Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Genova

Comunicati Stampa

 

 Protocollo regionale sulla sicurezza dei lavoratori nei cantieri autostradali in presenza di traffico

Istituzioni, parti sociali e rappresentanti delle società autostradali liguri fanno quadrato attorno al comune obiettivo di incremento dei livelli di sicurezza dei lavoratori operanti nei cantieri autostradali dell'intera rete della Liguria.

 
Clicca qui per il comunicato e il protocollo d'intesa
 
Pubblicato il :

 E' operativo presso la Prefettura il Centro Coordinamento Soccorsi (CCS)

               In relazione alle condizioni meteo avverse, che stanno interessando in queste ore la provincia di Genova, si informa che è operativo presso la Prefettura, già dalle ore 13.30 di ieri, il Centro Coordinamento Soccorsi (CCS) composto dai responsabili di tutte le strutture di Protezione Civile che operano sul territorio provinciale, al fine di monitorare l'evolversi dell'evento.

Al momento, ore 11.00, si segnalano le seguenti situazioni:

- In ambito ferroviario è interrotta la linea Genova - Ovada - Acqui, Genova - Arquata (via Busalla), Genova - Arquata (via diretta); Trenitalia ha predisposto servizi bus sostitutivi. La linea ferroviaria costiera attualmente non presenta criticità se non ritardi fisiologici dovuti alle condizioni meteo avverse.

- In ambito autostradale la viabilità è regolare anche se sulla A7, all'altezza di Busalla, in alcuni tratti la corsia di percorrenza è unica.

In ordine alla viabilità ordinaria, risulta interrotta l'Aurelia, per motivi precauzionali, al km 547 + 700 all'altezza di Arenzano e chiusa la strada del Turchino SP456, tra la località Fado e Mele e tra Masone e Mele.

Si registrano altresì, difficoltà sulla SP226 nel tratto Busalla - Casella per presenza di rami caduti sulla carreggiata.

Il CCS rimarrà operativo fino a cessate esigenze.  

             

    Genova, 11 dicembre 2017
Pubblicato il :

 Operativo in Prefettura Centro Coordinamento Soccorsi ( CCS)

In relazione alle condizioni meteo avverse, che stanno interessando in queste ore la provincia di Genova, si informa che è operativo presso la Prefettura, già dalle ore 13.30 di ieri, il Centro Coordinamento Soccorsi (CCS) composto dai responsabili di tutte le strutture di Protezione Civile che operano sul territorio provinciale, al fine di monitorare l'evolversi dell'evento.

                Al momento, ore 17.00, si segnalano le seguenti situazioni:

 In ambito ferroviario sono interrotte le linee Genova - Ovada - Acqui e Genova - Arquata (via diretta). Per quanto riguarda i treni intercity sulle linee Genova-Milano e Genova-Torino, è attualmente attivo un servizio di trasporto sostitutivo in partenza da Genova Principe; è stato riattivato il tratto Genova Brignole-Ronco Scrivia, via Busalla; da Ronco Scrivia è stato attivato un servizio di bus sostitutivi fino ad Alessandria, da dove sarà possibile proseguire a Torino con treni. Da Ronco Scrivia è stato altresì attivato un servizio di bus sostitutivi fino a Voghera, da dove sarà possibile proseguire a Milano con treni.

               In ambito autostradale la viabilità è regolare.

               In ordine alla viabilità ordinaria, risulta interrotta l'Aurelia, per motivi precauzionali, al km 547 + 700 all'altezza di Arenzano e chiusa la strada del Turchino SP456, tra la località Fado e Mele e tra Masone e Mele.

               A Genova è stata chiusa la sopraelevata tra piazza Cavour e zona Foce, in direzione levante, a causa di una tromba d'aria.

               Si registrano altresì, difficoltà sulla SP226 nel tratto Busalla - Casella per presenza di rami caduti sulla carreggiata.

               Ulteriori criticità si registrano a Masone e a Uscio per mancanza di corrente elettrica, dovuta alla caduta di alberi sulle linee.

               Il CCS rimarrà operativo fino a cessate esigenze.

  

    Genova, 11 dicembre 2017

                                                                          

Pubblicato il :

 Oggi in Prefettura riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica per fare il punto sulla zona del Centro storico cittadino

Sinergia per migliorare la vivibilità ed il contrasto all'illegalità e per dare maggior sicurezza ai cittadini

Il Prefetto di Genova, Fiamma Spena, ha presieduto oggi il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, alla presenza del Sindaco di Genova, Marco Bucci, dell'Assessore alla Sicurezza, Stefano Garassino e del Presidente del Municipio I -Centro Est, Andrea Carratù e con la partecipazione del Questore di Genova, Sergio Bracco, del Col. Riccardo Sciuto, Comandante provinciale dell'Arma dei Carabinieri e del Col. Ivan Bixio del Comando provinciale della Guardia di Finanza nonché dei vertici delle Specialità della Polizia di Stato e del Comandante della Polizia Municipale di Genova, Giacomo Tinella.

I dati relativi ai servizi realizzati nei primi dieci mesi dell'anno in questa circoscrizione cittadina evidenziano un'intensa attività di prevenzione e di repressione dei reati.

In particolare, sono stati svolti a cura delle tre Forze dell'ordine 5.770 servizi - su un totale di 26.524 realizzati in tutto il capoluogo - , compiuti 348 arresti - su un totale di 1.076 - , denunce 717 persone - a fronte delle 3270 in tutto l'ambito cittadino - ed emessi 203 provvedimenti di espulsione, pari ai 2/3 delle espulsioni totali.

 Nel contesto del Comitato sono state ulteriormente perfezionate le modalità di impiego delle pattuglie appiedate miste che sono attive nelle zone della c.d. movida , alle quali concorrono la Polizia di Stato, l'Arma dei Carabinieri, il personale dell'Esercito assegnato a Genova e la Polizia Municipale. Tali dispositivi dinamici, approntati per prevenire e contrastare sul nascere episodi di illegalità o di turbativa della quiete pubblica, consentono inoltre ai Vigili urbani di verificare in una cornice di sicurezza il rispetto della recente ordinanza sindacale adottata per disciplinare lo svolgimento delle attività di svago e di sanzionarne le violazioni.

 Il Comitato ha inoltre condiviso la necessità di incrementare la vivibilità ed il decoro della zona con interventi migliorativi sull'illuminazione dei vicoli e sull'igiene delle strade nonché di elevare gli standard di rispetto delle regole con più incisivi controlli sulla somministrazione dell'alcool. Si è anche convenuto che l'istallazione di nuove telecamere in crocevia strategici del dedalo di vicoli consentirà una più spedita individuazione degli autori dei reati.

 Nel Centro storico cittadino, come in tutto il resto della città, durante le Festività Natalizie, saranno aumentati i servizi di prevenzione generale negli ambiti a maggiore afflusso di persone, ivi compresi i centri commerciali e le strade prescelte per gli acquisti.

 Resta confermato l'approfondimento periodico che viene compiuto per dare attuazione a tutte le disposizioni ministeriali in materia di safety e di security delle manifestazioni pubbliche.

Genova, 5 dicembre 2017      

 
Pubblicato il :

 
Torna su