Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo della Spezia

Comunicati Stampa

 

 4 NOVEMBRE - FESTA DELL'UNITA' NAZIONALE E GIORNATA DELLE FORZE ARMATE

La Prefettura d’intesa con il Comune capoluogo e la Marina Militare, ha individuato la data del 4 novembre, “Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”, quale avvio ufficiale delle commemorazioni, in ambito provinciale, del Centenario della Prima Guerra Mondiale.

Per tale occasione nell’Atrio del Palazzo del Governo è esposta la mostra documentale “Studenti, Soldati. Frammenti di memoria provenienti dall’antico archivio dell’ex Istituto Manfredo Da Passano”, curata dall’Istituto “Fossati – Da Passano”.

Il programma della giornata prevede, alla presenza delle massime autorità civili e militari, la cerimonia solenne dell’alzabandiera che si svolgerà alle ore 8.30 all’ingresso Principale della Base Navale e, dopo la deposizione delle corone al Monumento ai Caduti di tutte le guerre, alle ore 11.00 presso il Parco della Rimembranza.

Nel pomeriggio della stessa giornata, alle ore 17.45, presso il Teatro Civico della Spezia si svolgerà la cerimonia di consegna di Onorificenze civili e militari.

Il Prefetto dott. Giuseppe Forlani, procederà alla consegna dei diplomi delle onorificenze dell’ “Ordine al Merito della Repubblica Italiana” conferite dal Presidente della Repubblica a 11 cittadini di questa Provincia, di cui si riporta l’elenco.
La cerimonia si concluderà con il concerto della Banda di Presidio del Comando Marittimo Nord.

 

L’“Ordine al Merito della Repubblica Italiana” (che, come è noto, è composto di cinque classi: Cavaliere, Ufficiale, Commendatore, Grande Ufficiale e Cavaliere di Gran Croce) secondo gli scopi indicati dalla legge 3 marzo 1951, n. 178, che lo istituisce, è destinato a ricompensare benemerenze acquistate verso la Nazione nel campo delle scienze, delle lettere, delle arti, della economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali, filantropici e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari. Da ultimo, sono stati individuati ulteriori elementi di valutazione nel campo del volontariato e dell’impegno sociale.

 

Si segnala inoltre la mostra realizzata dal Comando Provinciale dei Carabinieri in occasione del Bicentenario di Fondazione dell'Arma: “I Carabinieri d’Italia 1814 – 2014” che sarà inaugurata il 31 ottobre p.v. alle ore 18.00 presso i locali della Fondazione Cassa di Risparmio della Spezia e che resterà aperta al pubblico fino a venerdì 7 novembre p.v.
 
Insigniti di onorificenza dell’ “Ordine al Merito della Repubblica Italiana”

CAVALIERI

 BONACCORSI Cap. Freg. Fabrizio

CERATTO Sig. Edoardo

COSENTINO Dott. Roberto

FAGGIONI Sig. Francesco

FURLANETTO Sig. Roberto

MARRA Col. Francesco

PERCALLI Sig. Corrado

TERRINONI Cap. Vasc. Marco

 
UFFICIALI

 ARDOVINO Dott. Emilio

FIORINI Sig. Enrico

 
GRANDE UFFICIALE

 TOSCANO Amm. Sq. Andrea
 
PROGRAMMA DELLA FESTA DELL'UNITA' NAZIONALE E GIORNATA DELLE FORZE ARMATE
 
LA SPEZIA

sabato 1 novembre

nella giornata apertura al pubblico:

ore 8.30 – 19.30 – Museo Tecnico Navale

ore 9.00 – 19.00 – Atrio Palazzo del Governo - mostra “Studenti, Soldati. Frammenti di memoria  provenienti dall’antico archivio dell’ex Istituto Manfredo Da Passano”

ore 10 – 13 e 16 - 19 – Fondazione Cassa di Risparmio mostra “I Carabinieri d’Italia 1914 - 2014”

 

domenica 2 novembre

ore 9.20          Cimitero dei Boschetti – Celebrazione S. Messa  da parte del Vescovo della Spezia Mons. Ernesto Palletti – Deposizione corone        

