Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Imperia

NOTIZIE

 

 Festa della Repubblica 2 giugno 20104

  In cammino verso la Repubblica.. In cammino verso la pace ”, questo è il messaggio che il Prefetto Fiamma Spena, rivolge alla collettività in occasione della Festa della Repubblica.
Q uest’anno infatti ricorre il centenario della I^ guerra mondiale e in occasione della Festa della Repubblica si vuole affermare il significato del valore della pace come principio fondante, sancito dall’articolo 11 della nostra Carta Costituzionale.
La cerimonia della Festa della Repubblica si terrà lunedì 2 giugno prossimo, ad Imperia in Calata Cuneo e, in linea con le indicazioni del Capo dello Stato, avrà un carattere prettamente istituzionale.
Nell’intento di favorire il più ampio coinvolgimento della collettività e sulla scorta del positivo riscontro che la manifestazione ha suscitato lo scorso anno, è stata confermata la scelta di un luogo pubblico per sottolineare il senso di vicinanza delle Istituzioni ai cittadini nella delicata fase che attraversa il nostro Paese e in particolare la nostra provincia.
Grande attenzione viene inoltre dedicata al rapporto con i ragazzi nella convinzione che il dialogo e il confronto fra le Istituzioni e le giovani generazioni debba essere continuamente rinnovato nella condivisione di quel patrimonio di valori civili e democratici custoditi nella Carta Costituzionale.
Alla cerimonia parteciperanno, infatti, una rappresentanza degli alunni delle scuole della provincia ed i Consigli Comunali dei Ragazzi istituiti in questa provincia (Imperia, Ceriana, San Bartolomeo al Mare, Seborga Taggia e Vallecrosia).
Il programma prevede la deposizione di una Corona di alloro al Monumento ai Caduti in Piazza della Vittoria alle ore 9.30, mentre alle ore 10.00 in Calata Cuneo si darà inizio alle Celebrazioni con la cerimonia dell’Alzabandiera, la lettura dei messaggi rivolti dal Presidente della Repubblica rispettivamente ai cittadini e ai Prefetti, quali rappresentanti del Governo sul territorio, e la consegna delle onorificenze al merito della Repubblica.
L’Inno d’Italia e alcuni brani musicali saranno eseguiti dalla Fanfara Alpina “Colle di Nava”.
L’evento è stato organizzato grazie alla preziosa collaborazione di: Comune di Imperia, Amministrazione Provinciale, Questura, Comando Provinciale Carabinieri, Comando Provinciale Guardia di Finanza, Corpo Forestale dello Stato, Capitaneria di Porto, Vigili del Fuoco, Polizia Penitenziaria, Protezione Civile e Associazioni combattentistiche e d’Arma. 

Pubblicato il :

 Inaugurato con i ragazzi il percorso espositivo “In cammino verso la Repubblica.. In cammino verso la pace”

Le celebrazioni per il 68° Anniversario della nascita della Repubblica hanno preso avvio questa mattina in Prefettura con l’inaugurazione di un percorso espositivo dal titolo “In cammino verso la Repubblica.. in cammino verso la pace”, costituito da cimeli e divise del periodo bellico messi a disposizione dall’Associazione Nazionale Alpini - sezione di Imperia e da divise storiche appartenenti alla collezione privata dell’Ing. Fabrizio Scarpiello.
La visita all’esposizione è stata preceduta da un momento dedicato ai ragazzi ai quali il Prefetto Fiamma Spena e il Presidente della Provincia Luigi Sappa hanno rivolto un saluto di benvenuto nel Palazzo del Governo.
Dopo la proiezione del filmato dell’Istituto Luce dal titolo “ L’Italia ha scelto: Repubblica ” si è tenuto un significativo confronto fra giovani di diverse età: Francesco Busi e Luigi Gorlero del liceo Scientifico Viesseux, Matteo Orlando e Paolo Toscano dell’Istituto Tecnico Turistico di Imperia hanno dialogato con gli alunni della III^ media delle Scuole Gibelli, Sauro e Novaro sul percorso che dagli eventi bellici ha condotto alla scelta della Repubblica come forma istituzionale dello Stato e all’affermazione del valore della pace come principio fondante, sancito dall’articolo 11 della nostra Carta Costituzionale.
Nel corso dell’incontro, inoltre, i ragazzi si sono soffermati sul contenuto di alcuni articoli della Costituzione che assumono particolare significato per i giovani, come il diritto all’istruzione e al lavoro.
Presenti all’iniziativa, insieme ai ragazzi, le autorità civili e militari della provincia.
 
