Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Gorizia

NOTIZIE

 

 Misure relative alla Safety e Security della manifestazione "Gusti di frontiera" 2018

Nella giornata odierna il Prefetto di Gorizia Massimo Marchesiello nell'ambito della conferenza stampa relativa allo svolgimento della Kermesse enogastronomica denominata " GUSTI DI FRONTIERA ", giunta quest'anno alla 15 esima edizione -che si terrà nelle giornate da giovedì 27 a domenica 30 settembre 2018 nelle tradizionali vie e piazze del centro cittadino - alla presenza del Sindaco, dei vertici delle Forze dell'Ordine, delle altre Istituzioni e realtà associative interessate, ha preliminarmente evidenziato come la manifestazione in argomento costituisca per la Mitteleuropea Gorizia, oltre che un importante elemento di attrazione turistica, anche un formidabile strumento di aggregazione tra persone e culture diverse atteso che la conoscenza tra i popoli passa anche attraverso il senso del "Gusto ", celebrando, così, una perfetta assonanza fra i sapori e le abitudini più antiche di una comunità.

Passando poi ad illustrare gli aspetti più strettamente tecnici, il Prefetto ha rappresentato che la manifestazione -avendo una natura complessa e delicata in ragione altresì dell'eccezionale afflusso di persone che comporta- anche quest'anno ha richiesto, per la sua realizzazione, un lavoro sinergico e meticoloso da parte di tutti gli attori coinvolti, che hanno valutato e pianificato congiuntamente attraverso appositi tavoli di lavoro la messa in campo delle migliori strategie operative per la sua buona riuscita .

In Prefettura, nell'ottica della sicurezza integrata e della più ampia collaborazione istituzionale, sono state effettuate tre riunioni del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, allargato alla partecipazione dei Vigili del Fuoco, della Polizia Locale e dei rappresentanti di tutti gli Enti e Uffici interessati, nel corso delle quali è stato esaminato il progetto della manifestazione e sono stati vagliati e valutati tutti gli aspetti tecnico- organizzativi, riguardanti principalmente le esigenze di ordine e sicurezza pubblica, i profili di safety, la salvaguardia dell'incolumità pubblica, la gestione delle emergenze e del rischio, le misure antiterrorismo, ai sensi delle normative vigenti in materia e nel rispetto ed applicazione delle direttive diffuse dal Ministero dell'Interno. A questo ultimo riguardo è stata emanata specifica ordinanza prefettizia per regolamentare l'uso del vetro e lattine durante la manifestazione. Particolare attenzione è stata poi posta nella valutazione del Piano di Gestione della Sicurezza, delle Emergenze ed Evacuazione elaborato dal Comune di Gorizia e dalla SALUS, società affidataria dell'organizzazione dell'Evento ed è stato, altresì, richiesto il Piano di Soccorso Sanitario elaborato dalla Croce Verde Goriziana in collaborazione con SORES di Palmanova. Particolari oneri di sicurezza graveranno anche sui gestori dei locali commerciali e sui titolari degli stand enogastronomici.

Il Prefetto infine ha sensibilizzato ulteriormente tutti i Soggetti coinvolti a vario titolo nella manifestazione ed in particolare le Forze dell'Ordine ed i Vigili del Fuoco a tenere sempre alta la guardia durante tutte le giornate della Kermesse, attraverso una assidua sorveglianza e vigilanza dei luoghi d'interesse e ha ringraziato per la collaborazione e disponibilità offerte.

Gorizia, 24 settembre 2018
Pubblicato il :

 Visita del Presidente dell'Associazione Internazionale di Polizia

L'I.P.A. - Associazione Internazionale di Polizia - Esecutivo Locale di Gorizia, presieduta dal Cavaliere Camillo Belli, accompagnato da una rappresentanza del direttivo del sodalizio, ha incontrato oggi il Prefetto di Gorizia Dott. Massimo Marchesiello.

Durante l'incontro che si è svolto in un clima di viva cordialità, il Presidente Cav. Belli ha illustrato al Prefetto l'intensa attività sociale perseguita dal sodalizio, soprattutto in campo internazionale, negli aiuti umanitari delle popolazioni indigenti di Bosnia, Kosovo, Libano, Grecia e Togo.

