Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Imperia

NOTIZIE

 

 Sicurezza stradale sulla SS028 del Colle di Nava - incontro operativo

Nella giornata di ieri, presso la sede del Palazzo del Governo, si è tenuta una riunione avente ad oggetto il tema della sicurezza stradale sulla SS028 del Colle di Nava. All’incontro, presieduto dal Vice Prefetto Vicario, hanno preso parte i Sindaci di Chiusanico, Pieve di Teco, Pornassio, i rappresentanti dell’A.N.A.S. e delle forze dell’ordine maggiormente impegnate al contrasto del fenomeno dell’incidentalità stradale sulla SS028.
Tale riunione è stata indetta allo scopo di approfondire il fenomeno dell’incidentalità stradale, facendo particolare riferimento agli eventi che interessano la SS028, tenuto conto delle segnalazioni formulate da alcuni Sindaci dei Comuni maggiormente interessati dai flussi veicolari che percorrono la predetta arteria stradale. Quest’ultima, com’è noto, consente rapidi collegamenti tra numerosi centri urbani del nostro territorio ed è, inoltre, ampiamente utilizzata da coloro che intendono muoversi lungo la direttrice Liguria – Piemonte. Sono stati forniti ai convenuti i dati elaborati e forniti dall’I.S.T.A.T. e dai quali è emerso che nel corso degli ultimi anni il fenomeno dei sinistri è in contrazione e che nell’anno 2011 si sono registrati n.23 incidenti sulla SS028, uno solo dei quali con conseguenze mortali.
 
In tale sede l’A.N.A.S., nel confermare la propria attenzione per il fenomeno, si è resa disponibile ad inserire nuova segnaletica verticale, anche con lampeggianti, in prossimità dei principali nuclei abitati attraversati dalla strada in questione, allo scopo di prevenire condotte di guida pericolose.
 
I Sindaci convenuti hanno rappresentato concordemente la necessità che, pur alla luce di una contrazione dei sinistri, le Forze dell’Ordine continuino nell’attività di prevenzione e contrasto del fenomeno dell’eccesso di velocità, con controlli mirati, tenuto conto del preoccupante fenomeno dei motociclisti che talvolta improvvisano gare di velocità lungo il tracciato. E’ stata, inoltre, confermata l’opportunità di interventi migliorativi sul manto stradale e sulla segnaletica da parte dell’Ente proprietario, facendo riserva di puntuali segnalazioni circa i tratti di strada da attenzionare.
 
Al termine dell'incontro si è convenuto di confermare, anche per la corrente stagione estiva, servizi di controllo in forma coordinata al fine di disincentivare, grazie alla presenza visibile degli operatori, comportamenti di guida costituenti pericolo (non ultimo il fenomeno dei motociclisti che percorrono l’arteria in violazione delle basilari norme di sicurezza), in particolare in prossimità dei centri abitati ed in danno di utenza “fragile”, quali i pedoni.  A tal fine, si è detrminato che, a brevissima scadenza, venga convocato dalla Questura un tavolo tecnico operativo al quale prenderanno parte le forze dell’ordine interessate (Polizia di Stato, anche con la specialità della Stradale, Carabinieri, Polizia Provinciale, Polizia Municipale di Imperia) ed i Sindaci dei Comuni di Pieve di Teco e Pontedassio, quali enti capofila delle convenzioni stipulate dai Comuni della Valle Impero e della Valle Arroscia, in materia di funzioni di Polizia Locale. La predetta riunione sarà finalizzata a pianificare per il mese corrente e per quello di agosto interventi coordinati di prevenzione e contrasto delle condotte di guida pericolose, cui parteciperanno, nel limite delle risorse disponibili, anche gli operatori di Polizia Municipale dei Comuni interessati.
 
 
Pubblicato il :

 sicurezza e agibilità dei locali e strutture aperti al pubblico

Il Prefetto di Imperia, con circolare in data 10 luglio 2013 , ha richiamato all’attenzione degli Enti Locali le problematiche connesse al rilascio delle licenze di esercizio ed alla verifica delle condizioni di sicurezza per l’agibilità di locali, strutture o edifici nei quali vengono organizzate attività a carattere pubblico o privato, alle quali possono partecipare gruppi di persone, e rammentato che gli obblighi connessi all’applicazione delle norme in materia di sicurezza sono a carico dei titolari delle attività e quindi dei proprietari o degli organizzatori degli eventi, anche per gli aspetti gestionali, indipendentemente dai numeri di capienza.
Pubblicato il 12/07/2013 ultima modifica il 12/07/2013 alle 11:19:13

