Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Grosseto

Comunicati Stampa

 

 REDDITO DI CITTADINANZA: INCONTRO IN PREFETTURA CON FORZE DELL’ORDINE, POSTE, PROVINCIA ED ALCUNI COMUNI PER ESAMINARE LE PROCEDURE OPERATIVE.

In previsione dell’imminente avvio della procedura di presentazione della domanda per il Reddito di Cittadinanza ( D.L. del 28.01.2019 n. 4 ) il Prefetto ha presieduto una riunione di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica alla presenza del Vicario del Questore (dott.ssa Angelo), dei Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri (Col. Bellotti) e della Guardia di Finanza (Col. Del Gaizo), del Comune di Grosseto (Ass. Turbanti) e dell’ Amministrazione Provinciale (Ass. Ceccherini), i responsabili regionali e provinciali di Poste Italiane. Presenti anche alcuni Sindaci e rappresentanti dei Comuni con maggiore presenza di sportelli ( Follonica, Orbetello, Massa Marittima, Monte Argentario, Roccastrada, Gavorrano, Castel del Piano, Arcidosso ).

Obiettivo dell’incontro condividere le procedure programmate per la presentazione della domanda, per prevenire eventuali disagi o disservizi presso gli sportelli postali.

Al riguardo, Poste ha ricordato che la domanda si potrà presentare da mercoledì 6 marzo p.v. presso qualsiasi ufficio e nei consueti orari di sportello .

Si ricorda che non è prevista una graduatoria in base all’ordineorario di presentazione della domanda.

Comunque, per agevolare l’attività degli operatori è stata prevista la ripartizione per lettere, benché non vincolante ( all.1 ) e la domanda potrà essere presentata anche dopo il 31 marzo ( all.2 ).

Successivamente, gli aventi diritto riceveranno una comunicazione personale che indicherà lo sportello presso il quale ritirare la “card”.

 

Grosseto, 25.02.2019

 

                                                                                                  Il Viceprefetto Vicario

                                                                                                         (Tortorella)

 

    

 

 

 
Pubblicato il 25/02/2019
Ultima modifica il 25/02/2019 alle 14:55:13

 INCIDENTALITA' STRADALE IN PROVINCIA DI GROSSETO

-STRADE SICURE-

 

Si è svolta, oggi, in Prefettura una riunione finalizzata all'analisi del fenomeno dell'incidentalità stradale nella provincia di Grosseto . All'incontro, presieduto dal Prefetto, d.ssa Cinzia Torraco, hanno preso parte i rappresentanti dell'Amministrazione Provinciale, del Comune capoluogo e dell'Anas, quali enti proprietari o concessionari delle arterie stradali, nonché i vertici delle Forze di Polizia.

L'iniziativa è nata dall'esigenza di definire comuni linee di intervento tra i vari attori istituzionali, tenuto conto che, nonostante l'impegno profuso, si sono recentemente registrati dati non confortanti circa l'andamento del fenomeno . Da una recente elaborazione statistica della locale Sezione di Polizia Stradale è emerso, infatti, come per le annualità 2016 e 2017 la provincia di Grosseto sia, purtroppo, al vertice delle graduatorie regionali, sia con riferimento all'indice di mortalità che a quello di gravità degli incidenti automobilistici .

Nella nostra provincia si è passati, purtroppo, dai 15 deceduti del 2015 ai 24 del 2017, con un incremento del 60 %.. Tale ultimo dato ha fatto registrare, nel territorio maremmano, un indice di mortalità del 2,9 che supera, abbondantemente, quello nazionale, fermo a 1,9. Le principali cause dell'incidentalità sono da rinvenirsi nella guida in stato di alterazione psico-fisica, nell'eccesso di velocità e nell'utilizzo, durante la guida, dei più recenti ritrovati tecnologici, quali ad esempio gli smart phone. Talvolta, tuttavia, anche la particolare conformazione delle strade può contribuire, insieme ai suddetti fattori umani, ad accrescere il tasso di incidentalità.

Sono state oggetto dell'odierna analisi del gruppo di lavoro la SS1 Aurelia, la SS223 Senese nonché le arterie provinciali e locali maggiormente esposte al fenomeno incidentale.

Constatata l'esigenza di porre in essere ogni possibile iniziativa finalizzata ad incidere sul fenomeno dell'incidentalità, si è concordato di dare vita, da subito, a dei tavoli tecnici, coordinati dalla Prefettura e convocati su base territoriale, che possano formulare, agli enti proprietari, proposte di miglioramento che riguardino i più diversi profili quali: l'apposizione di nuova e più dettagliata segnaletica stradale, l'implementazione dell'illuminazione pubblica, la realizzazione di interventi sulla viabilità (si pensi alla realizzazione di rotonde, di svincoli o di attraversamenti pedonali protetti) ecc. Tali interventi potranno essere realizzati avvalendosi, anche, dei fondi europei e nazionali disponibili per finanziare interventi in linea con l'obiettivo comunitario di contenimento del numero dei sinistri. 

Pertanto, parallelamente all'attività di contrasto delle condotte in violazione del Codice della Strada, quotidianamente svolta dagli organi di Polizia Stradale, anche grazie all'ausilio di tali gruppi di lavoro, verranno sviluppate tutte le più opportune iniziative, di carattere preventivo, orientate alla riduzione del fenomeno dell'incidentalità.

Pubblicato il 12/02/2019
Ultima modifica il 12/02/2019 alle 19:03:32

 BOLLETTINO 2018 CONCERNENTE LE DICHIARAZIONI PATRIMONIALI E REDDITUALI DI TITOLARI DI CARICHE DIRETTIVE (ART. 12 L. 441/1982)

Pubblicazione bollettino 2018 concernente le dichiarazioni patrimoniali e reddituali di titolari di cariche direttive di cui all'art.12 Legge 5/7/1982, n. 441

 

 

Si rende noto che, al fine di rendere accessibili le notizie al maggior numero possibile di cittadini, la Presidenza del Consiglio, tramite il Ministero dell'Interno, ha disposto la trasmissione alle Prefetture d'Italia del bollettino 2017 concernente le dichiarazioni patrimoniali e reddituali di titolari di cariche di cui all'art. 12 Legge 5.7.1982, n. 441.

Tale bollettino è consultabile presso l'Ufficio di Gabinetto di questa Prefettura - U.T.G. nei giorni di apertura al pubblico, previa annotazione delle generalità del richiedente in apposito registro.

Pubblicato il :

 
Torna su