Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo della Spezia

Comunicati Stampa

 

 2 giugno 2014. Festa della Repubblica.

Nella mattinata di lunedì 2 giugno, si è svolta la solenne cerimonia celebrativa, aperta alla partecipazione della cittadinanza, cui sono intervenuti i vertici delle Istituzioni e i Sindaci dei Comuni della provincia, autorità civili, militari, religiose e parlamentari .
Innovando rispetto agli scorsi anni, la Festa della Repubblica quest’anno è stata celebrata presso il complesso scolastico “2 giugno” situato nell’area dove fino al 1945 sorgeva la caserma del XXI Fanteria, che dopo essere stato luogo dell’onore delle nostre Forze Armate, tra il 1943 ed 1945 divenne simbolo del terrore e dell’oppressione dove la RSI deteneva, torturava ed avviava alla deportazione resistenti, oppositori politici, patrioti e semplici cittadini.
In questo modo si è voluto legare la più importante festa del calendario civile con il luogo che a quella fondamentale data si richiama e si ispira nella quotidiana attività educativa.
Di fronte al reparto di formazione delle Forze Armate e delle Forze di Polizia, del volontariato, delle Associazioni di Protezione Civile, combattentistiche e d’arma lo scrivente ha dato lettura del messaggio del Presidente della Repubblica ai Prefetti.
Nel corso della cerimonia si è proceduto alla consegna delle Medaglie d’Onore concesse, alla memoria, dal Presidente della Repubblica a cittadini deportati nei lager nazisti nonché dei Diplomi di Onorificenza dell’Ordine “al Merito della Repubblica Italiana”.
Lo scrivente nel suo intervento richiamando il passaggio del messaggio che il Capo dello Stato ha rivolto a quanti esercitano pubbliche funzioni sul territorio, ha sottolineato l’importanza dell’efficienza della Pubblica Amministrazione e dei programmi di Amministrazione Trasparente, oggetto di due progetti scolastici e di un seminario svoltosi in maggio alla Spezia, quali strumenti potenti nella lotta alla corruzione che, con la criminalità organizzata, è un ostacolo allo sviluppo economico ed una minaccia per la democrazia. Ha infine sottolineato l’invito a guardare con fiducia al futuro e il nuovo rapporto che si deve creare con le Istituzioni, in primo luogo la Prefettura, luogo di ascolto, confronto e di mediazione per la soluzione dei problemi.
 
A conclusione della cerimonia, è stato possibile visitare le mostre realizzate sulla Festa della Repubblica dagli studenti degli istituti scolastici che hanno sede nel complesso del “Due giugno”.
In particolare, nell’atrio del Liceo Mazzini, è stato possibile visitare la mostra curata dagli studenti del Liceo in collaborazione con il Gymnasium di Bad Aibling – Monaco di Baviera dal titolo “ Fine guerra e immediato dopoguerra alla Spezia e in Baviera” , sempre nel comprensorio scolastico altre due sono state le mostre: “La storia del Parco del 2 Giugno” e “Anch’io sono italiano” curate dagli studenti dell’Istituto Comprensivo (scuola elementare e scuola media).
Alle ore 12si è svolta la visita guidata dagli studenti del Liceo Mazzini nei Luoghi della Memoria presenti nel parco.
Le manifestazioni sono proseguite alle ore 17.00,sempre presso il complesso scolastico del “Due Giugno”, con la rappresentazione teatrale “La festa del 2 giugno al due giugno: anch’io sono italiano” curato dagli studenti della scuola primaria “Don Mori”, della scuola secondaria di I grado “Due Giugno” e del Liceo “G. Mazzini” con la regia del M° Gloria Clemente.
Alle ore 21.00, in Sala Dante, l’ Orchestra del locale Conservatorio di Musica “G.Puccini”, diretta dal Maestro Giovanni Di Stefano, ha tenuto   un concerto “per la Festa della Repubblica” aperto alla cittadinanza che è intervenuta numerosa.

Diverse le manifestazioni svoltesi in provincia per celebrare la ricorrenza.

In particolare, lo scrivente è intervenuto sabato 31 maggio ad Arcola nell’Auditorium della Scuola media “P. Bastreri” dove ha avuto luogo la premiazione del V concorso “I giovani e la Costituzione repubblicana”, in collaborazione con il Comune e l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia.
 
Di segu ito l’el enco degli insigniti:    
Medaglia d’Onore conferita, alla memoria, dal Presidente della Repubblica ai cittadini italiani, militari e civili, deportati ed internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l'economia di guerra ed ai familiari dei deceduti.  
 

