Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Forlì-Cesena

Ultime Notizie

 

 Denuncia detenzione armi ai sensi art. 38 TULP: denuncia detenzione caricatori in grado di contenere oltre 5 colpi per le armi lunghe ed oltre 15 colpi per le armi corte.

Il Ministero dell’Interno, con circolare del 3 novembre 2015, ha chiarito che l’obbligo, previsto dall’art. 38 del T.U.L.P.S., di denunciare la detenzione di caricatori che eccedano i limiti previsti dall’art. 2 della legge 110/1975 (5 colpi per le armi lunghe e 15 colpi per le armi corte), deve intendersi riferito ai soli privati e non agli operatori che li detengono
per la relativa fabbricazione, commercializzazione e/o riparazione nell’ambito di un’attività imprenditoriale, artigianale o simili (anche se privi della licenza prevista dall’art. 31 del T.U.L.P.S.).

Pubblicato il 05/11/2015
Ultima modifica il 22/12/2015 alle 12:40:01

 SESSIONE D´ESAMI PER ACCERTAMENTO DELLA CAPACITA' TECNICA IN MATERIA DI ARMI ED ESPLOSIVI

È indetta presso la Prefettura di Forlì-Cesena una sessione d’esami, da parte della locale Commissione tecnica territoriale in materia di sostanze esplodenti, per l’accertamento della capacità tecnica per l’acquisizione di licenze ed autorizzazioni in materia di armi e materie esplodenti.

La partecipazione all’esame è subordinata alla presentazione di specifica istanza che dovrà pervenire all’Area Ordine e Sicurezza Pubblica della Prefettura di Forlì-Cesena entro il giorno 20 novembre 2015.

Le domande già presentate in precedenza sono ritenute valide ai fini dell’ammissione agli esami.

Le prove d’esame si svolgeranno presso la sede della Prefettura di Forlì-Cesena, sita in Forlì Piazza Ordelaffi n. 2, nella giornata di martedì 15 dicembre 2015, con inizio alle ore 8:30.

Le stesse si articoleranno in:

·      una prova scritta consistente in una serie di domande a risposta multipla;

·      una prova orale consistente in un colloquio con eventuale prova pratica.

Si riportano di seguito ulteriori elementi di informazione in relazione alle diverse abilitazioni.

1.    Accertamento capacità tecnica per l’attività di fabbricazione e/o riparazione e/o vendita di armi ai sensi dell’art. 8 della legge 18/04/1975, n. 110.

I candidati dovranno presentarsi muniti di un documento personale di riconoscimento in corso di validità (carta d’identità, patente di guida, passaporto, porto d’armi, ecc.).

Le materie d’esame saranno:

-       Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/06/1931 n.773, e relativo Regolamento di esecuzione approvato con R.D. 06/06/1940 n. 635;

-       Legge 18 aprile 1975, n. 110;

-       D. Lgs. 09/04/2008, n. 81, limitatamente ai titoli I, II, III e XI, per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;

-       Tecniche di prevenzione e protezione antincendio, fisica e chimica della combustione, agenti antincendio e mezzi portatili di estinzione.

 

2.    Accertamento capacità tecnica per l’attività di fabbricazione e/o accensione di artifici pirotecnici ai sensi dell’art. 101 del Regolamento di esecuzione del T.U.L.P.S. approvato con R.D. 06/06/1940 n. 635.

I candidati dovranno presentarsi muniti di:

-  documento personale di riconoscimento in corso di validità (carta d’identità, patente di guida, passaporto, porto d’armi, ecc.);

-  certificazione medica, rilasciata da Azienda Sanitaria Locale, attestante il possesso dei requisiti psico-fisici per lo svolgimento delle attività disciplinate dall’art. 101 del Regolamento di esecuzione del T.U.L.P.S. di cui al R.D. n. 635/1940.

 

Le materie d’esame saranno:

-       Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/06/1931 n.773, e relativo Regolamento di esecuzione approvato con R.D. 06/06/1940 n. 635;

-       D. Lgs. 29/07/2015, n. 123 recante "Attuazione della Direttiva 2013/29/UE, del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 giugno 2013, concernente l'armonizzazione delle legislazioni degli Stati membri relative alla messa a disposizione sul mercato di articoli pirotecnici (rifusione)";

-       Circolare del Ministero dell’Interno n. 559/C.25055.XV.A.MASS(I) dell’11/01/2001, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 27 del 22/02/2001;

-       D. Lgs. 09/04/2008, n. 81, limitatamente ai titoli I, II, III e XI, per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;

-       Tecniche di prevenzione e protezione antincendio, fisica e chimica della combustione, agenti antincendio e mezzi portatili di estinzione.

 

3.    Accertamento capacità tecnica per l’esercizio del mestiere di fochino ai sensi dell’art. 27 del D.P.R. 19/03/1956 n. 302.

I candidati dovranno presentarsi muniti di:

-  documento personale di riconoscimento in corso di validità (carta d’identità, patente di guida, passaporto, porto d’armi, ecc.);

-  certificazione medica, rilasciata da Azienda Sanitaria Locale, attestante il possesso dei requisiti psico-fisici per lo svolgimento dell’attività disciplinata dall’art. 27 del D.P.R. n. 302/1956.

 

Le materie d’esame saranno:

-       Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza, approvato con R.D. 18/06/1931 n.773, e relativo Regolamento di esecuzione approvato con R.D. 06/06/1940 n. 635;

-       D.P.R. 19 marzo 1956, n. 302 ( artt. da 20 a 38);

-       D.P.R. 9 aprile 1959, n. 128, (artt. 124 e 125, da 127 a 129, da 304 a 323, da 336 a 355, da 684 a 686);

-       D. Lgs. 31 marzo 1998, n. 112, art. 163;

-       Circolare del Ministero dell’Interno n. 559/C.25055.XV.A.MASS(I) dell’11/01/2001, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 27 del 22/02/2001;

-       Decreto del Ministro dell’Interno del 15/08/2005, come modificato dal Decreto del Ministro dell’Interno del 08/04/2008;

-       D. Lgs. 09/04/2008, n. 81, limitatamente ai titoli I, II, III e XI, per la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro;

-       Tecniche di prevenzione e protezione antincendio, fisica e chimica della combustione, agenti antincendio e mezzi portatili di estinzione.

 

Per informazioni:

Segreteria della Commissione tecnica territoriale in materia di sostanze esplodenti

Dr. Domenico Campanale  - tel. 0543 719481 mail: domenico.campanale(at)interno.it

Sig.ra Maria Grazia Eremita - tel. 0543 719405 mail: mariagrazia.eremita(at)interno.it

Pubblicato il :

 
Torna su