Pubblicato il :

 Action Day - Controlli straordinari volti al contrasto dei furti di rame

Il fenomeno dei furti di rame crea considerevole disagio essendo spesso causa di interruzione di pubblici servizi essenziali con ripercussioni di natura economico/sociale di particolare rilievo e possibili implicazioni di ordine e sicurezza pubblica.
La problematica è molto avvertita anche in ambito europeo tanto che l’Europol (Agenzia dell'Unione Europea per la lotta al crimine) ha recentemente organizzato la 2^ Conferenza dell'Unione Europea sul fenomeno del furto di metalli all'interno dei Paesi Membri, alla quale ha preso parte anche l'Italia.
 
Presso la Direzione Centrale della Polizia Criminale del Dipartimento della P.S. del Ministero dell’Interno è attivo dell'Osservatorio Nazionale sui Furti di Rame, istituito in data 24 febbraio 2012 e presieduto dal Vice Direttore Centrale della Pubblica Sicurezza. Nell'Osservatorio siedono rappresentanti degli Uffici centrali delle Forze di Polizia, dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e delle maggiori aziende italiane esposte al fenomeno per realizzare una forma di partenariato pubblico-privato volto ad individuare priorità strategiche e di intervento per una efficace prevenzione e contrasto di siffatta tipologia di reato (ulteriori informazioni di carattere generale sono pubblicate nella pagina web dedicata:
http://www1.interno.gov.it/mininterno/export/sites/default/in/terni/sicurezza/sottotema011.html).
Il Ministero dell’Interno è, pertanto, particolarmente attento al fenomeno e in adesione all'iniziativa europea, attraverso la Direzione Centrale della Polizia Criminale, coordina gli aspetti organizzativi della massiva azione di prevenzione e contrasto in ambito nazionale.
 
In occasione dell’iniziativa, denominata “Action Day”, avviata da Europol il 27 e 28 maggio dello scorso anno, l'Italia si era collocata tra gli Stati che con maggiore efficacia avevano contrastato il fenomeno grazie all’impegno profuso sul territorio dai Prefetti, dalle Forze di Polizia e dall'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.
 
Anche quest'anno, in adesione all''Action Day" promosso da Europol in 20 Stati Membri, al fine di attuare capillari ed efficaci dispositivi di controllo su tutto il territorio nazionale la Direzione Centrale della Polizia Criminale ha pianificato e coordinato una consistente attività di contrasto ai furti di rame con il coinvolgimento della Polizia di Stato, dell'Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato, dell'Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, delle Autorità Provinciali di Pubblica Sicurezza, delle polizie e degli enti locali.
 
Nel corso di un’apposita Riunione Tecnica di Coordinamento delle Forze di Polizia tenutasi lo scorso 19 maggio, anche in questa provincia sono state modulate le attività di controllo in occasione dell’Action Day nei giorni 21 e 22 maggio 2014, con il coinvolgimento del Compartimento Polfer di Genova, del Settore di Polizia di Frontiera di Ventimiglia, della Sezione di Polizia Stradale di Imperia e dell’Ufficio Territoriale dell’Agenzia delle Dogane.
 
Sebbene in questa provincia il fenomeno non assuma particolare rilevanza, le Forze di Polizia, unitamente all’Agenzia delle dogane e dei Monopoli, hanno effettuato complessivi 61 controlli nei confronti di 221 persone e 63 mezzi di trasporto, senza, peraltro individuare illeciti in materia.
 
