Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Latina

NOTIZIE

 

 CISTERNA DI LATINA - NOMINA COMMISSARIO PREFETTIZIO

Con sentenza n. 575/2018, in data 8 novembre 2018, il TAR Lazio sezione staccata di Latina (Sezione Prima) ha annullato le operazioni elettorali svoltesi, in data 10 giugno scorso, nelle sezioni 12-14-18 e 28 del Comune di Cisterna di Latina, nonchè il verbale di proclamazione degli eletti alla carica di Sindaco e di consigliere comunale.
 
Il Prefetto ha, pertanto, nominato, ai sensi dell'art. 85 del D.P.R. 570/1960, il Viceprefetto dott.ssa Monica Ferrara Minolfi Commissario Prefettizio per l'amministrazione dell'Ente, sino a quando, a seguito di impugnativa, la decisione di annullamento non venga sospesa o il Consiglio Comunale non venga riconfermato con decisione definitiva oppure sino a quando il Consiglio medesimo non venga rinnovato con altra elezione.
 
Al Commissario sono attribuiti i poteri del Sindaco, della Giunta e del Consiglio Comunale.
Pubblicato il :

 RIO MARTINO - IMBARCAZIONI DI PESCA PROFESSIONALE

Si è tenuta oggi in Prefettura una riunione, presieduta dal Prefetto Maria Rosa Trio, sulle problematiche relative alle imbarcazioni di pesca professionale nel canale di Rio Martino.
 
All'incontro hanno preso parte rappresentanti della Regione Lazio e della Provincia di Latina, l'Assessore alle attività produttive e l'Assessore all'Ambiente e alle Politiche energetiche del Comune di Latina, l'Assessore all'Ambiente, ai Servizi Sociali, all'Istruzione e alla Salute del Comune di Sabaudia, il Comandante della Capitaneria di Porto di Gaeta, il Segretario regionale della FLAI CGIL.
 
Nel corso della riunione è emerso che, grazie all'attività svolta dalla Capitaneria di Porto, nei prossimi giorni verrà adottata l'ordinanza di regolamentazione della fruizione degli spazi acquei e della banchina denominata "Mussolini", necessari all'ormeggio e allo stazionamento delle imbarcazioni di pesca professionale nel porto canale di Rio Martino. in tal modo sarà data una prima importante risposta alle esigenze dei pescatori professionali.
 
Il Prefetto, al fine di consentire il pieno utilizzo degli approdi anche ad altre categorie di utenti, ha, altresì, sensibilizzato le Amministrazioni comunali ad accelerare la tempistica necessaria alla risoluzione della problematica relativa all'ormeggio dei diportisti, anche attraverso l'indizione di apposite Conferenze di servizi per l'affidamento in concessione delle attività di gestione delle banchine.
Pubblicato il :

 4 NOVEMBRE 2018 GIORNO DELL'UNITA' NAZIONALE E GIORNATA DELLE FORZE ARMATE

Si sono svolte nella mattinata odierna le manifestazioni celebrative del Giorno dell'Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate, coordinate da questa Prefettura in collaborazione con i Comandi Territoriali delle Forze Armate e con la partecipazione del Comune di Latina e delle Forze di Polizia.

La celebrazione della Santa Messa nella Cattedrale San Marco da parte del Vescovo Crociata e la cerimonia della deposizione della Corona al Monumento ai Caduti da parte del Prefetto dott.ssa Maria Rosa Trio, hanno visto la partecipazione e il coinvolgimento di tutte le componenti istituzionali, civili, militari e religiose della provincia, e di numerosi cittadine e cittadini.

 Lo schieramento di picchetti militari e di corpi civili, gonfaloni dei Comuni della provincia e labari delle associazioni combattentistiche hanno fatto da cornice alle celebrazioni.

Dopo la lettura dei messaggi istituzionali del Ministro della Difesa e del Presidente della Repubblica, il Prefetto Maria Rosa Trio, ringraziando le Forze Armate per il loro impegno in più aree del mondo, per difendere i valori universali  di libertà e democrazia , ha ricordato che il primo conflitto mondiale, dalla fine del quale ricorrono oggi 100 anni,  ha rappresentato il primo momento in cui si è vista una forte partecipazione collettiva di tutti gli Italiani per difendere la loro Patria.

 Il tributo di sangue reso per i tantissimi Caduti ha plasmato l'Unità del paese e dato la spinta unitaria a ciò che si chiama Patria.

 Il Prefetto ha quindi richiamato la necessità di preservare e di trasmettere, soprattutto alle generazioni più giovani, i valori consacrati nello spirito della nostra Costituzione come Patria Unità e Pace che sono l'esito di epici sacrifici.

 Si allega il discorso del Prefetto.
 
 
 
 
 
 
Pubblicato il 04/11/2018
Ultima modifica il 04/11/2018 alle 18:31:04

 
Torna su