Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Firenze

Comunicati Stampa

 

 CHIUSURA DEI SETTORI OSPITI PER EMPOLI-INTER

Deciso anche il divieto di vendita dei tagliandi ai residenti in Lombardia.

Sabato 29 dicembre, in occasione della partita di calcio "Empoli-Inter", i settori ospiti dello stadio Carlo Castellani resteranno chiusi; non potranno inoltre essere venduti i biglietti di ingresso a tutti i residenti nella regione Lombardia ed i tagliandi già venduti a tale categoria di tifosi saranno annullati e rimborsati.

Questo è quanto è stato deciso nel pomeriggio di oggi durante il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, riunitosi in Prefettura in seguito ai tragici scontri avvenuti ieri a Milano prima dell'incontro "Inter-Napoli".

La Prefettura di Firenze ha infatti disposto tali divieti ai sensi dell'art. 2 del Testo Unico delle leggi di pubblica sicurezza, accogliendo la proposta formulata dal Comitato di Analisi per la Sicurezza della Manifestazioni Sportive .

Firenze, 27 dicembre 2018
Pubblicato il :

 ATTENZIONE AI PRODOTTI PIROTECNICI

Circolare della Prefettura di Firenze per prevenire incidenti e disturbi alle fasce più deboli.

Festeggiare assicurando l'incolumità di tutti, in particolar modo dei bambini e dei soggetti più deboli. Con questo obiettivo, e fermo restando il divieto di utilizzare prodotti non muniti delle necessarie certificazioni e venduti da soggetti non autorizzati, i cittadini sono invitati a utilizzare il meno possibile i botti più pericolosi, soprattutto nei luoghi più sensibili come le piazze affollate, le aree a rischio di incendi ovvero vicine a ospedali, luoghi di culto e monumenti; privilegiare i "giochi di luce" che sono meno invasivi e rumorosi e creano minori disagi alla quiete pubblica ed agli animali domestici.

Questo il contenuto di una circolare che la Prefettura di Firenze, aderendo ad un'iniziativa di livello nazionale avviata dal Ministero dell'Interno, ha rivolto a tutti i sindaci della Città Metropolitana, chiedendo di collaborare a sensibilizzare tutti i cittadini sull'uso responsabile dei prodotti pirotecnici durante le festività natalizie e di fine anno.

L'adozione di tutte le precauzioni indicate da produttori e commercianti è fondamentale per garantire che l'utilizzo di questi strumenti possa avvenire in condizioni di assoluta sicurezza per tutti.

Firenze, 28 dicembre 2018
Pubblicato il :

 VIGILI DEL FUOCO E 118, GLI AUGURI DEL PREFETTO LEGA

Il prefetto Lega ha visitato il comando provinciale dei Vigili del Fuoco e la centrale operativa del 118 per formulare personalmente gli auguri per le prossime Festività.

Il prefetto Laura Lega si è recata stamani al comando provinciale dei Vigili del Fuoco e ha visitato la sala operativa per incontrare il personale che giorno e notte presta la sua opera " con grande spirito di servizio e di dedizione ", ha sottolineato Lega, " mettendo in campo una grande professionalità, riconosciuta da tutti e soprattutto dai cittadini che vi sono grati , ha aggiunto il prefetto, per la vostra costante presenza e per l'abnegazione che dimostrate in ogni momento della vostra attività. Vi dico grazie a nome di tutta la comunità".

Auguri di buon lavoro sono stati rivolti dal prefetto anche al personale della centrale operativa del Servizio Emergenza Sanitaria 118, che Lega ha visitato nella stessa giornata di oggi. Ricevuta dal direttore Lucia De Vito, il prefetto ha espresso a tutti gli operatori parole di gratitudine " per la grande efficienza e il forte senso di responsabilità con cui garantite i servizi di soccorso sul territorio. Il vostro è un lavoro delicato che richiede impegno, disponibilità e un'estrema competenza. "

Firenze, 21 dicembre 2018

 
Pubblicato il :

 VIGILI DEL FUOCO E 118, GLI AUGURI DEL PREFETTO LEGA

 

 

Il prefetto Lega ha visitato il comando provinciale dei Vigili del Fuoco e la centrale operativa del 118 per formulare personalmente gli auguri per le prossime Festività.

