe                             nato a Pasturo il 9 aprile 1913

 luogo internamento Hohentein dal 09/09/1943 al 1/09/1945

 

TICOZZELLI Dionigi                      nato a Pasturo il 3 gennaio 1920

luogo internamento Stammlager III C dal 08/09/1943 al 1/08/1945

 

 

Comune di PREMANA

 

AMBROSIONI Lodovico                nato a Premana il 1° novembre 1913

luogo internamento Stammlager I A  dal 9/09/1943 al 1/05/1945

 

BERTOLDINI Nicola                       nato a Premana il 16 agosto 1912

luogo internamento Stammlager III D  dal 13/09/1943 al 1/09/1945

 

BERTOLDINI Taddeo                     nato a Premana l'8 settembre 1919

luogo internamento Memmingen dal 9/09/1943 al 1/06/ 1945

 

CAVERIO Guido                             nato a Premana il 2 febbraio 1915

luogo internamento Togelort dal 23/10/1944 al 1/06/1945

 

CODEGA Arrigo                              nato a Premana il 1° settembre 1921

luogo internamento Skapirna Shmiedewerk dal 23/10/1944 al 13/09/1945

 

FAZZINI Rocco                               nato a Premana il 2 agosto 1924

luogo internamento Bonn a Rhein dal 9/09/1943 al 1/08/1945

 

GIANOLA Bernardo                        nato a Premana il 28 ottobre 1922

luogo internamento M-Stammlager VIII C Sagan dal 9/09/1943 all' 8/05/1945

 

GIANOLA Dionigi                           nato a Premana il 18 agosto 1923

luogo internamento Mauthausen- Austria dal 9/09/1943, deceduto durante la prigionia il 24/04/1945

 

GIANOLA Gioacchino                     nato a Premana il 19 dicembre 1924

luogo internamento Muhlberg Breslan dal 9/09/1943 al 1/06/1945

 

GIANOLA Giovan Battista              nato a Premana il 3 febbraio 1922

luogo internamento Germania dal 23/10/1943 al 1/08/1945

 

GIANOLA Mario                             nato a Premana il 18 giugno 1924

luogo internamento M-Stammlager VI G Bon a Rhein Duisdorf M Stammlager III C Alt Drewitz dal 9/09/1943 al 28/04/1945

 

GIANOLA Silvio                              nato a Premana il 20 settembre 1925

luogo internamento Berlino dal 23/10/1944 al 1/09/1945

 

SANELLI Luigi                                nato a Premana il 6 novembre 1924

luogo internamento M-Stammlager VII A Moosbourg dal 9/09/1943 al 1/04/1945

 

TAGLIAFERRI Placido                   nato a Pagnona il 29 agosto 1911

luogo internamento Fallingbostel dal 9/09/1943 al 1/08/1940

 

TODESCHINI Giovanni Battista     nato Premana il 14 luglio 1915

luogo internamento Mauthausen - Austria dal dicembre 1944, deceduto durante la prigionia l' 11/04/1945.

 

VITTORI Gabriele                            nato a Premana il 17 dicembre 1923

luogo internamento Pirna Dresden dal 23/10/1944 al 1/08/1945

 

Comune di PRIMALUNA

 

BUZZONI Andrea                            nato a Introbio il 26 luglio 2016

luogo internamento Kaisersteninbruck dal 9/09/1943 al 1/06/1945

 

MARONI Abele                                nato a Primaluna il 20 febbraio 1922

luogo internamento Dravitz Kustrin dal 9/09/1943 al 1/09/1945

 

MARONI Paolo                                nato a Primaluna il 22 settembre 1924

luogo internamento M.-Stammlager I-F Sudauen dal 12/09/1943 al 13/10/1945

 

MELESI Renato                                nato a Primaluna il 25 maggio 1917

luogo internamento Muhlberg dal 9/09/1943 al 1/06/1945

 

POMI Lino                                        nato a Primaluna l'11 maggio 1919

luogo internamento Sandbostel Amburgo Neumark dal 9/09/1943 al 1/07/1945

 

Comune di VALGREGHENTINO

 