L'Associazione sta preparando una nuova missione di aiuti umanitari per la Grecia e per il Togo, in partenza nei prossimi giorni.

Nel saluto di congedo dall'incontro, il Presidente ha donato al Prefetto una targa ricordo raffigurante il logo dell'Associazione I.P.A. di Gorizia.

 
Pubblicato il :

 Riunione del Tavolo Provinciale dell'Accoglienza in materia di immigrazione

     In data 13 settembre 2018 il Prefetto dott. Massimo Marchesiello ha presieduto il Tavolo Provinciale dell'Accoglienza in materia di immigrazione nel corso del quale sono stati attentamente monitorati gli arrivi dei richiedenti asilo sul territorio provinciale che negli ultimi 10 giorni hanno fatto registrare un piccolo incremento rispetto ai mesi passati. Le strutture di accoglienza esistenti sono comunque in grado di fronteggiare la situazione attuale e non si verificano allo stato emergenze.

     Nel corso della riunione i rappresentanti della Questura hanno illustrato agli Enti Gestori dei Centri le modalità con le quali procedere alla notifica dei provvedimenti adottati dalla Commissione Territoriale per il riconoscimento della protezione internazionale trasferitasi di recente a Trieste. Ciò a seguito del trasferimento delle relative competenze, dagli uffici della Questura a quelli degli Enti chiamati a gestire i centri di accoglienza.

     Nell'occasione è stato fatto anche il punto sulla situazione sanitaria e su quella delle rive del fiume Isonzo nelle località di Gradisca d'Isonzo e Sagrado alla presenza dei rispettivi amministratori locali.

     Entrambe le situazioni non destano particolare preoccupazione anche se sarà necessario procedere in tempi brevi alla rimozione di una consistente quantità di rifiuti presenti sulle sponde del fiume.

Pubblicato il :

 "IL BELLO DELLE DONNE", manifestazione a scopo benefico

Nella giornata di domenica 9 settembre 2018 si è svolta presso il Parco della Prefettura di Gorizia la manifestazione, a scopo benefico, denominata "IL BELLO DELLE DONNE" promossa ed organizzata dai due centri antiviolenza provinciali SOS Rosa - e Da Donna a Donna , con il patrocinio della Regione FVG, della Prefettura di Gorizia, del Comune di Gorizia, della Fondazione CARIGO.

L'iniziativa è stata il risultato di una viva collaborazione tra le numerose realtà locali, Istituzioni, Enti e Attività produttive locali - tutte accomunate dalla volontà di raccogliere fondi per le due associazioni antiviolenza della provincia -che con la loro presenza dato una dimostrazione tangibile dell'importanza di una iniziativa benefica che costituisce un'ulteriore occasione di riflessione sul tema della lotta alla violenza sulle donne, divenuto una vera e propria emergenza in Italia.

Ma la giornata in rosa ha voluto anche essere un momento di convivialità socializzante di incontro e condivisione di tematiche che riguardato l'universo femminile nelle sue molteplici sfumature, all'insegna di una sentita e partecipata solidarietà ed ha riscontrato un grande successo tra una cittadinanza sempre più sensibilizzata nei confronti di un fenomeno che deve essere attenzionato e combattuto da una società che vuole essere sempre più civile.

Alla manifestazione ha dato avvio il Prefetto della Provincia di Gorizia che alla presenza degli intervenuti ha evidenziato l'importanza di una iniziativa benefica che vuole sottoporre all'attenzione di tutta la comunità un tema molto complesso come quello delle donne vittime di atti discriminatori e violenti da parte dell'uomo che si presenta purtroppo estremamente complesso ed include una varietà di comportamenti di cui l'espressione più grave è il femminicidio.

La Prefettura afferma il Prefetto, al riguardo, coordina ed esamina iniziative volte all'assistenza delle donne vittime di violenza domestica e di genere unitamente alle Associazioni antiviolenza nonché ai rappresentanti delle Istituzioni ed Enti presenti sul territorio al fine di contrastare con interventi sinergici e mirati l'odioso fenomeno.

