Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Imperia

NOTIZIE

 

 Revisori dei conti dei Comuni di Mendatica, Montegrosso Pian Latte e Taggia

Si è svolta questa mattina in Prefettura - in adempimento di quanto previsto dal D.L. 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, come disciplinato con Decreto del Ministro dell'Interno n. 23 del 15 febbraio 2012, la prima estrazione per designare i Revisori dei conti dei Comuni di Mendatica, Montegrosso Pian Latte e Taggia.
La citata normativa, operativa dal 10 dicembre scorso, infatti, ha affidato alle Prefetture la gestione del metodo di scelta dei revisori contabili di Comuni, Province, Comunità montane e unioni di Comuni e rappresenta un'innovazione rispetto al passato, quando i revisori dei conti erano designati dai consigli comunali e provinciali.
In pratica, una volta ricevuta, da parte dell'Ente locale, la notizia della scadenza dei revisori, si procede al sorteggio - in seduta pubblica - in Prefettura, tramite sistema informatico con metodo standard, dei nominativi dei revisori, estraendoli da apposito elenco istituito dal Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali del Ministero dell’Interno – suddiviso in sezioni regionali.
Pubblicato il :

 Esercitazione di protezione civile in galleria ferroviaria

Nella notte tra il 19 e il 20 dicembre ha auto luogo, nella galleria “Capo Verde”, sulla linea ferroviaria Genova-Ventimiglia un’esercitazione di protezione civile. L’esercitazione, prevista dal decreto ministeriale “Sicurezza nelle gallerie ferroviarie” del 2005, rientra tra le iniziative svolte periodicamente per migliorare gli standard di sicurezza nei luoghi di lavoro e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente, segue quella svoltasi nella notte tra il 1° e il 2 ottobre u.s. nella Galleria Santo Stefano, sulla medesima linea ferroviaria.
Coordinati dalla Prefettura di Imperia – Ufficio Territoriale del Governo – hanno partecipato all’esercitazione le squadre di primo intervento del gruppo FS italiano, le strutture operative di protezione civile, i Vigili del Fuoco, il servizio 118 e la Polizia Ferroviaria.
Nell’occasione è stato simulato il deragliamento di un treno Intercity, diretto a Ventimiglia e il conseguente ferimento di alcuni passeggeri, tra cui viaggiatori a ridotta mobilità. Il personale di Trenitalia in servizio ha tempestivamente informato la sala operativa di Rete Ferroviaria Italiana , richiedendo l’intervento dei Vigili del Fuoco e del servizio 118, che hanno prestato i primi soccorsi e fornito assistenza ai passeggeri del treno. Inoltre, sono state contattate le sale operative della protezione civile della Regione Liguria e della Polizia Ferroviaria (che ha delimitato e presidiato la zona).
L’esercitazione ha consentito di verificare l’efficacia e la rapidità dell’attivazione delle procedure per la gestione delle emergenze, con particolare riguardo ai momenti che hanno preceduto la piena attivazione delle componenti del soccorso.
Sono stati nuovamente testati i piani di emergenza interna (PEI) delle gallerie , nonché il sistema di intervento tecnico e di assistenza.
Non si è avuta nessuna ripercussione sulla circolazione dei treni.
 
 
 
Pubblicato il :

 Avviso pubblico per la predisposizione dell’elenco prefettizio previsto dall’art. 8 del D.P.R. n. 571/1982 per l’anno 2013