 

nella giornata apertura al pubblico:

ore 8.30 – 19.30 – Museo Tecnico Navale

ore 9.00 – 19.00 – Atrio Palazzo del Governo - mostra “Studenti, Soldati. Frammenti di memoria  provenienti dall’antico archivio dell’ex Istituto Manfredo Da Passano”

 

lunedì 3 novembre

ore 10.00 – Teatro Civico

Conferenza del Prof. Marco Gemignani “ 4 Novembre Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armare” a favore degli istituti scolastici
 

nella giornata apertura al pubblico:

ore 9.00 – 19.00 – Atrio Palazzo del Governo - mostra “Studenti, Soldati. Frammenti di memoria  provenienti dall’antico archivio dell’ex Istituto Manfredo Da Passano”

 

martedì 4 novembre

ore  8.30 – Ingresso Principale Base Navale – Cerimonia solenne dell’Alzabandiera

ore  9.45 – Monumento ai Caduti – Piazzale del Marinaio

                   Cerimonia di deposizione corone

ore 11.00 – Parco della Rimembranza – Cerimonia solenne dell’Alzabandiera

ore 11.00 – Esecuzione di 21 salve di saluto

ore 17.45 – Teatro Civico – Cerimonia di consegna di Onorificenze civili e militari –

                     Concerto della Banda di Presidio del Comando Marittimo Nord

 
nella giornata apertura al pubblico:

ore 8.30 – 19.30 – Museo Tecnico Navale

ore 9.00 – 19.00 – Atrio Palazzo del Governo - mostra “Studenti, Soldati. Frammenti di memoria  provenienti dall’antico archivio dell’ex Istituto Manfredo Da Passano”

ore 16 - 19 – Fondazione Cassa di Risparmio mostra “I Carabinieri d’Italia 1914 - 2014” (sino al 7)

ore 10.00 – 12.30 e 14.00 – 17.00 - visita Unità Navali ormeggiate alla Base Navale

Caserme aperte: 1 e 4 novembre Base Navale di Maristaeli Luni - il 4 Centro Logistico dell’Aeronautica Militare di Cadimare.
 
 

NEI COMUNI DELLA PROVINCIA

ARCOLA

MARTEDĺ 4

Deposizione delle corone

ore  9.00 – TREBIANO Piazza della Chiesa– Lapide ai Caduti della Grande Guerra

ore  9.30 – ARCOLA – Cimitero Comunale

ore  9.45 – ARCOLA – Santuario N.S. degli Angeli - Lapide ai Caduti della Grande Guerra

ore 10.00 – ARCOLA – Piazza Garibaldi - Lapide ai Caduti

ore 10.30 – ARCOLA – Piazza 2 Giugno  - Sala Polivalente

Presentazione e visita guidata della mostra  “La Grande Guerra “ testimonianze, documenti e ricordi di arcolani a cura di Giorgioo Neri

GIOVEDĺ 6

ore 10.30 – ARCOLA –  Via Porcareda – Auditorium Istituto Scolastico “P. Bastreri”

                        Presentazione libro “Un diario inedito della grande guerra  - Carso 1916-1917 a cura di Paola Polito
 
LERICI

MARTEDĺ 4

Deposizione delle corone:

ore  8.30 – Palazzo Comunale

a seguire –Giardini Pubblici - Monumento ai Caduti

                    Deposizione corona in mare

 

PORTOVENERE

MARTEDĺ 4

Deposizione delle corone:

ore  10.15 – PORTOVENERE

ore  10.45 – FEZZANO

ore  11.15 – LE GRAZIE

 

ROCCHETTA DI VARA

MARTEDĺ 4

Cerimonia commemorativa con deposizione corone sui monumenti del territorio ad opera dei bambini della Scuola Primaria 

 

VEZZANO LIGURE

MARTEDĺ 4

Deposizione delle corone:

ore 9.00 – Piazza Centi – Raduno dei partecipanti e deposizione dei fiori ai monumenti ai    Caduti
                      
 
 
 
 
 
 
 

 
Pubblicato il :

 Riunione COSP - Problematiche spaccio di stupefacenti e bullismo

Nei giorni scorsi si è svolta, presso questa Prefettura, una riunione del Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, per esaminare congiuntamente le problematiche relative al bullismo e allo spaccio di stupefacenti, in relazione anche alle direttive recentemente impartite in proposito dal Ministro dell’Interno, al fine di imprimere nuovo slancio all’azione da tempo intrapresa per fronteggiare i suddetti fenomeni.