Pubblicato il :

 Le crisi aziendali di Imperia al centro di un incontro in Prefettura

Le problematiche occupazionali che stanno interessando la provincia sono state al centro di incontro che si è svolto il 22 maggio scorso in Prefettura fra il Prefetto Fiamma Spena e le Organizzazioni Sindacali CGIL, CISL e UIL rappresentate rispettivamente dai segretari provinciali Enrico Revello, Claudio Bosio e Pietro Lai. Alla riunione era presente il Sindaco di Imperia Carlo Capacci.
Quanto alla questione “Agnesi” per la quale in mattinata si è tenuta una manifestazione lungo le principali vie cittadine che ha visto la partecipazione dei lavoratori accanto agli amministratori locali, il Prefetto ha assicurato il massimo impegno a sostegno dei possibili percorsi a difesa dell’occupazione.
Al riguardo è però imprescindibile un serrato confronto fra i soggetti istituzionali interessati e l’imprenditore Colussi per la verifica di tutte le ipotesi attuabili a salvaguardia della struttura produttiva.
Nel corso dell’incontro è stata poi affrontata la problematica riguardante la recentissima sentenza di fallimento della società Porto di Imperia S.p.A.: a questa parte della riunione sono intervenuti anche i rappresentanti sindacali di categoria ed una delegazione dei lavoratori.
Anche in questo caso si è convenuto sulla necessità di porre al vaglio tutte le possibili ipotesi di lavoro al fine di assicurare il proseguimento dell’attività, tenuto conto che il Tribunale di Imperia, nella dichiarazione di fallimento della società ha disposto l’esercizio provvisorio dell’attività fino al 30 giungo prossimo, termine prorogabile.
Un terzo nodo critico affrontato con le parti sociali ha riguardato la Riviera Trasporti. Al riguardo, le organizzazioni sindacali nell’esprimere forti perplessità sulle scelte strategiche portate avanti dai vertici della Società, hanno ribadito le forti preoccupazioni per la situazione di difficoltà economica in cui versa l’azienda, che ha peraltro disdettato la contrattazione integrativa con pesanti ripercussioni non solo sui livelli retributivi, ma anche sull’articolazione degli orari di lavoro dei dipendenti.
La riunione che si terrà a breve presso l’Amministrazione Provinciale, alla presenza della Regione Liguria, delle OO.SS. e del management aziendale, rappresenta, ad avviso della parti sociali, un primo, imprescindibile passo per chiarire la volontà dell’azienda stessa. Tuttavia, i rappresentanti dei lavoratori si sono riservati di chiedere la riattivazione di un tavolo istituzionale presso la Prefettura – ai sensi della legge 146/1990 e successive modificazioni - nel caso in cui tale incontro risultasse infruttuoso.
Il Prefetto ha confermato la massima disponibilità a qualsivoglia tavolo di confronto e di mediazione per addivenire ad una soluzione della complessa vicenda che non investe soltanto le problematiche occupazionali dei lavoratori ma anche l’intero servizio dei trasporti pubblici su gomma della provincia.
L’incontro è stato contrassegnato dalla grave preoccupazione per le vertenze in atto che si inseriscono in un contesto già segnato dalla contrazione dei posti di lavoro, ma ha messo in luce altresì un clima di fattiva collaborazione per ricercare ogni possibile soluzione al fine di dare risposte concrete a fronte delle attuali criticità.
Pubblicato il :

 Progetto “Alcool Responsabile” - Ragazzi e Istituzioni ancora insieme per dire no all’abuso di alcool

La prevenzione dei comportamenti a rischio, in particolare la prevenzione dell’abuso di alcool da parte dei più giovani è stata la tematica affrontata nella mattinata del 21 maggio 2014 a Imperia presso l’auditorium della Camera di Commercio.
 
L’iniziativa, interamente dedicata ai ragazzi delle scuole superiori della provincia e svoltasi alla presenza di circa 400 studenti, è stata organizzata dalla Prefettura di Imperia nell’ambito di un ampio progetto avviato a seguito della stipula del “Protocollo Alcool Responsabile”.
 