Le ditte e società interessate all’inserimento per l’anno 2013 nell’elenco ricognitivo, previsto dall’art. 8 del D.P.R. n. 571/1982, dei custodi ai quali affidare i veicoli sottoposti a fermo o sequestro amministrativo per violazioni al codice della strada, devono presentare istanza in carta semplice indirizzata alla Prefettura di Imperia entro il termine inderogabile del 15 gennaio 2013.
Le domande dovranno essere corredate, a pena di esclusione, dalla seguente documentazione in corso di validità:
-              Dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, da cui si evinca per i titolari e gli amministratori delle società interessate:
  1. L’assenza di condanne a pena restrittiva della libertà personale superiore a tre anni per delitto non colposo;
  2. L’assenza di condanne per delitti contro il patrimonio o contro le persone, commessi con violenza;
  3. L'assenza di condanne per violazione degli obblighi di custodia
-              Dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, da cui risulti l’iscrizione alla Camera di Commercio relativamente all’attività di custodia dei veicoli sequestrati;
-              Certificato di destinazione urbanistica dell’area destinata a depositeria rilasciata dal Comune competente, con attestazione che lo svolgimento nell’area medesima dell’attività di custodia dei veicoli sequestrati sia compatibile con le previsioni del piano regolatore generale e con le norme urbanistiche;
-              Per le aree coperte, certificato antincendio rilasciato dal Comando Prov.le dei Vigili del Fuoco ai sensi del d.m. 1^ febbraio 1986;
-              Certificazione attestante la disponibilità di area destinata a depositeria con superficie opportunamente recintata fino a metri 2,50 di altezza, protetta e sufficientemente illuminata;
-              Elenco dei dipendenti e collaboratori, anche se familiari che, a qualunque titolo, prestano lavoro nella depositeria;
-              Polizze assicurative per la responsabilità civile verso terzi e contro il danneggiamento, il  furto e l’incendio;
 -       Indicazione dei recapiti presso i quali si assicura la reperibilità telefonica 24 ore su 24;
-                    Polizza assicurativa di “rischio d’esercizio” relativa al mezzo o ai mezzi che si intendono utilizzare per il prelievo e trasporto dei veicoli sottoposti a fermo o a sequestro amministrativo dal luogo del fermo o sequestro al luogo del deposito;
-                    Fotocopia autenticata della carta di circolazione, del certificato di proprietà e della polizza assicurativa dei mezzi utilizzati per l’attività di trasporto dei veicoli dal luogo del fermo o sequestro al luogo del deposito;
-                    Titolo di disponibilità dell’area destinata a depositeria (contratto di locazione, atto di proprietà o altro titolo);
-                    Relazione di un tecnico iscritto all’albo professionale corredata da planimetria in scala 1:200 dalla quale risulti:
a)       La destinazione urbanistica dell’area ove è ubicata la depositeria con le vie di accesso e di esodo;
b)       La separazione netta dell’area, con idonea recinzione o altro, da eventuale attiguo spazio destinato allo svolgimento di altre attività;
c)       Le caratteristiche della depositeria (estensione area scoperta ed area coperta).
Le ditte o le società già presenti nell’elenco dell’anno 2012 potranno richiedere la conferma dell’inserimento previa presentazione di apposita dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi del D.P.R. n. 445 del 28/12/2000, con la quale si confermi la permanenza dei requisiti soggettivi ed oggettivi, già documentati, come richiesti nel presente avviso per l’iscrizione.
La Prefettura si riserva di valutare anche le richieste di iscrizione all’elenco pervenute oltre il termine previsto dal presente avviso, qualora la ditta interessata documentasse l’avvenuto possesso dei requisiti richiesti in epoca successiva.
L’iscrizione nell’elenco previsto dall’art. 8 del D.P.R. n. 571/1982 è subordinata all’accertamento dell’insussistenza nei confronti delle ditte e società e dei legali rappresentanti di cause di divieto, sospensione e di decadenza indicate nell’allegato 1 del decreto legislativo n. 490/1994.
Il presente avviso è stato trasmesso per la pubblicazione agli albi pretori dei Comuni della provincia.  
Pubblicato il :