Il prefetto Laura Lega si è recata stamani al comando provinciale dei Vigili del Fuoco e ha visitato la sala operativa per incontrare il personale che giorno e notte presta la sua opera " con grande spirito di servizio e di dedizione ", ha sottolineato Lega, " mettendo in campo una grande professionalità, riconosciuta da tutti e soprattutto dai cittadini che vi sono grati , ha aggiunto il prefetto, per la vostra costante presenza e per l'abnegazione che dimostrate in ogni momento della vostra attività. Vi dico grazie a nome di tutta la comunità".

Auguri di buon lavoro sono stati rivolti dal prefetto anche al personale della centrale operativa del Servizio Emergenza Sanitaria 118, che Lega ha visitato nella stessa giornata di oggi. Ricevuta dal direttore Lucia De Vito, il prefetto ha espresso a tutti gli operatori parole di gratitudine " per la grande efficienza e il forte senso di responsabilità con cui garantite i servizi di soccorso sul territorio. Il vostro è un lavoro delicato che richiede impegno, disponibilità e un'estrema competenza. "

Firenze, 21 dicembre 2018

Pubblicato il :

 FESTIVITA', GLI AUGURI DEL PREFETTO

 

Il prefetto Laura Lega è andata a salutare il personale impegnato nelle sale operative delle forze dell'ordine.

Il prefetto Laura Lega si è recata stamani a visitare le sale operative della Questura, dell'Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza per portare i suoi auguri al personale delle forze dell'ordine impegnato H24 per garantire il controllo del territorio. "Donne e uomini, ha detto il prefetto, che costituiscono il cuore pulsante di quell'attività che fornisce la massima operatività a un sistema articolato e complesso. A tutti loro un sentito ringraziamento per il servizio reso a beneficio di tutta la comunità". Ad accogliere il prefetto erano presenti, nelle rispettive sedi, il questore Alberto Intini, il comandante provinciale dei Carabinieri Giuseppe De Liso e il comandante provinciale della Guardia di Finanza Benedetto Lipari.

Firenze, 20 dicembre 2018

Pubblicato il :

 SICUREZZA DISCOTECHE, RIUNITO IL TAVOLO REGIONALE

 

 

Riunione a Palazzo Medici Riccardi con il presidente della Regione Enrico Rossi. Delineata strategia regionale di intervento.

 

Rafforzamento dei controlli da parte delle commissioni comunali e provinciali di pubblico spettacolo, verifica della possibilità da parte dei sindaci di adottare ordinanze contingibili e urgenti per vietare gli spray, formazione specifica degli addetti ai servizi di controllo, conta-persone e metal detector palmari agli ingressi, bollino blu per i locali virtuosi. Sono numerose le ipotesi di intervento per accrescere la sicurezza nei locali di intrattenimento, emerse al tavolo che il prefetto Laura Lega ha convocato oggi a Palazzo Medici Riccardi. Vi hanno partecipato il presidente della Regione Enrico Rossi, i prefetti della Toscana, un rappresentante del comandante regionale dei Vigili del Fuoco, il vice presidente regionale di Anci e i rappresentanti regionali delle organizzazioni dei gestori di discoteche e dei servizi di controllo delle attività di intrattenimento e spettacolo.
 

Oggi è stata la giornata dell'ascolto di tutte le voci in campo per delineare meglio le criticità del settore e per poi tarare le misure necessarie a garantire più sicurezza nei locali. È stata definita una prima strategia di lavoro che verrà studiata nel dettaglio da tutte le componenti del tavolo, in modo che nella prossima riunione, fissata per la metà di gennaio, sia possibile elaborare un vero e proprio "Piano di interventi per il 2019". "E' importante il gioco di squadra, ha spiegato il prefetto Laura Lega, e una completa condivisione da parte di tutti gli attori delle misure da mettere in campo. L'attenzione è sempre stata massima, ma i rischi sono dietro l'angolo e occorre giocare d'anticipo, lavorando molto di più sulla prevenzione".

