Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Frosinone

NOTIZIE

 

 La Festa della Repubblica 2020 in Ciociaria

Per lasciare il ricordo del 2 giugno, la Prefettura di Frosinone, in collaborazione con l'Amministrazione provinciale, ha organizzato il concerto del 2 giugno. Le riprese sono state realizzate nel pieno rispetto delle misure sanitarie in atto.
 
Si può seguire l'evento sul canale youtube della Prefettura di Frosinone al seguente link:
 
Pubblicato il
:

 Discorso del Presidente Sergio Mattarella in occasione del 2 giugno 2020, 74° Anniversario della Repubblica

Si trasmette, di seguito, il messaggio che il Sig. Presidente Sergio Mattarella ha rivolto ai Prefetti in occasione del 74° Anniversario della fondazione della Repubblica Italiana.
 
 
 
CARI PREFETTI,

NEL 74° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE DELLA REPUBBLICA RIVOLGO A VOI - E, PER IL VOSTRO TRAMITE, AGLI AMMINISTRATORI LOCALI E A TUTTI COLORO CHE RICOPRONO PUBBLICHE FUNZIONI - L'AUGURIO PIU' SINCERO AFFINCHE' QUESTA DATA SIA OCCASIONE PER CIASCUNO DI UNA RINNOVATA RIFLESSIONE SUI VALORI FONDATIVI REPUBBLICANI.

LA RICORRENZA DEL 2 GIUGNO COINCIDE QUEST'ANNO CON UN MOMENTO PARTICOLARMENTE DIFFICILE PER IL PAESE, CHE SI AVVIA ALLA RIPRESA DOPO LA FASE PIU' DRAMMATICA DELL'EMERGENZA SANITARIA DA COVID-19.

LE DIMENSIONI E LA GRAVITA' DELLA CRISI, L'IMPATTO CHE ESSA HA AVUTO SU OGNI ASPETTO DELLA VITA QUOTIDIANA, IL DOLORE CHE HA PERVASO LE COMUNITA' COLPITE DALLA PERDITA IMPROVVISA DI TANTE PERSONE CARE, HANNO RICHIESTO A TUTTI UNO SFORZO STRAORDINARIO, ANCHE SUL PIANO EMOTIVO. L'ECCEZIONALITA' DELLA SITUAZIONE HA DETERMINATO DIFFICOLTA' MAI SPERIMENTATE NELLA STORIA DELLA REPUBBLICA, PONENDO A TUTTI I LIVELLI DI GOVERNO UNA CONTINUA DOMANDA DI UNITA', RESPONSABILITA' E COESIONE.

NELLA PRIMA FASE DELL'EMERGENZA, VOI PREFETTI SIETE STATI FORTEMENTE IMPEGNATI A GARANTIRE DA UN LATO L'ATTUAZIONE DELLE MISURE DI CONTENIMENTO DEL CONTAGIO, DALL'ALTRO LA CONTINUITA' DELLE FILIERE PRODUTTIVE E DEI SERVIZI ESSENZIALI NONCHE', PIU' IN GENERALE, LA TENUTA SOCIALE ED ECONOMICA DEI TERRITORI.

AFFIANCANDO E SOSTENENDO, CON GENEROSITA' E ABNEGAZIONE, L'AZIONE DEI SINDACI, DELLE AUTORITA' SANITARIE E DI TUTTE LE COMPONENTI DEL SISTEMA DI PROTEZIONE CIVILE, SIETE STATI UN SICURO PUNTO DI RIFERIMENTO PER LE ISTITUZIONI LOCALI E I SINGOLI CITTADINI.

MOLTE SONO STATE LE VITTIME DELLA MALATTIA FRA QUANTI LA HANNO AFFRONTATA PER MOTIVI PROFESSIONALI O PER INCARICHI RICOPERTI: RIVOLGO IL MIO GRADITO, COMMOSSO PENSIERO A SINDACI, SANITARI, APPARTENENTI ALLE FORZE DELL'ORDINE E A TUTTI I PUBBLICI DIPENDENTI DECEDUTI A CAUSA DEL VIRUS.

NON SONO MANCATI - ANCHE TRA VOI PREFETTI - COLORO CHE SONO STATI COLPITI DAL CONTAGIO E HANNO TUTTAVIA CONTINUATO, ANCHE DALL'ISOLAMENTO O DALLA DEGENZA E CON STRUTTURE AMMINISTRATIVE SPESSO INDEBOLITE DALL'EPIDEMIA, A SPENDERSI SENZA RISERVE NELL'INTERESSE DELLA COMUNITA': AD ESSI RIVOLGO UN PARTICOLARE RINGRAZIAMENTO E L'AUGURIO DI UN DEFINITIVO RISTABILIMENTO.