 Gli Auguri di Natale al Convento di San Domenico in Taggia

Il tradizionale scambio degli auguri natalizi, quest’anno si è svolto presso il Convento di San Domenico in Taggia, patrimonio del Fondo Edifici di Culto gestito dal Ministero dell’Interno.
L’incontro, aperto alla cittadinanza, si è svolto nel pomeriggio del 14 dicembre scorso e ha avuto avvio con la visita guidata, a cura della prof. Maria Cristina Parodi, alla Chiesa di Santa Maria della Misericordia e di San Domenico ove sono conservate numerose opere di pregio.
Alla visita ha fatto seguito un intermezzo musicale di chitarra e flauto presso la sala della Pinacoteca, eseguito dai maestri Diego Campagna e Roberto Orengo.
Il pomeriggio si è concluso con un brindisi augurale nella sala del refettorio.
All’evento hanno partecipato cittadini, una rappresentanza di sindaci, le commissioni straordinarie di Imperia, Ventimiglia e Bordighera e le autorità civili, militari e religiose della provincia.
L’evento ha riscosso unanime interesse e apprezzamento e ha rappresentato un’utile occasione per valorizzare l’importante bene artistico-culturale di proprietà del Fondo Edifici di Culto.
 
Pubblicato il :

 Consegna onorificenze in Prefettura e scambio di auguri presso il Convento di San Domenico di Taggia

Nella mattinata odierna, il Prefetto Fiamma Spena ha consegnato, nella sala del Consiglio Provinciale del Palazzo del Governo, otto diplomi di onorificenza O.M.R.I. (di cui elenco sotto riportato), in onore di cittadini che si sono distinti per benemerenze acquisite verso la Nazione nel campo delle lettere, delle arti, dell’economia e nel disimpegno di pubbliche cariche e di attività svolte a fini sociali e umanitari, nonché per lunghi e segnalati servizi nelle carriere civili e militari, conferiti con decreto del Presidente della Repubblica. 
Nell’indirizzo di saluto il Prefetto dopo aver sottolineato il significato delle onorificenze all’Ordine del Merito della Repubblica Italiana, si è soffermata sui tanti motivi di apprensione emersi nel corso di questo anno che sta per terminare; fra tutti, la pesante congiuntura economica con i connessi fattori di crisi costantemente seguiti in sede istituzionale e che rappresentano motivi di preoccupazione per le conseguenze in termini di fragilità e di depauperamento della nostra comunità. Altro punto toccato dal Prefetto, le questioni legate al tema della legalità e delle infiltrazioni della criminalità organizzata, argomento di perdurante attualità che necessita di un elevatissimo livello di attenzione e di impegno di tutte le istituzioni preposte; si rende necessario, allora, un forte recupero di una cultura della legalità nella gestione dell’economia e della vita amministrativa nella convinzione che solo dallo sforzo comune può derivare la più forte azione di contrasto contro ogni forma di illecito. Occorre affermare in modo chiaro ed inequivocabile il disvalore sociale nei confronti di reati e comportamenti che minano i principi di legalità. 
Alla cerimonia hanno partecipato oltre ai decorati e ai loro familiari, i Sindaci dei Comuni di residenza degli insigniti, i responsabili provinciali delle Forze dell’Ordine e le Autorità Civili e Militari. 
Nel pomeriggio si svolge un incontro presso il Complesso Conventuale di San Domenico in Taggia, volto a valorizzare un bene artistico-culturale della nostra provincia che rientra nel patrimonio del Fondo Edifici di Culto gestito dal Ministero dell’Interno. 
Il pomeriggio è articolato come segue:
-         alle ore 16.00 è prevista una visita guidata aperta alla cittadinanza, a cura della prof. Maria Cristina Parodi, presso la Chiesa di Santa Maria della Misericordia e di San Domenico ove sono conservate numerose opere di pregio;
-         alle 17.00 nella sala della Pinacoteca si terrà un intermezzo musicale di chitarra e flauto a cura dei maestri Diego Campagna e Roberto Orengo.
A conclusione seguirà un brindisi augurale.
  ELENCO INSIGNITI ONORIFICENZE O.M.R.I.
Grado
Cognome
Nome
Residenza
 