RIPAMONTI Mario                          nato a Valgreghentino il 21 marzo 1923

luogo internamento M Stammlager VI J-Fightenhain dal 12/09/1943 all'8/05/1945

 

 

Comune di VALMADRERA

 

BANFI Augusto                                  nato a Lecco il 29 gennaio 1909

luogo internamento Wietzendorf dal 8/09/1943 al 1/11/1945

 

BRUSADELLI Gino                        nato a Civate il 23 aprile 1915

luogo internamento Meppen, Sildberg, Luckenwald dal 23/11/1943 al 1/11/1945

 

BUTTI Germano                               nato a Valmadrera il 25 maggio 1923

 luogo internamento Germania dal 9/09/1943 al 13/08/1945

 

BUTTI Rinaldo                                 nato a Valmadrera il 25 luglio 1924

luogo internamento Germania campo n.18 C Janebach dal 9/09/1943 all' 8/05/1945

 

CASTELNUOVO Beniamino          nato a Valmadrera il 14 settembre 1916

luogo internamento Germania dall'8/09/ 1943 al 1/05/1945

 

DELL'ORO Beniamino                    nato a Valmadrera il 27 giugno 1922

luogo internamento Stalag VI C Hagen Germania dall'11/9/1943 al 18/08/1945

 

DELL'ORO Gaudenzio                    nato a Valmadrera l'8 giugno 1922

luogo internamento Mulbert Campo 4B dal 14/09/1943 al 25/07/1945

 

DELL'ORO Mario                            nato a Valmadrera l'11 settembre 1914

luogo internamento Germania dall' 8/09/1943 all' 8/05/1945

 

DELL'ORO Vincenzo                      nato a Valmadrera l'11 agosto del 1924

 luogo internamento Germania dal 09/09/1943 all'8/05/1945

 

ISACCHI Giorgio                             nato a Valmadrera il 24 aprile 1921

luogo internamento Stammlager III D Germania dal 9/09/1943 al 2/09/1945

 

MAGNI Giovanni                             nato a Valmadrera il 14 aprile 1924

luogo internamento Stammlager II C Germania dal 12/09/1943 al 15/09/1945

 

RUSCONI Giacomo                         nato a Valmadrera il 14 luglio 1913

luogo internamento Stammlager XVIII A dal 1/09/1943 all' 8/05/1945

 

RUSCONI Giovanni                         nato a Valmadrera il 14 ottobre 1924

luogo internamento Germania dall'11/09/1943 all' 8/05/ 1945

 

RUSCONI Luigi                               nato a Valmadrera il 1° settembre 1924

luogo internamento Germania campo di concentramento II B Hannover dal 12/09/ 1943 al 14/06/1945

 

RUSCONI Pasquale                          nato Valmadrera il 21 marzo 1918

luogo internamento Stammlager II C Germania dal 16/09/1943 al 19/10/1945

 

SILVERI Stefano                             nato a Valmadrera il 13 dicembre 1917

luogo internamento Germania campo concentramento Wissendorf dal 14/09/1943 al 28/07/1945

 

SOZZI Enrico                                    nato a Valmadrera il 17 febbraio 1911

luogo internamento Germania dall'8/09/1943 al 30/09/1945

 

SOZZI Luigi                                      nato a Valmadrera il 12 dicembre 1920

luogo internamento Campo concentramento Dortmund 12 A Germania dal 9/09/1943 al 30/08/1945

 

SPREAFICO Francesco                    nato a Valmadrera il 12 aprile 1921

luogo internamento Germania - Dortmund Stalag VI A a dall'8/09/1943 al 3/10/1945

 

TENTORI Carlo                                nato a Valmadrera il 10 aprile 1922

luogo internamento Stammlager III B Germania dal 9/09/1943 al 18/07/1945

 

VERGOTTINI Battista Carlo           nato a Valmadrera il 26 agosto 1910

luogo internamento Stammlager VI B Hannover - Germania dal 9/09/1943 all' 8/05/1945

 

