Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Imperia

NOTIZIE

 

 I Prefetti di Imperia e di Nizza presiedono il Comitato Misto italo francese

 
           Si è svolta a Nizza il 18 dicembre una riunione del Comitato Misto italo francese, co-presieduta dai Prefetti di Imperia, Fiamma Spena, e del Dipartimento delle Alpi Marittime, Adollphe Colrat.
 
 
 
          Il Comitato Misto italo francese è nato nel dicembre 2003 in attuazione degli Accordi di Schengen e di Chambery e, in particolare, della Dichiarazione congiunta firmata ad Imperia il 1° luglio 2002 dal Ministri pro-tempore italiano e francese che ha previsto l’istituzione di un apposito organismo comune con il compito di individuare e sviluppare immediate e concrete iniziative nell’ambito della cooperazione tranfrontaliera e, in specie, in materia di sicurezza, immigrazione e protezione civile.
 
 
 
          All’incontro di ieri hanno partecipato le omologhe delegazioni dei due Paesi. Quella italiana era composta dal Prefetto di Imperia, dal Questore, dai responsabili provinciali e compartimentali delle Forze di Polizia e delle relative specialità, dei Vigili del Fuoco, della Capitaneria di Porto e dell’Agenzia delle Dogane. Era altresì presente il Coordinatore Nazionale dei Centri di Cooperazione di Polizia e Dogana, Col. Francesco Fallica, in rappresentanza del Ministero dell’Interno, unitamente al coordinatore del Centro di Cooperazione di Ventimiglia.
 
            All’ordine del giorno il resoconto comune ( per parte italiana e per parte francese) dell’attività del Centro di Cooperazione di Polizia e Dogana di Ventimiglia che svolge un ruolo fondamentale nello scambio informativo in materia di sicurezza tra i due Paesi e l’esame degli approfondimenti svolti dai quattro gruppi di lavoro operanti in seno al Comitato. Detti gruppi hanno il compito di individuare le attuali ragioni di criticità e delineare possibili soluzioni per migliorare il livello di interazione fra le autorità italiane e francesi di prossimità, consentendo la predisposizione di azioni adeguate alle esigenze di un territorio di confine in materia di protezione civile, di contrasto all’abusivismo ed alla contraffazione commerciale, di vigilanza marittima e di criminalità ed altre attività illecite minori.
 
 
 
         Al riguardo, sono state presentate le bozze di alcuni protocolli nel settore della protezione civile, ovvero finalizzati a migliorare lo scambio dei dati nelle materie previste dagli accordi transfrontalieri relative alla sicurezza. Su tali documenti prosegue il proficuo confronto con gli uffici centrali e, limitatamente ad alcuni aspetti della protezione civile, con gli uffici regionali.
 
 
 
          La giornata di ieri ha costituito motivo di ulteriore consolidamento degli eccellenti rapporti esistenti tra le Autorità dei rispettivi ambiti territoriali transfrontalieri e conferito valore aggiunto alle iniziative di collaborazione in atto a livello locale tra i due Paesi.
          In virtù del principio di alternanza finora adottato, il prossimo incontro di Comitato Misto si svolgerà ad Imperia entro il prossimo anno.
 
 
 
Pubblicato il :