 
 
 
UFFICIALE
ASTRALDI
Sig. Domenico
SANREMO
UFFICIALE
BELLACICCO
Gen.le Marcello
DIANO MARINA
UFFICIALE
MINATI
Col. Alberto
IMPERIA
 
 
 
 
CAVALIERE
DE NICOLA
Dott. Sergio
IMPERIA
CAVALIERE
GIANNATTASIO
Sig. Giuseppe
IMPERIA
CAVALIERE
NASTASI
Primo Mar.Nocchiere Antonio
IMPERIA
CAVALIERE
BIFFI
Sig.ra Gianna
SANREMO
CAVALIERE
MAINI
Sig. Adriano
BORDIGHERA
 
 
 
 
Pubblicato il :

 Il calendario 2013 delle festività della Sacra arcidiocesi ortodossa d'Italia ed Esarcato per l'Europa meridionale

Su comunicazione della Sacra arcidiocesi ortodossa d'Italia ed Esarcato per l'Europa  meridionale, il Ministero dell'Interno ha reso noto il calendario delle festività per l'anno 2013, in base a quanto previsto dalle legge 30 luglio 2012, n. 126 (Norme per la regolazione dei rapporti tra lo Stato e la Sacra arcidiocesi ortodossa d'Italia ed Esarcato per l'Europa Meridionale).

Queste le festività in programma indicate nel comunicato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale - Serie generale n.278 del 28 novembre 2012:

      7 gennaio Natale del Signore;
      8 gennaio Sinassi della Madre di Dio;
      14 gennaio Circoncisione del Signore;
      19 gennaio Santa Teofania;
      4 maggio Sabato Santo;
      5 maggio Domenica della Santa Pasqua;
      23 giugno Domenica della Pentecoste;
      28 agosto Dormizione della Madre di Dio.

 
Pubblicato il :

 Incontro fra il Prefetto Fiamma Spena e una delegazione di cittadini afghani

Nella mattinata odierna presso il Palazzo del Governo, si è svolto un incontro fra il Prefetto  Fiamma Spena, il Presidente dell’Amministrazione Provinciale Luigi Sappa, e una delegazione di funzionari afghani, fra cui una rappresentanza di donne, presenti in provincia nell’ambito di un programma di formazione organizzato dall’Istituto Internazionale di Diritto Umanitario di Sanremo.

Il programma, attuato grazie al sostegno del Ministero degli Affari Esteri e della NATO e con la collaborazione dell’Ambasciata Italiana a Kabul, rientra nel quadro degli interventi messi in atto dall’Italia nell’ottica del consolidamento del processo di pace e delle istituzioni democratiche dell’Afghanistan.

Il Prefetto, nell’indirizzo di saluto, ha evidenziato la storica amicizia fra il nostro Paese e l’Afghanistan e ha sottolineato come l’Italia abbia attivamente contribuito alla stesura della Costituzione afghana del 1964 e soprattutto alla Costituzione del 2004.

Nel far riferimento al ruolo italiano tutt’ora svolto nell’ambito della missione di pace, il Prefetto ha ricordato il lutto che ha recentemente colpito questa provincia con la perdita del giovane alpino Tiziano Chierotti, scomparso all’età di 24 anni nella zona di Farah e ha sottolineato la rilevanza dell’Italia nel processo di ricostruzione sociale e civile dell’Afghanistan con grande attenzione alla sfera del diritto, alla questione femminile e alla popolazione giovanile.

Il portavoce della delegazione, nel ringraziare per il cortese momento di incontro e di scambio, dopo l’osservanza di un minuto di silenzio quale tributo di cordoglio per il giovane Tiziano Chierotti, ha evidenziato ancora una volta l’importanza dell’Italia nell’affermazione del processo di pace e di democrazia dell’Afghanistan.
 
 
 
Pubblicato il :

 
Torna su