INSIGNITO
 

LUOGO INTERNAMENTO
 

RITIRA

 
 

Franco CETRELLI
 

MAUTHAUSEN

 
 

LA NIPOTE
 

Enzo BATTOLLA
 

ROEDERHAF
 

 

LA NIPOTE

 
 

Aldo CARLEO
 

GERMANIA

 
 

IL FIGLIO
 

Carlo CERRETTI
 

GERMANIA

 
 

LA FIGLIA
 

Pietro RATTO
 

FRANKENTAL, STAMMLAGER XII F

 
 

LA FIGLIA
 

Giacomo ZILLI
 

OROSEVAC, MONACO, DAKAU
 

LA SORELLA

 

 
Diploma di Onorificenza dell’Ordine “al Merito della Repubblica Italiana ” conferita dal Presidente della Repubblica a:
 
 

UFFICIALE
 

Col. Enrico MION

 
 

CAVALIERE
 

Ten. Col. Giuseppe FRASSINETI

 
 
Pubblicato il 30/05/2014 ultima modifica il 05/06/2014 alle 12:00:05

 21 e 22 maggio 2014 - Action day - Servizi straordinari delle Forze dell'Ordine per il contrasto al fenomeno dei furti di rame.

Il fenomeno dei furti di rame crea particolare disagio perché spesso provoca l’interruzione di pubblici servizi essenziali con ripercussioni di natura economico/sociale di particolare rilievo e possibili implicazioni di ordine e sicurezza pubblica.
Il problema è assai avvertito anche in ambito europeo, ragion per cui Europol (Agenzia dell’UE per la lotta al crimine) ha recentemente organizzato una 2^ Conferenza dell’Unione Europea sul fenomeno del furto di metalli all’interno dell’Unione Europea, alla quale ha preso parte anche l’Italia.
La Direzione Centrale della Polizia Criminale del Ministero dell’Interno, particolarmente attenta al fenomeno, aderendo all’iniziativa, ha coordinato gli aspetti organizzativi della massiva azione di prevenzione e contrasto in ambito nazionale (per gli approfondimenti si rimanda alla pagina web dedicata:
Nell’ambito dell’Action Day, promosso da Europol in 20 Stati membri e coordinato dalla Direzione Centrale della Polizia Criminale per contrastare il fenomeno dei furti di rame, anche in questa Provincia sono stati attuati, nei giorni 21 e 22 maggio corrente, sulla base di una pianificazione predisposta in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, specifici servizi straordinari, con il coinvolgimento della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, nonché della Polizia Municipale della Spezia.
E’ stata svolta un’azione di monitoraggio delle aree maggiormente interessate dal fenomeno, effettuando mirati controlli sugli autotrasportatori, i commercianti – riciclatori di metalli, gli insediamenti di campi e tendopoli, nonché nell’area portuale che hanno riguardato complessivamente 266 persone e 128 veicoli.
Pubblicato il :

 Riunione del C.P.O.S.P. - Pianificazione servizi di ordine e sicurezza pubblica per il periodo estivo

