Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo dell'Aquila

NOTIZIE

 

 PROCEDURA APERTA VOLTA ALL’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA AI CITTADINI STRANIERI RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE, NELL’AMBITO DI L'AQUILA E PROVINCIA - CIG 6147919F3D

PROCEDURA APERTA VOLTA ALL’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI ACCOGLIENZA AI CITTADINI STRANIERI RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE, NELL’AMBITO DELL’AQUILA E PROVINCIA, DELLA GESTIONE DEI SERVIZI CONNESSI E MESSA A DISPOSIZIONE DELLE STRUTTURE DI ACCOGLIENZA.

PROCEDURA DI GARA AVENTE AD OGGETTO SERVIZI DI CUI ALL'ART. 20, COMMA 1, DEL D. Lgs. N. 163/2006.

CIG 6147919F3D
Pubblicato il 27/02/2015 ultima modifica il 19/03/2015 alle 10:31:00

 CITTADINANZA ITALIANA PER RESIDENZA: LE NUOVE MODALITA' PER COMUNICARE CON GLI UFFICI DEL MINISTERO DELL'INTERNO

Il Ministero dell'Interno ha comunicato l'attivazione di tre indirizzi di posta elettronica certificata (P.E.C.) dedicati alle richieste di informazioni relative alle domande di cittadinanza per residenza , ai quali gli interessati potranno scrivere per ricevere informazioni riguardo la propria pratica.

In termini di sicurezza, la posta elettronica certificata permette di dare a un messaggio di posta elettronica la piena validità legale nei casi previsti dalla normativa, garantisce data e ora riferiti all'accettazione e alla consegna del messaggio e l'integrità del contenuto trasmesso.

Pertanto, per ottenere un più efficace riscontro alle diverse comunicazioni relative alle istanze di naturalizzazione (solleciti, diffide, richieste di accesso e altro), gli interessati o i loro legali rappresentanti, sono invitati a comunicare con la Direzione Centrale per i diritti civili, la cittadinanza e le minoranze, utilizzando i seguenti indirizzi di posta elettronica certificata:

  » area3citt(at)pecdlci.interno.it  ; ( n. protocollo finale 0,1,2)
  » area3biscitt(at)pecdlci.interno.it  ; ( n. protocollo finale 3,4,5,6)
  » area3tercitt(at)pecdlci.interno.it  ; ( n. protocollo finale 7,8,9)

specificando con esattezza nell'oggetto il numero identificativo della pratica di riferimento (K10/….)
Pubblicato il :

 Tracciabilità macerie - Monitoraggio degli Uffici Speciali - Informativa

Con il comma 440 dell'art.1 della Legge 23.12.2014 n° 190 (c.d. Legge di stabilità 2015) viene affidata esplicitamente agli Uffici Speciali (ex art.67-ter del D.L.83/2012 convertito con modificazioni con la L.134/2012) la titolarità del MONITORAGGIO DEI MATERIALI di cui al comma 438, e specificamente quelli "derivanti dal crollo degli edifici pubblici e privati, dalle attività di demolizione e abbattimento degli edifici pericolanti a seguito di ordinanza sindacale, da interventi edilizi effettuati su incarico della pubblica amministrazione", "nonché di quelli derivanti da interventi edilizi privati conseguenti al sisma del 6 aprile 2009". 
Per garantire la tracciabilità dei predetti rifiuti e il monitoraggio delle informazioni relative alla movimentazione degli stessi, gli Uffici Speciali USRA e USRC pubblicano la nuova BANCA DATI DI GESTIONE DELLE MACERIE con l'obbligo di registrazione per tutti i soggetti incaricati dei lavori.
Tale banca dati sarà operativa a partire dal 9 Febbraio 2015 all'indirizzo: www.maceriesisma2009.it
 
Di seguito si pubblica l'informativa diramata dagli Uffici Speciali in merito all'oggetto.
 
Pubblicato il 10/02/2015 ultima modifica il 10/02/2015 alle 09:58:44

 
Torna su