Alla riunione, presieduta dal Prefetto, hanno partecipato il Vice Questore Vicario, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, i Vice Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e del Corpo Forestale dello Stato e i Dirigenti scolastici degli Istituti Superiori della Provincia.

Nel corso dell’incontro, è stato presentato il nuovo servizio telefonico istituito dal Ministero dell’Interno, al quale gli interessati (studenti, genitori, insegnanti) possono rivolgersi, inviando un sms, per segnalare episodi di spaccio e di bullismo nell’ambito della scuola e delle immediate adiacenze.

Il numero prescelto per tale servizio – che è gratuito gli utenti ed è attivo a partire da questa settimana – è il 43002.

Il messaggio dovrà contenere all’inizio l’indicazione della provincia nella quale si è verificato l’evento da segnalare.

Tale utenza telefonica, peraltro, non sostituisce i numeri istituzionali di pronto intervento delle Forze di Polizia (112 e 113).

Nel corso dell’incontro, i Dirigenti scolastici hanno espresso vivo apprezzamento per l’iniziativa, che potrà contribuire ad avvicinare i cittadini alle istituzioni, rafforzare la percezione di sicurezza e stimolare i giovani a segnalare gli episodi in questione.

Hanno, altresì, evidenziato la preoccupante diffusione dell’uso degli stupefacenti nel mondo giovanile – cui si accompagna frequentemente la mancanza di consapevolezza dell’illiceità di tale atto – e la presenza di fenomeni di bullismo che si traducono nella maggior parte dei casi in atteggiamenti di prevaricazione e di intimidazione, non dando luogo a comportamenti rilevanti sul piano penale.

In tale contesto, è  stato dato atto alla Prefettura e alle Forze dell’Ordine della intensa e mirata attività di prevenzione e contrasto dei suddetti fenomeni, svolta attraverso l’attivazione di specifici servizi di controllo del territorio in prossimità degli istituti scolastici, la presenza dei poliziotti e dei carabinieri di quartiere negli istituti stessi, e gli interventi della Polizia Postale volti ad individuare i responsabili degli atti di bullismo commessi attraverso i social-network e la rete informatica in genere.

E’ stata, inoltre, sottolineata l’importanza di alcune iniziative formative svolte dalle Forze di Polizia, dalla Polizie Municipali e dall’Azienda Sanitaria Locale, con il coordinamento della Prefettura, finalizzati ad accrescere la consapevolezza dei giovani sui gravi rischi derivanti dall’assunzione di sostanze stupefacenti ed alcoliche, con particolare riferimento alla guida di autoveicoli sotto l’effetto di tali sostanze.

In relazione a quanto sopra, si è convenuto sulla necessità di dare continuità ai servizi finora svolti e di programmare ulteriori iniziative di carattere socio-educativo che coinvolgano tutte le componenti del mondo della scuola e, in particolare, le famiglie degli studenti, che hanno spesso evidenziato atteggiamenti di sottovalutazione dei fenomeni di cui trattasi e di giustificazione dei comportamenti negativi dei propri figli.

 
Pubblicato il :

 Settimana europea per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro.Iniziative alla Spezia

Dal 20 al 26 ottobre prossimo si svolgerà la "Settimana europea per la sicurezza sui luoghi di lavoro”.

L’iniziativa è inserita nell’ambito della Campagna Biennale 2014-2015 intitolata “Insieme per la prevenzione e la gestione dello stress lavoro-correlato”, promossa dall’Agenzia Europea per la sicurezza e la salute.