Nella mattinata odierna, presieduta dal Prefetto, dott. Giuseppe Forlani, si è svolta una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica al fine di pianificare i servizi di ordine e sicurezza pubblica per la prossima stagione estiva.
All’incontro hanno partecipato oltre al Questore, il Comandante del Compartimento di Polizia Ferroviaria, i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, il Vice Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, il Comandante della Capitaneria di Porto, il Coordinatore Provinciale dell’Ambiente del C.F.S. per il Parco Nazionale delle Cinque Terre, il Vice Comandante Provinciale dei Vigili del Fuoco, i Comandanti delle Polizie Municipali della Spezia e Sarzana.
Erano, altresì, presenti il Presidente del Parco Nazionale delle Cinque Terre, l’Assessore alla Sicurezza urbana del Comune della Spezia, i Sindaci di Lerici e Vernazza, i Vice Sindaci di Sarzana e Levanto.
Nel corso della riunione è stata effettuata una ricognizione delle principali criticità che si registrano nel periodo estivo nei comuni rivieraschi e una verifica dell’adeguatezza dei dispositivi adottati negli anni precedenti.
Si tratta, in generale, di problematiche di sicurezza urbana determinate dallo spaccio di stupefacenti e dall’abuso di sostanze alcooliche, di fenomeni di disturbo alla quiete pubblica causati da assembramenti rumorosi di giovani e dalla rumorosità dei locali pubblici nelle ore serali e notturne, delle situazioni di tensione e di intolleranza causate dal sovraffollamento delle spiagge e dalla contrapposizione tra gruppi di giovani di etnia diversa, fenomeno, quest’ultimo che si verifica, in particolare, a S. Terenzo di Lerici; nei Comuni delle Cinque Terre, desta preoccupazione, invece, il fenomeno dei borseggi a danno di turisti e di viaggiatori e il sovraffollamento delle stazioni ferroviarie.
Al riguardo, è emerso che le misure attuate lo scorso anno – che prevedevano lo svolgimento di mirati e coordinati servizi delle Forze di Polizia e delle Polizie Municipali con il concorso anche della Capitaneria di Porto e di personale del Centro Nautico e Sommozzatori e della Squadra Nautica della Questura, nonché l’attuazione di specifici servizi antiborseggio da parte della Polizia Ferroviaria nel proprio ambito di competenza – hanno consentito di ottenere positivi risultati, grazie all’utilizzo sempre più esteso dei sistemi di videosorveglianza e all’emanazione di specifiche ordinanze sindacali di sicurezza urbana.
Si è convenuto, pertanto, di confermare le pianificazioni disposte in passato, apportando limitate modifiche ed integrazioni, alla luce dell’esperienza acquisita, al fine di migliorare l’efficacia dei dispositivi; in particolare si è stabilito di svolgere specifici servizi interforze per il contrasto del commercio abusivo ambulante e del fenomeno della prostituzione su strada.
Il Prefetto ha, altresì, richiamato l’attenzione dei Comuni sulla necessità di sottoporre al preventivo esame del C.P.O.S.P. le ordinanze sindacali in materia di sicurezza urbana e di assicurare la presenza, durante il periodo estivo, di personale delle Polizie Municipali anche nelle ore serali e notturne.
Ha, infine, sottolineato l’importanza di comunicare tempestivamente alla Prefettura e alle Forze di Polizia le manifestazioni estive di maggiore rilievo – che richiamano consistente afflusso di pubblico – al fine di predisporre adeguate misure di sicurezza.
Pubblicato il :

 Campionato Nazionale studentesco di salvamento a mare. Lerici 22 - 24 maggio 2014

Nei giorni dal 22 al 24 maggio prossimi si svolgerà alla Venere Azzurra di Lerici il “Campionato nazionale studentesco di salvamento a mare”, giunto quest’anno alla nona edizione.
Il progetto, unico nel suo genere a livello nazionale, si propone di suscitare e promuovere nei giovani i valori dell’altruismo, della solidarietà e dell’impegno cooperativo di cui sono testimoni i partecipanti: studenti provenienti da istituti scolastici di diverse regioni d’Italia.
Anche quest’anno, nell’ambito della manifestazione, si terrà la “Giornata del soccorritore a mare” dedicata a ringraziare quanti, con senso civico e altruismo, si sono distinti in gesta di eroismo in mare e a presentare il dispositivo operativo attivato e i comportamenti da osservare per la sicurezza della navigazione e della balneazione.
La manifestazione avrà luogo presso la Sala Consiliare del Comune di Lerici, venerdì 23 maggio prossimo, alle ore 17.30.
In apertura, dopo il saluto delle Autorità, il Prefetto della Spezia – dott. Giuseppe Forlani – illustrerà il significato dell’iniziativa; seguiranno interventi specifici sul tema da parte di Capitaneria di Porto, Società Nazionale di Salvamento e Istituto Superiore “Fossati - Da Passano”.
Avrà luogo, inoltre, la premiazione di coloro che, nel 2013, si sono distinti in azioni di salvataggio in mare.
L’evento, coordinato da questa Prefettura, è organizzato in sinergia con la Direzione Marittima della Liguria, la Capitaneria di Porto della Spezia, l’Istituto Superiore “A. Fossati - M. Da Passano”; hanno contribuito all’organizzazione la Marina Militare,la Protezione Civile della Regione, la Provincia, il Comune di Lerici, la Questura, il Comando Provinciale Vigili del Fuoco, il Comando Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, il Centro Nautico e Sommozzatori della Polizia di Stato, l’Associazione dei Vigili del Fuoco, la Società Nazionale di Salvamento.
Finalità della manifestazione è consentire agli studenti, attraverso il conseguimento del brevetto di salvamento a nuoto, un approccio che, inquadrato nella cornice operativa della Protezione Civile, consenta loro di comprendere a fondo l’importanza del mare nella cultura e nell’economia del Paese.
Nell’ambito dell’iniziativa, il 22 maggio – sotto il coordinamento della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera - della Spezia e con la partecipazione di uomini e mezzi della Questura della Spezia, del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, del Centro Nautico e Sommozzatori della Polizia di Stato, del Servizio 118 dell’A.S.L. Spezzino nonché del personale della società Viking Italia specializzata nel settore delle dotazioni nautiche di salvataggio – avrà luogo un’esercitazione di abbandono nave, conseguente ad una simulazione di incendio a bordo di un traghetto passeggeri della Cooperativa di Navigazione “Golfo dei Poeti”, che coinvolgerà, oltre all’equipaggio, molti degli studenti partecipanti alla manifestazione.
La mattina di sabato 24 maggio 2014 , tra le varie esercitazioni di salvataggio a mare, coordinate dalla Capitaneria di Porto della Spezia, avrà luogo una dimostrazione di recupero uomo a mare con l’impiego di un velivolo ad ala rotante della I Sezione Volo Elicotteri della Guardia Costiera di Sarzana.
La manifestazione si concluderà con le gare finali, la funzione religiosa in omaggio ai Caduti del Mare e le premiazioni dei concorrenti.
Pubblicato il :

