]]>

Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Firenze


Comunicati Stampa

 

 STAZIONE SANTA MARIA NOVELLA, OSSERVATA SPECIALE

 
Messo a punto un nuovo piano di controllo. Varratta: “Non è un problema di sicurezza, ma di accattonaggio molesto. Vogliamo che la stazione torni ad essere un fiore all’occhiello”.
   
Riparte con più forza la sorveglianza della stazione di Santa Maria Novella per dare tranquillità ai viaggiatori e al personale ferroviario. Saranno effettuati controlli ai binari e agli ingressi, pattugliati l’atrio e la biglietteria, chiusi i sottopassi. Lo ha deciso il comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica che si è riunito stamani a Palazzo Medici Riccardi. Insieme al prefetto Luigi Varratta e ai vertici provinciali delle forze dell’ordine e al dirigente della Polfer Armando Nanei, erano presenti il vice sindaco Dario Nardella con la comandante della polizia municipale Antonella Manzione, e rappresentanti di Trenitalia e Rfi. E’ stato fatto il punto della situazione che era migliorata dopo i blitz disposti dalla questura, ma che negli ultimi giorni è tornata ad aggravarsi. Non tanto sotto il profilo dei reati, non è stato registrato infatti un aumento né di furti né scippi, quanto piuttosto il ripetersi verso i viaggiatori di comportamenti molesti, talvolta anche arroganti, ma che non sconfinano in ambito penale, da parte di un gran numero di mendicanti, in particolare di etnia rom. “ Si tratta soprattutto di un problema di vivibilità e di decoro ha sottolineato Varratta la stazione è il primo punto di contatto con la città, è il nostro biglietto da visita. Abbiamo condiviso la necessità di fare uno sforzo maggiore perché Santa Maria Novella torni ad essere un fiore all’occhiello. Quindi proseguiranno e in maniera pressante i controlli, effettuati in sinergia tra il personale di Ferrovie, Polfer e forze di polizia con compiti precisi che saranno definiti nei prossimi giorni al tavolo tecnico del questore e messi in campo a partire da lunedì prossimo. L’idea è quella di una continua azione di contrasto nei confronti dei mendicanti in modo da scoraggiare la loro presenza alla stazione. I controlli si concentreranno soprattutto ai binari dell’Alta Velocità e alle biglietterie automatiche. Il personale di Ferrovie, con il supporto della Polfer, effettuerà un filtro costante alla testa delle piattaforme di arrivo e partenza dei treni, impedendo l’accesso a chi non ha titolo di starvi o arreca disturbo. Altre squadre, sempre miste, pattuglieranno l’atrio e la galleria e anche gli ingressi della stazione saranno presidiati. “ La strategia che abbiamo delineato oggi vuole soprattutto contrastare questo continuo accattonaggio ha spiegato Varratta - strumenti repressivi non ce ne sono, non siamo in presenza di reati. Tra l’altro, le persone fermate finora non avevano precedenti penali nella maggior parte dei casi. Una è stata controllata ben ventinove volte, in tutto sono stati emessi quattordici fogli di via. Continueremo così, in modo serrato ”. Più attenzione anche agli abusivi e ai senza tetto che stazionano dentro e fuori Santa Maria Novella. Il Comune, che ha attivato all’esterno un presidio costante di vigili urbani, ha ribadito di essere disponibile a intervenire con i servizi sociali, come già fatto in passato, riaprendo il tavolo con Ferrovie. “Il nuovo dispositivo è un esperimento ha concluso Varratta - tra qualche settimana tireremo le somme. Se non funziona, aggiusteremo il tiro ”.  
Firenze, 20 febbraio 2014
Pubblicato il 20/02/2014 ultima modifica il 07/03/2014 alle 12:27:47

 ELEZIONI 2014, SI PARTE

 
In arrivo la prima scadenza per i cittadini dell’Unione europea, residenti in provincia di Firenze: per votare per i membri italiani al Parlamento Europeo, va presentata domanda entro il 24 febbraio. Sul sito della Prefettura attivato lo “Speciale Elezioni 2014” con tante informazioni utili. Alle prossime amministrative in provincia di Firenze voteranno 900mila cittadini .
 
Si è già avviata la macchina elettorale della Prefettura in vista delle elezioni europee e amministrative del prossima primavera. Tante le scadenze in arrivo e sul sito www.prefettura.it/firenze è stato attivato lo “ Speciale Elezioni 2014 ” con tutte le informazioni utili. Il primo appuntamento importante riguarda i cittadini di altri paesi europei, abitanti in provincia di Firenze, che vogliono votare per i membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia: hanno tempo fino al 24 febbraio per iscriversi in un’apposita “lista aggiunta” del Comune di residenza, facendo domanda al sindaco. Se si fossero già registrati in occasione di precedenti elezioni, non occorre presentare una nuova richiesta.
 
Per le elezioni amministrative, si voterà in tutti i comuni della provincia di Firenze tranne che a Campi Bisenzio, Impruneta, Marradi, Reggello e Rignano sull’Arno. Complessivamente sono interessati alla consultazione circa 900mila cittadini.
Lo “Speciale Elezioni 2014”, in continuo aggiornamento, conterrà le notizie indispensabili per i partiti e movimenti politici: sulla comunicazione politica, la propaganda elettorale, sulla presentazione delle candidature, la normativa e le circolari che regolano tutto il procedimento. Ma sarà utile anche ai cittadini che potranno sapere quando e come votare, cosa fare se si perde la tessera elettorale e tanto altro ancora. Presto sarà inserito anche il link al’ Archivio storico delle elezioni , la banca dati online del ministero dell’Interno nella quale sono consultabili tutti i risultati elettorali dall’Assemblea costituente del 1946 fino ad oggi.
Firenze, 11 febbraio 2014
Pubblicato il 11/02/2014 ultima modifica il 20/02/2014 alle 17:35:34

 



Torna su