Gli Enti preposti alla vigilanza sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, sotto il coordinamento della Prefettura, hanno programmato, come di consueto, una serie di iniziative.

Il programma si è aperto domenica 12 ottobre con la Giornata Nazionale per le Vittime degli incidenti sul Lavoro,  a cura dell’ANMIL. Nella circostanza, il Presidente della Repubblica ha tra l’altro sottolineato il costante impegno dell’Associazione a garantire la piena sicurezza sui luoghi di lavoro.

Venerdì 17 ottobre alle ore 10 presso la Sala del Consiglio Provinciale si farà il punto della situazione sulle attività svolte e sulle linee programmatiche finalizzate al rafforzamento delle azioni di prevenzione sui luoghi di lavoro illustrando l’attività svolta nel periodo ottobre 2013/settembre 2014 da parte degli  Enti competenti.

Nell’occasione verrà illustrato il ricco programma di manifestazioni.
Pubblicato il :

 Allerta 2. Situazione alle ore 19.00

COMUNICATO STAMPA

Stato di allerta: situazione alle ore 19.00

Per fare il punto della situazione del dispositivo messo in campo in considerazione dello stato di ALLERTA 2, in corso fino alle ore 23.59 di domani 13 ottobre 2014, si è riunito nuovamente, alle ore 19.00, presso la Prefettura, il Centro Coordinamento Soccorsi (C.C.S.) presieduto dal Sig. Prefetto.  

All’incontro hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, del Servizio Protezione Civile e del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco. 

Per quanto riguarda la situazione meteorologica si prevedono possibili fenomeni temporaleschi forti e organizzati, per cui rimane alta l’attenzione sui bacini medio-piccoli e sul fiume Magra.  

E’ attiva la Sala Operativa di protezione civile già a partire dalle ore 16.00 odierne e fino a cessate esigenze. 

Operative le strutture comunali di protezione civile. 

 Le Forze di polizia proseguono il monitoraggio della viabilità segnalando eventuali esigenze agli enti proprietari delle strade. 

  Nel corso della riunione  è stata confermata in via prudenziale la chiusura della S.P. della “Ripa”, della S.P. n. 32 Cassana - Borghetto Vara, oltre che delle seguenti strade:

S.P. 51 dei Santuari, S.P. 63 di Vernazza. La S.P. 17 della Val Graveglia è soggetta a vigilanza dinamica, ma sarà chiusa nelle ore notturne, fino al termine dello stato di allerta.

Tenuto conto dell’intenso traffico prevedibile per la mattinata di lunedì, è stato approntato uno specifico piano per favorire l’ordinata circolazione dei veicoli sugli itinerari alternativi.  

Il Centro Coordinamento Soccorso C.C.S. tornerà a riunirsi alle ore 9.00 di domani, lunedì 13 ottobre.

 

 
Pubblicato il :

 Stato di allerta 2- situazione giorno 13 ottobre, ore 19.00

Per fare il punto della situazione del dispositivo messo in campo in considerazione dello stato di ALLERTA 2, in corso fino alle ore 6.00 di domani 14 ottobre 2014, si è riunito nuovamente, alle ore 18.00 odierne, presso la Prefettura, il Centro Coordinamento Soccorsi (C.C.S.) presieduto dal Sig. Prefetto. 

All’incontro hanno partecipato i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, del Servizio Protezione Civile della Provincia, del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto e del Volontariato.

Nel corso del pomeriggio vi sono stati alcuni intensi temporali, ma di breve durata, in particolare nella zona della Val di Vara. 

Resta attiva la Sala Operativa di protezione civile fino a cessate esigenze e le locali strutture operative comunali. Presso il Polo di Protezione civile di Santo Stefano Magra sono presenti alcune squadre di volontari, anche pronte a muoversi.

Le Forze di polizia proseguono il monitoraggio della viabilità segnalando eventuali esigenze agli enti proprietari delle strade.