Il presidente Enrico Rossi ha manifestato la massima disponibilità della Regione e dei suoi servizi sanitari a rafforzare i controlli e ha posto l'accento sull'aspetto educativo, proponendo di avviare un'attività preventiva fuori dai locali, con la collaborazione delle A.S.L., per informare i giovani sulle conseguenze dell'abuso di alcol e dell'uso di droga e sui comportamenti sessuali.

Tre i punti essenziali su cui il tavolo ha deciso di intervenire. Prima di tutto, verranno potenziati i controlli che saranno resi più incisivi e costanti e che saranno effettuati anche con il supporto delle forze di polizia e con il concorso delle Aziende Sanitarie e dei Vigili del Fuoco. Secondo punto: per garantire la sicurezza interna, la capienza dei locali deve rispettare strettamente le norme e su questo aspetto le commissioni di vigilanza comunali e provinciali, che hanno un ruolo essenziale, intensificheranno le verifiche. "Non tanto come prova muscolare, ha sottolineato il prefetto Lega, ma soprattutto con l'intento di accompagnare chi fa intrattenimento, in modo da fornire un bagaglio professionale aggiuntivo". Terzo: i gestori dei locali dovranno calibrare il numero degli addetti ai controlli in base alle caratteristiche infrastrutturali e logistiche dei propri locali e al tipo di spettacolo. Inoltre, qualche giorno prima di un evento che richiama molto pubblico, dovranno comunicare l'avvenimento alla questura in modo che siano predisposti gli adeguati servizi per garantire la sicurezza esterna.

Sul fronte della gestione delle situazioni di panico, si è parlato della possibilità di trasmettere, nel corso delle serate, un breve video per illustrare alla clientela le modalità di comportamento in caso di criticità, come black-out improvvisi. A questo riguardo sarà importante che sia resa sempre ben visibile una segnaletica interna per indicare le uscite di sicurezza. Sarà quindi molto utile una autovalutazione da parte del gestore delle misure adottate nel proprio locale allo scopo di apportarvi le necessarie modifiche.

Per quanto riguarda la formazione specifica degli addetti ai servizi di controllo, i Vigili del Fuoco hanno dato la disponibilità ad essere presenti, con la loro competenza e professionalità, nei corsi formativi.

Si è parlato infine degli spray, il cui uso improprio ha causato le tragiche vicende di piazza San Carlo a Torino e della discoteca a Corinaldo. Sono strumenti considerati non offensivi e non possono essere vietati, ma può essere inibito il loro ingresso nei locali. Saranno pertanto verificate le migliori modalità di intervento.

"Oggi abbiamo messo a fuoco una serie di interventi, ha concluso il prefetto Lega, ma per migliorare ulteriormente la sicurezza nei locali di intrattenimento occorre anche un salto culturale. E' indispensabile che vi sia una condivisione delle responsabilità da parte dei gestori che devono partecipare in maniera sempre più attiva, garantendo il massimo rispetto delle regole".

Firenze, 19 dicembre 2018
Pubblicato il :

 RIFIUTI, MONITORAGGIO SITI DI STOCCAGGIO

 

Riunione a Palazzo Medici Riccardi per fare il punto sull'attuale situazione in provincia. A breve georeferenziazione dei siti da parte di Arpat.

 

Si è riunito oggi in Prefettura il tavolo di lavoro permanente per il monitoraggio dei siti di stoccaggio dei rifiuti, presieduto dal Prefetto Laura Lega e con la partecipazione di rappresentanti dell'Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Stradale, Vigili del Fuoco, Ispettorato territoriale del lavoro di Firenze ARPAT e Dipartimento di prevenzione dell'Azienda USL Toscana Centro.