 Raggiunta in Prefettura una prima intesa sulla Riviera Trasporti SpA

In data odierna si è svolto, pressola Prefettura, il programmato incontro tra l’azienda Riviera Trasporti, le organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL UGL FAISA e di categoria, il Presidente dell’Amministrazione Provinciale, i Sindaci dei Comuni con quota partecipativa in R.T..
E’ intervenuto al tavolo l’assessore regionale ai trasporti e al lavoro dott. Enrico Vesco.
L’incontro è stato presieduto dalla dr.ssa Fiamma Spena Prefetto di Imperia ed ha avuto come oggetto l’esame congiunto della situazione gestionale , organizzativa e finanziaria del servizio di trasporto pubblico locale.
Si tratta del secondo incontro tra le parti richiesto dalle OO.SS. fortemente preoccupate per la situazione di crisi dell’azienda, sfociata nel recente licenziamento di tre dipendenti e che pone a rischio anche il pagamento degli stipendi dei prossimi mesi.
A conclusione della riunione sono stati trovati i seguenti punti d’intesa tra le parti:
  1)  l ’impegno dell’Amministrazione provinciale a definire, possibilmente entro la fine di luglio, attraverso l’apposito comitato di composizione dei conflitti, le questioni finanziarie controverse con l’azienda, riferite alla chiusura della gestione 2012 che avevano indotto la Provincia a non prendere parte alla deliberazione relativa all’approvazione del rendiconto di gestione.
2)   l’impegno delle parti ad attivare sin da subito - con calendarizzazione degli incontri a partite dal prossimo lunedì 15 luglio - l’attivazione di un tavolo di crisi con la possibile partecipazione dell’Amministrazione Provinciale, per la verifica del ricorso agli ammortizzatori sociali, tavolo cui saranno ricondotti i licenziamenti scattati nei confronti dei tre dipendenti,fino alla definizione degli ammortizzatori sociali.
3) l’impegno delle parti a prendere in esame ed eventualmente recepire, con le specificità locali, i contenuti dell’accordo sui contratti di solidarietà siglato a Genova tra l’Azienda di Trasporto locale, il Comune e le OO.SS. , accordo giudicato pienamente soddisfacente da parte dei lavoratori e su cui l’assessore regionale Enrico Vesco ha assicurato la propria disponibilità a favorirne l’approvazione.
 L’Amministrazione Provinciale, tramite il Presidente si è impegnata a garantire un forte ruolo di coordinamento al fine di favorire il raggiungimento degli obiettivi individuati.
La stessa Provincia ha dichiarato di essere in attesa dell’autorizzazione richiesta alla Regione per bandire la gara di appalto del servizio, anche a doppio oggetto, per l’eventuale cessione di quote in tempo utile ovvero prima della scadenza del 31 dicembre 2013.
Le parti hanno infine preso impegno di informare costantemente il Prefetto dell’evolversi della situazione.

Pubblicato il :

 Sottoscritto nuovo protocollo in materia di accordi di integrazione. Riunione del Consiglio Territoriale dell'Immigrazione.

In data odierna, presso la sede del Palazzo del Governo, si è tenuta una riunione ristretta del Consiglio Territoriale  dell’Immigrazione, alla presenza dei rappresentanti di istituzioni pubbliche ed associazioni di volontariato operanti in provincia, a vario titolo interessati al fenomeno migratorio.
 
In apertura, si è provveduto alla stipula da parte del Prefetto - dott.ssa Fiamma Spena - e del Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale - dott.ssa Franca Rambaldi - del protocollo d’intesa relativo allo svolgimento delle sessioni di educazione civica e formazione, ai sensi dell’art 3 del D.P.R. n. 179/2012 “Regolamento concernente la disciplina dell’accordo d’integrazione tra lo straniero e lo Stato”, nonché al rinnovo della convenzione per lo svolgimento dei test di conoscenza della lingua italiana, già stipulato in data 9 dicembre 2010. In particolare, l’accordo di integrazione, previsto dall’articolo 4 bis del 'Testo unico delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero ' (D. Lgs. 286/1998) è un vero e proprio patto fra lo Stato italiano, che si impegna a fornire strumenti di apprendimento della lingua, della cultura e dei principi generali della Costituzione italiana, ed il cittadino straniero che entra in Italia per la prima volta, che si obbliga al rispetto delle regole del vivere civile, per un ordinato percorso di integrazione, basato sul principio dei crediti.
 