Nel corso della riunione  è stata confermata la chiusura, in via prudenziale, della S.P. della “Ripa” e della S.P. n. 32 Cassana - Borghetto Vara, oltre che delle seguenti strade:

- S.P. 51 dei Santuari, nel tratto Vernazza - Monterosso al Mare;
- S.P. 63 di Vernazza.
La S.P. 17 della Val Graveglia è soggetta a vigilanza dinamica, ma sarà chiusa nelle ore notturne, fino al termine dello stato di allerta.
Pubblicato il :

 Messaggio in corso di evento Allerta 2 ore 20

Il Settore Protezione Civile ed Emergenze della Regione Liguria ha emesso in data odierna, alle ore 19.00, la seguente previsione, disponibile sul sito web “allertaliguria”, prorogando lo stato di ALLERTA 2 sino alle 12 di domani sabato 11 ottobre 2014:

Oggi, venerdì 10 ottobre 2014: fino alla mattinata di domani permane alta la probabilità di temporali forti e organizzati con possibilità di fenomeni stazionari. Piogge di intensità forte o molto forte e arealmente significative.

Domani, sabato 11 ottobre 2014: dal pomeriggio probabile attenuazione dei fenomeni.
 
Valutazione Idrologica: le valutazioni idrologiche di cui al messaggio della Regione, che si unisce, prefigurano fino alle 12:00 di sabato 11 ottobre 2014 una criticità ELEVATA diffusa su tutte le categorie comunali.

SI DISPONE QUINDI L’ATTIVAZIONE DELLE PROCEDURE DI PROTEZIONE CIVILE IN ORDINE ALLO SCENARIO DI ALLERTA 2 FINO ALLE 12:00 dell’11/10/2014.

Ulteriori avvisi: seguire con estrema attenzione i prossimi aggiornamenti meteo – idrologici e di protezione civile. 

Valutazione idrogeologica:

In ragione della situazione della vulnerabilità territoriale verificatasi si dispone di monitorare le aree a pericolosità di frana molto elevata (dgr 746/07), le aree a rischio esondazione, oltre ad ogni zona che i Comuni ritengano di particolare criticità e le aree identificate ad elevato rischio residuo, attivando i presidi territoriali ed ogni altra misura volta alla salvaguardia della vita e dei beni.
Pubblicato il :

 La Spezia per il Centenario della Prima Guerra Mondiale

   Nei giorni scorsi si è riunito presso questa Prefettura il Comitato provinciale per la valorizzazione della cultura della Repubblica, al fine di consolidare il programma di iniziative da intraprendere in ambito provinciale per commemorare il Centenario della prima guerra mondiale

            La mostra del 5 ottobre prossimo “La Grande Guerra attraverso le carte dei Tribunali Civili e Militari” curata dall’Archivio di Stato costituisce la prima tappa del percorso di avvicinamento alle celebrazioni che prevede un programma, suscettibile di integrazione e aggiornamenti, atto a richiamare l’attenzione da parte delle Istituzioni e della cittadinanza e ricco di momenti di ricerca e appuntamenti che richiamano esperti e studiosi.

            L’8 e il 10 ottobre saranno presentati, rispettivamente, il libro di Alberto Scaramuccia “Spezia 1914 – La Grande Guerra nella stampa spezzina” e il libro  di Paola Polito “Un diario inedito della Grande Guerra – Carso 1916 – 1917” scritto dal Tenente Antonio Pegazzano, di cui all’unito programma.

            È stato anche realizzato da parte dell’artista locale Federico Anselmi il “logo” che contrassegnerà le iniziative del Comitato.

Nell’ambito dell’elaborazione di interventi e iniziative per promuovere la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio delle testimonianze del primo conflitto mondiale, è in corso di elaborazione il progetto di riqualificazione del Parco della Rimembranza da parte del Comune della Spezia, con il coinvolgimento dell’ “Associazione degli Incursori in congedo”, cui è stato affidato l’incarico di raccogliere ulteriore materiale storico.

Ampio il coinvolgimento delle scuole, di ogni ordine e grado, in relazione agli obbiettivi didattici collegati alla conoscenza del territorio.