 La Spezia 9-10 maggio 2014 - “Trasparenza e semplificazione. La Pubblica Amministrazione a portata di click”

Il 9 e il 10 maggio avrà luogo alla Spezia la manifestazione “ Trasparenza e semplificazione. La Pubblica Amministrazione a portata di click” .    
Prefettura, Comune della Spezia, Provincia, Camera di Commercio e Autorità Portuale collaborano all’organizzazione di due giornate all’insegna della trasparenza e dell’accessibilità dei servizi della Pubblica Amministrazione. 
 
L’obiettivo è far conoscere alla cittadinanza i servizi e le informazioni messe a disposizione dalle Pubbliche Amministrazioni attraverso i propri siti istituzionali, coinvolgendo attivamente le istituzioni scolastiche. 
 
A partire dal pomeriggio del 9 maggio e per tutta la giornata del 10 maggio in Piazzetta del Bastione saranno presenti postazioni informatiche per offrire al pubblico la possibilità di “navigare” sui siti istituzionali con l’assistenza di “studenti-tutor”, per conoscere e valutare i servizi offerti dalle Pubbliche Amministrazioni. Saranno presenti gli alunni degli istituti superiori Fossati-Da Passano e l’ISISS Einaudi-Chiodo che, a partire da ottobre dello scorso anno, hanno svolto due progetti formativi finalizzati all’acquisizione di specifiche competenze in materia di amministrazione digitale nei settori del lavoro e dell’impresa, denominati rispettivamente “Amministrazione Trasparente. Servizi al servizio delle imprese” e “Amministrazione Trasparente. La scuola al servizio dei lavoratori. Amministrazione Evolution”. Ci saranno anche le postazioni informatiche della Questura e dei Vigili del Fuoco per fornire informazioni sui servizi, anche telematici, di rispettiva competenza. 
 
La mattina del 10 maggio si svolgerà presso il Villaggio del Porto , un incontro aperto al pubblico nel corso del quale saranno approfonditi i temi dell’Amministrazione Trasparente e saranno presentati alcuni servizi erogati telematicamente. Saranno presenti il Prefetto Giuseppe Forlani, il Sindaco della Spezia Massimo Federci e il Commissario Straordinario Marino Fiasella, il Presidente della Camera di Commercio Gianfranco Bianchi e il Presidente dell’Autorità Portuale Lorenzo Forcieri.
Pubblicato il :

 Fatturazione elettronica

Com’è noto con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 3 aprile 2013,  n.55, è  stato  emanato  il  Regolamento  in  materia di  emissione,  trasmissione   e  ricevimento della fattura elettronica nei rapporti economici tra la Pubblica Amministrazionee e gli operatori  economici in attuazione dell’art. 1, commi dal 209 a213, della legge n. 244/2007.
In attuazione del suddetto Regolamento, a decorrere dal 6 giugno p.v.la Prefettura non potrà più accettare fatture che non siano trasmesse in formato elettronico, secondo le modalità previste dal citato d.m. 55/2013.
Inoltre non potrà provvedere a nessun pagamento, nemmeno parziale, sino all’invio delle fatture elettroniche.
Tutte   le pubbliche   amministrazioni   coinvolte   e destinatarie di   fatture   elettroniche, hanno inserito   l’anagrafica   dei propri uffici  deputati alla  ricezione  delle fatture elettroniche nell’indice delle Pubbliche Amministrazioni (IPA).
L’IPA ha assegnato a ciascuna amministrazione il Codice Univoco Ufficio (CUU).
Per la Prefettura  U.T.G. della Spezia il CUU assegnato è: F85TQW.
Pubblicato il :

 
Torna su