Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Imperia

NOTIZIE

 

 28 MARZO 2013 – RAGGIUNTO L’ACCORDO TRA LE PARTI SOCIALI PER IL CASINO’ DI SANREMO

Stamane, presso la Prefettura di Imperia, presente il Prefetto Fiamma Spena, si è tenuto l’incontro fra il Consiglio di Amministrazione della Casinò S.p.A. e le organizzazioni sindacali di categoria, allo scopo di illustrare l’accordo raggiunto per scongiurare la crisi dell’azienda. Alla riunione era presente Maurizio Zoccarato, Sindaco del Comune di Sanremo, azionista di maggioranza della S.p.A.

Le parti prendendo atto che il piano di impresa 2013- 2014 evidenzia un decremento dei ricavi dei giochi a fronte della rigidità dei costi di gestione e aderendo all’invito formulato dal Prefetto nella riunione dello scorso 14 marzo affinchè venisse raggiunto un accordo per la riduzione dei costi e per il riequilibrio finanziario della Casinò S.p.A., a tutela dei posti di lavoro e degli stessi equilibri economici del bilancio comunale, hanno comunicato l’intervenuta sottoscrizione di un’ipotesi di accordo.

L’intesa, volta a consentire la continuità aziendale e la salvaguardia dei livelli occupazionali, prevede:

-          una riorganizzazione interna tesa all’ottimizzazione delle risorse anche attraverso un piano di esodi volontari;

-          un contenimento dei costi e interventi gestionali che servano a stimolare la produttività

-          una politica di investimenti volta al riposizionamento dell’azienda sul mercato

Nel documento viene inoltre, assunto l’impegno al la graduale decurtazione delle retribuzioni dei dipendenti per scaglioni di reddito, oltre al blocco di alcuni istituti contrattuali. 

Al termine dell’incontro le parti, nell’esprimere soddisfazione per il raggiungimento dell’intesa, hanno chiesto al Prefetto la disponibilità al monitoraggio costante dell’andamento della Casinò S.p.A.

Pubblicato il :

 NUOVO INCONTRO PER ESAME PROBLEMATICHE COMPARTO FLORICOLO DELLA PROVINCIA

Nella mattinata odierna si è tenuto, presso il Palazzo del Governo, un nuovo incontro concernente le problematiche del settore floricolo, con particolare riferimento alla determinazione degli estimi catastali.
L’iniziativa, scaturita dalla richiesta delle associazioni di categoria e da numerosi Sindaci della provincia, nasce dalla consapevolezza dell’importanza di garantire la salvaguardia di un comparto produttivo che riveste un rilievo strategico sotto il profilo occupazionale.
  All’incontro, presieduto dal Prefetto Fiamma Spena, hanno partecipato, oltre ai Direttori Regionale e Provinciale delle Entrate-Territorio, il Presidente dell’Amministrazione Provinciale, rappresentanti dei Comuni di Sanremo, Ospedaletti, Taggia, Vallecrosia, Camporosso, Bordighera, Cipressa, San Biagio della Cima, nonché della Camera di Commercio, di Confindustria, Confagricoltura e del Comitato Spontaneo Floricoltori.
  Dal dibattito è emersa la necessità di contemperare le esigenze di un settore produttivo che risente fortemente dell’attuale momento congiunturale con quelle dei Comuni, penalizzati dall’attuale pesante ridimensionamento dei trasferimenti erariali da parte dello Stato.
  Si è convenuto, al fine di pervenire ad una soluzione condivisa delle numerose problematiche emerse, sulla necessità di promuovere le seguenti misure:
-        attivazione di un gruppo di lavoro - per la cui realizzazione il Direttore Regionale e quello Provinciale dell’Agenzia delle Entrate-Territorio si sono resi immediatamente disponibili- finalizzato alla predisposizione del documento tecnico di base per la rivalutazione degli estimi catastali;
-        predisposizione, a cura di un gruppo ristretto di comuni, dello schema di deliberazione, da sottoporre al vaglio dei Consigli comunali interessati per promuovere la rideterminazione degli estimi catastali;  
-        convocazione, da parte dell’l’Amministrazione Provinciale, della Commissione Espropri, competente alla valutazione dei valori agricoli medi, le cui stime sono indispensabili anche ai fini della proposta di revisione degli estimi catastali.
  I Sindaci presenti hanno auspicato che il confronto prosegua, di concerto con l’ANCI, anche su ulteriori temi che hanno un impatto rilevante sul bilancio degli Enti Locali.
Pubblicato il :

 Sospensione della circolazione stradale in occasione della edizione 2013 della Milano-Sanremo

         Al fine di consentire lo svolgimento, in condizioni di sicurezza, della 104^ edizione della gara ciclistica internazionale “Milano – Sanremo”, prevista per il 17 marzo prossimo, è stata disposta, come per gli anni precedenti, la sospensione temporanea della circolazione, per motivi attinenti alla sicurezza pubblica, lungo il tratto della strada statale “Aurelia” compreso tra Capo Cervo Mimosa e Sanremo, in ambedue i sensi di marcia.
 
        La chiusura della strada, a seguito del provvedimento di autorizzazione allo svolgimento della gara ciclistica, emanato dalla Provincia di Savona, avverrà per settori, da 30 minuti prima del previsto orario di passaggio della corsa fino all’avvenuto transito del veicolo recante il cartello mobile “fine gara ciclistica”.
        L’interruzione della circolazione interverrà, secondo le modalità suddette, tra le ore 15.22 e le ore 17.45.
             Resterà altresì chiusa la strada provinciale che dal bivio per Cipressa, all’altezza del Km. 654+520 dell’Aurelia, si ricongiunge alla stessa strada in corrispondenza del Km. 658+680 in località Aregai di Cipressa.
         La strada statale Aurelia resterà chiusa alla circolazione a partire dalle ore 14.00 nel Comune di Sanremo, dall’imbocco della salita Via Duca D’Aosta in direzione bivio Poggio/Ceriana/Baiardo, fino al Piazzale Carlo Dapporto ove è fissato il traguardo.
          Sono esclusi dal predetto divieto i mezzi di soccorso.
          Dalle ore 8.00 alle ore 18.00 della medesima giornata del 17 marzo, sarà interdetto, in entrambi i sensi di marcia, il transito ai mezzi pesanti di massa superiore a 7,5 t. sul tratto dell’Aurelia compreso tra Capo Cervo e Ventimiglia. La suddetta limitazione riguarderà anche i veicoli autorizzati a circolare in deroga, ai sensi delle prescrizioni contenute nel decreto Ministero dei Trasporti n. 448 del 6 dicembre 2012.
        Tale ultima prescrizione non riguarderà i mezzi di trasporto pubblico.
               
Pubblicato il :

 
Torna su