Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Firenze

Comunicati Stampa

 

 PA E IMPRESE: ALLEATI PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

PA E IMPRESE: ALLEATI PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

A Palazzo Medici Riccardi, un confronto per individuare strategie operative comuni. Prefetto Lega: "Ripensare la relazione tra il sistema pubblico locale e gli attori produttivi per garantire benessere sociale ed economico, occupazione e sicurezza".

Condividere valori, contenuti e obiettivi allo scopo di ottenere il miglior risultato possibile per il sistema produttivo locale. Con questo obiettivo il prefetto Laura Lega ha riunito a Palazzo Medici Riccardi una rappresentanza del mondo imprenditoriale e della dirigenza degli uffici statali periferici.

Una burocrazia ridondante, complessa nelle sue articolazioni, con lunghi tempi di risposta, allontana le istituzioni statali dal mondo delle imprese e dalla società civile. Così la pubblica amministrazione viene vissuta con ostilità, anziché volano di sviluppo per il sistema economico e sociale. Da qui l'esigenza di semplificare e individuare buone prassi per garantire efficacia ed efficienza all'azione amministrativa, fattore fondamentale per la competitività e la crescita economica del territorio. Per giungere a ciò, è indispensabile che PA e imprese siano sempre più vicine per interagire in un'ottica di fattiva collaborazione. "Occorre lavorare insieme, conoscersi meglio e muoversi in un'ottica culturale diversa", ha dichiarato il prefetto Lega. "Si deve superare una narrazione antica di contrapposizione tra pubblico e privato e puntare a potenziare l'azione di sistema per generare maggiore benessere sociale ed economico per il territorio. Questo significa favorire l'occupazione e ridurre le aree di marginalità, garantendo così complessive condizioni di maggiore legalità e sicurezza".

A tal fine la Prefettura intende dare il via ad un processo di partenariato tra PA e mondo delle imprese improntato alla piena collaborazione nel rispetto delle reciproche responsabilità. Si tratta di un'esperienza già sperimentata dal Prefetto Lega nello scorso triennio e che ha dato positivi risultati, presentati anche al Forum PA 2018. Il vertice è stato occasione per l'illustrazione di tali progettualità anche grazie alla partecipazione del presidente e del direttore generale di Assindustria Veneto Centro. 

"La particolarità di queste iniziative, ha spiegato Lega, è quella di mettere insieme in un unico contenitore una visione unitaria condivisa tra pubblico e privato e di creare alleanze utili per il territorio e la collettività. Le best practice avviate allora possono fungere da guida e da stimolo. Ritengo importante ripensare la relazione tra il sistema locale pubblico e gli attori produttivi del territorio per garantire benessere sociale ed economico, occupazione e quindi sicurezza".

Alla riunione, tenutasi nel pomeriggio di ieri 15 gennaio, hanno partecipato, sul fronte delle imprese, il presidente della Camera di Commercio di Firenze, Leonardo Bassilichi, e il presidente di Confindustria Firenze, Luigi Salvadori. Per quanto riguarda le istituzioni pubbliche, erano presenti i vertici provinciali delle Forze dell'Ordine, dei Vigili del Fuoco e della Polstrada, il presidente del Tribunale di Firenze, i direttori dell'Ispettorato Territoriale del Lavoro, dell'Agenzia delle Entrate, delle Dogane, di I.N.P.S., di I.N.A.I.L. e di ARPAT, rappresentanti della Procura della Repubblica e della Motorizzazione Civile.

PA E IMPRESE: ALLEATI PER LO SVILUPPO DEL TERRITORIO

I presenti hanno condiviso ed apprezzato, in particolare, l'approccio culturale innovativo e la volontà di approfondire la conoscenza tra le esigenze del settore pubblico e quelle del mondo privato, nello spirito di un vero e proprio patto sociale. Si procederà quindi in questa direzione, con il coinvolgimento progressivo anche delle altre associazioni di categoria eventualmente interessate, puntando all'ottimizzazione organizzativa, alla semplificazione delle procedure, al miglioramento della qualità dei servizi, alla riduzione dei costi, all'aumento dei livelli di produttività e a garantire una maggiore trasparenza. "La Prefettura è a disposizione, ha concluso il prefetto Lega, anche per organizzare momenti formativi mirati, verso le imprese, sulla normativa e sugli strumenti offerti dalle diverse discipline vigenti, nel quadro di una programmazione organica".