Il tavolo, istituito lo scorso settembre per garantire il coordinamento delle iniziative in materia, ha fatto il punto sui dati attualmente disponibili, concernenti i siti presenti in provincia, che risultano complessivamente 234. Alla luce delle nuove competenze attribuite ai prefetti e degli adempimenti previsti dalla legge 132/2018 (conversione del decreto legge 4 ottobre 2018 n. 113), il Prefetto ha anticipato una circolare ai gestori dei siti di stoccaggio per richiamarli all'obbligo di adozione dei piani di emergenza interni entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge; tali piani costituiranno la base per la redazione dei piani di emergenza esterna di competenza della Prefettura.

ARPAT si è impegnata a redigere una georeferenziazione aggiornata dei siti di stoccaggio, che sarà utile anche per il piano coordinato di controllo del territorio.

Il tavolo si riunirà nuovamente dopo la metà di gennaio per una ricognizione dettagliata dei controlli già posti in essere dai singoli Uffici e Comandi e per la pianificazione coordinata dei successivi interventi da adottare in materia.

Firenze, 17 dicembre 2018

 

Pubblicato il :

 SICUREZZA IN DISCOTECA

 

Il prefetto Lega convoca i responsabili della sicurezza e i gestori dei locali della provincia di Firenze.

 

 

Rispetto delle regole e delle autorizzazioni, caratteristiche logistiche e capienza dei locali, verifica degli accessi, formazione specifica e periodica degli addetti ai servizi di controllo per gestire le situazioni di panico, piani di evacuazione, vie di esodo e uscite di emergenza.

La sicurezza a tutto tondo nelle discoteche e nei locali di intrattenimento della provincia di Firenze è stata esaminata oggi in Prefettura nel corso della riunione cabina di regia prevista per l'attuazione protocollo sottoscritto tra la Prefettura e i gestori dei locali nel novembre 2016, che prevedeva una serie di impegni reciproci allo scopo di prevenire situazioni di illegalità e circoscrivere gli eventuali comportamenti inopportuni e violenti da parte della clientela.

Tra le misure considerate: la predisposizione di veri e propri piani preventivi per la gestione delle emergenze nei locali, anche con l'individuazione di un soggetto che in caso di criticità indichi come e quando intervenire, un maggior coordinamento tra gli addetti ai servizi di controllo e le forze dell'ordine, la formazione specifica degli addetti per gestire le situazioni di panico collettivo e l'avvio di campagne di informazione nelle scuole per sensibilizzare i giovani sui comportamenti da tenere in caso di emergenza. Queste proposte confluiranno in un atto aggiuntivo al protocollo vigente che verrà sottoscritto nelle prossime settimane.

" Divertirsi in sicurezza è l'obiettivo che dobbiamo garantire ai nostri giovani - ha detto il prefetto Lega - e siamo convinti di poterlo centrare con il gioco di squadra e la collaborazione di istituzioni e gestori dei locali pubblici" .

La sicurezza nelle discoteche e nei locali di pubblico intrattenimento sarà trattata anche a livello regionale nell'ambito di un incontro, previsto la prossima settimana, tra i prefetti della Toscana, il presidente della Regione Enrico Rossi e il Presidente di Anci Toscana. Matteo Biffoni.

 

Firenze, 14 dicembre 2018

Pubblicato il :

 FESTIVITA', PRONTO IL PIANO DI SICUREZZA - OCCUPAZIONI ABUSIVE PARTE CABINA DI REGIA

 

 

Rafforzati i controlli su tutto il territorio e in particolare nel centro storico e nelle principali piazze cittadine. Il prefetto Lega: "Lavoriamo per garantire a tutti di trascorrere le feste in serenità".

