Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Forlì-Cesena

Servizi di sicurezza sussidiaria

Servizi di sicurezza sussidiaria nell'ambito dei porti, delle stazioni ferroviarie, delle stazioni delle ferrovie metropolitane e dei relativi mezzi di trasporto e depositi, nonché nell'ambito delle linee di trasporto urbano, regolamentati dal Decreto del Ministro dell'Interno n. 154/2009 e dal discendente Disciplinare tecnico adottato dal Capo della Polizia il 24 febbraio 2015.
 
Il Ministero dell'Interno, con la circolare n. 557/PAS/U/004769/12982.D(22)5 del 4 aprile 2018, ha fornito un rilevante atto di indirizzo necessario alla definitiva attuazione del quadro normativo relativo ai servizi di sicurezza sussidiaria nell'ambito dei porti, delle stazioni ferroviarie e dei relativi mezzi di trasporto e depositi, delle stazioni delle ferrovie metropolitane e dei relativi mezzi di trasporto e depositi, nonché nell'ambito delle linee di trasporto urbano.
 
Tali servizi di sicurezza sussidiaria, introdotti dall'art. 18 del D.L. n. 144/2005, sono stati regolamentati con il Decreto del Ministro dell'Interno 15/09/2009, n. 154 e con il discendente Disciplinare tecnico adottato dal Capo della Polizia in data 24 febbraio 2015.
 
Con decreto prefettizio del 21/06/2018 è stata nominata la Commissione d'esame, prevista dall'art. 6 del citato d.m. 154/2009, per la certificazione della formazione del personale addetto alle attività di sicurezza, indispensabile per lo svolgimento dei servizi in argomento.
 
I concessionari di tali servizi e gli Istituti di Vigilanza privata aventi sede direzionale in questo ambito provinciale potranno presentare a questa Prefettura (PEC: protocollo.preffc(at)pec.interno.it) le istanze di partecipazione all'esame per il personale da impiegare corredate dalla seguente documentazione:
 
- attestazione dalla quale risulti che i soggetti interessati hanno partecipato a corsi di formazione secondo i programmi e con le modalità di svolgimento previste dall'Allegato Tecnico del Disciplinare adottato dal Capo della Polizia il 24 febbraio 2015;
- dichiarazione attestante il superamento delle prove preliminari e test attitudinali di cui al punto 1.3 dell'Allegato A del d.m. Interno 154/2009, con indicazione della metodologia utilizzata per l'accertamento.
 

Data pubblicazione il 26/04/2018
Ultima modifica il 03/07/2018 alle 12:00

 
Torna su