 Il Prefetto consegna le onorificenze al merito della Repubblica Italiana

Nella mattinata odierna, nel Palazzo del Governo, il Prefetto Fiamma Spena ha consegnato sette diplomi di onorificenza O.M.R.I. (di cui all'elenco in calce), in onore di cittadini che si sono distinti per benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari, conferiti con decreto del Presidente della Repubblica.
La cerimonia ha avuto inizio con l’esecuzione dell’Inno d’Italia da parte di tre studenti del Liceo Viesseux di Imperia:
Simone Schermi al violino
Leonardo Poli al violoncello
Alessandro Saglietti al pianoforte.
Nell’indirizzo di saluto il Prefetto, nel sottolineare il significato della consegna delle onorificenze, ha evidenziato l’importanza, nel difficile contesto odierno, di ripartire dal merito che è uno dei criteri fondamentali per chi opera nell’ambito della pubblica amministrazione, nelle attività professionali e in ogni settore della vita civile. Lo stesso Prefetto si è poi soffermato sul momento di particolare difficoltà che sta interessando la nostra provincia – come l’intero Paese – in ragione del protrarsi della situazione di crisi che ha determinato pesanti ripercussioni sul sistema produttivo e occupazionale. Le istituzioni - ha proseguito il Prefetto - ora più che mai sono chiamate a svolgere appieno il ruolo di interlocutori privilegiati, prestando la massima attenzione alle ragioni di malcontento con momenti di incontro e di ascolto, nella consapevolezza che la fase di difficoltà economica eccezionale che il Paese sta vivendo espone tutti, operatori economici e famiglie, a forti rischi e condizioni di precarietà.
Alla cerimonia hanno partecipato oltre ai decorati e ai loro familiari, i Sindaci di Imperia, Cipressa, Sanremo e Ospedaletti e un rappresentante della Commissione straordinaria di Ventimiglia, comuni di residenza degli insigniti, i responsabili provinciali delle Forze dell’Ordine e le Autorità Civili e Militari.
La cerimonia si è conclusa con l’esecuzione di alcuni brani musicali da parte dei giovani musicisti.
Nel pomeriggio, alle ore 17.00, con l’intento di valorizzare i luoghi e il patrimonio culturale del nostro territorio, si terrà un incontro presso il complesso monumentale di Nostra Signora delle Grazie in frazione Montegrazie di Imperia.
Il “Percorso tra arte e musica” prevede una visita guidata a cura del Prof. Franco Boggero della Soprintendenza per i Beni Storici e Artistici di Genova.
Seguirà una rappresentazione “Terra di Liguria tra versi e note” a cura della compagnia del Teatro dell’Albero con gli attori Loredana De Flaviis, Franco La Sacra, Nicoletta Napolitano e Paolo Paolino che leggeranno una raccolta di versi dedicata alla Liguria. Il violoncellista Mariano Dapor eseguirà alcuni brani musicali di Vivaldi, De André, Schubert, Bach e Summer.
L’iniziativa è aperta alla cittadinanza.
 
 
ELENCO INSIGNITI OMRI – 19 DICEMBRE 2013
Grado
Cognome
Nome
Residenza
Motivazione
UFFICIALE
RANISE
Aldo
IMPERIA
L’Ufficiale Aldo Ranise si è particolarmente distinto nel proprio lavoro di assicuratore ed è stato, tra l’altro, nominato “Il più giovane agente d’Italia” nel ramo assicurativo
CAVALIERE
VECCHIO
Maria Paola
IMPERIA
Il Cavaliere Maria Paola Vecchio ha prestato per 40 anni lodevole servizio presso la “Coldiretti” con la quale ancora collabora. E’ stata insignita di Medaglia d’Oro dalla C.C.I.A.A. al merito per il proficuo lavoro svolto
CAVALIERE
BRUNO
Cosimo
VENTIMIGLIA
Il Cavaliere Cosimo Bruno si è distinto a livello nazionale e internazionale, partecipando numerose edizioni delle Olimpiadi con le nazionali Argentina e Spagnola collaborando nella assistenza medica agli atleti
CAVALIERE
CHIAPPA
Gilberto
OSPEDALETTI
Il Cavaliere Gilberto Chiappa dipendente della Telecom, si è particolarmente distinto per l’impegno nella Squadra di Protezione Civile di Ospedaletti, con la quale ancora collabora e per l’attività propulsiva nel settore del volontariato
CAVALIERE
FERLITO
Dott. Stefano
SANREMO
Il Cavaliere Stefano Ferlito si è particolarmente distinto nel suo lavoro di direzione della struttura complessa Medicina e Chirurgia e dell’Area Emergenze di Sanremo quale responsabile del Servizio 118 Imperia Soccorso
CAVALIERE
RICCIO
Luigi
SANREMO
Il Cavaliere Luigi Riccio si è particolarmente distinto nel suo lavoro quale Sovrintendente della Polizia Penitenziaria, acquisendo ampi consensi tra i colleghi ed i superiori
CAVALIERE
SPERANZA
App.Sc. Gaetano
CIPRESSA
Il Cavaliere Gaetano Speranza si è particolarmente distinto per il lavoro svolto nell’Arma dei Carabinieri
 
