Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo della Spezia

Comunicati Stampa

 

 Attività di controllo del territorio nel Comune della Spezia

Nei giorni scorsi si è svolta, presso questa Prefettura, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per una verifica congiunta dei dispositivi in atto, relativi all’attività di controllo del territorio nel comune della Spezia. All’incontro, presieduto dal Prefetto, hanno partecipato il Questore, i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e del Corpo Forestale dello Stato e, per il Comune della Spezia, l’Assessore alla Sicurezza Urbana e il Comandante della Polizia Municipale. Nel corso della riunione, nel confermare la validità dell’attuale organizzazione dei servizi di prevenzione sul territorio, si è convenuto di dare ulteriore impulso alle azioni volte a contrastare il fenomeno dei reati predatori e, in particolare, dei furti in abitazione, che hanno registrato un costante aumento negli ultimi anni, suscitando allarme sociale. Al riguardo, si è stabilito di implementare i flussi informativi tra le Forze di Polizia, al fine di individuare con immediatezza le zone maggiormente interessate dal fenomeno e poter programmare mirati e coordinati interventi, basati soprattutto sulla istituzione di posti di controllo delle Forze di Polizia sulle principali strade di accesso alla città e lungo le vie dei quartieri in cui, di volta in volta, risulta più elevata l’incidenza dei reati in argomento. Tale attività di controllo vedrà impegnati, oltre alla Polizia di Stato e ai Carabinieri, la Guardia di Finanza, il Corpo Forestale dello Stato, la Polizia Provinciale e la Polizia Municipale, nonché, nei rispettivi ambiti di competenza, la Polizia Ferroviaria e la Polizia Stradale. Nell’ambito dell’attività di controllo del territorio verrà posta particolare attenzione alle scalinate della città, con il passaggio dei poliziotti e dei carabinieri di quartiere. Si è stabilito, altresì, di potenziare i servizi antidroga e, in particolare, le attività di contrasto del fenomeno dello spaccio degli stupefacenti davanti agli istituti scolastici. Nell’ambito della pianificazione generale definita in sede di C.P.O.S.P., il Questore, al fine di attuare un’azione più incisiva di contrasto della criminalità diffusa e scoraggiare la presenza di soggetti che con i loro comportamenti suscitano senso di insicurezza tra i cittadini, ha, altresì, disposto l’istituzione nel centro urbano, con particolare riferimento alla Piazza Brin, di un presidio mediante l’utilizzo di un’unità mobile radiocollegata. Tale presidio, attivato da lunedì 4 novembre u.s. e svolto in alternanza da personale della Polizia di Stato e della Polizia Municipale, si affianca ai servizi di pattugliamento attuati dalle Forze di Polizia nel Quartiere Umbertino.
Pubblicato il :

 
Torna su