Durante la riunione, inoltre, i partecipanti hanno concordato sull’opportunità di riproporre appena possibile, apportando le necessarie modifiche e ampliando la platea dei soggetti istituzionali coinvolti, il progetto già presentato, nell’ambito del programma FEI 2011, dall’A.S.L. 1 Imperiese, in qualità di ente capofila. La predetta iniziativa, valutata positivamente dal Ministero dell’Interno, prevedeva un processo di informazione ed ausilio, in favore dei cittadini extracomunitari, per un corretto approccio ai servizi erogati dalle strutture del Servizio Sanitario Nazionale. La tematica dovrà essere oggetto di ulteriore approfondimento nel corso di prossime riunioni operative.
 
Nel corso dell’ incontro sono state, inoltre, illustrate le principali attività amministrative svolte dallo Sportello Unico per l’Immigrazione. Particolare rilievo è stato dato alle procedure di cittadinanza, per matrimonio e per residenza, a quelle di ricongiungimento familiare nonché a quelle relativa ai predetti accordi d’integrazione ed ai test di conoscenza della lingua italiana dei richiedenti carta di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo. In particolare, il competente Dirigente della Prefettura ha informato i convenuti circa l’andamento delle pratiche inerenti la procedura di emersione dal lavoro irregolare, prevista dall’art. 5 del decreto legislativo 16 luglio 2012, n. 109. A tal proposito è stato rilevato il soddisfacente andamento amministrativo: su un totale di 356 istanze presentate, circa 220 sono state trattate con esito positivo.
 
Al fine di accrescere la conoscenza del fenomeno migratorio, è stato inoltre, presentato un report relativo all’andamento dei ricongiungimenti familiari dei minori stranieri, registrati nell’anno 2012.
 
Al termine della riunione l’ Associazione Mappamondo ha illustrato il progetto “Accorciamo le distanze”, che si prefigge di promuovere l’inclusione sociale e il dialogo interculturale.
 
In ultimo, è stata data comunicazione sul calendario delle festività religiose ortodosse per l’anno 2014.
 
 
Pubblicato il 09/07/2013 ultima modifica il 09/07/2013 alle 17:03:35

 Gestione associata delle funzioni di Protezione Civile ed iniziative per contrastare il fenomeno degli incendi boschivi

Nella mattinata odierna si è tenuta, presso il Palazzo del Governo, una riunione di Conferenza Permanente, presieduta dal Prefetto Fiamma Spena, con il seguente ordine del giorno: - gestione associata delle funzioni di protezione civile ai sensi della legge 135/2012, di conversione del D.L. 95/2012; - rimodulazione COM; - incendi boschivi.
Hanno partecipato all’incontro i Comandanti Provinciali del Corpo Forestale dello Stato e dei Vigili del Fuoco, rappresentanti della Regione Liguria, dell’Amministrazione Provinciale, delle forze del’ordine, dei Comuni, dell’ANAS e degli Organismi di Volontariato.
Nel corso dell’incontro è stato effettuato un esame dell’andamento del fenomeno incendi - che ha fatto registrare un decremento nel corso del 2012- e si è verificato che gli stessi si sono concentrati soprattutto nel mese di febbraio.
  Con l’inizio della stagione estiva, il periodo particolarmente a rischio si ritiene che sia quello compreso tra la metà di agosto e la metà di settembre; gli Enti ed Organismi presenti hanno assicurato l’attivazione di una serie di iniziative per contrastare il fenomeno degli incendi potenziando il servizio di avvistamento e monitoraggio su tutto il territorio.
Occorre, infine, considerare - come evidenziato dallaRegione Liguria, chel’incisiva collaborazione posta in essere da tutte le componenti di protezione civile e del soccorso tecnico urgente, ivi comprese quelle del volontariato, rappresenta lo strumento per la gestione ottimale delle emergenze e per ottimizzare l’organizzazione del Sistema Regionale Antincendio Boschivo.
  Una criticità è rappresentata dalla riduzione della portata di impiego sia in termini di ore di volo, che di numero di elicotteri destinati ad esigenze di protezione civile, in un territorio rappresentato da oltre il 69 % di territorio boschivo ed in cui, specie sul versante costiero, il livello di antropizzazione è tra i più elevati.
  Sulla base del quadro sopra delineato e dei risultati sin qui ottenuti, si continuerà ad operare affinché insieme con i rappresentanti della Regione, degli Enti Locali, del Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, del Corpo Forestale dello Stato, delle Forze di polizia e degli altri apparati statali presenti in provincia di Imperia, possano essere ricercate coordinate sinergie di intervento, anche sotto il profilo dell’ordine e della sicurezza pubblica, indispensabili per condurre una efficace lotta al fenomeno degli incendi boschivi.
Pubblicato il :