VILLA Giacomo                               nato a Valmadrera il 5 novembre 1924

luogo internamento Stammlager XVII A - Germania dal 10/09/1943 al 8/05/1945

  

Lecco, 25 gennaio 2021

 

Il Capo di Gabinetto

Marcella Nicoletti

 
 
 
Pubblicato il
:

 PIANO DEI CONTROLLI ANTI- ASSEMBRAMENTO APPROVATO DAL TAVOLO DI COORDINAMENTO DEI COMPARTI DELLA SCUOLA E DEI TRASPORTI

In vista della prossima ripresa dell'attività didattica in presenza nelle scuole di secondo grado della provincia di Lecco il Prefetto di Lecco, Castrese De Rosa, ha nuovamente riunito il Tavolo di Coordinamento    per esaminare, alla presenza dei Responsabili provinciali delle Forze di polizia, il piano dei controlli anti-assembramento predisposto per agevolare i flussi di studenti in entrata ed uscita da scuola e l'ordinato utilizzo dei mezzi pubblici.

Nel corso dell'incontro - che si è svolto in videoconferenza- è stato condiviso l'impianto del predetto strumento operativo che prevede le misure di supporto finalizzate ad evitare assembramenti ed a gestire le criticità che dovessero verificarsi in relazione agli spostamenti della popolazione studentesca presidiando i punti sensibili per la circostanza.

In particolare, sono stati indicati, tra i cennati punti sensibili, le stazioni ferroviarie, le principali fermate del trasporto pubblico locale in prossimità degli istituti scolastici, i punti di passaggio obbligato per transito da fermate a strade comunali.

Il dispositivo di monitoraggio e controllo dei flussi di studenti pendolari si avvale anche del volontariato di protezione civile con compiti informativi alla popolazione studentesca ed alla cittadinanza in generale e di segnalazione alle Forze dell'ordine di situazioni critiche cui rivolgere particolare attenzione.

La pianificazione prevede che a cura dei COC dei Comuni sede degli Istituti scolastici di scuola secondaria di secondo grado o di Centri di Formazione Professionale (Lecco, Calolziocorte, Casatenovo, Monticello, Colico, Merate, Oggiono e Valmadrera) vengano individuati i punti di maggiore criticità e svolta attività di raccordo della Polizia locale con i Volontari della Protezione Civile coinvolti territorialmente.

Il Questore di Lecco, in un apposito Tavolo Tecnico, definirà, nel dettaglio, il dispositivo operativo, coordinando le forze in campo nell'attuazione delle procedure concordate per fronteggiare eventuali situazioni di criticità.

Il Tavolo di Coordinamento Provinciale istituito presso la Prefettura di Lecco continuerà a svolgere la propria attività di verifica e monitoraggio sul generale andamento della pianificazione che, come noto, si pone a valle di un più ampio dispositivo che coinvolge attivamente le Istituzioni scolastiche ed i gestori del trasporto pubblico locale in uno sforzo corale volto a consentire la ripresa delle attività didattiche  in sicurezza.

A tal fine, oltre alle disposizioni relative al noto scaglionamento degli orari di ingresso (8:00-9:40) e di uscita  (11:20, 12:10, 13:00, 13:50) degli studenti ed al potenziamento delle linee del Trasporto Pubblico Locale (incremento del 53% delle corse extraurbane e del 50% delle corse urbane, con l'impiego anche di bus a noleggio), è in avanzata fase di studio un'App implementata dall'Agenzia del Trasporto Pubblico Locale, per consentire agli studenti di effettuare una sorta di prenotazione online del mezzo di trasporto pubblico che intendono utilizzare e verificare in tempo reale se sia effettivamente fruibile, secondo le percentuali di riempimento previste.

Il dettaglio degli orari delle corse, come potenziate,  è pubblicato sui siti web delle aziende di trasporto coinvolte ed è consultabile tramite apposito link. 

"Sono convinto- ha affermato il Prefetto De Rosa- che le misure adottate, grazie al contributo di tutti, possono concorrere ad assicurare il rientro a scuola in sicurezza, insieme ai comportamenti corretti anche all'esterno della scuola e al di fuori dei mezzi di trasporto. Per questo rivolgo un appello a tutti gli studenti affinché continuino a dimostrare il grande senso di responsabilità che finora li ha contraddistinti".