Prima riunione oggi in Prefettura della cabina di regia sulle occupazioni abusive, prevista dal nuovo decreto sicurezza

Potenziata la vigilanza su tutti gli obiettivi sensibili e sulle zone cittadine di maggiore aggregazione, in particolare piazze del centro storico e mercatini natalizi. Questa la decisione presa durante il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica riunitosi stamani a Palazzo Medici Riccardi e presieduto dal prefetto Laura Lega. Nella riunione, a cui hanno partecipato gli assessori del comune di Firenze Federico Gianassi e Sara Funaro e i vertici delle forze dell'ordine e dei vigili del fuoco, è stata svolta un'accurata valutazione della situazione, in linea con le indicazioni diramate dal Viminale. Particolare attenzione è stata dedicata anche agli eventi di pubblico spettacolo organizzati in occasione delle prossime festività ed è stato deciso che nelle manifestazioni a maggior afflusso di pubblico sarà vietata l'introduzione di bottiglie di vetro, di bombolette spray con sostanze urticanti e di petardi e giochi pirotecnici: mentre bottiglie e bombolette spray potranno essere depositate in appositi contenitori predisposti dagli organizzatori, chi si presenterà con i petardi in tasca dovrà tornare a casa, perché gli artifici pirotecnici non si possono accumulare. Petardi vietati anche nelle principali piazze cittadine e nelle vie più frequentate del centro storico nella notte dell'ultimo dell'anno, a tutela della sicurezza di tutti.

" Non ci sono al momento particolari situazioni di allarme. Abbiamo come ogni anno fatto il punto della situazione e potenziato le misure già in atto - ha spiegato il prefetto Lega - perché tutti i fiorentini e i turisti che arriveranno in città possano godersi le prossime feste in serenità ".

Questa mattina in Prefettura si è tenuta anche la prima riunione della cabina di regia sulle occupazioni abusive prevista dal decreto sicurezza. E' stato fatto il punto della situazione degli immobili occupati per una condivisone delle linee strategiche volte a garantire le misure di tutela in favore delle persone in condizioni di fragilità (minori, disabili, malati) quando viene effettuato lo sgombero. Hanno partecipato, tra gli altri, l'assessore regionale Vittorio Bugli, il sindaco metropolitano Dario Nardella, l'assessore del comune di Firenze Sara Funaro, gli assessori di comuni della provincia interessati dal fenomeno e l'agenzia del demanio. " La necessità di procedere allo sgombero degli immobili occupati - ha detto Lega - impone di individuare un percorso d'azione preciso e partecipato, tale da garantire che le operazioni avvengano nella massima sicurezza per tutti, occupanti e cittadini. La cabina di regia che si è insediata oggi costituisce importante strumento per la programmazione e la gestione delle soluzioni alloggiative temporanee per i soggetti vulnerabili ".

Firenze, 14 dicembre 2018

Pubblicato il :

 PREFETTO INCONTRA AMBASCIATORE USA

 

 

A Palazzo Medici Riccardi l'ambasciatore Usa in Italia Lewis M. Eisenberg.

 

Il prefetto Laura Lega ha ricevuto oggi a Palazzo Medici Riccardi l'ambasciatore
degli Stati Uniti d'America in Italia, Lewis M. Eisenberg. Il diplomatico era accompagnato dal console generale a Firenze, Benjamin V. Wohlauer.


E' stato un incontro molto cordiale, durante il quale si è parlato di numerosi argomenti, tra cui turismo e relazioni commerciali, ma l'accento è stato posto sui temi della sicurezza che costituiscono una delle principali priorità. "Credo molto nella prevenzione, ha dichiarato il prefetto, e gli ottimi rapporti avviati con il console, fin dal momento del mio arrivo a Firenze, consentiranno di intraprendere una proficua partnership nell'interesse dei cittadini americani che visitano e soggiornano nella nostra città". E' già in fase di realizzazione, ha spiegato il prefetto all'ambasciatore, un progetto che riguarda gli studenti statunitensi che in numero sempre crescente trascorrono un periodo di istruzione a Firenze. Verranno presto messi a punto dei percorsi per guidarli ad amare sempre più la Toscana e a conoscere, in particolare, le eccellenze del territorio fiorentino, in specie il mondo del vino con l'obiettivo di insegnare ai giovani americani ad apprezzare uno dei principali prodotti locali e farne un uso consapevole e responsabile. Un'altra iniziativa sarà avviata con i grandi musei della città per accompagnare i turisti nell'essere fruitori accorti di un patrimonio artistico e culturale unico al mondo.