LA CRISI NON E' TERMINATA E TANTO LE ISTITUZIONI QUANTO I CITTADINI DOVRANNO ANCORA CONFRONTARSI A LUNGO CON LE SUE CONSEGUENZE E CON I TRAUMI PRODOTTI ANCHE NELLE DIMENSIONI PIU' INTIME DELLA VITA DELLE PERSONE.

LA NECESSITA' DI FRENARE LA DIFFUSIONE DEL VIRUS HA IMPOSTO LIMITAZIONI ALLA SOCIALITA', SACRIFICANDO L'AFFETTIVITA' E I LEGAMI FAMILIARI: I PIU' GIOVANI SONO STATI TEMPORANEAMENTE PRIVATI DEI LUOGHI IN CUI SI COSTRUISCE E RAFFORZA IL SENSO CIVICO DI UNA COLLETTIVITA', PRIMI FRA TUTTI LA SCUOLA E LO SPORT, DISTANZE E DIFFIDENZE HANNO ACCRESCIUTO LE SITUAZIONI DI SOLITUDINE E DI MARGINALITA' DELLE PERSONE PIU' DEBOLI, ESPOSTE A NUOVE FORME DI POVERTA', DEPRIVAZIONE E DISCRIMINAZIONE, QUANDO NON DI ODIOSO SFRUTTAMENTO.

ALLO STESSO TEMPO, LA SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA' PRODUTTIVE E COMMERCIALI HA ACUITO LE DIFFICOLTA' DEGLI OPERATORI ECONOMICI, RENDENDOLI, INOLTRE, PIU' ESPOSTI E VULNERABILI AI TENTATIVI DI INFILTRAZIONE DELLA CRIMINALITA' ORGANIZZATA: NUOVE EMERGENZE E INCERTEZZE INCOMBONO SULLE PROSPETTIVE OCCUPAZIONALI DI MOLTI COMPARTI DA CUI DIPENDONO IL BENESSERE E LA SERENITA' DI INTERE AREE DEL PAESE.

RISPETTO A TALI RISCHI, I PREFETTI SONO CHIAMATI AD UNA PAZIENTE ATTIVITA' DI MEDIAZIONE SOCIALE E DI TESSITURA E CONFRONTO CON LE ALTRE AUTORITA' LOCALI PER DEFINIRE, IN CIASCUN TERRITORIO, EFFICACI MODELLI DI PREVENZIONE E INTERVENTO, ADEGUATI ALLE SPECIFICITA' DEI SINGOLI CONTESTI. IL SENSO DI RESPONSABILITA' E LE DOTI DI RESILIENZA CHE HANNO ANIMATO LE COMUNITA' NEI MOMENTI PIU' DRAMMATICI DELLA CRISI VANNO ORA TRASPOSTI IN UN IMPEGNO COMUNE VERSO GLI OBIETTIVI DEL DEFINITIVO SUPERAMENTO DELL'EMERGENZA E DI UNA SOLIDA E DURATURA RIPRESA.

CON QUESTI SENTIMENTI, RINNOVO I PIU' CARI AUGURI DI BUON LAVORO A VOI PREFETTI E A TUTTE LE ISTITUZIONI LOCALI, CON L'AUSPICIO CHE LA RICORRENZA DEL 2 GIUGNO POSSA RAFFORZARE LA CONSAPEVOLEZZA E L'ORGOGLIO DELLA MISSIONE CUI CIASCUNO E' CHIAMATO ANCHE IN QUESTO DELICATO PASSAGGIO DELLA STORIA DEL PAESE.

 

                                                                                  SERGIO MATTARELLA

 

 
Pubblicato il 02/06/2020
Ultima modifica il 02/06/2020 alle 14:52:07

 Concerto del 2 giugno, Festa della Repubblica.

Questa sera, alle 21.10 sarà possibile seguire il concerto del 2 giugno, organizzato in occasione delle celebrazioni per il 74° Anniversario della nascita della Repubblica Italiana.  
La manifestazione, oltre che sull'emittente televisiva Extra TV, canale 94 del digitale terrestre, verrà trasmessa su vari Social network.
Se ne segnalano alcuni:
 
 
 
 
 
 
 
Pubblicato il
:

 
Torna su