 
 

Pubblicato il :

 Consiglio Territoriale per l'Immigrazione

Nella mattinata odierna si è svolta in Prefettura una riunione del Consiglio Territoriale per l’Immigrazione, finalizzata alla valutazione delle proposte progettuali FEI 2013, già ritenute ammissibili dall’apposita commissione tecnica operante presso il Ministero dell’Interno.
Nella prima parte dell’incontro, in sessione plenaria, sono stati determinati i criteri di valutazione dei progetti e le priorità di intervento rispondenti alle finalità di integrazione, conformemente alle indicazioni impartite dal Ministero dell’Interno.
Sono stati individuati i seguenti ambiti di intervento ritenuti preminenti rispetto alle specifiche caratteristiche del fenomeno migratorio:
- minori e istruzione
- tutela della salute con espresso riguardo alla componente femminile e all’infanzia
- formazione all’interculturalità
- tutela della donna anche in riferimento alla sfera lavorativa ed al fenomeno della violenza di genere.
A conclusione della sessione plenaria si è riunito un tavolo ristretto, composto dai soli rappresentanti degli uffici pubblici, che ha espresso il proprio parere sui singoli progetti, in conformità agli orientamenti fissati in sede di Consiglio Territoriale.
I progetti valutati sono stati i seguenti:
“Territorio e immigrazione: una rete integrata per la promozione della salute” presentato dalla A.S.L. 1 Imperiese;
“In rete” , presentato da ANCI Liguria;
“Dall’integrazione all’interazione” presentato dal Centro di Solidarietà “L’Ancora” di Sanremo. 
La Prefettura provvederà all’inoltro telematico dei pareri espressi dal tavolo ristretto.
Successivamente tutti progetti presentati in ambito nazionale saranno oggetto di una valutazione comparativa all’esito della quale saranno selezionate le proposte maggiormente rispondenti alle esigenze di integrazione e che potranno accedere ai finanziamenti europei. 
Nel corso della riunione del Consiglio Territoriale è stato altresì illustrato l’istituto del rimpatrio volontario assistito, previsto dalla normativa europea , recepita in Italia dal Decreto del Ministero dell’Interno n. 129 del 27 ottobre 2011. Si tratta di una misura attuata dal Governo italiano, attraverso l’Organizzazione Internazionale per le Migrazioni(OIM) che consente ai migranti che non possono o che non vogliono restare nel Paese ospitante di far rientro inmodo volontario e spontaneo, nel proprio paese d’origine.
Il cittadino straniero, anche tramite associazioni e soggetti istituzionali presenti sul territorio, rivolge all’OIM istanza di accesso al programma di rimpatrio volontario assistito, utilizzando apposito modulo corredato dalla relativa documentazione.

Pubblicato il :

 Calendario del Fondo Edifici di Culto 2014

 
Per il 2014 la Direzione Centrale per l'Amministrazione del Fondo Edifici di Culto ha curato la realizzazione del tradizionale calendario artistico del Fondo Edifici di Culto, che ha come soggetto "I chiostri e i giardini" di alcune delle più significative Chiese del Fondo Edifici di Culto.
 
Dal ricavato delle copie poste in vendita si potrà così finanziare il restauro dell'Altarolo reliquiario di S. Gregorio presso la Basilica romana di S. Croce in Gerusalemme.
 
Maggiori informazioni si possono reperire  al seguente link
Pubblicato il :

 
Torna su