Anche da parte dei Sindaci, in prossimità della riapertura delle scuole superiori, sarà svolta una capillare campagna informativa per richiamare l'attenzione di tutti, ed in particolare degli studenti, sui corretti comportamenti da tenere per contenere la diffusione del contagio.

Lecco, 21 gennaio 2021

 

p. l'addetto Stampa
       (Motolese)

 

Pubblicato il
:

 PIANO DEI CONTROLLI ANTI- ASSEMBRAMENTO APPROVATO DAL TAVOLO DI COORDINAMENTO DEI COMPARTI DELLA SCUOLA E DEI TRASPORTI - INTEGRAZIONE

Ad integrazione di quanto già precedentemente comunicato, si precisa che l'App implementata dall'Agenzia del Trasporto Pubblico Locale consentirà agli studenti di acquisire, sin dal primo download, informazioni sull'orario dei mezzi pubblici da e per le destinazioni interessate, con particolare riferimento agli Istituti Scolastici Superiori e, in un secondo momento, a valle di un successivo sviluppo dell'applicazione, consentirà anche di esprimere sull'App una preferenza per il servizio bus prescelto, ricevendo una risposta in tempo reale sulla fruibilità dello stesso servizio, secondo le percentuali di riempimento previste dalla normativa vigente.

Con riferimento al potenziamento delle linee del trasporto pubblico locale, l'Atpl ha quantificato l'incremento in 74 corse giornaliere in più, pari ad oltre 2200 km al giorno aggiuntivi, ottenuti con l'aumento della flotta pari a 38 nuovi mezzi, di cui 17 messi a disposizione dalle aziende di NCC, attraverso specifici accordi.

Il dettaglio degli orari delle corse, opportunamente potenziate, sarà pubblicato in tempo utile sul sito web dell'Atpl, consultabile attraverso il seguente indirizzo: http://www.leccotrasporti.it/oraristampabili.asp

 

Lecco, 21 gennaio 2021


p. l'addetto Stampa
       (Motolese)

Pubblicato il
:

 IL PREFETTO CASTRESE DE ROSA EMETTE UN'INFORMAZIONE ANTIMAFIA A CARATTERE INTERDITTIVO

 Il Prefetto di Lecco Castrese De Rosa, in data 12 gennaio 2021, ha emesso un'informazione antimafia, a contenuto interdittivo, nei confronti di una società, con sede a Calolziocorte, operante nel settore edile ed immobiliare.

La ricognizione informativa svolta ha consentito di ricostruire la stretta vicinanza della società alla cosca lecchese di matrice ' ndranghetista dei COCO-TROVATO, collegata alle famiglie DE STEFANO e TEGANO di Reggio Calabria e ARENA-COLACCHIO di Isola di Capo Rizzuto, quale elemento indiziario di permeabilità dell'impresa alla criminalità organizzata.

L'informazione interdittiva costituisce uno dei principali strumenti di prevenzione amministrativa nel contrasto alla criminalità organizzata.

"Si tratta di un provvedimento adottato dopo approfondita istruttoria svolta dal gruppo interforze antimafia (del quale fanno parte Questura, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza e Direzione Investigativa Antimafia), con la comune volontà di salvaguardare l'economia legale dall'azione di soggetti in rapporto di continuità con la criminalità organizzata di tipo ' ndranghetista .

Con il provvedimento adottato ieri, salgono a 12 le interdittive antimafia emesse dalla Prefettura di Lecco negli ultimi due anni. E' il segnale di un importante lavoro che intendo portare avanti con determinazione al fine di disgregare il tessuto connettivo di cui si nutrono le organizzazioni criminali a salvaguardia dell'ordine pubblico economico, della libera concorrenza tra le imprese e del buon andamento dell'amministrazione pubblica"- ha commentato il Prefetto.

Lecco, 13 gennaio 2021

 

Il Capo di Gabinetto

(Nicoletti)

Pubblicato il
:

 
Torna su