 

Firenze, 16 gennaio 2019

Pubblicato il :

 SERVIZIO CIVILE NAZIONALE, DA QUEST'ANNO SI PUO' SVOLGERE IN PREFETTURA

Per la prima volta da quest'anno si potrà effettuare il servizio civile universale anche nelle Prefetture. Dieci posti nella sede di Firenze. Domanda entro il 30 gennaio.

Sono dieci i posti disponibili nella Prefettura di Firenze per coloro che intendono svolgere il servizio civile universale impegnandosi in programmi di carattere istituzionale. Lo ha stabilito un bando per la selezione, a livello nazionale, di 613 volontari, avvalendosi dei finanziamenti del Dipartimento per le Libertà Civili e l'Immigrazione del Ministero dell'Interno. Nella sede della Prefettura fiorentina sei posti sono riservati al progetto "Accoglienza Immigrazione" e quattro al progetto "Cittadinanza". Per partecipare alla selezione, occorre presentare domanda entro il 30 gennaio.

Al seguente link si potranno trovare informazioni dettagliate, il bando e la descrizione dei progetti:


 

Firenze, 11 gennaio 2019

 

Pubblicato il :

 COMUNE DI BARBERINO TAVARNELLE, PRONTA LA SQUADRA PREFETTIZIA

I commissari prefettizi guideranno il nuovo Comune Barberino Tavarnelle fino alle prossime elezioni amministrative.
 

 

Il prefetto Laura Lega ha firmato oggi il decreto di nomina del sub-commissario per la provvisoria gestione del nuovo Comune Barberino Tavarnelle. Si tratta di Calogero Ragusa che affiancherà il commissario Bruna Becherucci, designata dal prefetto Lega il 21 dicembre scorso, e già al lavoro dal primo gennaio. Si completa così la squadra che guiderà l'ente fino all'insediamento degli organi ordinari, che avverrà a seguito delle prossime elezioni amministrative. Becherucci e Ragusa (che ha anche le funzioni vicarie del commissario) svolgeranno i poteri assegnati al sindaco, alla giunta e al consiglio comunale e saranno coadiuvati da un comitato consultivo composto dai due sindaci che sono stati finora in carica.

La fusione dei Comuni di Barberino Val d'Elsa e di Tavarnelle Val di Pesa è stata sancita dalla legge regionale 63 del 26 novembre 2018.


Il commissario Bruna Becherucci, viceprefetto, coniugata con due figlie, laureata in Scienze Politiche all'Università degli Studi Firenze con 110 lode, master di secondo livello in "Mediazione e gestione dei conflitti", ha prestato servizio, oltre che alla Prefettura di Firenze, in quelle di Arezzo, Padova, Forlì-Cesena e Prato. A Firenze è dirigente dell'Area II Enti Locali e Consultazioni Elettorali. Nel corso della carriera, ha maturato esperienze a tutto campo nei numerosi ambiti di competenza della Prefettura, svolgendo anche, nel 2014, le funzioni di commissario prefettizio per la fusione del Comune di Castelfranco Piandiscò, in provincia di Arezzo.
 
 
 
 
 


Calogero Ragusa, laureato in Economia e Commercio all'Università di Roma "La Sapienza", dottore commercialista e revisore dei conti, è attualmente dirigente del Servizio di Contabilità e Gestione Finanziaria della Prefettura di Firenze. Ha lavorato al Ministero dell'Interno e alle Prefetture di Lucca, Pisa, Pistoia e Prato, maturando esperienze ispettive presso enti e collegi sindacali e assumendone anche la presidenza. Ha inoltre ricoperto la carica di commissario presso il Comune di Pietrasanta (Lucca) e sub-commissario a Figline e Incisa Valdarno e a Sesto Fiorentino.
 
 
 
 
 
 

Firenze, 10 gennaio 2019

 
Pubblicato il :

 
Torna su