Il programma della giornata ha realizzato:

Tavola Rotonda dal titolo LA RETE IN....RICERCA: un tavolo per presentare le Buone Pratiche in aiuto delle donne maltrattate, a cura delle Associazioni SOS ROSA e DA DONNA a DONNA, che ha visto la partecipazione dei rappresentanti delle Istituzioni afferenti alla rete territoriale antiviolenza ( CAV, Polizia, Carabinieri, Polizia Locale, Azienda Sanitaria, Ufficio Scuola), nel corso del quale sono stati anche presentati gli esiti di una ricerca realizzata dall'Università degli Studi di Trieste sui fattori che predicono l'uscita delle donne maltrattate seguite dai centri antiviolenza. La Rete in ..Ricerca...ha analizzato il fenomeno della violenza sulle donne sotto vari aspetti da quello legislativo a quello psicologico o di consulenza antiviolenza, una " ricerca " appunto costante e continuativa di tutte quelle buone prassi che possono prevenire e contrastare la violenza di genere;

Brunch in rosa - pausa enogastronomica il cui ricavato viene devoluto, in parte, alle predette Associazioni Antiviolenza;

Talk all'Americana - stimolante dibattito sulle donne e i luoghi comuni da sfatare con il coinvolgimento di ospiti d'eccezione che hanno piacevolmente intrattenuto il pubblico;

Concerto corale Freevoices splendida esecuzione canora di giovani coristi locali, magistralmente diretti.

La manifestazione ha offerto ancora interessanti eventi infatti:

-il Comune di Gorizia e la Fondazione Coronini mettono a disposizione di tutte le donne per una visita gratuita il Castello di Gorizia e il Palazzo Coronini Cronberg dove è allestita attualmente la mostra "L'Eredità russa dei conti Coronini".

Ma dai dibattiti e dagli interventi effettuati nel corso della Giornata in Rosa è soprattutto emerso che nella nostra provincia le istituzioni sono vicine ai centri antiviolenza elemento, quest'ultimo, fondamentale per affrontare una battaglia a favore delle donne vittime di violenza, che si può vincere solo con l'aiuto concreto di tutti.
 
Visualizza l'evento " Il Bello delle Donne " nella Galleria Fotografica.
Pubblicato il :

 Riunione allargata del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica per la manifestazione "Gusti di Frontiera"

Si è svolta stamane presso la Prefettura di Gorizia, presieduta dal Prefetto Dott. Massimo Marchesiello, una riunione allargata del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica sulla manifestazione " Gusti di Frontiera " che si terrà a Gorizia dal 27 al 30 settembre 2018.

Nel corso della riunione è stato illustrata la bozza del programma della predetta manifestazione da parte del Comune di Gorizia e della Salus, società incaricata dell'organizzazione dell'evento, e sono stati approfonditi in particolare gli aspetti sia di ordine pubblico che di sicurezza, unitamente ai rappresentanti di tutti gli Enti e Uffici interessati oltre a quelli di tutte le Forze di Polizia e dei Vigili del Fuoco.
 
Il Prefetto, sulla base di quanto emerso nel corso della riunione stessa, ha provveduto in data odierna con propria ordinanza a disporre il divieto di uso del vetro. In particolare, nei giorni e negli orari di svolgimento della manifestazione, sarà vietato il consumo, la cessione, la vendita e la somministrazione di bevande in bottiglie e bicchieri di vetro o in lattine, anche se erogate da distributori automatici. Ma con qualche eccezione.

Sono infatti esclusi dal divieto la somministrazione e il consumo all'interno dei locali, oltre che negli spazi specifici appositamente delimitati e autorizzati dal Comune, nonché la vendita non destinata al consumo in loco, purché con l'utilizzo di idonee confezioni di cartone.
 
Oneri di sicurezza graveranno anche sul titolare dell'attività che avrà l'obbligo di esporre, in modo visibile, un idoneo avviso e di vigilare affinché i clienti non portino all'esterno del locale, o degli spazi autorizzati, contenitori di vetro o lattine metalliche.

 Il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica esaminerà il progetto definitivo della manifestazione in una successiva riunione programmata presso questa Prefettura per Giovedì 20 settembre 2018 alle ore 10.00.

 
Gorizia, 5 settembre 2018
 
 
Pubblicato il :

 
Torna su