In particolare gli studenti parteciperanno all’attività ricognitiva dei siti e dei monumenti commemorativi della Grande Guerra e svolgeranno approfondimenti sulle condizioni di vita dell’epoca.

Altri istituti scolastici si occuperanno dell’attività di manutenzione delle targhe della toponomastica cittadina dedicata alla Prima Guerra Mondiale.

Saranno altresì individuati gli istituti scolastici superiori, a sostegno del Comitato, per l’elaborazione grafica, la composizione e la stampa del materiale informativo degli eventi (locandine, manifesti, brochure).

La Fondazione Carispezia parteciperà alle iniziative per quanto concerne le scuole, con il progetto dell’Associazione Rondine, che prevede testimonianze di giovani provenienti da territori interessati da conflitti contemporanei, dando alla commemorazione una valenza attuale e finalizzata alla pace. Il progetto prevede, tra l’altro, rappresentazioni teatrali e visite ai luoghi della Memoria da parte degli studenti degli Istituti superiori di questa provincia.

La Prefettura d’intesa con il Comune capoluogo e la Marina Militare, ha individuato la data del 4 novembre, “Festa dell’Unità Nazionale e Giornata delle Forze Armate”, quale prima ricorrenza ufficiale dedicata alle commemorazioni in ambito provinciale.

Oltre alle consuete solenni cerimonie sono in programma conferenze e concerti a cura della Banda Dipartimentale della Marina Militare e del Conservatorio di Musica “G. Puccini”; sarà inoltre inaugurata una mostra curata dalla Marina Militare, Comune della Spezia, Oto Melare e Fincantieri dal titolo: “Uomini di acciaio”.

            Il programma per il “Centenario” sarà integrato con le altre iniziative sul tema della “Grande Guerra” che le Istituzioni, le Associazioni e le Comunità locali segnaleranno alla Prefettura.
 
 
MANIFESTAZIONI 2014

 

 

5 ottobre ore 15.30 – Archivio di Stato – Viale Garibaldi angolo Via Roma
per la Domenica di carta 2014 “La voce della storia” presenta

“La Grande Guerra attraverso le carte dei Tribunali Civili e Militari”

ore 15.30 – 18.30 esposizione documentaria

ore 17.00 letture delle carte di alcuni Processi e di un diario dal fronte di guerra

di Susanna Salvi e Angelo Tonelli

a cura di: Archivio di Stato della Spezia

 

8 ottobre ore 17.00 – Salone Consiglio Provinciale
presentazione del volume:

“Spezia 1914 - La Grande Guerra nella stampa spezzina”

di Alberto Scaramuccia
a cura di: Edizioni Cinque Terre
 

10 ottobre ore 17.30 – Salone Consiglio Provinciale
presentazione del volume:

“Un diario inedito della Grande Guerra – Carso 1916-1917” scritto dal Tenente Antonio Pegazzano

di Paola Polito

a cura di: Edizioni Giacché

 

18 Ottobre – ore 11.00 Istituto Fossati - Da Passano
conferenza

“La figura di Alberto Picco studente, atleta e soldato”

di Alessandro Botti

a cura di: Comitato Centanni di Picco – Associazione Nazionale Alpini La Spezia

 

28 ottobre ore 18.00 – Salone Consiglio Provinciale
conferenza

“I sonnambuli – come la classe dirigente europea del 1914 sottovalutò il rischio di una tragedia”

di Riccardo Rossotto

a cura dell’Associazione Amici del Museo Navale e della Storia



31 ottobre ore 16.30 – Auditorium Biblioteca Beghi
conferenza

Il mito e l’esperienza della guerra nella cultura italiana del primo Novecento: “l’Esame di coscienza” di Renato Serra

di Lorenzo Vincenzi 

a cura dell’Istituto spezzino per la storia della Resistenza e dell’Età Contemporanea


4 NOVEMBRE 
            Festa dell’Unità Nazionale – Giornata delle Forze Armate

           Cerimonia solenne dell’Alzabandiera

           Cerimonia di deposizione corone

           Concerto della Banda Musicale Dipartimentale della Marina Militare 

Palazzina delle Arti - Inaugurazione mostra “ Uomini di acciaio” a cura di: Marina        Militare, Comune della Spezia, Oto Melara, Fincantieri

