Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Latina

NOTIZIE

 

 Presentazione Vademecum Superbonus 110%

In un'ottica di sostegno alle famiglie e alle imprese e di impulso alla ripresa del sistema economico, fortemente indebolito dall'emergenza epidemiologica in atto, questa Prefettura, d'intesa con l'Associazione Nazionale costruttori edili della Provincia di Latina, ha organizzato per mercoledì 2 dicembre p.v., alle ore 11.00, un incontro volto alla condivisione e alla divulgazione alla cittadinanza di un vademecum sulle principali novità introdotte dall'art. 119 del decreto legge Rilancio, convertito con legge 17 luglio 2020 n. 77.

In particolare, nel corso dell'incontro verranno illustrate le modalità di accesso alla detrazione del 110% delle spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 per specifici interventi di efficienza energetica e di misure antisismiche sugli edifici, nonché i beneficiari della detrazione e gli interventi consentiti.

Le linee di condotta comuni tra gli attori coinvolti sul territorio pontino, tra cui gli stessi enti locali e le associazioni di categoria, puntano ad avviare, attraverso il "Superbonus 110%, un concreto processo di sburocratizzazione dell'iter amministrativo propedeutico alla presentazione delle istanze relative ai meccanismi dell'Ecobonus, del Sisma bonus e del bonus edilizia.

Alla conferenza stampa, durante la quale verranno esposti i dati relativi al potenziale che la misura introdotta dal Governo può sviluppare sul territorio provinciale, prenderanno parte:

 

  • - Maurizio Falco, Prefetto della Provincia di Latina
  • - Carlo Medici, Presidente della Provincia di Latina
  • - Francesco Castaldo, Assessore al Governo del Territorio e Mobilità del Comune di Latina;
  • - Pierantonio Palluzzi, presidente di Ance Latina - Associazione Nazionale dei Costruttori Edili della Provincia di Latina
 

Pubblicato il
:

 Cittadinanza - Accesso con SPID al portale di gestione delle domande

 
Dal 1/9/2020 è obbligatorio per i richiedenti residenti in Italia accedere con SPID al portale di gestione delle domande di cittadinanza. Per poter visualizzare una domanda già presentata, le relative comunicazioni e lo stato pratica, i richiedenti devono associare la pratica già inviata al proprio SPID. Nel caso in cui i dati anagrafici dello SPID non coincidano con quelli inseriti in precedenza per la registrazione delle precedenti credenziali usate per l'invio della domanda, il sistema non consente l'associazione. L'assistenza tecnica potrà sbloccare l'associazione solo se i dati SPID coincidono con quelli presenti nella pratica in SICITT, ossia solo nei casi in cui siano stati già modificati dalle Prefetture. Ciò premesso si comunica che il servizio di assistenza, a seguito di segnalazione da parte del richiedente, invierà alle Prefetture una comunicazione in SICITT chiedendo la verifica e la modifica dei dati anagrafici presenti nelle pratiche, se non coincidenti con quelli dello SPID, al fine di consentire al richiedente stesso di rivolgersi nuovamente all'assistenza per chiedere lo sblocco dell'associazione.
Pubblicato il
:

 Cittadinanza - Avviso

 
Si comunica che a decorrere dal 21/10/2020 i richiedenti la cittadinanza italiana possono chiedere informazioni e chiarimenti sulla propria pratica, chiamando i seguenti numeri telefonici nei giorni a fianco indicati, dalle ore 10 alle ore 12:

06/46539955 - lunedì/mercoledì;

3346909996 - mercoledì;

3346909859 - venerdì
 
Si evidenzia che gli Uffici Cittadinanza e Legalizzazioni di questa Prefettura, ricevono esclusivamente per appuntamento
Pubblicato il
:

 Riunione sulle problematiche del porto-canale di Rio Martino

Si è tenuta questa mattina in Prefettura una riunione, presieduta dal Prefetto Maurizio Falco, sulle problematiche del porto-canale di Rio Martino su richiesta delle organizzazioni sindacali di settore interessate.

All'incontro hanno preso parte l'Assessore Regionale all'Agricoltura, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo, Ambiente e Risorse Naturali, rappresentanti della Regione Lazio, il Presidente della Provincia, i Sindaci dei Comuni di Latina e Sabaudia, il Comandante della Capitaneria di porto di Gaeta e le organizzazioni sindacali.

Nel corso della riunione è emersa la necessità e l'urgenza di individuare una soluzione alla nota problematica dell'insabbiamento dei fondali, che comporta per i pescatori problemi di transito in entrata e in uscita dalla foce, con le conseguenti ricadute sotto il profilo della sicurezza in mare.

Le organizzazioni sindacali hanno rappresentato che la foce, allo stato attuale, è totalmente impraticabile e che i pescatori si trovano impossibilitati a svolgere la loro attività, con pesanti ripercussioni economiche, soprattutto in un periodo di difficoltà legate all'emergenza sanitaria in atto.

Il Prefetto, esprimendo apprezzamento per la tempestività dimostrata dalla Regione Lazio nel favorire una soluzione complessa ed articolata del sistema di governance del bacino, ha preso atto della presentazione, da parte dei Comuni interessati, di un progetto di apertura di una via d'acqua, che consentirebbe il passaggio in sicurezza delle imbarcazioni di pesca professionale, nelle more della realizzazione di interventi strutturati di dragaggio dei fondali e di messa in sicurezza delle sponde.

Le Amministrazioni comunali si sono, pertanto, impegnate a convocare tempestivamente un'ultima riunione tecnica per approdare velocemente ad una soluzione immediata per i lavoratori penalizzati e porre le basi per una successiva e definitiva sistemazione del porto-canale.

Pubblicato il
:

 Emergenza epidemiologica da Covid-19. Circolare del Gabinetto del Ministro dell'Interno. Ulteriori disposizioni attuative del D.P.C.M. 3.11.2020

Il Gabinetto del Ministro dell'Interno con la Circolare n. 15350/117/2/1, in data odierna, che si allega, ha reso note ulteriori disposizioni attuative del D.P.C.M. del 3 novembre 2020.
 
In merito all'art. 1 c. 9 lettera ff) del D.P.C.M. del 3 novembre c.a. si stabilisce che:
 
"Relativamente al richiamo ai mercati, contenuto nella disposizione in commento, va chiarito che la loro chiusura opera esclusivamente per i cosiddetti mercati coperti e non anche per quelli all'aperto".
 
 
 
Pubblicato il 07/11/2020
Ultima modifica il 07/11/2020 alle 18:22:25

 4 NOVEMBRE 2020 GIORNO DELL'UNITA' NAZIONALE E GIORNATA DELLE FORZE ARMATE

Si è svolta questa mattina, nel Parco comunale "Falcone Borsellino", in un'atmosfera di sobrietà e nel rispetto delle misure di distanziamento sociale imposte dall'attuale contesto sanitario, la celebrazione del 4 novembre "Giorno dell'Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate".

All'evento hanno preso parte, come previsto dalle disposizioni governative, i Comandanti Territoriali delle Forze Armate, il Questore e il Sindaco della Provincia.

La cerimonia ha avuto inizio con l'Alzabandiera, sulle note dell'Inno di Mameli, ed è proseguita con la deposizione della corona commemorativa presso il monumento ai Caduti.

Il Prefetto ha ringraziato, poi, le Autorità presenti auspicando di tornare presto a condividere con l'intera cittadinanza momenti di così elevato significato storico e valoriale per il nostro Paese.




Pubblicato il
:

 
Torna su