Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Firenze

NOTIZIE

 

 VISITA DEL PAPA A BARBIANA

 

Vertice in Prefettura per organizzare la visita del Papa a Barbiana il prossimo 20 giugno.

Le prime misure relative alla sicurezza e alla viabilità della zona di Barbiana sono state definite dal comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, che si è riunito stasera a Palazzo Medici Riccardi, alla presenza del cardinale Giuseppe Betori, del comandante della Gendarmeria Vaticana, Domenico Giani, delle autorità di pubblica sicurezza presso la Santa Sede, il prefetto Gianfelice Bellesini e la dirigente Maria Rosaria Maiorino. Al tavolo, presieduto dal prefetto Alessio Giuffrida, sedevano inoltre i responsabili delle forze dell'ordine, dei Vigili del Fuoco e della polizia stradale, il sindaco di Vicchio Roberto Izzo con la polizia municipale del proprio comune, il servizio emergenza 118 dell'A.S.L. fiorentina.

Si è trattato di un incontro per preparare la visita che il Papa terrà in forma privata e riservata a Barbiana il prossimo 20 giugno. In quella occasione, il Pontefice si recherà al cimitero del piccolo borgo mugellano per rendere omaggio alla tomba di Don Lorenzo Milani. Poi visiterà la canonica e nel giardino adiacente terrà un discorso commemorativo alla presenza degli ex discepoli del religioso, di un gruppo di sacerdoti e di alcuni ragazzi ospiti di case-famiglia.

Firenze, 8 giugno 2017

 

Pubblicato il :

 RADIOGRAFIA DEGLI EVENTI ESTIVI

Concerti, show all'aperto, manifestazioni sportive e di moda all'attenzione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica che si è riunito oggi a Palazzo Medici Riccardi .

 

Bonifica delle aree, zone di prefiltraggio e controllo, piani di evacuazione, di emergenza e soccorso, impiego di steward, provvedimenti antialcol e antivetro, centri di coordinamento e monitoraggio sicurezza per ogni evento. Questi gli aspetti principali esaminati oggi alla riunione che il prefetto Alessio Giuffrida ha avuto con il sindaco Dario Nardella, i responsabili provinciali dell'ordine pubblico e dei vigili del Fuoco, la direttrice del Servizio Emergenze 118 dell'A.S.L. fiorentina e gli organizzatori delle numerose manifestazioni che si terranno a Firenze nelle prossime settimane. Sono stati analizzati i singoli piani per ciascun evento ed è stato deciso un irrobustimento generale del dispositivo di sicurezza già in atto, con l'assunzione anche di provvedimenti antialcol/vetro/lattine/materiali esplodenti e sul consumo e asporto di bevande, che saranno adottati via via prima di ogni spettacolo.

" La nostra idea non è quella di blindare le piazze , ha spiegato Giuffrida , ma di definire misure adeguate a garantire un sereno svolgimento delle manifestazioni estive. Oggi abbiamo fatto una radiografia a ciascun evento. Non è cresciuto il livello di allarme, si deve solo imparare a convivere con un sistema sicurezza rafforzato per la tranquillità di tutti".

Sono stati esaminati in particolare gli eventi di maggior richiamo di pubblico, a partire da Pitti Uomo che si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 13 al 16 giugno, al quale sono attesi 10mila espositori e 35mila visitatori. Prima di questa kermesse, il 12 giugno in piazza Pitti alle 22 si terrà uno spettacolo acrobatico, organizzato dal Centro Moda, per il quale è prevista la partecipazione di circa 10mila persone.

L'attenzione si è poi spostata sul Calcio Storico, le cui tribune in piazza Santa Croce accolgono complessivamente 4300 spettatori. Per la finale del 24 giugno e per le altre partite, oltre a specifici provvedimenti antialcol e antivetro, sono stati analizzati i varchi d'ingresso, dove saranno utilizzati metal detector su borse e zaini, la doppia cerchia di transenne per un miglior controllo del pubblico, il numero di addetti ai servizi di accoglienza, le operazioni di bonifica per mettere in sicurezza tutta l'area, il piano sanitario.

Si è poi passati ai concerti in programma al Visarno il 14, 23, 24 e 25 giugno, per i quali si aspetta da un minimo di 40 mila a un massimo di 50 mila spettatori per ciascun evento. Ogni serata inizia alle 17 e si conclude a mezzanotte; il parco delle Cascine sarà chiuso al traffico veicolare dalle ore 9 a un'ora dopo la fine del deflusso del pubblico (indicativamente le due di mattina). Circa un migliaio sono gli addetti ai servizi di controllo, protezione civile e servizio sanitario, muniti di appositi pass e facilmente identificabili. Ai quattro varchi di accesso saranno usati i metal detector e non saranno ammessi all'interno dell'ippodromo né contenitori di vetro, né lattine, né alcol. Sarà inoltre allestito un GOS collegato in ponte radio con i vari operatori per garantire interventi tempestivi in caso di necessità. Gli organizzatori hanno predisposto anche un'apposita App, denominata "Firenze Rock", che sui concerti fornisce informazioni di ogni genere. Già 27mila persone l'hanno scaricata sul proprio telefonino.

Sul fronte della viabilità è intervenuto il sindaco Dario Nardella . " Come amministrazione dobbiamo affrontare innanzitutto le criticità legate al traffico, già messo a dura prova dai lavori della tramvia. Avremo un giugno di fuoco , ha detto , e faccio un appello ai fiorentini: utilizzate il meno possibile il mezzo privato per questi eventi, altrimenti rischiamo di bloccare seriamente la città. Verrà predisposto un piano straordinario di mobilità, informeremo dettagliatamente la popolazione sulla disponibilità dei mezzi pubblici. Chiedo ai fiorentini uno sforzo in più di pazienza e disponibilità".

 

Firenze, 2 giugno 2017

 

Pubblicato il :

 
Torna su