Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Forlì-Cesena

Comunicati Stampa

 

 Protocolli di intesa per la gestione dei sistemi di videosorveglianza

Il 13 e 14 settembre scorsi, sono stati sottoscritti, tra il Prefetto, dott.  Fulvio Rocco de Marinis e i Sindaci dei Comuni di Gambettola e San Mauro Pascoli, Dr. Roberto Sanulli e Sig.ra Luciana Garbuglia, i protocolli d'intesa per la gestione dei sistemi di videosorveglianza da attivare nei rispettivi territori. Analogo documento è stato firmato nella giornata di ieri con il Sindaco del Comune di Sogliano al Rubicone, Dr. Quintino Sabattini.

Gli impianti di videosorveglianza, in linea con quanto previsto dal Patto per la Sicurezza per la Provincia di Forlì-Cesena sottoscritto in data 22 giugno 2015, sono finalizzati a:
  • sorvegliare, in presa diretta, determinate aree interessate da eventi rilevanti per la considerevole partecipazione di pubblico o per l'ordine e la sicurezza pubblica, ovvero interessate da particolari condizioni di criticità per la sicurezza urbana;
  • prevenire i fatti criminosi attraverso l'azione di deterrenza derivante dalla registrazione delle immagini riprese dalle telecamere, assicurando la individuazione dei responsabili e la loro giusta punizione;
  • supportare le forze di polizia in tutte quelle attività di prevenzione e controllo utili a realizzare un sistema di sicurezza urbano integrato.
Le immagini riprese dalle telecamere, nel rispetto delle disposizioni poste a presidio dei diritti, delle libertà fondamentali, nonché della dignità delle persone fisiche, potranno essere direttamente visualizzabili presso le centrali operative delle Forze di Polizia, oltre che presso gli organi di polizia locale, assicurando in tal modo, il costante monitoraggio di ciò che avviene sul territorio.

Al fine di ottimizzare l'utilizzo congiunto del sistema è istituito un Gruppo tecnico interistituzionale,  che assolve ai seguenti compiti:
  • evidenzia eventuali anomalie tecniche e gestionali del sistema;
  • fa proposte circa l'implementazione o l'ottimizzazione del sistema.

E' comunque severamente vietata ogni forma di circolazione all'esterno ed utilizzazione delle informazioni e dei dati per finalità diverse da quelle previste dai protocolli.
 

Forlì, 15 settembre 2016
Pubblicato il 15/09/2016
Ultima modifica il 15/09/2016 alle 15:05:53

 CUSTODIA DEI VEICOLI SOTTOPOSTI ALLA CONFISCA O AL SEQUESTRO O AL FERMO AMMINISTRATIVO PER VIOLAZIONI DIVERSE DAL CODICE DELLA STRADA, AI SENSI DELLA LEGGE 24.11.81 N. 689

La Prefettura - U.T.G. di Forlì - Cesena deve provvedere, ai sensi dell'art. 8 comma 2° del D.P.R. n. 571 del 22 luglio 1982, alla ricognizione annuale dei soggetti da autorizzare per la custodia dei veicoli sottoposti a sequestro amministrativo, ai sensi della Legge n. 689 del 24/11/1981, per le violazioni diverse dal codice della strada.

Pertanto, al fine di procedere alla individuazione, anche per l'anno 2017, delle ditte abilitate alla custodia dei veicoli in argomento, si invita chiunque fosse interessato a produrre apposita domanda, in carta semplice, corredata di idonea relazione attestante i requisiti oggettivi di idoneità delle strutture utilizzate per la custodia dei veicoli in questione.

La domanda dovrà essere prodotta entro il termine perentorio del 31 ottobre 2016, utilizzando:

  1. la consegna a mano o la posta raccomandata, indirizzata a Prefettura - U.T.G. di Forlì - Cesena - Piazza Ordelaffi n. 2 - 47121 FORLÌ;
  2. il telefax all'utenza n. 0543-719666;
  3. la posta elettronica all'indirizzo e-mail protocollo.preffc(at)pec.interno.it ).
 

Forlì 10 settembre 2016

Pubblicato il :

 
Torna su