Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Forlì-Cesena

Comunicati Stampa

 

 L’analisi dell’andamento di alcune tipologie di reati predatori al centro dell’attenzione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica svolto oggi a Cesenatico

     Si è svolta, nella mattinata odierna, all’esito della cerimonia di inaugurazione del Posto di Polizia estivo - operativo fin dallo scorso 8 luglio - un’apposita sessione itinerante del Comitato provinciale per  l’Ordine  e  la Sicurezza  Pubblica, presieduto dal  Sig. Prefetto, cui  hanno  partecipato  il Sig. Procuratore della Repubblica, il Presidente della Provincia, i Sindaci di Cesena, Cesenatico, Gatteo, San Mauro Pascoli, il vicesindaco di Forlì e l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Savignano sul Rubicone: presenti il Sig. Questore di Forlì-Cesena, i Comandanti provinciali dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza, del Corpo Forestale dello Stato e dei Vigili del Fuoco, il Dirigente della Sezione Polstrada ed il Comandante dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Cesenatico ed il Dirigente della Sezione Polizia Stradale del C.A.P.S. di Cesena nonchè rappresentanti delle Polizie Municipali.

     Nel corso della riunione è stato analizzato l’andamento dei fenomeni criminosi, riferiti al primo quadrimestre dell’anno in corso, con particolare riguardo ai reati predatori; dall’esame congiuntamente effettuato, è emerso un andamento largamente positivo di numerose tipologie di reato (rapine in abitazione, rapine in esercizi commerciali, rapine in pubblica via, …): accanto a queste fattispecie, in netta riduzione rispetto ai dati dell’analogo periodo del 2012, si è poi registrata l’ assenza di episodi di altre fattispecie di particolare gravità (rapine ai danni di rappresentanti di preziosi, di trasportatori di valori e di mezzi pesanti trasportanti merci).

     È stato poi approfondito l’andamento dei “furti in abitazione”: tale fattispecie, pur mostrando un notevole calo nei primi quattro mesi dell’anno , ha tuttavia registrato – ampliando l’arco temporale di riferimento al primo semestre – alcune localizzate recrudescenze . Infatti, anche se nell’area dei comuni di Forlì, Savignano, San Mauro e Gatteo si assiste a significative flessioni del fenomeno, in altre (come Cesena e Cesenatico ), gli episodi hanno segnato un percepibile incremento .

     Di particolare interesse, poi, l’acuta analisi della fenomenologia in argomento, effettuata dal Sig. Procuratore della Repubblica che ha offerto, come sempre, utili elementi di riflessione anche sulle azioni da intraprendere in tema di controllo del territorio.

     Il Prefetto ha richiamato nuovamente l’attenzione degli amministratori sulla necessità di installare e/o potenziare sistemi di videosorveglianza che dovranno essere interconnessi e collegati con le Forze di Polizia per favorire l’attività di controllo del territorio e, come precisato dal Sig. Procuratore, l’attività investigativa e l’acquisizione di utili elementi di prova.

     L’azione di contrasto delle attività illecite, ed in particolare dei reati predatori, può essere effettuata attraverso un efficace controllo del territorio, attività questa che vedrà un rafforzamento dei servizi in atto.

     Oltre all’impiego del contingente già operativo presso il Posto Estivo di Polizia di Cesenatico, si potrà contare su altri rinforzi messi in campo dall’Arma dei Carabinieri, dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia Stradale, particolarmente impegnate nelle attività di istituto. A ciò andranno poi ad aggiungersi le attività di contrasto dell’abusivismo commerciale e dello sfruttamento della prostituzione decisi in accordo con i Prefetti di Ferrara, Ravenna e Rimini. Implementati per il periodo estivo anche i contingenti dei Vigili del Fuoco e dell’Ufficio Circondariale Marittimo.

     E’ stato, poi, affrontato il problema logistico che interessa l’Arma dei Carabinieri e, in particolare, la pressante esigenza di reperire nuovi spazi per elevare la Stazione Carabinieri di Savignano sul Rubicone a Tenenza, con il conseguente aumento dell’organico, e di definire i percorsi per risolvere il problema della sede del Comando Compagnia Carabinieri di Cesena.

     Al termine della seduta del Comitato, il Prefetto Cesari ha poi aggiornato i presenti sullo stato di avanzamento dei lavori avviati per la costituzione del Distretto Balneare Turistico Romagnolo.

Forlì, 23 Luglio 2013
Pubblicato il :

 
Torna su