Il Protocollo, attivo da circa un anno, ha messo in rete istituzioni statali e i maggiori comuni della provincia con i gestori dei pubblici esercizi frequentati dai giovani, per affrontare il problema dell’abuso di alcool su un piano complessivo e con il coinvolgimento di tutte le forze della società che giocano un ruolo sul piano della sensibilizzazione e della prevenzione di comportamenti a rischio.
Nella giornata odierna i ragazzi sono stati i principali protagonisti. L’iniziativa è stata infatti realizzata con il loro contributo e sono state utilizzate quindi le modalità espressive proprie dei giovani: suoni, immagini e movimento. E’ stato al riguardo premiato il video “Non attaccarti alla bottiglia…. attaccati alla vita”, realizzato della Classe IV C del Liceo Psico Pedagogico Amoretti di Imperia, primo premio del concorso riservato alle scuole superiori nell’ambito del “Protocollo Alcool Responsabile”. E’ stato inoltre premiato il video secondo classificato, dal titolo “Discoteca”, realizzato dalla Classe IV B Tecnico Turistico dell’Istituto Ruffini – Aicardi di Sanremo.
 
Un momento significativo è stato poi la presentazione del logo identificativo del progetto ai rappresentati delle associazioni di categoria che hanno aderito al Protocollo, in particolare a F.I.P.E. e S.I.L.B. di Confcommercio, alla Confesercenti, alla Confartigianato e alla C.N.A. La “consegna” simbolica del logo ha voluto significare un riconoscimento per l’impegno profuso a favore della diffusione di una cultura del consumo responsabile di alcool.
Fra le iniziative intraprese dalle associazioni di categoria rientra, tra l’altro, la promozione fra gli associati delle attività di formazione e di aggiornamento previste dal Protocollo, per un consumo consapevole delle bevande alcoliche. .
 
Gli intermezzi a cura dei ballerini di hip hop dell’Associazione Matteo Maragliotti di Imperia hanno animato con grande coinvolgimento l’intera mattinata.
 
L’iniziativa si è conclusa con la proiezione del film “Young Europe”, cofinanziato dalla Commissione europea nell’ambito del progetto Icaro della polizia stradale italiana e di quelle degli altri Paesi europei sul tema della sicurezza in strada.
 
Hanno partecipato all’’incontro, oltre al Prefetto Fiamma Spena, il Procuratore della Repubblica di Imperia Giuseppa Geremia, il Questore Pasquale Zazzaro, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Luciano Zarbano, il Colonnello Sandro Santioni per il Comando Provinciale della Guardia di Finanza, il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato Giovanni Vetrone, il Comandante Provinciale dei Vigli del Fuoco Leonardo Bruni, il Comandante in seconda della Capitaneria di Porto Andrea Betti, dirigenti degli uffici statali, delle istituzioni scolastiche, della Camera di Commercio ed una nutrita rappresentanza degli enti locali.

I ragazzi che danzano   un momento dell'iniziativa
 
Pubblicato il :

 Alienazione straordinaria dei veicoli ai sensi della Legge di Stabilità per l'anno 2014. Pubblicazione on line elenco veicoli e diffida al ritiro.

Al via ad Imperia la procedura per il ritiro dei veicoli sequestrati
60 giorni a partire dalla data odierna per poter attivare la procedura per i veicoli giacenti da più di due anni, a seguito di sequestro o fermo, nelle depositerie autorizzate della provincia

E' on line  dalla data odierna sul sito web istituzionale di questa Prefettura l'elenco dei veicoli giacenti da più di due anni, a seguito di sequestro o fermo, nelle depositerie autorizzate della provincia. I proprietari e/o i soggetti individuati dall'articolo 196 del Codice della strada hanno 60 giorni a partire dalla data di pubblicazione dell'elenco per ritirare i veicoli e 'assumerne la custodia' fino alla definizione del relativo procedimento amministrativo o penale.

I veicoli non ritirati entro questo termine saranno venduti alle depositerie, secondo condizioni stabilite dal ministero dell'Interno e da quello dell'Economia e delle Finanze. Le spese di custodia e trasporto saranno comunque a carico dei proprietari e/o trasgressori.
 
Coloro che sono interessati al ritiro dei veicoli dovranno:
- contattare l'organo accertatore della violazione indicando il luogo  - non di pubblico passaggio - in cui il veicolo sarà custodito fino al termine del procedimento;
- pagare le spese di custodia maturate fino al momento del ritiro;
- far trasportare il veicolo a proprie spese nel luogo indicato all'organo accertatore.

La pubblicazione on line dell'elenco dei veicoli finalizzata al loro ritiro, o all'eventuale messa in vendita, è stata disposta dalla legge di stabilità 2014 (articoli 444-450).
Pubblicato il :

 
Torna su