Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Forlì-Cesena

Comunicati Stampa

 

 Riunito in Prefettura l'Osservatorio Permanente sull'incidentalità stradale in provincia

Si è riunito in data odierna presso la sede della Prefettura - Ufficio territoriale del Governo - di Forlì-Cesena, l'Osservatorio Permanente sull'incidentalità stradale, costituito con apposito decreto prefettizio, per l'analisi congiunta dei dati resi disponibili dalla Regione Emilia - Romagna sugli incidenti stradali registrati in questo territorio provinciale nel biennio 2016/2017.

All'incontro hanno preso parte il Sindaco del Comune di Forlì, le Forze dell'Ordine statali e locali, il rappresentante della Regione Emilia - Romagna, nonché le Associazioni del privato sociale interessate al tema in argomento.

L'analisi così effettuata ha consentito di focalizzare i comportamenti più pericolosi alla guida dei veicoli (guida in stato di ebbrezza e sotto l'effetto di sostanze stupefacenti, eccesso di velocità, distrazione alla guida) che possono causare incidenti stradali.

Ciò al fine di procedere ad una eventuale revisione del decreto prefettizio di individuazione delle strade o tratti di esse classificate formalmente, ai sensi dell'art.2, comma 2 del Codice della Strada, di tipo C (strade urbane secondarie) e di tipo D (strade urbane di scorrimento), per l'attività di controllo da remoto del traffico, finalizzata all'accertamento delle violazioni per eccesso di velocità.

Nell'occasione è stata altresì richiamata l'attenzione sulla necessità di acquisire, in ogni caso, la preventiva valutazione di questa Prefettura, previo parere del competente Organo tecnico di Polizia Stradale, per l'installazione di apparecchiature di rilevazione automatizzata della velocità da parte degli Enti proprietari delle strade.

 

Forlì, 30 ottobre 2018
Pubblicato il :

 Svolto in Prefettura l'incontro del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica in merito alle iniziative che si svolgeranno a Predappio il 28 ottobre

In data odierna si è riunito, presso questa Prefettura, il Comitato per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica con, all'ordine del giorno, la specifica questione dello svolgimento a Predappio, il 28 ottobre 2018, sia della commemorazione dell'anniversario della marcia su Roma sia dell'iniziativa, promossa dall'ANPI provinciale, per ricordare la liberazione di Predappio.

All'anzidetta riunione, presieduta dal Prefetto Fulvio Rocco de Marinis, hanno partecipato i vertici delle Forze dell'Ordine, il sindaco di Predappio e i rappresentanti dell'Unione dei Comuni della Romagna Forlivese nonché del Comune di Cesena.

Nel corso dell'incontro è emerso, anzitutto, che entrambe le manifestazioni sono state precedute da regolare preavviso alla Questura di Forlì-Cesena. Con il contributo delle Forze dell'Ordine sono state, inoltre, valutate e condivise le diverse soluzioni organizzative per consentire il regolare svolgimento sia dell'una che dell'altra iniziativa. Si è preso atto che le manifestazioni si svolgeranno in orari e luoghi differenti e non sono emersi elementi tali da condurre ad una valutazione di divieto delle stesse, anche in considerazione della circostanza che le iniziative in questione si ripetono a Predappio ormai da numerosi anni nel rispetto delle libertà costituzionalmente tutelate e senza alcuna turbativa come, peraltro, evidenziato anche dal sindaco Frassineti. Sono state, inoltre, definite le misure a tutela dell'ordine e della sicurezza pubblica.

Della questione è stato, sin da subito, notiziato e, di volta in volta aggiornato il Ministero dell'Interno - Gabinetto del Ministro.

Pubblicato il :

 CUSTODIA DEI VEICOLI SOTTOPOSTI ALLA CONFISCA O AL SEQUESTRO O AL FERMO AMMINISTRATIVO PER VIOLAZIONI DIVERSE DAL CODICE DELLA STRADA, AI SENSI DELLA LEGGE 24.11.81 N. 689

La Prefettura - U.T.G. di Forlì - Cesena deve provvedere, ai sensi dell'art. 8 comma 2° del D.P.R. n. 571 del 22 luglio 1982, alla ricognizione annuale dei soggetti da autorizzare per la custodia dei veicoli sottoposti a sequestro amministrativo, ai sensi della Legge n. 689 del 24/11/1981, per le violazioni diverse dal codice della strada.

Pertanto, al fine di procedere alla individuazione, anche per l'anno 2019, delle ditte abilitate alla custodia dei veicoli in argomento, si invita chiunque fosse interessato a produrre apposita domanda, in carta semplice, corredata di idonea relazione attestante i requisiti oggettivi di idoneità delle strutture utilizzate per la custodia dei veicoli in questione.

La domanda dovrà essere prodotta entro il termine perentorio del 20 novembre 2018 , utilizzando:

  1. la consegna a mano o la posta raccomandata, indirizzata a Prefettura - U.T.G. di Forlì - Cesena - Piazza Ordelaffi n. 2 - 47121 FORLÌ;
  2. il telefax all'utenza n. 0543-719666;
  3. la posta elettronica all'indirizzo e-mail protocollo.preffc(at)pec.interno.it ).
 

Forlì 24 ottobre 2018
Pubblicato il :

 
Torna su