 Estate 2013 - Prevenzione rischi per la salute da ondate di calore

Richiamare l’attenzione sul tema della tutela della parte più vulnerabile della popolazione dai rischi sanitari connessi alle temperature elevate e favorire una concreta integrazione tra i diversi soggetti istituzionali (sanitari e sociali) coinvolti in attività finalizzate a prevenire e fronteggiare gli effetti delle ondate di calore.
Queste le finalità della riunione svoltasi in data odierna presso questa Prefettura.
Alla riunione hanno partecipato rappresentanti dell’Amministrazione Provinciale, dei Comuni di Imperia, Sanremo e Ventimiglia, dell’A.S.L. n. 1, del Servizio 118, dell’Ordine dei Medici, della Croce Rossa e del Consorzio Italiano Pubbliche Assistenze.
Nella circostanza sono state illustrate le iniziative avviate nel settore dell’assistenza alla popolazione anziana, con particolare riferimento alle particolari esigenze che si manifestano nel periodo estivo.
Nell’ambito di tali iniziative, si segnalano, in particolare, la prosecuzione e il potenziamento, nei giorni festivi e prefestivi, del servizio di assistenza domiciliare, rivolto, prioritariamente, agli anziani ultrasessantacinquenni in condizioni di semi o totale non autosufficienza, l’attivazione del servizio di telefonia sociale “Tutela Telefonica”, quale strumento di ascolto e informazione e del servizio di tele soccorso rivolto, più genericamente, alle persone in condizioni di fragilità sociale, l’erogazione di buoni voucher per generi alimentari e per servizi di trasporto tramite taxi rivolto ad anziani e invalidi, in caso di necessità per visite mediche o spostamenti straordinari.
I presenti hanno confermato in linea di massima il mantenimento delle attività già sperimentate con esiti favorevoli negli anni precedenti, garantendo la continuità di servizi volti alla prevenzione, sorveglianza e assistenza nei confronti della popolazione anziana, pur rilevando ad oggi un contenimento delle problematiche derivanti dalle temperature elevate.
Pubblicato il :

 Giornata formativa organizzata dalla Prefettura-U.T.G. di Imperia e dall’Istat (Istituto Nazionale di Statistica) -Rilevazione sugli incidenti stradali

Nell’ambito delle iniziative promosse in materia di controlli sull’andamento dell’incidentalità stradale, si è svolto, in data odierna, presso questa Prefettura - U.T.G., con la collaborazione della Direzione Regionale Liguria dell’Istat, un modulo formativo al quale hanno preso parte gli operatori designati dai Comandi e Servizi di Polizia Municipale della provincia di Imperia.
Nel corso della giornata seminariale, sono state affrontate le problematiche connesse all’inserimento dati nel sistema informativo utilizzato dall’Istituto di Statistica per il rilevamento e l’analisi dei sinistri stradali. Lo scopo dell’iniziativa è stato quello di mettere in condizione i Referenti dei reparti interessati alla rilevazione degli incidenti con lesioni a persone, di conoscere i principali aspetti organizzativi e tecnico-metodologici di tale attività, implementando il sistema di e-learning a supporto della medesima.
Si rileva, inoltre, che tale incontro di aggiornamento professionale si inserisce nell’ambito di un consolidato rapporto di collaborazione tra questa Prefettura - U.T.G. e la Direzione Regionale Liguria dell’Istat. Infatti, in adesione ad una specifica direttiva ministeriale del 14 agosto 2009, contenente previsioni per la prevenzione ed il contrasto al fenomeno dell’incidentalità stradale, i predetti uffici operano congiuntamente nell’analisi del fenomeno infortunistico, con particolare riguardo all’incidenza delle condotte di guida pericolosa legate all’eccesso di velocità. Al riguardo, sono state elaborate, dall’Osservatorio per il monitoraggio dell’incidentalità stradale, istituito presso questa Prefettura, due distinte relazioni, riferite agli anni 2010 e 2011 che analizzano l’andamento provinciale dei sinistri e che sono consultabili sul sito web di quest’ufficio, nell’apposita sezione dedicata alla sicurezza stradale.
 
Pubblicato il :

 
Torna su