           Concerto del Conservatorio di Musica della Spezia “G. Puccini”
 
 

11 novembre ore 21.00 – Circolo Ufficiali M.M.

conferenza

“1914 – 1915 la neutralità italiana”

di Giovanni Pardi

a cura dell’Associazione Amici del Museo Navale e della Storia

 
11 dicembre ore 17.30 – Salone Consiglio Provinciale

conferenza

“La trasformazione urbanistica e sociale della città di Spezia ai primi del ‘900”

di Piergino Scardigli

a cura di: Comitato Centanni di Picco – Associazione Nazionale Alpini La Spezia
Pubblicato il :

 Riunito dal Prefetto Forlani il Centro Coordinamento Soccorsi della Protezione Civile

Il Prefetto della Spezia Giuseppe Forlani ha riunito questa mattina il Centro Coordinamento Soccorsi della Protezione Civile per una verifica congiunta del dispositivo operativo e di allertamento da attuare nella gestione delle emergenze connesse al rischio idrogeologico particolarmente accentuato nella stagione autunnale.
 
All’incontro hanno preso parte rappresentanti di Regione Liguria, Provincia, Comuni sede dei C.O.M. - Centri Operativi Misti (strutture attivate sul territorio per la gestione delle emergenze di protezione civile), Forze dell’Ordine,  Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, Servizio 118, Arpal,  Servizi essenziali (ENEL, TELECOM, ACAM Acque), ANAS, Società Autostradale Liguria Toscana, R.F.I. - Rete Ferroviaria Italiana, nonché il Referente regionale del Volontariato di protezione civile. 

Nell’occasione è stata richiamata la necessità di:

- provvedere al costante monitoraggio del territorio per l’esecuzione di quegli interventi di normale manutenzione volti ad evitare l’accumulo di materiale vegetale che va a modificare la regolare regimazione delle acque e di mantenere efficienti il reticolo fognario e le canalizzazioni stradali per consentire il miglior deflusso delle acque piovane, al fine  della sicurezza della circolazione stradale;

- di porre cura alla predisposizione e all’aggiornamento dei piani comunali di protezione civile che favoriscono l’ordinato, puntuale e tempestivo dispiegarsi sul territorio degli interventi volti alla mitigazione del rischio e al contenimento degli eventuali danni;

 - di verificare la piena capacità operativa dei Centri Operativi Comunali (C.O.C.) e della struttura comunale ordinariamente preposta alla protezione civile.  

È stata inoltre richiamata l’attenzione sull’esigenza di predisporre e osservare rigorose procedure per la consultazione e la conoscenza quotidiana degli allertamenti meteo pubblicati dalla Regione Liguria sul sito web “allertaliguria”, al fine della più tempestiva informazione della popolazione residente in zone a rischio. Al riguardo è stata sottolineata l’importanza di verificare che i cittadini abbiano conoscenza delle norme di comportamento da osservare e siano in grado di attuare le misure di autoprotezione previste, privilegiando, ove possibile, azioni informative mirate e dirette. 

In relazione alla situazione viaria, in particolare di competenza provinciale che presenta diffuse criticità, il Prefetto ha disposto la costituzione di un tavolo tecnico per la elaborazione di un piano operativo, che consenta l’attuazione ordinata e puntuale di servizi di controllo e monitoraggio lungo i tratti più critici, modulati sulla base delle previsioni meteorologiche con il miglior impiego delle risorse di uomini e di mezzi disponibili. 

Le Forze di Polizia e i rappresentanti degli altri enti hanno confermato il consueto impegno e la disponibilità, anche durante lo svolgimento delle proprie, ordinarie attività di istituto, a concorrere al monitoraggio e al controllo del territorio provvedendo a segnalare tempestivamente nuove o perduranti situazioni di rischio ai fini della tempestiva predisposizione dei primi interventi a tutela dell’incolumità dei cittadini.

 

 
Pubblicato il :

 
Torna su