Prefetto e ambasciatore hanno discusso anche di immigrazione e il diplomatico statunitense ha sottolineato che l'Italia ha saputo gestire le politiche di accoglienza senza mai perdere di vista l'aspetto umanitario e che ciò la rende un esempio per gli altri Paesi. "E' un orgoglio italiano, ha detto il prefetto Lega, coniugare solidarietà e sicurezza".

Firenze, 13 dicembre 2018

 

 

Pubblicato il :

 I NUOVI CAVALIERI, UFFICIALI E COMMENDATORI

 

 

 

 

Consegnate oggi le onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Prefetto Lega: "Valorizziamo esempi di impegno e responsabilità professionale quali modelli positivi per i nostri giovani".

 

Sono state 23 le onorificenze dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana - OMRI consegnate oggi nel corso di una cerimonia organizzata dal prefetto Laura Lega a Palazzo Medici Riccardi, svoltasi alla presenza delle autorità civili e militari. Sono stati premiati imprenditori, professionisti, manager dello spettacolo, funzionari pubblici, militari, vigili del fuoco. Un mondo variegato di cittadini a cui il Capo dello Stato ha conferito l'elevato riconoscimento per essersi distinti con impegno e qualità professionali nel proprio ambito lavorativo o per aver operato con particolari fini sociali e umanitari.

I diplomi sono state assegnati dal prefetto Laura Lega e dai sindaci dei comuni di residenza degli insigniti (Firenze, Borgo San Lorenzo, Fiesole, Fucecchio, Montespertoli, Sesto Fiorentino, Signa e Vinci).

All'inizio della cerimonia il prefetto ha rivolto un saluto agli insigniti. " Il riconoscimento dell'impegno e delle qualità professionali deve essere non solo meritata gratificazione per il singolo, ha sottolineato Lega, ma soprattutto positivo esempio per la comunità e, in particolare, paradigma di riferimento per i nostri giovani, più esposti oggi al rischio di essere attratti da modelli negativi. Il conferimento delle onorificenze riveste un valore importante perché promuove il merito, l'impegno e la responsabilità" .

Sono poi intervenuti il presidente del consiglio regionale Eugenio Giani e l'assessore del comune di Firenze Federico Gianassi, che ha portato anche il saluto del sindaco metropolitano Dario Nardella.

Con l'obiettivo di ricordare quanto siano premianti, anche attraverso pubblici riconoscimenti, le capacità professionali e l'impegno profuso nei propri settori di attività, il prefetto Lega ha voluto invitare alla cerimonia di oggi Benedetta Nacmias, docente di Neurologia, e Linda Vignozzi, docente di Endocrinologia. Le due brillanti scienziate, che sono state accolte dai presenti con un prolungato e caloroso applauso, sono entrate a far parte, pochi mesi fa, della "Top Italian Women Scientists 2018", promossa dall'Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda), che riunisce 94 eccellenze al femminile.

A testimonianza, poi, della possibilità di conciliare lo studio con un intenso impegno sportivo ad altissimi livelli, rappresentando un positivo esempio di eccellenza, il prefetto Lega ha invitato il giovane Federico Dini, campione mondiale di canottaggio nella categoria juniores nel 2017 e 2018 e studente liceale al quinto anno.

 

Elenco dei 23 insigniti:

Cavalieri : Paolo Bacciotti, Claudio Bertini, Simone Ciampi, Antonio Cinelli, Fabio Cinelli, Giovanni Cucchetti, Luigi D'Angelo, Elettra Dato, Francesco Di Gangi, Carlo Federici, Nicola Fredducci, Antonio Giardino, Massimo Gramigni, Paolo Innocenti, Maurizio Maleci, Giancarlo Mascio, Bruno Mezzatesta, Francesco Sulfaro, Raffaele Viggiani

Ufficiali : Paolo Barberis, Osama Rashid

Commendatori : Silvano Simone Bettini, Adele Scafa

 

Firenze, 7 dicembre 2018

Pubblicato il :

 
Torna su